Giro del mondo: Australia - Papua Nuova Guinea - Giappone - Corea del Sud - Taiwan - Hong Kong - Vietnam - Singapore - Malesia - Sri Lanka - India - Oman - Giordania - Grecia - Italia

Super richiesta 15 prenotazioni nelle ultime 36 ore
13 persone stanno guardando questa crociera

Crociera Costa Deliziosa con imbarco da Sydney
Partenza 05 marzo 2020, Arrivo 26 aprile 2020

Compagnia: Costa Crociere
Nave: Costa Deliziosa
Durata: 52 Notti
Imbarco: Sydney
Partenza: 05 marzo 2020
Arrivo: 26 Aprile 2020
Codice: DE52200305
Solo 3 cabine rimaste sul nostro sito
Prezzo per Persona Tasse Incluse
Il prezzo indicato si riferisce alla quota per adulto in cabina doppia. Alcuni prezzi possono riferirsi a Promozioni con disponibilità limitata.
Per ricevere le Promozioni:
Australia Giorno 1
Sydney

Arrivo: - Partenza: -
sydney
Australia Giorno 2
Sydney

Arrivo: - Partenza: 13:00
sydney
Giorno 3
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 4
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Australia Giorno 5
Cairns

Arrivo: 08:00 Partenza: 19:00
cairns
Giorno 6
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 7
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Papua Nuova Guinea Giorno 8
Rabaul

Arrivo: 08:00 Partenza: 17:00
rabaul
Giorno 9
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 10
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 11
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 12
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 13
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giappone Giorno 14
Kobe

Arrivo: 07:00 Partenza: 20:00
kobe
Giorno 15
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giappone Giorno 16
Nagasaki

Arrivo: 09:00 Partenza: 18:00
nagasaki
Corea del Sud Giorno 17
Busan

Arrivo: 08:00 Partenza: 17:00
busan
Giorno 18
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 19
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Taiwan Giorno 20
Keelung

Arrivo: 07:00 Partenza: 19:00
keelung
Giorno 21
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Hong Kong Giorno 22
Hong Kong

Arrivo: 07:00 Partenza: -
hong-kong
Hong Kong Giorno 23
Hong Kong

Arrivo: - Partenza: 18:00
hong-kong
Giorno 24
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Vietnam Giorno 25
Nha Trang

Arrivo: 08:00 Partenza: 17:00
nha-trang
Vietnam Giorno 26
Phu My

Arrivo: 08:00 Partenza: 20:00
phu-my
Giorno 27
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Singapore Giorno 28
Singapore

Arrivo: 07:00 Partenza: -
singapore
Singapore Giorno 29
Singapore

Arrivo: - Partenza: 14:00
singapore
Malesia Giorno 30
Port Kelang

Arrivo: 08:00 Partenza: 18:00
port-kelang
Malesia Giorno 31
Penang

Arrivo: 08:00 Partenza: 16:00
penang
Giorno 32
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 33
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Sri Lanka Giorno 34
Colombo

Arrivo: 09:00 Partenza: 19:00
colombo
Giorno 35
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
India Giorno 36
Mormugao

Arrivo: 08:00 Partenza: 18:00
mormugao
India Giorno 37
Bombay

Arrivo: 09:00 Partenza: 20:00
bombay
Giorno 38
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 39
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Oman Giorno 40
Salalah

Arrivo: 09:00 Partenza: 22:00
salalah
Giorno 41
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 42
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 43
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 44
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giordania Giorno 45
Aqaba

Arrivo: 07:00 Partenza: 23:00
aqaba
Giorno 46
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 47
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Giorno 48
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Grecia Giorno 49
Atene

Arrivo: 06:00 Partenza: 18:00
atene
Grecia Giorno 50
Heraklion

Arrivo: 08:00 Partenza: 18:00
heraklion
Grecia Giorno 51
Katakolon

Arrivo: 08:00 Partenza: 17:00
katakolon
Giorno 52
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Italia Giorno 53
Venezia

Arrivo: 09:00 Partenza: -
venezia
Costa Deliziosa-1 Costa Deliziosa-2 Costa Deliziosa-3 Costa Deliziosa-4 Costa Deliziosa-5 Costa Deliziosa-6 Costa Deliziosa-7 Costa Deliziosa-8

Scopri Costa Deliziosa, una nave davvero sorprendente!

Costa Deliziosa, nave gemella di Costa Luminosa, non é solo un nome ma si tratta di un gioiello, un nuovo diamante della flotta, nata per darvi un'esperienza sensoriale unica. Caratterizzata da una personalità impetuosa, su Costa Deliziosa, ogni cosa é dedicata al piacere degli ospiti: l'arredamento, la maestria dei grandi chef, ricchi buffet, elegante bar, divertimento reale e virtuale, centro benessere, arte e innovazione. Un uso sapiente di luci e di design mette in evidenza tutte le forme, creati con materiali preziosi ed eleganti.
Tutte le cabine sono accoglienti e funzionali, pieni di comfort e servizi degni dei migliori hotel. Quasi tutte le sistemazioni sono dotate di letto matrimoniale e letto convertibile, alcune cabine sono comunicanti tra loro, particolarmente destinate per le famiglie in vacanza.
Costa Deliziosa ti offre cabine anche nell’area Samsara, ovvero l’esclusivo centro benessere, dove potrai vivere esperienze di relax indimenticabile per rigenerarti e dimenticare la tua vita a terra. La nave offre un'ampia scelta per quanto riguarda la varietà culinaria e i locali in cui trascorrere le tue serate a bordo. Puoi scegliere tra gli 11 bar disponibili e l’esclusivo Cigar Lounge per l’aperitivo o il dopo cena.
Vivi un’esperienza ultrasensoriale e prenditi cura del tuo corpo nella Spa, sviluppata su due piani e dotata di palestra, terme, piscina per la talassoterapia, vasche idromassaggio, piscina col il tetto semovente.

Dati Tecnici
Anno costruzione: 2010
N° Ospiti: 2826
N° Equipaggio: 934
N° Ponti: 17
Stazza: 92600 tonnellate
Lunghezza: 294.00 metri
Larghezza: 32.00 metri
Velocità crociera: 23 nodi
Servizi
Giardino infanzia
Zona bambini
Piscina bambini
Servizio 24h
Cassaforte in cabina
Telefono in cabina
Interna Classic Interna Classic

Interna Classic (IC)


Le cabine interne sono ideali per chi desidera stare attento al prezzo e vivere al massimo gli ambienti della nave. All'interno troverai:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

 

 

Interna Interna

Interna (IN)


Le cabine interne sono ideali per chi desidera stare attento al prezzo e vivere al massimo gli ambienti della nave. All'interno troverai:


- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Interna Premium Interna Premium

Interna Premium (IP)


Le cabine interne sono ideali per chi desidera stare attento al prezzo e vivere al massimo gli ambienti della nave. All'interno troverai:


- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Interna Basic Interna Basic

Interna Basic (IV)


Le cabine interne sono ideali per chi desidera stare attento al prezzo e vivere al massimo gli ambienti della nave. All'interno troverai:


- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Interna Samsara Interna Samsara

Interna Samsara (SI)


Le cabine sono fornite di:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Inoltre su questa cabina Samsara

- Filtro doccia purificante
- Diffusore di essenze
- Bilancia pesa persona
- Bollitore con una selezione di tè aromatici

 

 

Esterna Classic Esterna Classic

Esterna Classic (EC)


Le cabine esterne regalano ai propri ospiti paesaggi spettacolari e illuminano di luce naturale la cabina rendendo ancora più speciale la crociera.

Le cabine esterne sono fornite di:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Esterna Premium Esterna Premium

Esterna Premium (EP)


Le cabine esterne regalano ai propri ospiti paesaggi spettacolari e illuminano di luce naturale la cabina rendendo ancora più speciale la crociera.

Le cabine esterne sono fornite di:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Esterna Esterna

Esterna (ET)


Le cabine esterne regalano ai propri ospiti paesaggi spettacolari e illuminano di luce naturale la cabina rendendo ancora più speciale la crociera.

Le cabine esterne sono fornite di:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Esterna Basic Esterna Basic

Esterna Basic (EV)


Le cabine esterne regalano ai propri ospiti paesaggi spettacolari e illuminano di luce naturale la cabina rendendo ancora più speciale la crociera.

Le cabine esterne sono fornite di:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Balcone

Balcone (BA)


Questa cabina con balcone offre:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

oltre a un magnifico balcone da cui sentire l'odore del mare e poter ammirare i paesaggi della tua crociera.

Balcone Classic Balcone Classic

Balcone Classic (BC)


Questa cabina con balcone offre:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

oltre a un magnifico balcone da cui sentire l'odore del mare e poter ammirare i paesaggi della tua crociera.

Questa cabina potrebbe avere la vista ostruita.

Balcone Premium Balcone Premium

Balcone Premium (BP)


Questa cabina con balcone offre:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

oltre a un magnifico balcone da cui sentire l'odore del mare e poter ammirare i paesaggi della tua crociera.

Esterna con Balcone Basic Esterna con Balcone Basic

Esterna con Balcone Basic (BV)


Questa cabina con balcone offre:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

oltre a un magnifico balcone da cui sentire l'odore del mare e poter ammirare i paesaggi della tua crociera.

Questa cabina potrebbe avere la vista ostruita.

Balcone Samsara Balcone Samsara

Balcone Samsara (SB)


Questa cabina con balcone offre:

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

oltre a un magnifico balcone da cui sentire l'odore del mare e poter ammirare i paesaggi della tua crociera.

Le cabine Samsara inoltre includono:

- Filtro doccia purificante
- Diffusore di essenze
- Bilancia pesa persona
- Bollitore con una selezione di tè aromatici

 

Gran Suite Gran Suite

Gran Suite (GS)


Le Suite offrono molti vantaggi tra cui una bottiglia di spumante Ferrari, un cestino di frutta riassortito ogni giorno, jacuzzi, sali da bagno, accappatoio e ciabattine e il pillow menù per scegliere il tuo cuscino preferito.

- Maggiordomo dedicato
- Imbarco e sbarco prioritario, area VIP riservata nel terminal
- Ogni colazione, pranzo e cena servita al ristorante dedicato ai soli ospiti delle suite
- Pacchetto bevande "Intenditore"
- Prima fila riservata a teatro
- Inviti personalizzati ad eventi speciali
- Speciale accesso per un giorno intero, all'area termale della nave

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Mini Suite Mini Suite

Mini Suite (MS)


Le Suite offrono molti vantaggi tra cui una bottiglia di spumante Ferrari, un cestino di frutta riassortito ogni giorno, jacuzzi, sali da bagno, accappatoio e ciabattine e il pillow menù per scegliere il tuo cuscino preferito.

- Maggiordomo dedicato
- Imbarco e sbarco prioritario, area VIP riservata nel terminal
- Ogni colazione, pranzo e cena servita al ristorante dedicato ai soli ospiti delle suite
- Pacchetto bevande "Intenditore"
- Prima fila riservata a teatro
- Inviti personalizzati ad eventi speciali
- Speciale accesso per un giorno intero, all'area termale della nave

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Panorama Suite Panorama Suite

Panorama Suite (PS)


Le Suite offrono molti vantaggi tra cui una bottiglia di spumante Ferrari, un cestino di frutta riassortito ogni giorno, jacuzzi, sali da bagno, accappatoio e ciabattine e il pillow menù per scegliere il tuo cuscino preferito.

- Maggiordomo dedicato
- Imbarco e sbarco prioritario, area VIP riservata nel terminal
- Ogni colazione, pranzo e cena servita al ristorante dedicato ai soli ospiti delle suite
- Pacchetto bevande "Intenditore"
- Prima fila riservata a teatro
- Inviti personalizzati ad eventi speciali
- Speciale accesso per un giorno intero, all'area termale della nave

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Suite Con Balcone Suite Con Balcone

Suite Con Balcone (S)


Le Suite offrono molti vantaggi tra cui una bottiglia di spumante Ferrari, un cestino di frutta riassortito ogni giorno, jacuzzi, sali da bagno, accappatoio e ciabattine e il pillow menù per scegliere il tuo cuscino preferito.

- Maggiordomo dedicato
- Imbarco e sbarco prioritario, area VIP riservata nel terminal
- Ogni colazione, pranzo e cena servita al ristorante dedicato ai soli ospiti delle suite
- Pacchetto bevande "Intenditore"
- Prima fila riservata a teatro
- Inviti personalizzati ad eventi speciali
- Speciale accesso per un giorno intero, all'area termale della nave

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Samsara Suite con Balcone Samsara Suite con Balcone

Samsara Suite con Balcone (SU)


Le Suite offrono molti vantaggi tra cui una bottiglia di spumante Ferrari, un cestino di frutta riassortito ogni giorno, jacuzzi, sali da bagno, accappatoio e ciabattine e il pillow menù per scegliere il tuo cuscino preferito.

- Maggiordomo dedicato
- Imbarco e sbarco prioritario, area VIP riservata nel terminal
- Ogni colazione, pranzo e cena servita al ristorante dedicato ai soli ospiti delle suite
- Pacchetto bevande "Intenditore"
- Prima fila riservata a teatro
- Inviti personalizzati ad eventi speciali
- Speciale accesso per un giorno intero, all'area termale della nave

- Aria condizionata regolabile con termostato
- TV interattiva satellitare a schermo piatto
- Biancheria cambiata regolarmente (lenzuola e asciugamani)
- Minibar e Room Service 24 ore su 24 (a pagamento)
- Steward sempre disponibile
- Cassetta di sicurezza
- Connessione Wi-Fi (a pagamento)
- Asciugacapelli

Costa Deliziosa 247 opinioni: 8.4/10


8.4
Destinazioni
8.5
Bar
8.2
Spettacoli
8.3
Cabina
8.6
Pulizia
8.7
Qualità
8.2
Camera
8.5
Ristorante
8.4
Staff
8.2
Cibo
8.4
Strutture
8.5
Escursioni
6.3

Antonino di blasi
27 Novembre 2019
10
  • Mi è piaciuto tutto in generale
  • Il mare troppo mosso

Anne-marie
14 Maggio 2019
8
  • La chambre. Le restaurant. Le personnel du restaurant. Le jacuzzi, hammam, salle de repos, les soins massage, et le personnel de cette zone.
  • Le faîte de ne pas avoir, gratuitement, des petites bouteilles d'eau pour emmener dans nos cabines,surtout avec le pack Brindiamo, il fallait aller dans les bars chercher des verres d'eau et avec le roulis dû aux vagues ce n'était pas agréable du tout.

Costa deliziosa
30 Aprile 2019
8
  • Staff molto gentile e preparato Cibo buono e abbondante Cabina (esterna con balcone) più ampia di quanto mi aspettassi Staff escursione molto gentile e preparato
  • Nave affollata Piscina interna piccola Difficoltà nel cambio turno della cena

Giovanni
23 Aprile 2019
8
  • Ho amato gli spettacoli serali a teatro, molto bravi i cantanti e i ballerini, meravigliosi gli acrobati.
  • Non mi è piaciuto il comportamento di alcuni camerieri, bruschi e maleducati. La maggior parte dei cocktail alcolici non si potevano vere, erano veramente cattivi. L’unica escursione che abbiamo fatto con Costa avrei preferito farla da solo perché non ho amato la guida e i luoghi da visitare: sulla carta erano scritte molte tappe ma alla fine le abbiamo solo guardate da un autobus vagante. Il personale di bordo a mala pena parlava italiano.

Alessio
23 Aprile 2019
5
  • 3 camerieri
  • La maggior parte di tutto

Amedeo fredella
08 Aprile 2019
6
  • Mi è piaciuto poco e niente. Mai più con Costa crociere.
  • La prima e ultima con Costa crociere. Ho chiesto di parlare con un responsabile...vediamo se hanno il coraggio di chiamarmi.

Rosa
03 Aprile 2019
8
  • Il relax e la Spa tra cui massaggi
  • La pulizia in cabina...e poco intrattenimento per i bambini di 1 anno

Roberto castelletti
24 Marzo 2019
8
  • Destinazioni e ristorante
  • Organizzazione escursioni solo in inglese senza accompagnamento in italiano/ francese/ spagnolo

Lacivita fausta silvana
12 Marzo 2019
9
  • Tutto, è la quarta crociera .... la nave è bella, il cibo buono, la destinazione, isole greche, molto bella
  • La maleducazione della gente e il fatto che il personale non intervenga anche se comprendo che seguire migliaia di persone nin è semplice. Un'altro appunto è le poche ore in cui si sosta in alcuni porti

Chioda
06 Marzo 2019
10
  • Tutto esperienza meravigliosa
  • Nulla tutto perfetto

Carmen
05 Marzo 2019
9
  • Luoghi bellissimi. Cibo di qualità migliore rispetto alle crociere precedenti. Spettacoli molto belli.
  • Assistenza nulla da parte del personale Costa: sia all'aeroporto di Fiumicino che a quello di Miami non c'era nessuno al momento delle partenze. Durante le escursioni il personale Costa non era presente e se c'era non traduceva nulla in italiano. Organizzazione pessima durante lo sbarco per le escursioni. Cosa sta succedendo?

Tiziana pagano
23 Febbraio 2019
9
  • Personale disponibile, pulizia
  • Escursioni davvero troppo care x quello che poi effettivamente si faceva... Bar chiusi durante la notte... Nessuno spettacolo dopo cena

Luca ambrosini
16 Febbraio 2019
10
  • Si mangiava benissimo
  • Le piscine minuscole

Patrizia congiu
24 Dicembre 2018
8
  • I ragazzi dell animazione il Cibo al Buffet
  • Una passeggera di nome Lady Gaga che nonostante non facesse parte dello staff monopolizzava le serate dell Animazione facendo delle apparizioni con abiti di scena e comportandosi in maniera volgare e maleducata !!!

Francoise
07 Novembre 2018
9
  • être en suite est un "must", beau bateau à dimension humaine, commandant sympatique, souriant. Les escales d'Athènes et de Santorin ont pu être un peu compensées par Argostini et Katakolon.
  • Très longue attente à l'embarquement alors que nous étions prioritaire (diamand et en suite...) : arrivés à 13h20 et embarqués à 15h30.. Annulation d'Athènes et Santorin et départ le mardi matin au lieu de dimanche 17 h.

Dessi antonella
12 Settembre 2018
10
  • Animazione pulizia organizzazione spettacoli
  • Aria condizionata troppo alta nei posti pubblici

Massimo
10 Settembre 2018
8
  • Nave ben tenuta e pulita, personale cordiale, ottimo ristorante, itinerario interessante
  • Nulla, tutto è andato bene ....

Roger
04 Settembre 2018
9
  • Animations
  • Service internet et téléphonie.

Luca palazzolo
27 Agosto 2018
10
  • TUTTO
  • Mi è piaciuto tutto

Valter sericano
27 Agosto 2018
10
  • L'organizzazione e la gentilezza del personale
  • Tempi di fermata , troppo brevi . Una sosta in meno consentirebbe maggiore spazio per le altre fermate .

Giardino infanzia
Zona bambini
Piscina bambini
Servizio 24h
Cassaforte in cabina
Telefono in cabina

Costa Deliziosa: 12 ponti ispirati ai fiori

I nomi dei ponti a bordo di Costa Deliziosa sono ispirati a 12 fiori: troviamo il ponte Narciso,il ponte Azalea, il ponte Ortensia, il ponte Girasole e il ponte Orchidea tra gli altri. Ogni ponte ha una sua caratteristica, scopri tutte le caabine o dove sono posizionati i ristoranti nelle immagini qui di seguito.

Le escursioni elencate sono fornite da Costa Crociere per questa specifica partenza ma possono essere soggette a disponibilità limitata o possono subire variazioni non dipendenti dalla nostra volontà.
Giorno 1
Sydney
Cod: EXC_01IC Durata: 04:00 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 0 € Bambini da 0 €

Il meglio di sydney (escursione inclusa nel prezzo della crociera giro del mondo)

Descrizione Immergiamoci nella magia di Sydney, la città più grande e cosmopolita d'Australia, costruita intorno a una delle baie più belle del mondo.

Cosa vediamo
  • Opera House
  • Mrs Macquarie’s Chair
  • Bondi Beach
Cosa facciamo

  • Sidney e’ la citta’ piu’ grande e cosmopolita di tutta l’Australia, costruita attorno ad uno dei porti piu’ belli al mondo. 
  • Andremo alla Sidney Opera House, un capolavoro architettonico dove potrete apprezzare il modo in cui e’ stata costruita e vedere le sue aree funzionali durante la nostra ora di tour guidato. 
  • Dopo la visita continuerete verso l’area commerciale della citta’ per una tour panoramico alla volta dei suoi palazzi storici, del suo porto fino a giungere alla Mrs Macquarie’s Chair.  
  • A conclusione del tour procederemo verso la famosa Bondi Beach.

Cosa c'è da sapere
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale. 
  • Non è necessario prenotare questo tour in quanto già inclusa nel prezzo della Vostra crociera Giro del Mondo.
Giorno 1
Sydney
Cod: EXC_4703 Durata: 04:30 h Pranzo: Pasto non incluso Tipo: Dedicata agli sportivi Adulti da 220 € Bambini da 154 €

Scalata dell'harbour bridge

Descrizione

Una scalata avventurosa ma in totale sicurezza dell'iconico Harbour Bridge, costruito nel lontano 1932: un'escursione specificamente pensata per gli ospiti più avventurosi.

Cosa vediamo
  • Harbour Bridge
  • Percorso a piedi di 1500 metri
  • Vista a 360° sulla baia e sulla città
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto e camminiamo verso dell'Harbour Bridge.
  • Arriviamo a destinazione e ci prepariamo a scalare il ponte. Chi si cimenta in questa impresa riceve una speciale divisa, apparecchiature di comunicazione e un'imbracatura legata a una fune statica per l'intera durata dell'ascesa
  • Iniziamo quindi la salita, attraversando un percorso lungo circa 1500 metri che si sviluppa attraverso una serie di passerelle, scale e archi per una durata complessiva di circa tre ore. Gran parte del percorso dispone di corrimano per semplificare il cammino.
  • La cima si trova a un'altezza di circa 130 metri, da cui godiamo di un'incantevole vista a 360° sulla baia e sulla città.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Età minima: 10 anni.
  • Per svolgere l'escursione è necessario essere in buona forma fisica.
  • Per ogni due partecipanti di età inferiore ai 16 anni, è richiesta la presenza di un adulto pagante.
  • Si raccomanda di non consumare alcolici prima dell'ascesa; i partecipanti saranno sottoposti al test dell'etilometro per verificare che il tasso alcolemico nel sangue sia inferiore allo 0,05%. La partecipazione al tour sarà vietata agli ospiti aventi tasso alcolemico superiore a tale soglia.
  • Ogni ospite deve completare un modulo di esonero della responsabilità e soddisfare i termini e le condizioni di partecipazione.
  • È opportuno considerare eventuali disturbi potenzialmente in grado di pregiudicare la propria capacità di affrontare senza pericoli scale e pendenze ripide.
  • Si raccomanda di indossare calzature chiuse con suola in gomma quali scarpe da tennis, da trekking o scarpette chiodate. Sono invece sconsigliate calzature con suole in PVC o in pelle.
  • I partecipanti dovranno indossare una speciale divisa sopra ai propri abiti.
  • Sono disponibili armadietti in cui riporre gli oggetti che è vietato portare sul ponte (es. fotocamere e videocamere).
  • Sebbene la salita sia consentita a donne in stato interessante fino alla fine del secondo trimestre (ventiquattresima settimana) che non presentino problemi in gravidanza, si raccomanda di consultare il medico e compilare un certificato di buona salute prima di affrontare il percorso.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
Giorno 1
Sydney
Cod: EXC_4706 Durata: 05:00 h Pranzo: Pasto non incluso Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 140 € Bambini da 98 €

Tobruk sheep station: visita a un'autentica fattoria australiana

Descrizione

Una visita alla Tobruk Sheep Station offre la più bella e autentica esperienza rurale e selvaggia della regione di Sydney. Si tratta di un tour divertente e interattivo adatto a tutte le età.

Cosa vediamo
  • Tobruk Sheep Station
  • Fiume Hawkesbury
  • Blue Mountains
  • Edifici rustici
  • Drovers Campa
  • Animali da fattoria
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto in pullman e ci dirigiamo a nord di Sydney, alla volta della Tobruk Sheep Station. Allestita su oltre 70 ettari di terreno su un altopiano che sovrasta il fiume Hawkesbury, Tobruk è circondata da foreste protette e dal caratteristico entroterra australiano, offrendo un'incredibile vista sulle Blue Mountains.
  • Una volta a destinazione, abbiamo subito l'impressione di trovarci in mezzo al nulla, nonostante la Tobruk Sheep Station sorga a soli 70 minuti da Sydney, e a 10 da Wisemans Ferry.
  • Al nostro arrivo siamo accolti dal personale della fattoria, deciso a mostrare a tutti gli ospiti cosa rende l'Australia un paese davvero speciale. Veniamo a contatto con il fascino degli edifici rustici e visitiamo la bottega del fabbro, osserviamo come viene preparato il 'damper' (pane tipico australiano) sul fuoco di bivacco del Drovers Camp e ci concediamo un incontro ravvicinato con gli animali del luogo, prima di contemplare i tramonti mozzafiato sul fiume Hawkesbury e sulle Blue Mountains.
  • Al termine della visita facciamo ritorno alla nave in pullma.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
Giorno 1
Sydney
Cod: EXC_4711 Durata: 04:00 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 100 € Bambini da 70 €

I mercati del pesce di sydney

Descrizione

Trascorriamo una mattinata nei famosi mercati del pesce di Sydney, che costituiscono il più grande mercato ittico dell'emisfero australe e il secondo a livello mondiale dopo quello giapponese.

Cosa vediamo
  • Mercati del pesce
  • Padiglione del sashimi
  • Zona dei granchi e delle aragoste
  • Sydney Seafood School
  • Asta del pesce
Cosa facciamo
  • Lasciamo il molo in pullman e, dopo un breve trasferimento di circa 15 minuti, arriviamo ai Mercati del pesce. Il mercato ittico di Sydney è il più grande mercato ittico dell'emisfero australe, il secondo a livello mondiale dopo quello giapponese.
  • Una volta giunti a destinazione, abbiamo modo di partecipare a tour guidati per esplorare tutte le aree del mercato e acquisire una panoramica completa delle sue attività, visitando il padiglione del sashimi e la zona dei granchi e delle aragoste. Il tour comprende anche una visita alla Sydney Seafood School.
  • Durante l'escursione, abbiamo l'opportunità di assistere alla celebre asta del pesce, durante la quale oltre 150 acquirenti si contendono l'incredibile varietà di pescato messa a disposizione da pescatori, cooperative e allevamenti operanti in Australia, Nuova Zelanda e nell'intera regione dell'Asia-Pacifico. L'asta impiega un sofisticato sistema computerizzato ideato in Olanda, e ogni giorno organizza la vendita di oltre 50 tonnellate di pesce.
  • Prima di fare ritorno alla nave, ci concediamo un delizioso spuntino a base di pesce.
Cosa c'è da sapere
  • L'asta inizia alle ore 5:30 e continua fino alla vendita di tutto il pescato, la cui quantità varia di giorno in giorno.
  • Ai sensi delle norme vigenti in materia di sicurezza sul lavoro, tutti i visitatori che desiderano assistere all'asta sono tenuti a indossare scarpe chiuse; in caso contrario, non sarà possibile accedere all'asta. Inoltre, poiché è probabile che il pavimento sia bagnato, si raccomanda di non indossare scarpe in pelle che tendono ad assorbire maggiormente l'umidità. Si raccomanda di indossare i pantaloni con un risvolto qualora di lunghezza eccessiva.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
Giorno 8
Rabaul
Cod: EXC_01OC Durata: 05:30 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 175 € Bambini da 122 €

Tour di rabaul tra storia e natura - giro del mondo 2020

Descrizione Un magnifico tour di Rabaul e dintorni alla scoperta della sua storia e di quella dell'isola, che fu teatro di aspre battaglie durante la guerra del Pacifico tra giapponesi e forze alleate, con le visite ai tunnel sotterranei scavati per proteggersi dai raid aerei, al museo di Kokopo e al cimitero di guerra di Bita Paka. Ma la Papua Nuova Guinea è anche terra di vulcani e questa fantastica escursione ci porta a scoprire gli imponenti vulcani attivi di Tavurvur e Vulcan. Da non perdere!

Cosa vediamo
  • Tunnel sotterranei giapponesi come riparo dai raid aerei
  • Relitto della gru galleggiante britannica
  • Museo di guerra e cimitero annesso di Bita Paka
  • Museo delle reliquie di guerra di Kokopo
  • Pranzo al ristorante cinese Ralum con menù asiatico
  • Shopping al centro commerciale Tropicana
  • Caldera di Rabaul e visita all'Osservatorio vulcanologico
  • Vista magnifica sul vulcano attivo Tavurvur
Cosa facciamo
  • Iniziamo il nostro tour di Rabaul lasciando il porto in pullman per raggiungere la prima di una serie di mete che ci porteranno a conoscere la storia di questa città, che fu teatro di battaglie durante il secondo conflitto mondiale: i tunnel sotterranei giapponesi, che si estendono per molti chilometri e che furono scavati dall'esercito giapponese durante la seconda guerra mondiale per ripararsi dai raid aerei degli Alleati e per nascondere barconi e sommergibili dalla vista dei nemici.
  • Proseguiamo l'escursione passando davanti al relitto della gru galleggiante britannica, catturata dai giapponesi a Singapore sempre durante il secondo conflitto mondiale e trainata fino a Rabaul in 9 giorni per poi essere distrutta due giorni dopo dalle forze aeree degli Alleati e messa per sempre fuori uso.
  • Raggiungiamo quindi il museo di guerra con annesso cimitero di Bita Paka, dove sono sepolti oltre 1000 soldati e indigeni che persero la vita durante la guerra del Pacifico, quando nel 1942 la base strategica di Rabaul fu pesantemente colpita dagli attacchi aerei.
  • Altra tappa importante del tour è la visita all'affascinante Museo delle reliquie di guerra di Kokopo, che conserva un'ampia collezione di armi, carri armati, pezzi di artiglieria giapponese e parti di aerei abbattuti della seconda guerra mondiale.
  • È giunta ormai l'ora del pranzo e ci rechiamo al ristorante cinese Ralum, dove ci attende un ricco menù di piatti asiatici, tra cui la tempura di pesce e il riso con pollo fritto e verdure.
  • Terminato il pranzo, abbiamo circa un'ora di tempo da dedicare allo shopping al centro commerciale Tropicana di Kokopo, dove possiamo acquistare qualche souvenir.
  • Dopo la pausa per gli acquisti, riprendiamo il nostro tour per andare a scoprire l'ambiente naturale e il paesaggio che caratterizzano la zona e l'isola in generale, recandoci alla caldera di Rabaul, un'ampia depressione formatasi dallo sprofondamento di un vulcano dopo due eruzioni catastrofiche, una avvenuta attorno al 1500 a.C. e l'altra nel 600 d.C. Oggi, essa è in parte coperta dalle acque della Blanche Bay, ma nella zona emersa si trovano ancora due vulcani attivi: Tavurvur e Vulcan.
  • Visitiamo quindi l'Osservatorio vulcanologico, situato in cima alla collina che domina il porto di Rabaul, da cui si gode una vista spettacolare sulla baia, sui vulcani e sull'oceano. L'Osservatorio fu costruito nel 1937 dopo la prima eruzione del Vulcan, che uccise 500 persone nelle aree circostanti, e oggi monitora le attività vulcaniche e sismiche di 14 vulcani attivi e 23 quiescenti diffusi in tutta la Papua Nuova Guinea.
  • Dall'Osservatorio abbiamo una vista magnifica anche sul vulcano attivo Tavurvur che continua a eruttare. Ci vengono infatti ricordate le ultime due eruzioni: quella più recente, ma di minore entità, del 29 agosto 2014, e quella precedente, più importante, del 19 settembre 1994.
  • Terminata la visita all'Osservatorio, risaliamo a bordo del pullman per fare rientro al porto e alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • Durante il tour le spiegazioni saranno fornite in lingua inglese.
Giorno 8
Rabaul
Cod: EXC_01OD Durata: 04:00 h Adulti da 145 € Bambini da 101 €

Tour dei luoghi della guerra del pacifico - giro del mondo 2020

Descrizione Un tuffo nella storia recente di Rabaul, Kokopo e della Papua Nuova Guinea, che furono teatro di battaglie durante la guerra del Pacifico tra giapponesi e forze alleate, con le visite ai tunnel sotterranei scavati per proteggersi dai raid aerei, al museo di Kokopo con la sua vasta collezione di armi del secondo conflitto mondiale, al cimitero di guerra di Bita Paka e ai resti del palazzo della 'Regina Emma della nuova Guinea'. Un vero e proprio viaggio nella memoria di eventi storici che hanno segnato l'età moderna.

Cosa vediamo
  • Tunnel sotterranei giapponesi come riparo dai raid aerei
  • Museo delle reliquie di guerra di Kokopo
  • Cimitero di guerra di Bita Paka
  • Rovine del palazzo della 'Regina Emma della nuova Guinea' e dei gradini
Cosa facciamo
  • Iniziamo il nostro tour di Rabaul lasciando il porto in pullman per raggiungere la prima di una serie di mete che ci porteranno a conoscere la storia di questa città, che fu teatro di battaglie durante la cosiddetta Guerra del Pacifico: i tunnel sotterranei giapponesi, che si estendono per molti chilometri e che furono scavati dall'esercito giapponese durante la seconda guerra mondiale per ripararsi dai raid aerei degli Alleati e per nascondere barconi e sommergibili dalla vista dei nemici. I tunnel erano dotati di passaggi di accesso e di ingressi collocati ai lati delle colline. In queste zone furono sepolti anche i prigionieri di guerra cinesi con i loro leader.
  • Proseguiamo il nostro viaggio spostandoci verso Kokopo, dove andiamo a visitare l'affascinante Museo delle reliquie di guerra, che conserva un'ampia collezione di armi, carri armati, pezzi di artiglieria e parti di aerei abbattuti della seconda guerra mondiale, durante l'occupazione giapponese e il periodo coloniale.
  • Dopo la visita al museo, raggiungiamo un'altra meta importante del nostro tour che è il cimitero di guerra di Bita Paka, molto ben conservato e dove sono sepolti oltre 1000 soldati e indigeni che persero la vita durante la guerra del Pacifico, quando nel 1942 la base strategica di Rabaul fu pesantemente colpita dagli attacchi aerei.
  • Terminata la visita al cimitero, ci dirigiamo verso l'ultima tappa del viaggio: le rovine di quello che fu il palazzo costruito a Gunantabu (oggi nota come Ralum) di Emma Coe o Emma Forsayth, eccezionale donna d'affari di origine americana e samoana, nota affettuosamente con il nome di Regina Emma della nuova Guinea. In particolare, ciò che vediamo e ciò che effettivamente resta dell'edificio bombardato durante la seconda guerra mondiale sono i gradini che scendevano fino alla spiaggia dove si trovava la piscina.
  • Conclusa anche la visita alle rovine, risaliamo a bordo del pullman per fare rientro al porto e alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • Durante il tour le spiegazioni saranno fornite in lingua inglese.
  • Non dimenticare di portare con sé contanti in valuta locale (kina papuana), dollari australiani o americani.
  • L'escursione si svolge in parte su superfici irregolari.
Giorno 8
Rabaul
Cod: EXC_01OE Durata: 03:30 h Adulti da 145 € Bambini da 101 €

Il meglio di rabaul - giro del mondo 2020

Descrizione Un viaggio a ritroso nel tempo per conoscere da vicino la storia di Rabaul, fatta di battaglie e combattimenti aerei, quando il Pacifico fu teatro di sanguinosi scontri tra giapponesi e forze alleate durante il secondo conflitto mondiale. Tra basi sottomarine, memoriali, bunker e musei di guerra, questa escursione ripercorre gli eventi principali che hanno segnato un'epoca e la vita di tante popolazioni.

Cosa vediamo
  • Caldera di Rabaul e visita all'Osservatorio vulcanologico
  • Vista magnifica del vulcano attivo Tavurvur
  • Base sottomarina giapponese a Tavui Point
  • Memoriale Montevideo Maru
  • Bunker dell'Ammiraglio Yamamoto
  • Museo storico di Rabaul: eventi bellici ed epoca coloniale
  • Resti di aerei giapponesi da combattimento abbattuti durante la guerra
Cosa facciamo
  • Iniziamo il nostro tour dirigendoci, a bordo di un comodo pullman, verso la caldera di Rabaul, un'ampia depressione formatasi dallo sprofondamento di un vulcano dopo due eruzioni catastrofiche, una avvenuta attorno al 1500 a.C. e l'altra nel 600 d.C. Oggi, essa è in parte coperta dalle acque della Blanche Bay, ma nella zona emersa si trovano ancora due vulcani attivi: Tavurvur e Vulcan.
  • Visitiamo quindi l'Osservatorio vulcanologico, situato in cima alla collina che domina il porto di Rabaul, da cui si gode una vista spettacolare sulla baia, sui vulcani e sull'oceano. L'Osservatorio fu costruito nel 1937 dopo la prima eruzione del Vulcan, che uccise 500 persone nelle aree circostanti, e oggi monitora le attività vulcaniche e sismiche di 14 vulcani attivi e 23 quiescenti diffusi in tutta la Papua Nuova Guinea.
  • Dall'Osservatorio abbiamo una vista magnifica anche sul vulcano attivo Tavurvur che continua a eruttare. Ci vengono infatti ricordate le ultime due eruzioni: quella più recente, ma di minore entità, del 29 agosto 2014, e quella precedente, più importante, del 19 settembre 1994.
  • Terminata la visita all'Osservatorio, iniziamo il tour dei luoghi storici di Rabaul, che fu teatro di numerose battaglie durante il secondo conflitto mondiale. Partiamo dalla base sottomarina giapponese nei pressi della spiaggia di Tavui Point, costruita a 300 metri di profondità e punto strategico per i giapponesi che avevano conquistato Rabaul nel 1942. Qui infatti era facile ancorare e rifornire i sottomarini a lato della spiaggia.
  • Proseguiamo l'escursione con la visita al memoriale Montevideo Maru. La Montevideo Maru era una nave giapponese costruita a Nagasaki nel 1926 e usata per il trasporto delle truppe e delle provviste. Questa nave, che trasportava un gran numero di prigionieri di guerra australiani e civili da Rabaul verso le Filippine, fu affondata il 1° luglio 1942 da un sottomarino americano dopo 9 giorni di navigazione, provocando la morte di oltre 1000 persone. Questo affondamento è considerato il peggiore disastro marittimo nella storia dell'Australia.
  • Dopo il memoriale ci attende un altro luogo simbolo della storia bellica di Rabaul: il bunker dell'Ammiraglio Yamamoto, comandante della flotta giapponese nel Pacifico durante la seconda guerra mondiale. Dall'interno di questo bunker piuttosto austero, l'Ammiraglio coordinava le operazioni belliche.
  • Continuiamo il tour raggiungendo il Museo storico di Rabaul, allestito all'interno dell'edificio dell'ex Australian Colonial Club, dove possiamo ripercorrere gli eventi che hanno caratterizzato la città e l'isola, con reperti dell'epoca coloniale tedesca e australiana, delle battaglie della seconda guerra mondiale e anche le varie eruzioni dei vulcani, tra cui quelle del 1994 e del 2014.
  • Prima di fare rientro alla nave, ci attende un'ultima tappa del nostro viaggio nella storia di Rabaul: il sito dove sono collocati resti di aerei giapponesi da combattimento abbattuti durante la guerra, quando le forze aeree alleate sganciarono migliaia di bombe nei pressi dell'aeroporto, causando ingenti danni ai villaggi circostanti.
  • Conclusa anche questa tappa, facciamo rientro al porto.
Cosa c'è da sapere
  • Durante il tour le spiegazioni saranno fornite in lingua inglese.
  • Non dimenticare di portare con sé contanti in valuta locale (kina papuana), dollari australiani o americani
  • L'escursione si svolge in parte su superfici irregolari.
Giorno 14
Kobe
Cod: EXC_01GD Durata: 00:00 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 1.265 € Bambini da 885 €

Hiroshima e nagasaki, tra storia e memoria - tour overland da kobe a nagasaki (camera doppia)

Descrizione Un tour di tre giorni sulla terraferma alla scoperta di due importanti città giapponesi: Hiroshima e Nagasaki. Attraverso un intenso programma di visite conosceremo meglio la loro storia, inevitabilmente legata ai bombardamenti atomici del 1945, e il loro territorio ricco di bellezze naturali, come il giardino Shukkeien e l'isola di Miyajima, nonché luoghi sacri tra cui il santuario di Itsukushima e la cattedrale cattolica di Urakami.

Cosa vediamo Giorno 1
  • Viaggio a bordo del futuristico treno proiettile Shinkansen
  • L'incantevole scenario in miniatura del giardino Shukkeien
  • Visita ai luoghi della memoria di Hiroshima
Giorno 2
  • Visita all'isola di Miyajima e al suo santuario 'galleggiante' di Itsukushima 
  • Santuario di Dazaifu di Hakata 
Giorno 3
  • Tour dell'isola di Dejima, antica enclave olandese 
  • Visita ai luoghi della memoria di Nagasaki 
  • Celebre cattedrale cattolica di Urakami 
  • Glover Garden, antico quartiere di Nagasaki e i suoi splendidi giardini
Cosa facciamo GIORNO 1
  • Il nostro tour di tre giorni sulla terraferma inizia con il trasferimento dal porto di Kobe alla stazione di Shin-Kobe dove saliamo a bordo del futuristico Shinkansen, il famoso treno proiettile che in appena un'ora ci porta alla stazione di Hiroshima, punto di partenza per una giornata alla scoperta della storia della città. Prima, però, ci dirigiamo a piedi verso il nostro hotel dove ci godiamo un buon pranzo a buffet prima di affrontare un pomeriggio intenso di visite.
  • Dopo il pranzo, il nostro pullman ci conduce quindi al giardino Shukkeien che, come suggerisce il significato del suo nome, 'scenario rimpicciolito', è una riproduzione in miniatura dell'incantevole lago cinese di Xihu voluta da un feudatario locale nel 1620. Passeggiamo per i sentieri, le piccole valli, le montagne, i laghetti e le sale da tè, circondati da una natura incredibilmente varia e affascinante che rende questo luogo una vera oasi di tranquillità al riparo dal caos della città.
  • Terminata la visita, ci spostiamo verso i luoghi che conservano la memoria della tragedia atomica. Entriamo nel Parco della Memoria, oggi uno dei luoghi simbolo della città, che fu scelto come obiettivo per lo sgancio della bomba atomica in quanto cuore politico e commerciale di Hiroshima. Oggi è a tutti gli effetti un parco che ospita varie strutture commemorative, tra cui il commovente Monumento ai bambini, memoriale realizzato per commemorare la piccola Sadako Sasaki e le migliaia di bambini morti per le conseguenze devastanti della bomba. Si narra che, durante la malattia, la bambina sedesse nel parco a creare degli origami a forma di gru con l’obiettivo di riuscire a farne mille, necessari, secondo la tradizione giapponese, a esprimere un desiderio. Oggi il monumento è composto da diverse teche contenenti migliaia di origami colorati a forma di gru, in memoria della bambina.
  • Rimaniamo all'interno del parco per visitare il Museo della Pace, che conserva testimonianze e reperti che raccontano la vita prima e dopo la tragedia, e la cupola della bomba atomica, uno dei pochi edifici a rimanere in piedi nonostante l'esplosione. Osserviamo lo scheletro di questa struttura originariamente dedicata alla promozione industriale di Hiroshima e oggi patrimonio mondiale dell'UNESCO.
  • Ritorniamo al nostro hotel per il pernottamento.
GIORNO 2
  • Lasciamo l'hotel e prendiamo il traghetto per raggiungere l'isola di Miyajima. Sull'isola, approfittiamo di circa due ore di tempo libero per passeggiare tra le strade ricche di negozi dove assaggiamo i famosi biscotti locali e acquistiamo qualche souvenir. Ci avviciniamo quindi al santuario di Itsukushima la cui porta (torii) rossa immersa nelle acque dell'oceano ci dà il benvenuto. Entriamo nel complesso del santuario che, grazie al sistema di palafitte su cui è costruito, durante l'alta marea sembra galleggiare sull'acqua. Attraversiamo le passerelle che collegano i vari edifici per raggiungere la sala della preghiera, la sala principale e il teatro all'aperto che ospita diversi spettacoli. 
  • Terminata la visita al santuario, ne approfittiamo per pranzare prima di riprendere il traghetto e poi il pullman che ci conduce alla stazione di Hiroshima. Risaliamo quindi a bordo del 'treno proiettile' per raggiungere Hakata, dove il nostro pullman ci aspetta per condurci al santuario di Dazaifu; dedicato a Sugawara no Michizane, divinità dell'apprendimento, il tempio è ogni anno meta di migliaia di studenti giapponesi, soprattutto durante il periodo degli esami. La superficie del santuario, di 12 km quadrati, è ricoperta da ben 6000 alberi di susino di 200 specie differenti. 
  • Partiamo per raggiungere il nostro hotel a Nagasaki per la cena e il pernottamento. 
GIORNO 3
  • Partiamo dall'hotel alla volta dell'isola di Dejima, antica enclave olandese in terra nipponica. Durante il lungo periodo di isolamento del Giappone (1639-1854), l'isola si rivelò un luogo chiave per il commercio, nonché l'unica porta aperta verso il mondo occidentale. Attraverso questa piacevole visita, riviviamo l'atmosfera che si respirava nelle abitazioni e nelle strade di questo punto nevralgico per il commercio, nonché luogo di incontro tra culture. 
  • Ci spostiamo quindi al Parco della pace di Nagasaki. La nostra attenzione viene richiamata dalla Statua della Pace, opera in bronzo dello scultore Seibo Kitamura; la statua raffigura un uomo che con un dito puntato al cielo sembra richiamare la minaccia della bomba, mentre con il braccio aperto e allungato vuole esprimere il desiderio di pace nel mondo. Di fronte alla scultura venne costruita nel 1969 la Fontana della Pace, che attraverso lo scorrere dell'acqua simboleggia la vita che non si ferma e la voglia di rinascita della città. Passeggiando per il parco incontriamo anche altre sculture e targhe commemorative, giunte in dono alla città, negli anni, da tutto il mondo. 
  • Continuiamo il tour al Museo della bomba atomica e a Ground Zero, dove una stele nera è stata eretta in corrispondenza dell'ipocentro. Ci muoviamo silenziosamente tra i reperti del fatidico giorno, come l’orologio fermatosi alle 11:02, ora della catastrofe. Il museo intende essere un'ode alla pace, ma allo stesso tempo un forte monito verso l'umanità intera. 
  • Lasciamo i luoghi della memoria passando attraverso la porta del santuario del Sann? Jinja, uno dei simboli della tragedia che colpì la città il 9 agosto del 1945. Questo luogo, nonostante la vicinanza all'ipocentro della deflagrazione che distrusse la città, è rimasto parzialmente in piedi, diventando quindi un grande simbolo di speranza per i sopravvissuti. Passiamo poi davanti alla chiesa cattolica di Urakami, eretta nel 1914 ma ricostruita completamente nel 1959 dopo la devastazione causata dalla bomba atomica. Considerata ad oggi la chiesa in stile romanico più bella di tutto l'oriente, nel 1981 accolse la visita di Giovanni Paolo II. 
  • Gustiamo un buon pranzo prima di proseguire con l'ultima tappa del nostro tour, ovvero il Glover Garden, antico distretto di Nagasaki su una collina appena fuori dalla città. Nel XIX secolo, al termine del periodo di isolamento giapponese, l’area iniziò a ospitare i mercanti occidentali giunti nel Paese. Oggi, nel Glover Garden possiamo ancora ammirare quelle antiche dimore, tra cui spicca la casa in legno in stile occidentale più antica del Giappone, e uno splendido giardino. Il distretto deve il suo nome a Thomas Blake Glover, mercante scozzese che contribuì allo sviluppo della cantieristica navale in epoca Edo e che ebbe un ruolo chiave nelle rivolte contro lo Shogun. La visita è inoltre un’ottima occasione per godere di uno splendido panorama sulla baia della città.  
  • Terminata la visita, abbiamo la possibilità di tornare a piedi alla nave in gruppo oppure di rimanere in zona per un altro po' di shopping o per altre visite prima di tornare, sempre a piedi ma per conto nostro, al porto.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie. 
  • L'ordine delle visite può variare.
  • Il museo espone materiale sensibile, comprese immagini e reperti che testimoniano le atrocità della guerra, di cui non sono consentite fotografie.
  • La cupola della bomba atomica potrebbe essere coperta per interventi di manutenzione.
Giorno 14
Kobe
Cod: EXC_01GE Durata: 00:00 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 1.395 € Bambini da 976 €

Hiroshima e nagasaki, tra storia e memoria - tour overland da kobe a nagasaki (camera singola)

Descrizione Un tour di tre giorni sulla terraferma alla scoperta di due importanti città giapponesi: Hiroshima e Nagasaki. Attraverso un intenso programma di visite conosceremo meglio la loro storia, inevitabilmente legata ai bombardamenti atomici del 1945, e il loro territorio ricco di bellezze naturali, come il giardino Shukkeien e l'isola di Miyajima, nonché luoghi sacri tra cui il santuario di Itsukushima e la cattedrale cattolica di Urakami.

Cosa vediamo Giorno 1
  • Viaggio a bordo del futuristico treno proiettile Shinkansen 
  • L'incantevole scenario in miniatura del giardino Shukkeien 
  • Visita ai luoghi della memoria di Hiroshima 
Giorno 2
  • Visita all'isola di Miyajima e al suo santuario 'galleggiante' di Itsukushima  
  • Santuario di Dazaifu di Hakata 
Giorno 3
  • Tour dell'isola di Dejima, antica enclave olandese   
  • Visita ai luoghi della memoria di Nagasaki  
  • Celebre cattedrale cattolica di Urakami  
  • Glover Garden, antico quartiere di Nagasaki e i suoi splendidi giardini
Cosa facciamo GIORNO 1
  • Il nostro tour di tre giorni sulla terraferma inizia con il trasferimento dal porto di Kobe alla stazione di Shin-Kobe dove saliamo a bordo del futuristico Shinkansen, il famoso treno proiettile che in appena un'ora ci porta alla stazione di Hiroshima, punto di partenza per una giornata alla scoperta della storia della città. Prima, però, ci dirigiamo a piedi verso il nostro hotel dove ci godiamo un buon pranzo a buffet prima di affrontare un pomeriggio intenso di visite.
  • Dopo il pranzo, il nostro pullman ci conduce quindi al giardino Shukkeien che, come suggerisce il significato del suo nome, 'scenario rimpicciolito', è una riproduzione in miniatura dell'incantevole lago cinese di Xihu voluta da un feudatario locale nel 1620. Passeggiamo per i sentieri, le piccole valli, le montagne, i laghetti e le sale da tè, circondati da una natura incredibilmente varia e affascinante che rende questo luogo una vera oasi di tranquillità al riparo dal caos della città.
  • Terminata la visita, ci spostiamo verso i luoghi che conservano la memoria della tragedia atomica. Entriamo nel Parco della Memoria, oggi uno dei luoghi simbolo della città, che fu scelto come obiettivo per lo sgancio della bomba atomica in quanto cuore politico e commerciale di Hiroshima. Oggi è a tutti gli effetti un parco che ospita varie strutture commemorative, tra cui il commovente Monumento ai bambini, memoriale realizzato per commemorare la piccola Sadako Sasaki e le migliaia di bambini morti per le conseguenze devastanti della bomba. Si narra che, durante la malattia, la bambina sedesse nel parco a creare degli origami a forma di gru con l’obiettivo di riuscire a farne mille, necessari, secondo la tradizione giapponese, a esprimere un desiderio. Oggi il monumento è composto da diverse teche contenenti migliaia di origami colorati a forma di gru, in memoria della bambina.
  • Rimaniamo all'interno del parco per visitare il Museo della Pace, che conserva testimonianze e reperti che raccontano la vita prima e dopo la tragedia, e la cupola della bomba atomica, uno dei pochi edifici a rimanere in piedi nonostante l'esplosione. Osserviamo lo scheletro di questa struttura originariamente dedicata alla promozione industriale di Hiroshima e oggi patrimonio mondiale dell'UNESCO.
  • Ritorniamo al nostro hotel per il pernottamento.
GIORNO 2
  • Lasciamo l'hotel e prendiamo il traghetto per raggiungere l'isola di Miyajima. Sull'isola, approfittiamo di circa due ore di tempo libero per passeggiare tra le strade ricche di negozi dove assaggiamo i famosi biscotti locali e acquistiamo qualche souvenir. Ci avviciniamo quindi al santuario di Itsukushima la cui porta (torii) rossa immersa nelle acque dell'oceano ci dà il benvenuto. Entriamo nel complesso del santuario che, grazie al sistema di palafitte su cui è costruito, durante l'alta marea sembra galleggiare sull'acqua. Attraversiamo le passerelle che collegano i vari edifici per raggiungere la sala della preghiera, la sala principale e il teatro all'aperto che ospita diversi spettacoli.  
  • Terminata la visita al santuario, ne approfittiamo per pranzare prima di riprendere il traghetto e poi il pullman che ci conduce alla stazione di Hiroshima. Risaliamo quindi a bordo del 'treno proiettile' per raggiungere Hakata, dove il nostro pullman ci aspetta per condurci al santuario di Dazaifu; dedicato a Sugawara no Michizane, divinità dell'apprendimento, il tempio è ogni anno meta di migliaia di studenti giapponesi, soprattutto durante il periodo degli esami. La superficie del santuario, di 12 km quadrati, è ricoperta da ben 6000 alberi di susino di 200 specie differenti.  
  • Partiamo per raggiungere il nostro hotel a Nagasaki per la cena e il pernottamento.  
GIORNO 3
  • Partiamo dall'hotel alla volta dell'isola di Dejima, antica enclave olandese in terra nipponica. Durante il lungo periodo di isolamento del Giappone (1639-1854), l'isola si rivelò un luogo chiave per il commercio, nonché l'unica porta aperta verso il mondo occidentale. Attraverso questa piacevole visita, riviviamo l'atmosfera che si respirava nelle abitazioni e nelle strade di questo punto nevralgico per il commercio, nonché luogo di incontro tra culture.  
  • Ci spostiamo quindi al Parco della pace di Nagasaki. La nostra attenzione viene richiamata dalla Statua della Pace, opera in bronzo dello scultore Seibo Kitamura; la statua raffigura un uomo che con un dito puntato al cielo sembra richiamare la minaccia della bomba, mentre con il braccio aperto e allungato vuole esprimere il desiderio di pace nel mondo. Di fronte alla scultura venne costruita nel 1969 la Fontana della Pace, che attraverso lo scorrere dell'acqua simboleggia la vita che non si ferma e la voglia di rinascita della città. Passeggiando per il parco incontriamo anche altre sculture e targhe commemorative, giunte in dono alla città, negli anni, da tutto il mondo.  
  • Continuiamo il tour al Museo della bomba atomica e a Ground Zero, dove una stele nera è stata eretta in corrispondenza dell'ipocentro. Ci muoviamo silenziosamente tra i reperti del fatidico giorno, come l’orologio fermatosi alle 11:02, ora della catastrofe. Il museo intende essere un'ode alla pace, ma allo stesso tempo un forte monito verso l'umanità intera.  
  • Lasciamo i luoghi della memoria passando attraverso la porta del santuario del Sann? Jinja, uno dei simboli della tragedia che colpì la città il 9 agosto del 1945. Questo luogo, nonostante la vicinanza all'ipocentro della deflagrazione che distrusse la città, è rimasto parzialmente in piedi, diventando quindi un grande simbolo di speranza per i sopravvissuti. Passiamo poi davanti alla chiesa cattolica di Urakami, eretta nel 1914 ma ricostruita completamente nel 1959 dopo la devastazione causata dalla bomba atomica. Considerata ad oggi la chiesa in stile romanico più bella di tutto l'oriente, nel 1981 accolse la visita di Giovanni Paolo II.  
  • Gustiamo un buon pranzo prima di proseguire con l'ultima tappa del nostro tour, ovvero il Glover Garden, antico distretto di Nagasaki su una collina appena fuori dalla città. Nel XIX secolo, al termine del periodo di isolamento giapponese, l’area iniziò a ospitare i mercanti occidentali giunti nel Paese. Oggi, nel Glover Garden possiamo ancora ammirare quelle antiche dimore, tra cui spicca la casa in legno in stile occidentale più antica del Giappone, e uno splendido giardino. Il distretto deve il suo nome a Thomas Blake Glover, mercante scozzese che contribuì allo sviluppo della cantieristica navale in epoca Edo e che ebbe un ruolo chiave nelle rivolte contro lo Shogun. La visita è inoltre un’ottima occasione per godere di uno splendido panorama sulla baia della città.   
  • Terminata la visita, abbiamo la possibilità di tornare a piedi alla nave in gruppo oppure di rimanere in zona per un altro po' di shopping o per altre visite prima di tornare, sempre a piedi ma per conto nostro, al porto.
  • Partiamo dall'hotel alla volta dell'isola di Dejima, antica enclave olandese in terra nipponica. Durante il lungo periodo di isolamento del Giappone (1639-1854), l'isola si rivelò un luogo chiave per il commercio, nonché l'unica porta aperta verso il mondo occidentale. Attraverso questa piacevole visita, riviviamo l'atmosfera che si respirava nelle abitazioni e nelle strade di questo punto nevralgico per il commercio, nonché luogo di incontro tra culture.  
  • Ci spostiamo quindi al Parco della pace di Nagasaki. La nostra attenzione viene richiamata dalla Statua della Pace, opera in bronzo dello scultore Seibo Kitamura; la statua raffigura un uomo che con un dito puntato al cielo sembra richiamare la minaccia della bomba, mentre con il braccio aperto e allungato vuole esprimere il desiderio di pace nel mondo. Di fronte alla scultura venne costruita nel 1969 la Fontana della Pace, che attraverso lo scorrere dell'acqua simboleggia la vita che non si ferma e la voglia di rinascita della città. Passeggiando per il parco incontriamo anche altre sculture e targhe commemorative, giunte in dono alla città, negli anni, da tutto il mondo.  
  • Continuiamo il tour al Museo della bomba atomica e a Ground Zero, dove una stele nera è stata eretta in corrispondenza dell'ipocentro. Ci muoviamo silenziosamente tra i reperti del fatidico giorno, come l’orologio fermatosi alle 11:02, ora della catastrofe. Il museo intende essere un'ode alla pace, ma allo stesso tempo un forte monito verso l'umanità intera.  
  • Lasciamo i luoghi della memoria passando attraverso la porta del santuario del Sann? Jinja, uno dei simboli della tragedia che colpì la città il 9 agosto del 1945. Questo luogo, nonostante la vicinanza all'ipocentro della deflagrazione che distrusse la città, è rimasto parzialmente in piedi, diventando quindi un grande simbolo di speranza per i sopravvissuti. Passiamo poi davanti alla chiesa cattolica di Urakami, eretta nel 1914 ma ricostruita completamente nel 1959 dopo la devastazione causata dalla bomba atomica. Considerata ad oggi la chiesa in stile romanico più bella di tutto l'oriente, nel 1981 accolse la visita di Giovanni Paolo II.  
  • Gustiamo un buon pranzo prima di proseguire con l'ultima tappa del nostro tour, ovvero il Glover Garden, antico distretto di Nagasaki su una collina appena fuori dalla città. Nel XIX secolo, al termine del periodo di isolamento giapponese, l’area iniziò a ospitare i mercanti occidentali giunti nel Paese. Oggi, nel Glover Garden possiamo ancora ammirare quelle antiche dimore, tra cui spicca la casa in legno in stile occidentale più antica del Giappone, e uno splendido giardino. Il distretto deve il suo nome a Thomas Blake Glover, mercante scozzese che contribuì allo sviluppo della cantieristica navale in epoca Edo e che ebbe un ruolo chiave nelle rivolte contro lo Shogun. La visita è inoltre un’ottima occasione per godere di uno splendido panorama sulla baia della città.  
  • Terminata la visita, abbiamo la possibilità di tornare a piedi alla nave in gruppo oppure di rimanere in zona per un altro po' di shopping o per altre visite prima di tornare, sempre a piedi ma per conto nostro, al porto.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie. 
  • L'ordine delle visite può variare.
  • Il museo espone materiale sensibile, comprese immagini e reperti che testimoniano le atrocità della guerra, di cui non sono consentite fotografie.
  • La cupola della bomba atomica potrebbe essere coperta per interventi di manutenzione.
Giorno 14
Kobe
Cod: EXC_01GW Durata: 04:30 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 75 € Bambini da 52 €

I simboli della città di kobe e il mercato del pesce di uonotana

Descrizione Una piacevole passeggiata nel parco Meriken, un luogo tanto caro ai cittadini di Kobe, quanto ammirato dai turisti che quotidianamente sono attratti dall'imponente torre del porto, simbolo della città; a seguire, un tuffo nella vita locale tra le decine e decine di pescherie che affollano il folcloristico mercato del pesce di Uonotana.

Cosa vediamo
  • Parco Meriken: Installazioni di arte moderna
  • Kobe Port Tower: struttura tubolare a tamburo, simbolo della città
  • Mercato del pesce di Uonotana (tempo libero)
Cosa facciamo
  • Saliamo sul nostro pullman che in breve ci conduce alparco Meriken, un piacevole giardino fronte mare nella zona del porto. Costruito su un'area bonificata, è coperto da un soffice prato e disseminato di fontane e installazioni d'arte moderna. Nonostante sia stato devastato, come gran parte della città, dalla furia del terremoto del 1995, il parco è stato velocemente ripristinato ed è tornato ad essere una tappa fissa per i turisti e un punto di incontro per gli abitanti di Kobe.
  • All'interno del parco possiamo ammirare la Kobe Port Tower, un cilindro affusolato circondato da tralicci tubolari di colore rosso che disegnano una forma simile a un tamburo tradizionale giapponese allungato. Alta 108 metri, questa torre è diventata un'icona nello skyline di Kobe e un'attrazione per i turisti di tutto il mondo, oltre ad essere insignita nel 1963 del 15° Architectural Institute of Japan Best work Award. Una curiosità: inizialmente la torre doveva essere argento, colore presto sostituito con il rosso per renderla più visibile ai velivoli.
  • Lasciamo il parco e ci dirigiamo in pullman verso l'importante mercato del pesce di Uonotana dove si rifornisce la maggior parte dei ristoranti di Kyoto e Kobe. Qui il pesce è freschissimo e non è difficile trovare pesci, polpi e granchi ancora vivi sui banchi delle numerose pescherie che affollano questa galleria lunga ben 350 metri.
Cosa c'è da sapere
  • Trattandosi della stagione dei viaggi in Giappone, sono previsti pesanti ingorghi di traffico.
  • Al porto non è possibile cambiare denaro, si raccomanda di munirsi in anticipo di moneta giapponese.
  • La visibilità dei panorami durante il tour dipende dalle condizioni atmosferiche.
Giorno 14
Kobe
Cod: EXC_6510 Durata: 05:30 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 105 € Bambini da 73 €

Una mattina alla scoperta delle bellezze di osaka

Descrizione Un tour poliedrico alla scoperta delle bellezze di una città simbolo del Sol Levante: dall’antica cultura dei samurai in mostra al Castello di Osaka a uno principali luoghi sacri del Giappone, ovvero il Santuario Sumiyoshi, luogo di incantevole bellezza e spiritualità; immancabile infine la tappa nel vivace quartiere di Dotonbori per un assaggio della cultura nipponica più moderna

Cosa vediamo
  • Castello di Osaka: vista panoramica sulla città
  • Parco del Castello di Osaka
  • Santuario Sumiyoshi: luogo sacro e perfetto esempio di architettura Sumiyoshi-zukuri
  • Quartiere di Dotonbori (sosta fotografica)
Cosa facciamo
  • Il nostro viaggio alla scoperta delle bellezze storiche di Osaka comincia direttamente dal porto, dove a bordo del nostro pullman iniziamo già a conoscere alcuni dettagli della storia di questa città mentre ci dirigiamo verso la prima tappa di questo tour: il castello di Osaka.
  • Costruito nel 1583, il castello fu distrutto e ricostruito, e quella che è possibile ammirare oggi è una costruzione nuova in acciaio e calcestruzzo. Tuttavia, i suoi colori e rivestimenti in oro rimangono un'attrazione imperdibile. L'imponente costruzione sorge all'interno del Parco del Castello di Osaka, uno dei più grandi della città dove i turisti, e non solo, amano perdersi in lunghe passeggiate, specialmente in primavera quando la fioritura dei ciliegi rende l'atmosfera particolarmente suggestiva. L'altipiano che ospita il castello è circondato da enormi mura in pietra e fossati che originariamente lo proteggevano dall'attacco dei samurai. Oggi e possibile salire in cima al castello, dove si può godere di una vista spettacolare a 360° sulla città di Osaka.
  • Dopo la visita al castello, risaliamo sul pullman alla volta del Santuario Sumiyoshi, il santuario shintoista più famoso di Osaka, nonché uno dei più antichi del Giappone. Sorto nel 211, questo santuario presenta il tipico stile architettonico Sumiyoshi-zukuri, caratterizzato da tetti dritti in legno e paglia che non hanno subito alcuna influenza dalle architetture successive. Solitamente i santuari Sumiyoshi sorgono vicino al mare e ai porti in quanto custodiscono i kami, ovvero le divinità shintoiste che proteggono i marinai, i pescatori e i viaggiatori, e anche qui ne sono custoditi tre che proteggono i marinai e portano prosperità. L'architettura di questo luogo spirituale è resa ancora più affascinante dal ponte ad arco Taiko-bashi che conduce al tempio principale: la tradizione vuole che chiunque attraversi questo ponte riceva una benedizione.
  • Ci lasciamo alle spalle l'atmosfera calma e spirituale del santuario per dirigerci in pullman verso il centro di Osaka, dove scenderemo del vivace quartiere di Dotonbori per immortalare con le nostre fotocamere i numerosi ristoranti tipici e le gigantesche insegne luminose che hanno fatto di questo distretto il simbolo di Osaka.
Cosa c'è da sapere
  • All'interno del terzo e del quarto piano del castello di Osaka non è consentito scattare fotografie o fare riprese.
  • L’escursione è sconsigliata agli ospiti con difficoltà motorie o in sedia rotelle.
Giorno 14
Kobe
Cod: EXC_6511 Durata: 10:30 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Best Tour Adulti da 220 € Bambini da 154 €

Le bellezze di kyoto e il famoso 'treno proiettile'

Descrizione Ogni cosa in Giappone è sospesa tra tradizione e modernità, e Kyoto ne è un perfetto esempio. Un tour alla scoperta alcuni dei tesori più maestosi e suggestivi della cultura nipponica: un tuffo tra i colori e l'atmosfera del pittoresco mercato di Nishiki e a seguire l’esperienza unica di salire a bordo dello Shinkansen, il famoso treno proiettile, simbolo dell'avanguardia tecnologica di questo paese.

Cosa vediamo
  • Tempio Kinkakuji con facciata coperta d'oro
  • Santuario Heian
  • Pranzo presso un ristorante locale
  • Colorato mercato di Nishiki
  • Tempio Kiyomizudera
  • Esperienza unica a bordo dello Shinkansen
Cosa facciamo
  • Troviamo il nostro pullman che ci accompagnerà alla scoperta delle attrazioni principali della città di Kyoto. Ci fermiamo ad ammirare l'esterno del Tempio Kinkakuji, meglio conosciuto come 'il Tempio d'oro'. Venne costruito nel 1397 come residenza dello Shogun Ashikaga Yoshimasa durante il periodo Muromachi. Successivamente l'edificio venne convertito in tempio e tuttora gli ultimi due piani sono completamente ricoperti di foglie d'oro: oltre a rendere questo edificio esteticamente eccezionale, l'oro ha un forte valore simbolico di purificazione.
  • Prima di fare tappa presso un ristorante locale per il pranzo, ci dirigiamo in pullman al Santuario Heian, un elemento prezioso del patrimonio culturale giapponese e dedicato a due imperatori che hanno contribuito notevolmente alla storia della civiltà nipponica: l'imperatore Kammu, fondatore di Kyoto, e l'imperatore Komei, ultimo imperatore della città.
  • Dopo esserci gustati un pranzo tradizionale, riprendiamo il pullman per raggiungere il folcloristico mercato alimentare di Nishiki, un susseguirsi di pittoresche bancarelle che occupano uno spazio di ben cinque isolati. Qui è possibile assaggiare qualche specialità locale, ma anche acquistare souvenir e oggetti di artigianato, in un'atmosfera che unisce tradizione e modernità.
  • L'ultima tappa del nostro tour è il tempio Kiyomizudera, dal 1994 Patrimonio dell'Unesco. Il tempio è uno dei più visitati del paese, tappa imperdibile per chi visita Kyoto. Costruito nel diciassettesimo secolo sulle acque della cascata Otowa (non a caso il nome del tempio significa 'Tempio dell'acqua pura'), gode di un panorama incantevole sulla vegetazione sottostante e sulla città.
  • Ci dirigiamo ora in pullman verso la stazione di Kyoto per salire a bordo dello Shinkansen, ovvero il famoso 'treno proiettile' che ci permette di ritornare a Kobe in soli 30 minuti.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Alcune parti del Tempio Kiyomizudera sono attualmente in restauro.
  • Non è possibile portare scooter elettrici a bordo del pullman e dello Shinkansen (treno proiettile).
  • Al porto non è possibile cambiare denaro, si raccomanda di munirsi in anticipo di moneta giapponese.
  • Non è compresa la visita al giardino del Santuario Heian Jingu.
Giorno 14
Kobe
Cod: EXC_6514 Durata: 10:30 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Best Tour Adulti da 180 € Bambini da 126 €

Alla scoperta dei templi, dei santuari e delle bellezze naturali di kyoto

Descrizione Kyoto è uno scrigno che racchiude gioielli dal fascino unico e mozzafiato. Questo tour ci porta alla scoperta di templi imperdibili, del Santuario di Fushimi Inari, un luogo sacro che unisce spiritualità e natura, e del variopinto mercato di Nishiki dove potremo toccare con mano la vivace vita commerciale della città.

Cosa vediamo
  • ITempio Kinkakuji con facciata coperta d'oro
  • Visita al colorato mercato di Nishiki
  • Pranzo in un ristorante locale
  • Tempio Kiyomizudera
  • Santuario di Fushimi Inari e il monte sacro Inari
Cosa facciamo
  • Partiamo sul nostro pullman alla volta di Kyoto, più precisamente del Tempio Kinkakuji, meglio conosciuto come 'il Tempio d'oro'. Venne costruito nel 1397 come residenza dello Shogun Ashikaga Yoshimasa durante il periodo Muromachi. Successivamente l'edificio venne convertito in tempio e tuttora gli ultimi due piani sono completamente ricoperti di foglie d'oro: oltre a rendere questo edificio esteticamente eccezionale, l'oro ha un forte valore simbolico di purificazione.
  • Dopo avere ammirato la bellezza dell'esterno di questo tempio, risaliamo sul pullman per raggiungere il folcloristico mercato alimentare di Nishiki, un susseguirsi di pittoresche bancarelle che occupano uno spazio di ben cinque isolati. Qui è possibile assaggiare qualche specialità locale, ma anche acquistare souvenir e oggetti di artigianato, in un'atmosfera che unisce tradizione e modernità.
  • Ci fermiamo per una tappa gastronomica di circa un'ora in un ristorante locale prima di continuare la nostra escursione con il Tempio Kiyomizudera, dal 1994 Patrimonio dell'Unesco. Il tempio è uno dei più visitati del paese, tappa imperdibile per chi visita Kyoto. Costruito nel diciassettesimo secolo sulle acque della cascata Otowa (non a caso il nome del tempio significa 'Tempio dell'acqua pura'), gode di un panorama incantevole sulla vegetazione sottostante e sulla città.
  • Prima di ritornare al molo, il nostro pullman ci conduce all'ultima tappa del nostro tour, ovvero al Santuario di Fushimi Inari. Si tratta di un importante tempio shintoista costruito addirittura prima della città stessa, famoso per i suoi suggestivi sentieri composti da migliaia di porte torii che conducono nella foresta e sulla vetta del sacro monte Inari, che raggiunge un'altezza di 233 metri sul livello del mare. Così come tanti altri santuari giapponesi, il Fushimi Inari è dedicato al dio shintoista Inari, dio del riso. Lungo i sentieri che conducono alla vetta del monte è facile trovare alcune statue che rappresentano la volpe, animale sacro per i giapponesi e considerato messaggero del dio Inari.
Cosa c'è da sapere
  • Alcune parti del Tempio Kiyomizudera sono attualmente in restauro.
  • Al porto non è possibile cambiare denaro, si raccomanda di munirsi in anticipo di moneta giapponese.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
Giorno 14
Kobe
Cod: EXC_6515 Durata: 04:00 h Pranzo: Degustazione Adulti da 80 € Bambini da 56 €

La vetta del monte rokko e l'antica tradizione del sake

Descrizione La funicolare di Kobe ci condurrà alla scoperta della vetta del monte Rokko per ammirare lo skyline della città da una prospettiva del tutto nuova e per conoscere le bellezze naturali uniche di questo territorio, mentre la visita al Sake Brewery Museum ci svelerà i segreti di una delle tradizioni più antiche della cultura giapponese: la produzione del sake.

Cosa vediamo
  • Vetta del monte Rokko: Osservatorio e il giardino botanico
  • Visita al Sake Brewery Museum con degustazione
Cosa facciamo
  • Il nostro pullman ci conduce alla stazione della funicolare che ci porterà sulla vetta del monte Rokko a 931 metri di altezza. Dall'osservatorio in cima al monte possiamo ammirare una vista spettacolare sia su Kobe che su Osaka.
  • L'osservatorio non è l'unica attrazione che troviamo sulla vetta. Una delle attrattive che merita una visita è senza dubbio il giardino botanico Alpine Botanical Garden inaugurato nel 1933, dove è possibile ammirare diverse specie di fiori selvatici e piante alpine che crescono ad altitudini elevate.
  • Una volta scesi dal monte, ci dirigiamo verso il Sake Brewery Museumdove scopriamo le varie tappe della produzione del sake e abbiamo l'opportunità di degustare la famosa bevanda giapponese.
Cosa c'è da sapere
  • Le stazioni della funicolare prevedono 90 gradini ripidi (non ci sono ascensori né rampe).
  • Si raccomanda agli ospiti con difficoltà motorie di valutare le proprie condizioni di salute.
  • Al porto non è possibile cambiare denaro, si raccomanda di munirsi in anticipo di moneta giapponese.
Giorno 14
Kobe
Cod: EXC_6591 Durata: 05:30 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 95 € Bambini da 66 €

Alla scoperta delle bellezze di osaka

Descrizione Un tour poliedrico alla scoperta delle bellezze di una città simbolo del Sol Levante: dall’antica cultura dei samurai in mostra al Castello di Osaka a uno principali luoghi sacri del Giappone, ovvero il Santuario Sumiyoshi, luogo di incantevole bellezza e spiritualità; immancabile infine la tappa nel vivace quartiere di Dotonbori per un assaggio della cultura nipponica più moderna.

Cosa vediamo
  • Castello di Osaka: vista panoramica sulla città
  • Parco del Castello di Osaka
  • Santuario Sumiyoshi: luogo sacro e perfetto esempio di architettura Sumiyoshi-zukuri
  • Quartiere di Dotonbori (sosta fotografica)
Cosa facciamo
  • Il nostro viaggio alla scoperta delle bellezze storiche di Osaka comincia direttamente dal porto, dove a bordo del nostro pullman iniziamo già a conoscere alcuni dettagli della storia di questa città mentre ci dirigiamo verso la prima tappa di questo tour: il castello di Osaka.
  • Costruito nel 1583, il castello fu distrutto e ricostruito, e quella che è possibile ammirare oggi è una costruzione nuova in acciaio e calcestruzzo. Tuttavia, i suoi colori e rivestimenti in oro rimangono un'attrazione imperdibile. L'imponente costruzione sorge all'interno del Parco del Castello di Osaka, uno dei più grandi della città dove i turisti, e non solo, amano perdersi in lunghe passeggiate, specialmente in primavera quando la fioritura dei ciliegi rende l'atmosfera particolarmente suggestiva. L'altipiano che ospita il castello è circondato da enormi mura in pietra e fossati che originariamente lo proteggevano dall'attacco dei samurai. Oggi e possibile salire in cima al castello, dove si può godere di una vista spettacolare a 360° sulla città di Osaka.
  • Dopo la visita al castello, risaliamo sul pullman alla volta del Santuario Sumiyoshi, il santuario shintoista più famoso di Osaka, nonché uno dei più antichi del Giappone. Sorto nel 211, questo santuario presenta il tipico stile architettonico Sumiyoshi-zukuri, caratterizzato da tetti dritti in legno e paglia che non hanno subito alcuna influenza dalle architetture successive. Solitamente i santuari Sumiyoshi sorgono vicino al mare e ai porti in quanto custodiscono i kami, ovvero le divinità shintoiste che proteggono i marinai, i pescatori e i viaggiatori, e anche qui ne sono custoditi tre che proteggono i marinai e portano prosperità. L'architettura di questo luogo spirituale è resa ancora più affascinante dal ponte ad arco Taiko-bashi che conduce al tempio principale: la tradizione vuole che chiunque attraversi questo ponte riceva una benedizione.
  • Ci lasciamo alle spalle l'atmosfera calma e spirituale del santuario per dirigerci in pullman verso il centro di Osaka, dove scenderemo del vivace quartiere di Dotonbori per immortalare con le nostre fotocamere i numerosi ristoranti tipici e le gigantesche insegne luminose che hanno fatto di questo distretto il simbolo di Osaka.
Cosa c'è da sapere
  • All'interno del terzo e del quarto piano del castello di Osaka non è consentito scattare fotografie o fare riprese.
  • L’escursione è sconsigliata agli ospiti con difficoltà motorie.
Giorno 14
Kobe
Cod: EXC_6599 Durata: 10:00 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 190 € Bambini da 133 €

Una giornata alla scoperta di kyoto

Descrizione Templi incantati, statue maestose e luoghi sacri sono gli ingredienti principali di questa full immersion alla scoperta di Kyoto, che tuttavia lascia spazio anche a un pizzico di folclore con la visita al mercato di Nishiki e il pranzo in un ristorante locale.

Cosa vediamo
  • Tempio Todaiji, statua in bronzo di Vairocana Buddha
  • Tempio Kiyomizudera
  • Pranzo in un ristorante locale
  • Colorato mercato di Nishiki
  • Santuario Heian
  • Tempio Kinkakuji e la sua facciata coperta d'oro
Cosa facciamo
  • Il nostro pullman ci attende sul molo per condurci a Nara, antica capitale del Giappone, dove visiteremo il Tempio Todaiji, uno dei più importanti del Paese e dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO insieme ad altri siti presenti nella stessa città. All'interno del tempio troviamo la Grande Sala del Buddha che ospita l'enorme statua in bronzo di Vairocana Buddha altra ben 14 metri e simbolo di Nara. Date le sue notevoli dimensioni (57 m x 50 m), la Grande Sala del Buddha è la struttura in legno più grande del mondo.
  • Riprendiamo il nostro pullman e dopo circa un'ora arriviamo a Kyoto al Tempio Kiyomizudera, dal 1994 Patrimonio dell'Unesco. Il tempio è uno dei più visitati del paese, tappa imperdibile per chi visita Kyoto. Costruito nel diciassettesimo secolo sulle acque della cascata Otowa (non a caso il nome del tempio significa 'Tempio dell'acqua pura'), gode di un panorama incantevole sulla vegetazione sottostante e sulla città.
  • Dopo questa visita, ci concediamo un ottimo pranzo in uno dei ristoranti della città prima di ripartire per raggiungere il folcloristico mercato alimentare di Nishiki, un susseguirsi di pittoresche bancarelle che occupano uno spazio di ben cinque isolati. Qui è possibile assaggiare qualche specialità locale, ma anche acquistare souvenir e oggetti di artigianato, in un'atmosfera che unisce tradizione e modernità.
  • Saliamo nuovamente a bordo del nostro pullman e dopo appena 15 minuti raggiungiamo il Santuario Heian*, un elemento prezioso del patrimonio culturale giapponese e dedicato a due imperatori che hanno contribuito notevolmente alla storia della civiltà nipponica: l'imperatore Kammu, fondatore di Kyoto, e l'imperatore Komei, ultimo imperatore della città.
  • Dopo una breve visita e prima di ritornare al porto di Kobe, ci dirigiamo alla volta del Tempio Kinkakuji, meglio conosciuto come 'il Tempio d'oro'. Venne costruito nel 1397 come residenza dello Shogun Ashikaga Yoshimasa durante il periodo Muromachi. Successivamente l'edificio venne convertito in tempio e tuttora gli ultimi due piani sono completamente ricoperti di foglie d'oro: oltre a rendere questo edificio esteticamente eccezionale, l'oro ha un forte valore simbolico di purificazione.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Sul posto non è possibile cambiare denaro, si raccomanda di munirsi in anticipo di moneta locale.
  • Alcune parti del Tempio Kiyomizudera sono attualmente in restauro.
  • Non è compresa la visita al giardino del Santuario Heian Jingu.
Giorno 16
Nagasaki
Cod: EXC_6162 Durata: 04:00 h Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 90 € Bambini da 63 €

Nagasaki, la città della pace eterna -(giappone/ue) - (giro del mondo 2020)

Descrizione Nagasaki ha saputo rivalorizzare la sua triste eredità in un messaggio di pace e di speranza. Ripercorrendo i momenti della tragedia che colpì questa città attraverso un tour emotivamente intenso attraverso luoghi in cui il tempo si è fermato, sarà possibile visitare anche la chiesa cattolica di Urakami e il modernissimo ponte di Megami.

Cosa vediamo
  • La porta del santuario del Sann? Jinja, simbolo della tragedia nucleare
  • Museo della bomba atomica
  • Il Parco della pace e Ground Zero con le loro sculture
  • Shopping
  • La chiesa cattolica di Urakami
  • Passaggio attraverso il moderno ponte di Megami
Cosa facciamo
  • Lasciamo il molo per dirigerci verso la prima tappa del nostro tour, ovvero il Museo della bomba atomica. Prima però, visitiamo la porta del santuario del Sann? Jinja, uno dei simboli della tragedia che colpì la città il 9 agosto del 1945. Questo luogo si trova a circa 800 metri dall'ipocentro della deflagrazione della bomba, ma nonostante ciò una delle due colonne della porta è rimasta in piedi, quasi come a voler infondere un minimo di speranza ai sopravvissuti.
  • Ci lasciamo la porta alle spalle, e arriviamo al museo, dove ci muoviamo silenziosamente tra i reperti che sono stati raccolti per testimoniare il fatidico giorno, tra i quali anche un orologio fermatosi alle 11:02, ora della catastrofe. Il museo intende essere un'ode alla pace, ma allo stesso tempo un forte monito verso l'umanità intera.
  • Proseguiamo la nostra visita nel Parco della pace e a Ground Zero, dove una stele nera è stata eretta nel luogo dell'ipocentro. La nostra attenzione viene richiamata dalla Statua della Pace in bronzo, che sembra alludere alla minaccia proveniente dal cielo e al desiderio di pace. Di fronte alla scultura venne costruita nel 1969 la Fontana della Pace, che attraverso lo scorrere dell'acqua simboleggia la vita che non si ferma e la rinascita della città. Passeggiando per il parco troviamo anche tante altre sculture e targhe che negli anni sono state donate alla città dagli altri paesi del mondo.
  • Cambiamo decisamente atmosfera spostandoci in un negozio vicino per un po' di shopping e per acquistare qualche souvenir da portare a casa.
  • Risaliamo sul pullman diretti alla chiesa cattolica di Urakami, che venne eretta nel 1914, ma ricostruita completamente nel 1959 dopo la devastazione causata dalla bomba atomica. Ancora oggi è considerata la chiesa in stile romanico più bella di tutto l'oriente e nel 1981 accolse la visita di Giovanni Paolo II.
  • Prima di tornare alla nave, ci fermiamo al ponte di Megami, uno dei simboli architettonici della città costruito nel 2005, per una tappa fotografica e un po' di shopping nelle vicinanze.
  • Risaliamo a bordo del pullman e dopo un breve tragitto siamo di nuovo al porto.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
Giorno 16
Nagasaki
Cod: EXC_6163 Durata: 08:00 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Dedicata alle famiglie; Dedicata Adulti da 200 € Bambini da 140 €

La vita dei samurai e le sorgenti termali di unzen (giro del mondo 2020)

Descrizione Un tour alla scoperta della storia e della natura della penisola di Shimabara. Partendo dall'antico castello della città omonima, teatro di una sanguinosa rivolta da parte dei cristiani, si viaggerà indietro nel tempo all'epoca dei samurai per poi trascorrere qualche ora di relax presso le sorgenti di Unzen, gustando un piatto tipico della tradizione gastronomica giapponese.

Cosa vediamo
  • Il castello di Shimabara
  • Le antiche residenze del villaggio dei samurai di Shimabara
  • Le sorgenti termali di Unzen
  • Pranzo tradizionale a base di shabu shabu
Cosa facciamo
  • Lasciamo il molo a bordo di un pullman e ci dirigiamo verso est. Attraversiamo la strada che costeggia la Baia di Araike e che ci porta nella penisola di Shimabara, dove ci fermiamo nell'omonima città. Qui visitiamo il castello di Shimabara, costruito nel XVII secolo ma poi completamente distrutto e ricostruito. Della costruzione originale oggi rimangono solo i quattro chilometri di mura in pietra che cingono il castello. Al suo interno scopriamo alcune testimonianze della rivolta dei cristiani che nel 1637 si ribellarono all'oppressione religiosa ad opera dello shogunato di Tokugawa, nonché spade, armature e altri reperti del periodo Edo.
  • Terminata la visita, ci rechiamo nella parte antica di Shimabara per un tuffo nel passato dei samurai. Visitiamo il villaggio dei Samurai, dove la ricostruzione degli ambienti di vita di questi guerrieri giapponesi ci fa rivivere l'atmosfera dell'epoca.
  • Ci trasferiamo alle sorgenti termali di Unzen, una piacevolissima località ricca di piscine sulfuree che attira numerosi turisti e residenti desiderosi di abbandonarsi a qualche ora di relax. Questa località fu teatro di un'eruzione vulcanica nel 1991, ma la sua storia è anche legata al tragico martirio dei cattolici del XVII secolo. Anche noi oggi abbiamo la possibilità di goderci la piacevole sensazione di un bagno termale, ma prima ci fermiamo in un ristorante locale per gustare un pranzo a base di shabu shabu, un tradizionale piatto giapponese di carne e verdure cotte al vapore.
  • Dopo qualche ora di relax, il nostro pullman ci riporta alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
Giorno 16
Nagasaki
Cod: EXC_6167 Durata: 06:30 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 180 € Bambini da 126 €

Nagasaki fra storia e shopping (giro del mondo 2020)

Descrizione Un tour dedicato a Nagasaki, in cui momenti più intensi nei luoghi della tragedia della bomba atomica, che ancora oggi conservano le testimonianze della sua devastazione, si alternano a momenti di svago riservati allo shopping e alla visita delle ricche dimore del Glover Garden.

Cosa vediamo
  • Museo della bomba atomica
  • Il Parco della pace e Ground Zero con le loro sculture
  • Shopping e pranzo
  • Le splendide dimore di Glover Garden
Cosa facciamo
  • Lasciamo il molo per dirigerci verso la prima tappa del nostro tour, ovvero il Museo della bomba atomica. Ci muoviamo silenziosamente tra i reperti che sono stati raccolti per testimoniare il fatidico giorno, tra i quali anche un orologio fermatosi alle 11:02, ora della catastrofe. Il museo intende essere un'ode alla pace, ma allo stesso tempo un forte monito verso l'umanità intera.
  • Proseguiamo la nostra visita nel Parco della pace e a Ground Zero, dove una stele nera è stata eretta nel luogo dell'ipocentro. La nostra attenzione viene richiamata dalla Statua della Pace in bronzo, che sembra alludere alla minaccia proveniente dal cielo e al desiderio di pace. Di fronte alla scultura venne costruita nel 1969 la Fontana della Pace, che attraverso lo scorrere dell'acqua simboleggia la vita che non si ferma e la rinascita della città. Passeggiando per il parco troviamo anche tante altre sculture e targhe che negli anni sono state donate alla città dagli altri paesi del mondo.
  • Cambiamo decisamente atmosfera dirigendoci al centro commerciale di Hamano-machi, dove ci sediamo per pranzare in uno dei tanti ristoranti . Gli appassionati di shopping qui possono trovare qualsiasi cosa, dai prodotti artigianali agli articoli di lusso, con il vantaggio di poter beneficiare di acquisti tax-free.
  • Dopo circa due ore di tempo libero, risaliamo sul pullman per raggiungere Glover Garden, il distretto che sorge sulla collina dove furono costruite le antiche residenze dei mercanti occidentali, insediatisi qui al termine del periodo di isolamento giapponese nel XIX secolo. Il suo nome deriva da Thomas Blake Glover, un mercante scozzese che contribuì allo sviluppo della cantieristica navale in epoca Edo e che ebbe anche un ruolo chiave nelle rivolte contro lo Shogun. La visita ci dà un'idea della ricchezza di chi viveva qui, ma ci regala anche uno splendido panorama sulla baia della città.
  • Terminata la visita, rimaniamo nelle vicinanze per un po' di shopping prima di tornare al porto.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
Giorno 16
Nagasaki
Cod: EXC_6490 Durata: 05:00 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 130 € Bambini da 91 €

I luoghi della memoria di nagasaki e il monte inasa in funivia (giro del mondo 2020)

Descrizione Da Nagasaki parte un messaggio di pace rivolto all'umanità intera: scoprirne i luoghi che lo hanno ispirato sarà particolarmente toccante. Il tour darà ampio spazio anche alla visita della chiesa cattolica di Urakami e alle bellezze del monte Inasa che, dall'alto dei suoi 333 metri, regala un panorama mozzafiato sulla città e non solo.

Cosa vediamo
  • Museo della bomba atomica
  • Il Parco della pace e Ground Zero con le loro sculture
  • La chiesa cattolica di Urakami
  • Risalita del monte Inasa in funivia
Cosa facciamo
  • Lasciamo il molo per dirigerci verso la prima tappa del nostro tour, ovvero il Museo della bomba atomica. Ci muoviamo silenziosamente tra i reperti che sono stati raccolti per testimoniare il fatidico giorno, tra i quali anche un orologio fermatosi alle 11:02, ora della catastrofe. Il museo intende essere un'ode alla pace, ma allo stesso tempo un forte monito verso l'umanità intera.
  • Proseguiamo la nostra visita nel Parco della pace e a Ground Zero, dove una stele nera è stata eretta nel luogo dell'ipocentro. La nostra attenzione viene richiamata dalla Statua della Pace in bronzo, che sembra alludere alla minaccia proveniente dal cielo e al desiderio di pace. Di fronte alla scultura venne costruita nel 1969 la Fontana della Pace, che attraverso lo scorrere dell'acqua simboleggia la vita che non si ferma e la rinascita della città. Passeggiando per il parco troviamo anche tante altre sculture e targhe che negli anni sono state donate alla città dagli altri paesi del mondo.
  • Dopo la visita ai luoghi della memoria, ci dirigiamo a piedi verso chiesa cattolica di Urakami, che venne eretta nel 1914, ma ricostruita completamente nel 1959 dopo la devastazione causata dalla bomba atomica. Ancora oggi è considerata la chiesa in stile romanico più bella di tutto l'oriente e nel 1981 accolse la visita di Giovanni Paolo II.
  • Ritorniamo a piedi al Parco della Pace dove ritroviamo il nostro pullman che ci porta ai piedi del monte Inasa dagli scenari suggestivi e una natura particolarmente rigogliosa. Qui prendiamo la funivia che ci porta fino in cima, dove ci fermiamo sulla piattaforma di osservazione a 333 metri per goderci il panorama sulla città e sulla baia.
  • Scendiamo dal monte e riprendiamo il pullman alla volta del porto.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda un abbigliamento consono ai luoghi di culto visitati.
Giorno 16
Nagasaki
Cod: EXC_6491 Durata: 04:30 h Pranzo: Pasto non incluso Tipo: Best Tour Adulti da 120 € Bambini da 84 €

I luoghi simbolo di nagasaki (giro del mondo 2020)

Descrizione Il tour ripercorre la storia di questa famosa città giapponese attraverso alcuni dei suoi luoghi più significativi, dal museo e il parco dedicati alle vittime della tragedia della bomba atomica, fino ad arrivare al ricco complesso residenziale di Glover Garden, passando per la chiesa cattolica di Oura, l'edificio cristiano più antico del Paese e gioiello del suo ricco patrimonio culturale.

Cosa vediamo
  • Il Parco della pace con le sue sculture simbolo di pace e speranza
  • Museo della bomba atomica e Ground Zero
  • La porta del santuario del Sann? Jinja, simbolo della tragedia nucleare
  • L'architettura della chiesa cattolica di Oura
  • Le splendide dimore di Glover Garden
Cosa facciamo
  • Lasciamo il molo per dirigerci verso la prima tappa del nostro tour, ovvero il Parco della pace. La nostra attenzione viene richiamata dalla Statua della Pace in bronzo, che sembra alludere alla minaccia proveniente dal cielo e al desiderio di pace. Di fronte alla scultura venne costruita nel 1969 la Fontana della Pace, che attraverso lo scorrere dell'acqua simboleggia la vita che non si ferma e la rinascita della città. Passeggiando per il parco troviamo anche tante altre sculture e targhe che negli anni sono state donate alla città dagli altri paesi del mondo.
  • Continuiamo il tour al Museo della bomba atomica e a Ground Zero, dove una stele nera è stata eretta nel luogo dell'ipocentro. Ci muoviamo silenziosamente tra i reperti che sono stati raccolti per testimoniare il fatidico giorno, tra i quali anche un orologio fermatosi alle 11:02, ora della catastrofe. Il museo intende essere un'ode alla pace, ma allo stesso tempo un forte monito verso l'umanità intera.
  • Lasciamo i luoghi della memoria passando attraverso la porta del santuario del Sann? Jinja*, uno dei simboli della tragedia che colpì la città il 9 agosto del 1945. Questo luogo si trova a circa 800 metri dall'ipocentro della deflagrazione della bomba, ma nonostante ciò una delle due colonne della porta è rimasta in piedi, quasi come a voler infondere un minimo di speranza ai sopravvissuti.
  • Ci dirigiamo alla chiesa cattolica di Oura eretta nel 1864, nonché edificio cristiano più antico del Paese. Ne osserviamo le caratteristiche architettoniche gotiche e occidentali dell'esterno che le sono valse il riconoscimento di Bene Nazionale nel 1933. Ci fermiamo qualche minuto per scattare alcune foto.
  • Raggiungiamo a piedi Glover Garden, il distretto che sorge sulla collina dove furono costruite le antiche residenze dei mercanti occidentali, insediatisi qui al termine del periodo di isolamento giapponese nel XIX secolo. Il suo nome deriva da Thomas Blake Glover, un mercante scozzese che contribuì allo sviluppo della cantieristica navale in epoca Edo e che ebbe anche un ruolo chiave nelle rivolte contro lo Shogun. La visita ci dà un'idea della ricchezza di chi viveva qui, ma ci regala anche uno splendido panorama sulla baia della città.
  • Ritorniamo alla nave percorrendo a piedi una strada ricca di negozi.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda un abbigliamento consono ai luoghi di culto visitati.
Giorno 16
Nagasaki
Cod: EXC_6492 Durata: 05:00 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 95 € Bambini da 66 €

Tour di nagasaki a piedi e in tram (giro del mondo 2020)

Descrizione Un tour insolito alla scoperta dei simboli di Nagasaki in tram e a piedi. Le tappe di questa piacevole passeggiata culturale prevedono i luoghi della memoria che rievocano la tragedia atomica, tra cui l'interessantissimo museo e il celebre Parco della Pace, nonché la visita alla cattedrale cristiana di Urakami, punto di riferimento per i fedeli cattolici della città.

Cosa vediamo
  • Viaggio a bordo di un tram cittadino
  • La porta del santuario del Sann? Jinja, simbolo della tragedia nucleare
  • Museo della bomba atomica e Ground Zero
  • Il Parco della pace con le sue sculture
  • La chiesa cattolica di Urakami
Cosa facciamo
  • Partiamo dal molo e raggiungiamo con una passeggiata di 10 minuti la vicina stazione dei tram. Saliamo a bordo del nostro mezzo che, mentre ci porta alla prima tappa del nostro tour, ci offre uno scorcio della vita quotidiana di Nagasaki.
  • Arriviamo a destinazione e visitiamo la porta del santuario del Sann? Jinja, uno dei simboli della tragedia che colpì la città il 9 agosto del 1945. Questo luogo si trova a circa 800 metri dall'ipocentro della deflagrazione della bomba, ma nonostante ciò una delle due colonne della porta è rimasta incredibilmente in piedi, quasi come a voler infondere un minimo di speranza ai sopravvissuti.
  • Ci lasciamo la porta alle spalle, e arriviamo al Museo della bomba atomica, dove ci muoviamo silenziosamente tra i reperti che sono stati raccolti per testimoniare il fatidico giorno, tra i quali anche un orologio fermatosi alle 11:02, ora della catastrofe. Il museo intende essere un'ode alla pace, ma allo stesso tempo un forte monito verso l'umanità intera.
  • Proseguiamo la nostra visita verso Ground Zero, dove una stele nera è stata eretta nel luogo dell'ipocentro, e il Parco della pace. La nostra attenzione viene richiamata dalla Statua della Pace in bronzo, che sembra alludere alla minaccia proveniente dal cielo e al desiderio di pace. Di fronte alla scultura venne costruita nel 1969 la Fontana della Pace, che attraverso lo scorrere dell'acqua simboleggia la vita che non si ferma e la rinascita della città. Passeggiando per il parco troviamo anche tante altre sculture e targhe che negli anni sono state donate alla città dagli altri paesi del mondo.
  • Proseguiamo a piedi diretti alla chiesa cattolica di Urakami, che venne eretta nel 1914, ma ricostruita completamente nel 1959 dopo la devastazione causata dalla bomba atomica. Ancora oggi è considerata la chiesa in stile romanico più bella di tutto l'oriente e nel 1981 accolse la visita di Giovanni Paolo II.
  • Dopo una breve visita, riprendiamo il tram per rientrare alla stazione, da dove proseguiamo a piedi per il molo.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione prevede passeggiate per un tempo complessivo di 5 ore. Si raccomanda di indossare scarpe comode da passeggio.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda un abbigliamento consono ai luoghi di culto visitati.
Giorno 16
Nagasaki
Cod: EXC_6493 Durata: 07:30 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 155 € Bambini da 108 €

Le ceramiche di arita e i luoghi della memoria di nagasaki (giro del mondo 2020)

Descrizione Il tour propone un'esperienza unica per conoscere da vicino i segreti della lavorazione della ceramica, custoditi ancora oggi nella splendida cittadina di Arita. Non mancheranno momenti emotivamente intensi con una visita al Parco della Pace di Nagasaki, luogo di preghiera e di commemorazione che è valso alla città il nome di 'città della pace eterna', e momenti di svago, godendo della vista incantevole sulla città e della baia offerta dal ponte di Megami.

Cosa vediamo
  • Visita a una delle fornaci di Arita dedicata alla lavorazione della ceramica
  • Passeggiata nel centro storico di Arita e visita al Museo delle ceramiche Kyushu
  • Pranzo presso un ristorante locale
  • Il Parco della pace con le sue sculture
  • Passaggio attraverso il moderno ponte di Megami
Cosa facciamo
  • Partiamo alla volta di Arita, una cittadina che dista circa un'ora e mezza da Nagasaki. Questo luogo è uno dei più caratteristici del Giappone e, come tanti altri turisti che lo affollano, anche noi siamo venuti qui per osservare da vicino la lavorazione della ceramica che l'ha resa famosa nel mondo. A tale scopo, visitiamo una delle sue fornaci (quella di Genemon o quella di Shingama), dove abili artigiani si dedicano all'arte che è ormai diventata simbolo della cittadina.
  • Ci rechiamo verso il centro storico di Arita, dove ci addentriamo nella tranquilla atmosfera delle sue strade cinte dalle mura color bianco intenso delle sue case di inizio '900. Visitiamo una delle attrazioni principali della cittadina, ovvero il museo delle ceramiche Kyushu che contiene pezzi provenienti da tutta la città, oltre a esposizioni di artisti contemporanei. Singolare è l'esposizione all'esterno del museo di 25 campane di porcellana di cui possiamo apprezzare il suono incantevole.
  • Ci fermiamo in un ristorante per un pranzo occidentale servito a buffet prima di risalire sul pullman e tornare a Nagasaki.
  • Giunti a Nagasaki proseguiamo la nostra visita verso il Parco della pace. La nostra attenzione viene richiamata dalla Statua della Pace in bronzo, che sembra alludere alla minaccia proveniente dal cielo e al desiderio di pace. Di fronte alla scultura venne costruita nel 1969 la Fontana della Pace, che attraverso lo scorrere dell'acqua simboleggia la vita che non si ferma e la rinascita della città. Passeggiando per il parco troviamo anche tante altre sculture e targhe che negli anni sono state donate alla città dagli altri paesi del mondo.
  • Dopo la vista a questo luogo della memoria, torniamo al porto passando per il ponte di Megami, uno dei simboli architettonici della città costruito nel 2005, e ci fermiamo qui per scattare alcune fotografie al panorama offerto sulla baia.
Cosa c'è da sapere
  • Lo spostamento da Nagasaki ad Arita dura circa 1,5 ore.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_6254 Durata: 04:00 h Adulti da 65 € Bambini da 48 €

Penang: tra natura e tradizione

Descrizione

Dal brulicante lungomare di Georgetown alla campagna di Penang, questo tour ci consente di percorrere l'intera isola e ammirarne alcuni dei luoghi più interessanti.

Cosa vediamo

  • Entopia (Parco delle Farfalle)
  • Vista panoramica sulle baie di Batu Ferringhi
  • Laboratorio di batik
  • Tempio buddhista thailandese
  • Tempio buddhista birmano

Cosa facciamo

  • La nostra escursione ha inizio con una visita delEntopia Butterfly Farm, situata ai piedi di Teluk Bahang, offre un'introduzione completa al colorato santuario delle farfalle della Malesia. Lasciati incantare dalle vivaci farfalle, libellule, insetti, scarafaggi e altri insetti nel vivaio.
  • Dalla fattoria, che sorge sulla cima nord di Penang, ammiriamo la piacevole vista panoramica sulle bellissime insenature e sulle baie di Batu Ferringhi.
  • Ci fermiamo poi in un laboratorio locale di batik, dove possiamo osservare la grande maestria con cui i tessuti vengono decorati con cera e tinte colorate, mentre le essenze di garofano e noci continuano a inebriare i nostri sensi per tutta la durata del viaggio attraverso le colline.
  • Ci aspetta poi il variopinto tempio buddhista thailandese , con una statua del Buddha disteso, la quarta al mondo per dimensioni (32 metri di lunghezza).
  • Il tempio buddhista birmano ubicato sull'altro lato della strada è un'ulteriore testimonianza della ricca diversità culturale di Penang.

Cosa c'è da sapere
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta in inglese.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode.
  • Si raccomanda di portare con sé un repellente per insetti.
  • Per la visita al tempio è necessario togliersi le scarpe e indossare dei calzini gambe e spalle devono essere coperte.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02YC Durata: 07:30 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Best Tour Adulti da 135 € Bambini da 94 €

Spiritualità, cultura e tradizioni di Busan

Descrizione Un viaggio nella città di Busan e dintorni per scoprirne i molteplici volti: un meraviglioso tempio buddista e un villaggio di casette colorate riportato a nuova vita dagli artisti coreani, splendide vedute sulla città e due pittoreschi e affollati mercati. E non manca certo il tempo per un delizioso pranzo a base di prodotti locali.

Cosa vediamo
  • Tempio buddista di Beomeosa
  • Gamcheon Culture Village
  • Pranzo tipico coreano
  • Parco di Yongdusan (sosta fotografica)
  • Mercato ittico di Jagalchi
  • Mercato di Gukje
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto per raggiungere i pendii boscosi del monte Geumjeongsan, dove si trova la prima meta del nostro viaggio: il tempio buddista di Beomeosa, costruito nel 678 per iniziativa del monaco Uisang, importante figura del buddismo coreano.
  • Attraversiamo gli ingressi monumentali del tempio, dislocato a varie altezze lungo il pendio, e procedendo verso l'alto ammiriamo lo squisito connubio di architetture coreano-giapponesi che caratterizza il sito, fino a raggiungere la sala principale con il suo favoloso soffitto intagliato a motivi floreali.
  • Riprendiamo il tour e visitiamo il pittoresco Gamcheon Culture Village, arroccato sulle alture. Un tempo baraccopoli che ospitava i rifugiati della guerra di Corea, è stato affidato agli artisti che hanno rivoluzionato il dedalo di stradine e cortili realizzando casette di ogni colore, orti e tettoie in un susseguirsi di angoli suggestivi.
  • Iniziamo ad avvertire un certo languorino e ci accomodiamo a tavola per gustare un delizioso pranzo a base di piatti coreani alla griglia.
  • Dopo il pranzo ci dirigiamo al parco di Yongdusan, collocato sulla cima dell'omonima collina nel centro della città di Busan, da cui possiamo ammirare splendide vedute sul porto e sui dintorni. Qui facciamo una breve sosta per scattare splendide fotografie.
  • Nel pomeriggio, esploriamo il mercato ittico di Jagalchi, il più grande di tutta la Corea del Sud, con un'assoluta preponderanza di venditrici donne. Ci muoviamo tra bancarelle variopinte dai profumi forti e semplici cassette di legno poggiate per terra da cui occhieggiano sgombri, polpi e tranci di balena.
  • Ci spostiamo al mercato di Gukje, il più grande mercato tradizionale di Busan. Destinato negli anni Cinquanta ai rifugiati, che qui potevano aprire botteghe per guadagnarsi da vivere, si è trasformato con il tempo in un variopinto mercato, fiorente e popolare, dove possiamo trovare davvero di tutto a prezzi accessibili.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti in sedia a rotelle.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02YD Durata: 04:30 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 75 € Bambini da 52 €

La città di Busan tra passato e presente

Descrizione Il volto antico e quello moderno di Busan si svelano in tutto il loro splendore: dal celebre tempio ultramillenario di Beomeosa a due moderne location alla moda nel centro della città. E non manca certo l’occasione per fare un po' di shopping!

Cosa vediamo
  • Tempio buddista di Beomeosa
  • Mercato ittico di Jagalchi
  • Mercato di Gukje
Cosa facciamo
  • Saliamo sul pullman per raggiungere il tempio buddista di Beomeosa, costruito nel 678 per iniziativa del monaco Uisang, importante figura del buddismo coreano. Questo luogo sorge in un'atmosfera tranquilla ricca di spiritualità e comprende una pagoda, diversi padiglioni, tre cancelli decorati e 11 eremi. Il complesso di Beomeosa è considerato uno dei tesori nazionali della Corea del Sud, nonché luogo di particolare interesse artistico.
  • Dopo questa visita, esploriamo il mercato ittico di Jagalchi, il più grande di tutta la Corea del Sud, con un'assoluta preponderanza di venditrici donne. Ci muoviamo tra bancarelle variopinte dai profumi forti e semplici cassette di legno poggiate per terra da cui occhieggiano sgombri, polpi e tranci di balena.
  • Prima di risalire a bordo, visitiamo anche il mercato di Gukje, il più grande mercato tradizionale di Busan. Destinato negli anni Cinquanta ai rifugiati, che qui potevano aprire botteghe per guadagnarsi da vivere, si è trasformato con il tempo in un variopinto mercato, fiorente e popolare, dove possiamo trovare davvero di tutto a prezzi accessibili.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02YE Durata: 04:00 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 85 € Bambini da 59 €

In cabinovia sulla baia di songdo

Descrizione Una cabinovia che sorvola la splendida baia di Songdo, una passeggiata sulla pittoresca spiaggia incorniciata da pini con splendide alture a fare da scenografia e infine un ponte sospeso sulle acque da cui godere di panorami mozzafiato: ecco gli ingredienti per un tour che non ha eguali.

Cosa vediamo
  • Cabinovia Busan Air Cruise
  • Baia e la spiaggia di Songdo
  • Songdo Beach Skywalk
  • Mercato ittico di Jagalchi
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto per raggiungere una favolosa attrazione turistica: la cabinovia Busan Air Cruise, che si libra sulle acque della baia di Songdo con cabine panoramiche a 10 posti, sospesa tra due piloni infissi direttamente in mare.
  • La baia di Songdo, costeggiata dall'omonima spiaggia di sabbia e scogli, si trova a soli tre chilometri dal centro di Busan, una meta particolarmente popolare tra gli abitanti della città che desiderano sfuggire alla congestione urbana.
  • Saliamo a bordo della cabinovia per un'emozionante traversata aerea della baia, ammirando panorami spettacolari sul mare e sulla città.
  • Scendiamo sulla spiaggia di Songdo, incorniciata da magnifiche alture coperte di vegetazione e da un litorale fiancheggiato da alberi di pino, dove possiamo trascorrere una pausa di relax facendo una passeggiata e ammirando il mirabile incontro fra il blu del mare e il verde intenso delle foreste circostanti.
  • Sulla spiaggia è presente un ponte sospeso, il Songdo Beach Skywalk, che serpeggia sulle acque della baia come un drago sinuoso, ispirato nelle sue forme alla leggenda di un giovane pescatore e del suo amore per la figlia del re dragone, signore del mare.
  • Percorriamo il ponte sospeso, provando l'emozione di sentirci un tutt'uno con il mare, grazie alle sezioni di camminamento trasparente in vetro temperato che creano l'illusione di camminare sulle acque, mentre il fragore delle onde fa da colonna sonora a questa magnifica esperienza e davanti a noi si schiudono vasti panorami d'incredibile bellezza.
  • Prima di tornare al molo, ci fermiamo al mercato ittico di Jagalchi, il più grande di tutta la Corea del Sud, con un'assoluta preponderanza di venditrici donne. Ci muoviamo tra bancarelle variopinte dai profumi forti e semplici cassette di legno poggiate per terra da cui occhieggiano sgombri, polpi e tranci di balena.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02YG Durata: 07:30 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Best Tour Adulti da 130 € Bambini da 91 €

Gyeongju: un museo a cielo aperto

Descrizione Gyeongju custodisce alcuni dei più incantevoli tesori della civiltà coreana. In una magica atmosfera ricca di leggende, templi, statue buddiste e tesori nascosti da tombe imponenti, questa splendida 'città museo” non mancherà di sorprendere gli occhi di chi la osserva.

Cosa vediamo
  • Museo Nazionale di Gyeongju e la Campana del re Seongdeok
  • Tombe del Tumuli Park
  • Pranzo coreano
  • Templi buddisti di Bulguksa
Cosa facciamo
  • Ci dirigiamo in pullman verso Gyeongju, una delle città più visitate della Corea e conosciuta come 'la città museo' viste le numerose tracce storiche che la civiltà coreana ha lasciato sul suo territorio. Dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, Gyeongju fu la capitale del regno di Silla e divenne un centro culturale particolarmente fiorente in seguito all'unione della penisola coreana nel 676.
  • La nostra prima tappa è il Museo Nazionale di Gyeongju, dove possiamo ammirare numerosi reperti risalenti al Regno di Silla: corone d'oro, vasellame, tesori buddisti e sculture, ci permettono di conoscere meglio l'origine di questa antica civiltà del sud-est della Corea del Sud. Ma l'attrazione principale del Museo è indubbiamente la Campana del re Seongdeok, anche conosciuta come Emille Bell: si tratta di un'enorme campana di bronzo di 23 tonnellate, forgiata perfettamente e senza alcun difetto nel 771. La leggenda narra che il suo completamento sia legato al sacrificio di una giovane ragazza, un racconto che contribuisce indubbiamente ad aumentarne il fascino.
  • Dopo la visita al museo ci fermiamo al Tumuli Park, un vastissimo parco in cui sono presenti 23 delle oltre 200 tombe reali che si trovano in città. L'unica tomba accessibile è quella di Cheonmachong, ma è sufficiente per capire la vastità e la struttura di queste costruzioni ricche di tesori e manufatti.
  • L'intensa mattinata di visite si conclude con un delizioso pranzo coreano a buffet in un hotel nelle vicinanze.
  • Dopo circa un'ora, riprendiamo il nostro pullman per raggiungere il complesso dei Templi di Bulguksa, un sito Patrimonio dell'Umanità che ha conosciuto diversi rifacimenti dalla sua creazione nel 535 per volere del re Gyeongdeok. Si tratta di un capolavoro in pietra e legno, conclusosi ai tempi del regno di Silla, che conserva ancora oggi diverse sale, lanterne e statue dedicate a Buddha.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02YH Durata: 07:30 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 115 € Bambini da 80 €

Il meglio di Busan

Descrizione La magia di un tempio in riva al mare, l'atmosfera istituzionale della APEC House e la vivacità dei mercati cittadini: un'intensa giornata alla scoperta delle principale attrazioni di Busan.

Cosa vediamo
  • Tempio Haedong Yonggungsa
  • Nurimaru APEC House
  • Tradizionale pranzo alla griglia coreano
  • Mercato ittico di Jagalchi
  • Mercato di Gukje
Cosa facciamo
  • Partiamo dal porto a bordo del nostro pullman per raggiungere il suggestivo Tempio Haedong Yonggungsa che, a differenza di numerosi altri templi buddisti che sorgono sulle vette delle montagne, fu costruito sulla roccia in riva al mare. Si tratta di un luogo magico riconducibile al culto della Dea della Misericordia che, secondo la tradizione, vive solitaria vicino al mare e si palesa sulla schiena di un drago: ecco perché questo luogo sacro è sorto proprio qui.
  • Ci lasciamo alle spalle questo luogo spettacolare per visitare la Nurimaru APEC House, una rivisitazione in chiave moderna del tradizionale padiglione coreano, una struttura circolare con grandi pareti vetrate immersa in un incantevole paesaggio naturale. L'edificio fu costruito appositamente per ospitare il summit dei paesi membri dell'APEC del 2005 e ora ospita un museo e mostre dedicate proprio a tale evento.
  • Prima di continuare la nostra intensa giornata di visite, ci fermiamo per un gustarci un tipico pranzo alla griglia coreano.
  • Riprendiamo il nostro tour alla volta del mercato ittico di Jagalchi, il più grande di tutta la Corea del Sud, con un'assoluta preponderanza di venditrici donne. Ci muoviamo tra bancarelle variopinte dai profumi forti e semplici cassette di legno poggiate per terra da cui occhieggiano sgombri, polpi e tranci di balena.
  • Prima di tornare alla nave, ci spostiamo al mercato di Gukje, il più grande mercato tradizionale di Busan. Destinato negli anni Cinquanta ai rifugiati, che qui potevano aprire botteghe per guadagnarsi da vivere, si è trasformato con il tempo in un variopinto mercato, fiorente e popolare, dove possiamo trovare davvero di tutto a prezzi accessibili.
Cosa c'è da sapere
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode da passeggio.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02YI Durata: 04:00 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 75 € Bambini da 52 €

L'affascinante tempio haedong yonggungsa e l'apec house

Descrizione Un tour alla scoperta della cultura tradizionale e artistica della Corea del Sud, per conoscere i segreti della preparazione del famoso Makgeolli e addentrarsi in uno degli angoli più pittoreschi di Busan.

Cosa vediamo
  • Tempio Haedong Yonggungsa
  • Nurimaru APEC House
Cosa facciamo
  • Ci addentriamo nella campagna di Busan e percorriamo strade costiere panoramiche per raggiungere l'incantevole Tempio di Haedong Yonggungsa che sorge in riva al mare. 108 scalini e numerose statue dedicate a Buddha ci separano da questo luogo sacro dove è percepibile l'armonia e l'equilibrio tra questa costruzione dedicata al culto della Dea della Misericordia e la natura circostante. Scattiamo qualche foto accompagnati dal fragore delle onde che si infrangono sulle rocce sotto di noi.
  • Ci spostiamo all'isola Dongbaek per ammirare la Nurimaru APEC House, costruita nel 2005 per ospitare il summit dell'APEC. Non si tratta solo di un luogo istituzionale, ma anche di uno splendido punto panoramico immerso tra camelie e alberi di pino dal quale si può godere di un panorama mozzafiato sull'isola di Oryukdo, sul ponte di Gwangan e sulla collina di Dalmaji.
Cosa c'è da sapere
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode da passeggio.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02YJ Durata: 04:00 h Pranzo: Degustazione Adulti da 130 € Bambini da 91 €

I sapori e i colori della Corea del Sud

Descrizione Un tour alla scoperta della cultura tradizionale e artistica della Corea del Sud, per conoscere i segreti della preparazione del famoso Makgeolli e addentrarsi in uno degli angoli più pittoreschi di Busan.

Cosa vediamo
  • Preparazione e degustazione del famoso Makgeolli
  • Visita al vivace Gamcheon Culture Village
Cosa facciamo
  • Ci cimentiamo nella preparazione del famoso Makgeolli, il tradizionale vino di riso sud-coreano. Questa bevanda dolce dal sapore intenso e leggermente alcolico, era anticamente diffusa tra le classi sociali più basse, mentre oggi è consumata da tutti, specialmente dai giovani. La sua consistenza e il suo colore ricordano il latte. Abbiamo la possibilità di degustarne diversi tipi, anche analcolici.
  • Dopo questa piacevole esperienza, visitiamo il pittoresco Gamcheon Culture Village, arroccato sulle alture. Un tempo baraccopoli che ospitava i rifugiati della guerra di Corea, è stato affidato agli artisti che hanno rivoluzionato il dedalo di stradine e cortili realizzando casette di ogni colore, orti e tettoie in un susseguirsi di angoli suggestivi.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02YK Durata: 04:00 h Pranzo: Degustazione Adulti da 180 € Bambini da 126 €

Le tradizioni culinarie della corea del sud

Descrizione Scoprire le tradizioni culinarie di un luogo è fondamentale per conoscere a fondo una cultura e il modo migliore per farlo è quello di imparare a preparare i piatti locali con le proprie mani. Un'esperienza unica e divertente che si concluderà con il folclore di uno dei principali mercati della città.

Cosa vediamo
  • Preparazione del gustoso Bibimbap
  • Visita al mercato ittico di Jagalchi
Cosa facciamo
  • Ci dedichiamo alla preparazione di uno dei piatti sud-coreani per eccellenza: il Bibimbap. Il suo nome, ovvero 'riso mescolato', ci dà già un'idea di cosa si tratta: un misto di riso, verdure, uova e talvolta carne, il tutto condito a piacere con soia e peperoncino. È un piatto vivace e colorato, perfetto per essere gustato in compagnia ed essere riproposto una volta ritornati a casa.
  • Dopo la nostra esperienza culinaria, scopriamo uno degli angoli più caratteristici di Busan, ovvero il mercato ittico di Jagalchi, il più grande di tutta la Corea del Sud, con un'assoluta preponderanza di venditrici donne. Ci muoviamo tra bancarelle variopinte dai profumi forti e semplici cassette di legno poggiate per terra da cui occhieggiano sgombri, polpi e tranci di balena.
Cosa c'è da sapere
  • Se la sala della lezione non riuscisse a contenere il numero dei partecipanti, il gruppo sarà diviso in due sale.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02YM Durata: 04:00 h Pranzo: Drink incluso Adulti da 110 € Bambini da 77 €

Spiritualità e folclore a Busan

Descrizione Per vivere l'emozione di una cerimonia tradizionale in un tempio buddista ed immergersi nei colori, nei suoni e nell'atmosfera vivace di un tipico mercato cittadino.

Cosa vediamo
  • Tempio di Beomeosa
  • Tradizionale cerimonia del tè
  • Visita al vivace mercato di Gukje
Cosa facciamo
  • Il nostro tour ci porta ad attraversare strade costeggiate da una natura lussureggiante e corsi d'acqua cristallini prima di raggiungere il monte Geumjeongsan sul quale svetta il suggestivo Tempio buddista di Beomeosa, costruito nel 678 per iniziativa del monaco Uisang, importante figura del buddismo coreano. Questo luogo sorge in un'atmosfera tranquilla ricca di spiritualità e comprende una pagoda, diversi padiglioni, tre cancelli decorati e 11 eremi. Il complesso di Beomeosa è considerato uno dei tesori nazionali della Corea del Sud, nonché luogo di particolare interesse artistico. Qui abbiamo l'occasione unica di partecipare alla tradizionale cerimonia del tè.
  • Ci lasciamo alle spalle la spiritualità di questo tempio per dirigerci verso il chiassoso mercato di Gukje, il più grande mercato tradizionale di Busan. Destinato negli anni Cinquanta ai rifugiati, che qui potevano aprire botteghe per guadagnarsi da vivere, si è trasformato con il tempo in un variopinto mercato, fiorente e popolare, dove possiamo trovare davvero di tutto a prezzi accessibili.
Cosa c'è da sapere
  • L'ordine delle visite può variare.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02Z6 Durata: 04:30 h Adulti da 65 € Bambini da 48 €

Gran tour di georgetown

Descrizione Un tour completo di Georgetown, vivace capitale dell'isola malese di Penang e dichiarata Patrimonio dell'UNESCO, con i suoi giardini botanici, i palazzi antichi, i templi cinesi e buddhisti, le strade brulicanti e i quartieri costruiti sull'acqua, dove si mescolano culture, tradizioni, religioni e popoli diversi in un melting pot assolutamente armonico e speciale. Da non perdere!

Cosa vediamo
  • Giardini botanici di Penang, polmone verde di Georgetown
  • Tempio thailandese del Buddha disteso
  • Tempio birmano Dhammikarama con Buddha in piedi
  • Museo Baba Nyonya o Palazzo di Pinang Peranakan
  • Tempio Khoo Kongsi
  • Chew Jetty: quartiere di casette su palafitte
Cosa facciamo
  • Iniziamo il nostro tour di Georgetown visitando i Giardini botanici di Penang, chiamati Taman Bunga Kebun e noti anche come 'Waterfall Gardens' in epoca inglese, per la presenza di una cascata al loro interno. I giardini, inaugurati nel 1884, si estendono su un'area di circa 29 ettari e, oltre ad essere un archivio di flora e fauna, fungono da 'polmone verde' per la città di Georgetown. Qui possiamo trovare macachi dalla coda lunga, scoiattoli e farfalle multicolore, mentre per quanto riguarda le piante, ammiriamo la palma Pinang che ha dato il nome all’isola di Penang, il giglio nero di colore violaceo-nero, l’albero candela, lo zenzero locale, felci, orchidee, cactus, bamboo, ecc.
  • Proseguiamo il tour di Georgetown con la visita al Wat Chaiya Mankalaram, il tempio thailandese del Buddha disteso, costruito nel 1845, in epoca coloniale. Il tempio si caratterizza esternamente per colori molto luminosi e una grandiosa pagoda dorata. L’ingresso alla sala principale è protetto dai naga, creature dorate simili a serpenti e da due demoni con la spada. L'interno contrasta con l’esterno per la sua semplicità: la sala è spoglia ed è dominata da un enorme Buddha di 33 metri disteso e avvolto in un sarogn d’oro. La raffigurazione del Buddha disteso o reclinato è allegorica della pace interiore e del distacco dal mondo.
  • Di fronte troviamo un altro tempio buddhista: è il tempio birmano Dhammikarama. Il Buddha di questo tempio è alto 11 metri ed è in piedi. Ha un sorriso enigmatico ed enormi mani bianche, una che indica verso l'alto e una verso il basso, allegoria della meditazione e dell’illuminazione.
  • Ci spostiamo quindi per visitare un'altra delle perle di Georgetown, il Museo Baba Nyonya, conosciuto anche con il nome di Palazzo di Pinang Peranakan o 'Museo di Chung Keng Kwee', in passato residenza privata di proprietà del capo cinese della società segreta Hai San. L'edificio, un'eccezionale villa in stile eclettico, è una meraviglia architettonica. L'influenza tardo-vittoriana è particolarmente evidente nella profusione di decorazioni in ghisa, tra le poche nella regione di Penang a essere sopravvissute intatte all'occupazione giapponese. I favolosi mobili d'antiquariato e le magnifiche opere in legno che ammiriamo al suo interno ci lasciano a bocca aperta.
  • Proseguiamo l'escursione con la visita al rinomato tempio Khoo Kongsi, il più sontuoso di tutta la Malesia, le cui mura, i pilastri e i tetti sono decorati con intagli rappresentanti i marchi dei mastri artigiani della Cina. Questo tempio, eretto circa 650 anni fa e ricostruito nel 1920 in seguito a un incendio che lo distrusse, ha un enorme valore storico e culturale, ed era il luogo dove si riuniva un clan cinese. Infatti il termine cinese 'kongsi' significa letteralmente 'compagnia' o 'sala di incontro'. Queste strutture svolgevano una serie di funzioni e di servizi, sia per le famiglie riunite nello stesso clan, sia per facilitare l'intreccio di relazioni tra cinesi migranti, officiare alcune cerimonie civili e religiose, specialmente per quanto riguarda quelle connesse al culto degli antenati, ma anche per aiutare a intessere rapporti d’affari. 
  • Prima di rientrare al porto, visitiamo il Chew Jetty sul lungomare di Georgetown, un quartiere di casette costruite su palafitte che formano un vero e proprio villaggio sull'acqua realizzato dai primi immigrati cinesi. Il caseggiato sul mare è abitato perlopiù da famiglie cinesi, tradizionalmente suddivise in 'clan'. I jetty (che in inglese significa 'molo', 'pontile'), di cui Chew è quello più grande e pieno di negozietti e ristoranti, si dividono in base alle famiglie – o clan – che li abitano.
  • Terminata la visita, risaliamo a bordo del pullman che ci riporta alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • Durante la visita al tempio buddhista è obbligatorio togliersi le scarpe e indossare calzini.
  • Non è consentito dare da mangiare agli animali dei Giardini botanici durante la visita.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02Z7 Durata: 05:30 h Adulti da 75 € Bambini da 56 €

Gli oranghi dell'isola di bukit merah

Descrizione Un'esperienza davvero speciale ed emozionante: la visita al 'santuario' degli oranghi sull'isola di Bukit Merah, dove questi primati vivono in libertà e vengono accuditi e protetti in un apposito centro di recupero e ricerca. Un'occasione unica per vedere da vicino questi simpatici primati e interagire con loro.

Cosa vediamo
  • Penang Bridge: ponte di collegamento dell'isola di Penang alla terraferma
  • Paesaggio della campagna malese: piantagioni di palme da olio
  • Centro di recupero degli oranghi sul lago Bukit Merah
  • Osservazione diretta degli oranghi nel loro ambiente naturale
Cosa facciamo
  • Partiamo dal porto di Georgetown a bordo di un comodo pullman dotato di aria condizionata per lasciare l'isola di Penang diretti verso la terraferma, attraversando il Penang Bridge, il quinto ponte più lungo dell'Asia sud-orientale che collega appunto l'isola alla Malesia. Inaugurato ufficialmente al traffico nel 1985, il ponte ha una lunghezza complessiva di 13,5 km e 6 corsie. Qui ci fermiamo per una breve sosta fotografica e per immortalare il panorama di Georgetown alle nostre spalle.
  • Lungo il tragitto sulla terraferma, ammiriamo il paesaggio della campagna malese, caratterizzato da piantagioni di palme da olio.
  • Dopo circa un'ora e 30 minuti di viaggio, raggiungiamo la nostra destinazione: il lago Bukit Merah e l'omonima isola su cui si trova il Centro di recupero degli oranghi. Si tratta, appunto, di una struttura di ricerca, riabilitazione e recupero che si estende su una superficie di 2 ettari, dove gli oranghi vivono liberi, un vero e proprio 'santuario' per questo tipo di animali minacciati dall'estinzione.
  • Giunti sull'isola di Bukit Merah, abbiamo quindi la possibilità di vedere da vicino questi primati (il cui DNA è al 98% simile a quello umano), camminando all'interno di un corridoio che è una vera e propria gabbia protettiva, da cui possiamo osservare gli oranghi muoversi in completa libertà nel loro ambiente naturale.
  • Terminata la visita, rientriamo in barca al molo del lago Bukit Merah e da lì risaliamo in pullman per tornare a Georgetown.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione sarà condotta in lingua inglese.
  • L'escursione si svolge prevalentemente su terreni in piano con alcuni scalini per salire sulla barca.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02Z9 Durata: 03:00 h Adulti da 85 € Bambini da 63 €

Georgetown in trishaw

Descrizione Un divertente tour in trishaw, comunemente noto come il 'Re della Strada', alla scoperta di Georgetown, capitale dell'isola malese di Penang. Dai quartieri etnici di Chinatown e Little India con le loro strade intricate e colorate, al sontuoso tempio cinese di Khoo Kongsi, passando per alcuni dei musei più importanti della città che attestano la storia, gli usi e le tradizioni delle popolazioni locali. Un'esperienza da non perdere!

Cosa vediamo
  • In trishaw lungo le vie colorate dei quartieri Chinatown e Little India
  • Tempio Khoo Kongsi
  • Museo Baba Nyonya o Palazzo di Pinang Peranakan
  • Penang Museum: museo di storia, usi e tradizioni dei gruppi etnici locali di Penang
  • Ultimo scorcio della capitale con architettura coloniale
Cosa facciamo
  • Iniziamo il nostro tour di Georgetown salendo a bordo di un trishaw, tipico carretto a pedali usato per il trasporto di persone, e percorrendo le vie colorate della capitale, tra il quartiere di Chinatown, caratterizzato da un groviglio di tortuose vie, disseminate di templi e botteghe tradizionali, e Little India, in cui aleggiano gli aromi del sandalo e delle spezie e risuonano le melodie della musica hindi.
  • Proseguiamo l'escursione in trishaw facendo una sosta presso il tempio Khoo Kongsi, il più sontuoso di tutta la Malesia, le cui mura, i pilastri e i tetti sono decorati con intagli rappresentanti i marchi dei mastri artigiani della Cina.
  • Questo tempio, eretto circa 650 anni fa e ricostruito nel 1920 in seguito a un incendio che lo distrusse, ha un enorme valore storico e culturale, ed era il luogo dove si riuniva un clan cinese. Infatti il termine cinese 'kongsi' significa letteralmente 'compagnia' o 'sala di incontro'. Queste strutture svolgevano una serie di funzioni e di servizi, sia per le famiglie riunite nello stesso clan, sia per facilitare l'intreccio di relazioni tra cinesi migranti, officiare alcune cerimonie civili e religiose, specialmente per quanto riguarda quelle connesse al culto degli antenati, ma anche per aiutare a intessere rapporti d’affari.
  • Ci spostiamo quindi per visitare un'altra delle perle di Georgetown, il Museo Baba Nyonya, conosciuto anche con il nome di Palazzo di Pinang Peranakan o 'Museo di Chung Keng Kwee', in passato residenza privata di proprietà del capo cinese della società segreta Hai San. L'edificio, un'eccezionale villa in stile eclettico, è una meraviglia architettonica. L'influenza tardo-vittoriana è particolarmente evidente nella profusione di decorazioni in ghisa, tra le poche nella regione di Penang a essere sopravvissute intatte all'occupazione giapponese. I favolosi mobili d'antiquariato e le magnifiche opere in legno che ammiriamo al suo interno ci lasciano a bocca aperta.
  • Terminata la visita al museo Baba Nyonya, ci attende un tuffo nella storia di Penang con la sosta al Penang Museum, uno dei musei meglio allestiti della Malesia, che illustra in modo molto interessante la storia, gli usi e le tradizioni dei gruppi etnici della zona di Penang, con fotografie, documenti, abiti, mobili e molti altri oggetti di artigianato. Tra i pezzi più interessanti figurano i letti in cui un tempo si fumava l’oppio, splendidamente intagliati e intarsiati di madreperla. Il museo racconta anche l'occupazione giapponese dell'isola e l'epoca coloniale.
  • Mentre facciamo rientro al porto, ci attende un ultimo scorcio della capitale e della sua architettura coloniale, il cui fascino unico è rimasto intatto nonostante il passare del tempo.
Cosa c'è da sapere
  • Per l'ingresso al Museo Baba Nyonya, è obbligatorio togliere le scarpe.
  • L'escursione sarà condotta in lingua inglese.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02ZB Durata: 04:00 h Adulti da 60 € Bambini da 45 €

Georgetown e penang tra storia e natura

Descrizione Un tour tra storia e natura alla scoperta di Penang e della capitale Georgetown: le tradizioni, i palazzi storici, i templi cinesi e induisti, ma anche l'aspetto naturale con i giardini botanici e il giardino delle spezie tropicali che accolgono i visitatori in un tripudio di colori e profumi, testimoniando la più pura essenza della Malesia.

Cosa vediamo
  • Tour panoramico di Georgetown: Street of Harmony, templi di varie religioni, Komtar Tower, Penang Times Square, Residenza ufficiale del governatore di Penang, Moschea di Stato di Penang, Penang Turf Club e Jesselton Heights
  • Giardini botanici di Penang, polmone verde di Georgetown
  • Baia di Batu Ferringhi e spiaggia di Teluk Bahang
  • Giardino delle spezie tropicali: ricca flora e fauna
  • Palazzo del Municipio a Georgetown (sosta fotografica)
Cosa facciamo
  • Iniziamo il nostro giro panoramico di Georgetown lasciando il porto in pullman e dirigendoci innanzitutto verso il centro città.
  • Ammiriamo così i principali edifici e monumenti che caratterizzano la capitale di Penang e le sue vie più famose, partendo proprio dalla Street of Harmony, la via principale della città che attraversa il centro storico da nord a sud. Tutti la chiamano 'Pitt Street', in onore di William Pitt il Giovane, primo ministro inglese. Il nome con cui è conosciuta, 'Strada dell’Armonia' appunto, si deve al fatto che lungo questa strada si affacciano edifici di tutte le principali religioni professate in Malesia.
  • Davanti ai nostri occhi si susseguono templi di varie religioni, come quello cinese di Kuan Yin, dedicato alla dea della misericordia, e quello induista di Sri Muthu Mariamman, per poi ammirare la Komtar Tower, il grattacielo più alto di Penang (quasi 250 metri) e il sesto edificio più alto della Malesia, la Penang Times Square, zona che fa parte di un progetto di riqualificazione urbana con uffici, condomini e centri commerciali, la Residenza ufficiale del governatore di Penang, la Moschea di Stato di Penang, completata nel 1980 e in stile modernista, il Penang Turf Club, dedicato alle corse dei cavalli, il quartiere residenziale di lusso Jesselton Heights e vari edifici coloniali che ricordano l'occupazione inglese.
  • Ci dirigiamo quindi verso un'altra delle tappe della nostra escursione: i Giardini botanici di Penang, chiamati Taman Bunga Kebun e noti anche come 'Waterfall Gardens' in epoca inglese, per la presenza di una cascata al loro interno. I giardini, inaugurati nel 1884, si estendono su un'area di circa 29 ettari e, oltre ad essere un archivio di flora e fauna, fungono da 'polmone verde' per la città di Georgetown. Qui possiamo trovare macachi dalla coda lunga, scoiattoli e farfalle multicolore, mentre per quanto riguarda le piante, ammiriamo la palma Pinang che ha dato il nome all’isola di Penang, il giglio nero di colore violaceo-nero, l’albero candela, lo zenzero locale, felci, orchidee, cactus, bamboo, ecc.
  • Dopo la visita ai giardini botanici, allontanandoci dalla capitale, ci dirigiamo verso la parte nord dell'isola dove troviamo la spiaggia di Teluk Bahang e la splendida baia di Batu Ferringhi, una striscia di lungomare che comprende insenature, spiagge e calette e dove si concentrano alberghi, ristoranti e negozi.
  • A Teluk Bahang, ci attende un'altra interessante tappa del nostro tour: il Giardino delle spezie tropicali, un vero angolo di paradiso a ridosso della costa, collocato su quella che una volta era una piantagione di alberi della gomma. Dal 2003, il terreno incolto è stato trasformato in un orto botanico vero e proprio, con oltre 500 specie di piante tropicali del sud-est asiatico, ma anche del resto del mondo. Dall’ingresso si diramano tre sentieri (il sentiero delle spezie, il tragitto delle piante ornamentali e la foresta) e ciascuno è caratterizzato da un tipo di flora tropicale (felci, orchidee selvatiche, palme, bamboo, ecc.) ma anche da una ricca fauna, tra cui molte specie di uccelli e insetti. In particolare, il sentiero delle spezie offre un panorama su oltre 100 varietà di spezie tropicali (bastoncini di cannella, cardamomo nero dello Sri Lanka, bacche di vaniglia da Bali, chiodi di garofano e noce moscata da Penang) utilizzate come aromi, ma anche come farmaci, coloranti, profumi.
  • Prima di fare rientro al porto e alla nave, percorriamo le scenografiche strade costiere e facciamo una breve sosta per scattare alcune foto davanti al Palazzo del Municipio di Georgetown, uno degli edifici più antichi e imponenti di tutta la città.
Cosa c'è da sapere
  • Non è consentito dare da mangiare agli animali dei Giardini botanici durante la visita.
  • L'escursione prevede una passeggiata di circa 2 ore su terreni irregolari o in pendenza, si raccomanda pertanto di indossare scarpe comode.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02ZC Durata: 05:00 h Adulti da 70 € Bambini da 52 €

Meraviglie tropicali di penang

Descrizione

Un'escursione tutta dedicata alla natura e alle meraviglie tropicali di Penang: da un lato, la squisita frutta tropicale come mango, papaya e rambutan alla Tropical Fruit Farm, dall'altro lo splendido parco entomologico di Entopia con le meravigliose farfalle variopinte della Butterfly Farm e tutte le altre specie di insetti e rettili tipici di queste zone. Un'esperienza da non perdere per gli amanti della natura e non solo!

Cosa vediamo
  • Cittadina balneare di Teluk Bahang
  • Tropical Fruit Farm: fattoria con alberi da frutto tropicali e subtropicali
  • Assaggio di mango, mangostano, papaya e rambutan
  • Parco entomologico di Entopia e Penang Butterfly Farm: centro di ricerca, studio e allevamento di farfalle e insetti tropicali
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto a bordo di un comodo pullman e raggiungiamo la cittadina balneare di Teluk Bahang, nata come semplice villaggio di pescatori e oggi trasformata in un'attraente destinazione turistica sulle rive del mare.
  • A pochi chilometri da Teluk Bahang, raggiungiamo la prima meta della nostra escursione: la Tropical Fruit Farm, una fattoria di 10 ettari in collina dove crescono oltre 140 specie diverse di frutti tropicali e subtropicali, sia nativi che ibridi. Accompagnati dalla nostra guida esperta, attraversiamo la piantagione e abbiamo la possibilità di assaggiare frutta esotica come mango, mangostano, papaya e rambutan e, se il periodo è quello giusto, possiamo provare anche il durian, noto come il 're della frutta'.
  • Prima di dirigerci verso la seconda tappa del nostro tour, dall'alto della collina apprezziamo la vista spettacolare sull'Oceano Indiano a 243 metri di altezza sul livello del mare.
  • Le emozioni di questa giornata non finiscono qui! Infatti, dopo la visita alla Tropical Fruit Farm, ci attende l'affascinante parco entomologico di Entopia con la Penang Butterfly Farm, un parco di farfalle in voliera tra splendidi giardini finemente allestiti, cascate, laghetti e un tunnel di roccia. Si tratta di un vero e proprio centro di ricerca e di studio, nonché di allevamento di farfalle e altri insetti tropicali. Il parco ospita infatti circa 4000 farfalle, appartenenti a 120 specie diverse, lasciate libere di volare nel grande giardino interno che offre loro un habitat naturale, ma anche molte specie di aracnidi e rettili. Il parco è diviso in 2 zone: 'Natureland', dove farfalle, libellule e altri insetti sono liberi di muoversi, e 'Cocoon', dedicata ad attività e mostre che illustrano, ad esempio, il processo di riproduzione di insetti come lucciole e coleotteri, e presentazioni interattive guidate del ciclo di vita di questi animali.
  • Terminata la visita al parco entomologico di Entopia, facciamo rientro al porto e alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione prevede una passeggiata di circa 3 ore su terreni irregolari o in pendenza, si raccomanda pertanto di indossare scarpe comode.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02ZD Durata: 04:00 h Adulti da 75 € Bambini da 56 €

Georgetown vista dal rainbow skywalk

Descrizione Un'esperienza emozionante per ammirare la splendida Georgetown e i suoi dintorni da una prospettiva unica: in cima alla Komtar Tower, a 250 metri di altezza, camminando sulla passerella di vetro del Rainbow Skywalk la capitale di Penang ci appare in tutta la sua magnificenza, mentre sorseggiamo un cocktail o assaggiamo squisite tapas. Da non perdere!

Cosa vediamo
  • Komtar Tower: Rainbow Skywalk e osservatorio
  • Vista panoramica a 360° su Georgetown a 250 metri di altezza
  • Degustazione di tapas e cocktail
  • Shopping 
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto a bordo di un comodo pullman dotato di aria condizionata diretti verso la Komtar Tower, il grattacielo più alto di Penang (quasi 250 metri) e il sesto edificio più alto della Malesia, per andare ad ammirare Georgetown e i suoi dintorni da una prospettiva assolutamente unica.
  • Giunti a destinazione, saliamo in ascensore fino alla cima del grattacielo, al 68° piano, dove troviamo il Rainbow Skywalk, un ponte a sbalzo a forma di ferro di cavallo con una passerella di vetro, da dove abbiamo una spettacolare vista panoramica della capitale a 360° e sotto i nostri piedi, da ben 250 metri di altezza. Qui ci viene offerto un drink di benvenuto.
  • Scendiamo in ascensore e ci fermiamo al 65° piano, dove troviamo l'Observatory Deck, un osservatorio, anch'esso con una passerella di vetro, da cui possiamo continuare ad ammirare la splendida Georgetown e i dintorni in tutta la loro magnificenza.
  • Sempre in cima alla Komtar Tower possiamo assaggiare squisite tapas e bere un cocktail, mentre abbiamo la sensazione di essere in cima al mondo.
  • Scendiamo quindi in ascensore fino al piano terra dalla Komtar Tower per risalire sul pullman e recarci a un centro commerciale nella 1st Avenue, dove abbiamo tempo a disposizione per fare acquisti nelle varie boutique di famosi marchi internazionali o mangiare qualcosa nei numerosi ristoranti e caffè presenti all'interno, prima di fare rientro alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • Per l'ingresso al Rainbow Skywalk e all'osservatorio, è obbligatorio togliere le scarpe.
Giorno 17
Busan
Cod: EXC_02ZF Durata: 04:30 h Adulti da 85 € Bambini da 63 €

Un tuffo nella natura sulla collina di penang

Descrizione Un tuffo nella natura incontaminata di Penang: immersi nella rigogliosa vegetazione della collina che sovrasta Georgetown, andiamo alla scoperta della ricca flora e fauna tropicali che caratterizzano la Malesia, in un tour divertente e avventuroso tra ponti sospesi, passerelle tra gli alberi e torri di osservazione per ammirare dall'alto il panorama sulla capitale. Un tour che è un vero e proprio antidoto contro lo stress!

Cosa vediamo
  • In funicolare sulla collina di Penang
  • Vista spettacolare sull'isola e su Georgetown
  • Vasta gamma di alberi e piante endemiche, numerose specie di uccelli
  • Passeggiata naturalistica guidata lungo il percorso 'The Habitat' e la passerella Curtis Crest
  • Ponti sospesi, zipline e torri di osservazione: flora e fauna tropicali
Cosa facciamo
  • Iniziamo il tour lasciando il porto a bordo di un comodo pullman diretti verso la collina di Penang, conosciuta localmente anche come 'Bukit Bendera' (bukit in lingua malay vuol dire appunto 'collina'). Si eleva fino a un'altezza di 833 metri sul livello del mare, è di formazione granitica e ospita una folta giungla.
  • Giunti ai piedi della collina, ci apprestiamo a salire sulla funicolare, aperta al pubblico nel 1923 dopo quasi 20 anni di lavori, e una delle più antiche in funzione di tutta l’Asia. In pochi minuti ci ritroviamo in cima alla collina, da dove abbiamo una spettacolare vista panoramica su gran parte dell’isola incluso il capoluogo Georgetown, il ponte che collega questa alla terraferma e lo Stretto di Malacca.
  • Da un punto di vista naturalistico, la collina di Penang racchiude una vasta gamma di esemplari di alberi e piante endemiche; inoltre la maggior parte delle specie di uccelli presenti sull’isola è osservabile da qui.
  • Facciamo una breve sosta per scattare alcune foto ricordo, prima di raggiungere, a bordo di un buggy, l'ingresso di 'The Habitat', un percorso naturalistico che si snoda sulla collina di Penang, fatto di passerelle circolari come quella di Curtis Crest, ponti sospesi, zipline e torri di osservazione. Iniziamo quindi una passeggiata accompagnati da una guida naturalistica esperta che ci illustra la flora e la fauna tropicali e ci spiega il lavoro di conservazione che viene svolto per mantenere intatto l'ambiente della foresta e le specie vegetali e animali che vi abitano, tra cui anche lo scoiattolo gigante nero e il langur, un tipo di scimmia tipica dell'Asia meridionale.
  • Conclusa la passeggiata naturalistica, riprendiamo il buggy e raggiungiamo la stazione della funicolare, che utilizziamo nuovamente per scendere dalla collina di Penang.
  • Una volta giunti ai piedi della collina, saliamo a bordo del pullman che ci riporta alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • La passeggiata sul Curtis Crest non viene effettuata in caso di condizioni meteorologiche avverse.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti con difficoltà motorie.
Giorno 20
Keelung
Cod: EXC_036D Durata: 05:00 h Tipo: Best Tour Adulti da 0 € Bambini da 0 €

L'irresistibile fascino di Taipei tra passato e presente (escursione inclusa nel prezzo della crociera giro del mondo)

Descrizione
Una metropoli vivace e moderna, perfetta incarnazione di un popolo che guarda al futuro, ma non dimentica mai le sue antichissime radici storiche e culturali: in questo straordinario viaggio alla scoperta di Taipei, presente e passato si fondono dando vita a un connubio dal fascino senza tempo.

Cosa vediamo
  • L'affascinante città di Taipei
  • Sosta allo spettacolare grattacielo Taipei 100
  • Memoriale della Democrazia Nazionale
  • Visita al Museo del Palazzo Nazionale
  • La più grande collezione di arte cinese al mondo
  • Mausoleo dei Martiri della Rivoluzione
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto e ci inoltriamo verso l'entroterra in direzione dell'affascinante città di Taipei, capitale di Taiwan, centro politico, economico e culturale del paese, che ci sorprenderà per la impostazione molto vivibile e sofisticata.
  • La nostra esplorazione della città inizia con una sosta fotografica davanti a Taipei 101, uno dei grattacieli più alti del mondo, che svetta sullo skyline della città con i suoi 508 metri di altezza e un'architettura chiaramente ispirata alla tradizione. In tutta la sua modernità, infatti, la torre è costruita ad immagine di una canna di bambù e consta di otto sezioni, considerato un numero fortunato nella cultura cinese.
  • Facciamo quindi tappa al Memoriale della Democrazia Nazionale di Taiwan, precedentemente dedicato a Chiang Kai-Shek, e divenuto un simbolo per la città di Taipei. L'imponente costruzione in marmo bianco con il tetto di un azzurro brillante, circondata da giardini e laghetti allestiti nel tradizionale stile cinese, ospita al suo interno il Teatro Nazionale e una sala concerti dove si sono esibiti musicisti di fama mondiale.
  • Il tour ci porta quindi a visitare il Museo del Palazzo Nazionale, che ospita la più grande collezione di arte cinese del mondo, composta da quasi 700.000 pezzi risalenti a cinque millenni di storia con ceramiche, porcellane, oggetti in bronzo e giada, interessanti sculture, ricami, testi con ideogrammi antichi e pitture.
  • Terminiamo l'escursione con una sosta al Mausoleo dei Martiri della Rivoluzione, costruito nel 1969 per rendere omaggio ai 330.000 uomini che sacrificarono la loro vita per la rivoluzione prima della fondazione della Repubblica Popolare Cinese, caduti durante la guerra cino-giapponese e la guerra civile. L'imponente e magnifico stile architettonico ricorda una delle sale del palazzo imperiale di Pechino, nella Cina continentale, e rappresenta il martirio degli spiriti coraggiosi.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Si raccomanda un abbigliamento consono ai luoghi di culto visitati.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato.
Giorno 20
Keelung
Cod: EXC_036E Durata: 04:30 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 69 € Bambini da 48 €

Le meraviglie della natura: due parchi, due mondi diversi

Descrizione Scenari spettacolari attendono il viaggiatore curioso che intraprende questo itinerario: un parco cittadino su una collina panoramica, in cui sentirsi in simbiosi con la natura nonostante sia circondato dalla metropoli, e uno straordinario parco geologico dove madre natura ha forgiato nei secoli una scenografia mozzafiato con formazioni rocciose uniche al mondo.

Cosa vediamo
  • Chung Cheng Park, un'oasi verde in città
  • Passeggiata nella vegetazione lussureggiante
  • Statua della dea Guanyin sulla sommità del parco
  • Yehliu Geopark, un promontorio spettacolare
  • Affascinanti e bizzarre formazioni geologiche
  • Statua di Lin Tien Jen, un omaggio al sacrificio di sé
Cosa facciamo
  • Lasciato il porto, ci dirigiamo verso il centro per visitare il Chung Cheng Park, posto in posizione panoramica sulla cima di un'altura che sovrasta la città e il porto.
  • Passeggiamo in mezzo alla vegetazione lussureggiantedel parco, un'oasi di verde nella metropoli cittadina, attraversando i tre livelli di cui si compone, diretti verso la cima.
  • Sulla sommità del parco, ammiriamo la suggestiva statua Guanyin, dea buddista della misericordia e della compassione, che risplende bianchissima sullo sfondo del cielo azzurro, con i suoi 25 svettanti metri di altezza.
  • Torniamo a bordo del pullman e lasciamo la città in direzione nord per raggiungere il meraviglioso Yehliu Geopark, che occupa un promontorio lungo circa 1.700 metri, formatosi in migliaia di anni di movimento geologico e reso straordinario dall'azione erosiva del mare e degli agenti atmosferici.
  • Camminando nel territorio del parco, possiamo ammirare molteplici formazioni geologiche uniche al mondo, dalle forme sinuose e affascinanti, bizzarre e stravaganti che ricordano ora una testa di donna, ora un fungo o persino un dragone.
  • Su un piedistallo di roccia, vediamo ergersi la statua di Lin Tien Jen, un pescatore locale che sacrificò la sua vita per salvare alcuni bambini dall'annegamento. La sua storia commovente aggiunge nuovo spessore alla nostra esperienza, ispirandoci profonde riflessioni mentre ammiriamo gli straordinari scenari circostanti.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Si raccomanda un abbigliamento consono ai luoghi di culto visitati.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato.
Giorno 20
Keelung
Cod: EXC_036G Durata: 06:00 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Best Tour Adulti da 155 € Bambini da 108 €

Taipei lifestyle and Taipei 101 am (eu/jp)

Cosa c'è da sapere

Guide in lingua italiana  non disponibili; l'escursione verrà guidata in lingua inglese. 

Giorno 20
Keelung
Cod: EXC_036F Durata: 06:00 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Best Tour Adulti da 149 € Bambini da 104 €

Il meglio di Taipei 

Descrizione Questa intrigante escursione ci regala anche un itinerario sensoriale nella tradizione culinaria cinese con un delizioso pranzo al ristorante a menù fisso che manderà in estasi le nostre papille gustative.

Cosa vediamo
  • Tour dell'affascinante città di Taipei
  • Visita al Museo del Palazzo Nazionale
  • La più grande collezione di arte cinese al mondo
  • Tempio di Lungshan con le sue meravigliose decorazioni
  • Memoriale della Democrazia Nazionale
  • Delizioso pranzo cinese al ristorante
Cosa facciamo
  • Saliamo a bordo di un pullman e ci inoltriamo verso l'entroterra in direzione dell'affascinante città di Taipei, capitale di Taiwan, centro politico, economico e culturale del paese, che ci sorprenderà per la impostazione molto vivibile e sofisticata.
  • La nostra prima tappa è il Museo del Palazzo Nazionale, che ospita la più grande collezione di arte cinese del mondo, composta da quasi 700.000 pezzi.
  • Percorrendo le sale del museo, restiamo incantati ad ammirare gli innumerevoli e squisiti manufatti che coprono cinquemila anni di storia, tra ceramiche, porcellane, oggetti in bronzo e giada, interessanti sculture, ricami, testi con ideogrammi antichi e pitture.
  • Il viaggio alla scoperta della città prosegue visitando il magnifico tempio di Lungshan, un antico santuario dedicato a Guanyin, personificazione femminile della misericordia nel culto buddista, e ad altre divinità, anche taoiste.
  • Il tempio è finemente decorato con delicati intagli in legno, incisioni dorate e immancabili statue di dragoni cinesi, ed è arricchito da molti poemi, versi e liriche, che aggiungono un valore letterario a quello religioso e artistico.
  • Non manchiamo di fare una sosta al Memoriale della Democrazia Nazionale di Taiwan, precedentemente dedicato a Chiang Kai-Shek, e divenuto un simbolo per la città di Taipei. L'imponente costruzione in marmo bianco con il tetto di un azzurro brillante, circondata da giardini e laghetti allestiti nel tradizionale stile cinese, ospita al suo interno il Teatro Nazionale e una sala concerti dove si sono esibiti musicisti di fama mondiale.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Durante la visita al tempio è necessario togliersi le scarpe e indossare calzini.
  • L'ordine delle visite può variare.
  • Non dimenticare cappello, occhiali da sole e acqua in bottiglia.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda un abbigliamento consono ai luoghi di culto visitati.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato.
Giorno 20
Keelung
Cod: EXC_037W Durata: 00:00 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Best Tour Adulti da 2.495 € Bambini da 1.746 €

L'eredità del passato imperiale cinese – da Pechino a Taipei (4 giorni/3 notti) - (camera doppia)

Descrizione

L’imperdibile occasione di trascorrere un’intensa esperienza nel cuore del continente asiatico, visitandone l’affascinante capitale alla scoperta della sua storia millenaria, della monumentale Grande Muraglia e della maestosa Città Proibita.

Cosa vediamo

Giorno 1: 

  • Volo da Shenzhen a Beijing

Giorno 2: 

  • Grande Muraglia Cinese - Passo di Juyong 
  • Via Sacra delle Tombe della Dinastia Ming 
  • Stadio Nazionale di Pechino

Giorno 3: 

  • Piazza Tienanmen 
  • Città Proibita 
  • Volo da Beijing a Taipei

Giorno 4: 

  • City Tour di Taipei: National Palace Museum, National Taiwan Democracy Hall, Santuario dei Martiri Rivoluzionari Nazionali, Taipei 101 
  • Transfer al porto di Keelung

Cosa facciamo

GIORNO 1:

  • Lasciamo il porto di Shenzhen per dirigerci verso l’aeroporto, dove ci imbarchiamo sull’aereo che ci condurrà nel cuore della Repubblica Cinese. Culla dell’Impero cinese e di numerose dinastie, l’attuale capitale della Cina conserva il fascino della tradizione e della storia orientale, pur mostrando un volto moderno e proiettato verso il futuro.
  • Una volta atterrati, raggiungiamo l’hotel, dove ci attende una cena buffet a cinque stelle.

GIORNO 2:

  • Dopo una sfiziosa colazione, ci dirigiamo verso la Grande Muraglia Cinese, più precisamente al Passo di Juyong. Situato nel distretto di Changping, in una valle lunga 18 km chiamata “Guangou”, il Passo di Juyong è uno dei tre grandi Passi della Grande Muraglia, assieme a quello di Jiayuguan e quello di Shanhai, e permette di accedere a una delle sezioni più famose della Grande Muraglia. Costruita a partire dal 215 a.C. circa per volere dell'imperatore Qin Shi Huang e lunga ben 8852 km, la Grande Muraglia è stata dichiarata dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità nel 1987 e inserita fra le Sette Meraviglie del Mondo Moderno nel 2007.
  • Dopo la visita, ci fermiamo in un ristorante tipico, dove potremo assaporare alcune delle specialità locali.
  • Ripartiamo alla volta della Via Sacra, un viale lungo 7 km che conduce alle Tombe della Dinastia Ming. Concepita come rappresentazione allegorica della strada verso il paradiso, essa include nel suo percorso ben 36 statue in marmo bianco di Pechino, 24 figure animali (leoni, unicorni, cammelli, elefanti e cavalli) e 12 umane (generali con la sciabola, mandarini e ministri). Il loro significato era simbolicamente quello di proteggere il sonno eterno degli imperatori.
  • L’ultima tappa di oggi è lo Stadio Nazionale di Pechino, che ha ospitato le cerimonie di apertura e di chiusura e alcune gare dei Giochi della XXIX Olimpiade. Per via della sua forma è stato soprannominato 'Nido d'uccello', ma secondo i progettisti Herzog e De Meuron esso rappresenta molto di più: “una scultura gigantesca, un intreccio di linee caotiche e convergenti, una superficie porosa, una montagna da penetrare e da arrampicare. Una piattaforma pubblica davvero capace di stimolare e legittimare l'aggregazione”.
  • Prima di rientrare in hotel a riposarci non possiamo non fermarci in un ristorante locale e assaggiare la celebre “anatra alla pechinese”, a degna conclusione della nostra prima giornata nella capitale cinese.

GIORNO 3:

  • Dopo la colazione e il check-out, riprendiamo la nostra visita avviandoci verso uno dei luoghi più rappresentativi della città: Piazza Tienanmen, il cuore simbolico della nazione cinese. Coi suoi 440.000 metri quadrati, Piazza Tienanmen è la sesta piazza pubblica più grande al mondo, ma ciò che la rende davvero peculiare è la sua importanza storica: è stata infatti scenario sia della proclamazione della Repubblica Popolare Cinese da parte di Mao Tse-tung nel 1949 che delle dimostrazioni di massa della Protesta Democratica Cinese del 1989. 
  • Attraversando la Tienanmen (“porta della Pace Celeste”) che dà nome alla Piazza, giungiamo finalmente alla Città Proibita. Costruita tra il 1406 e il 1420 e connotata da una sfarzosa architettura tradizionale, la “Purpurea Città Proibita” è il più grande “palazzo” al mondo: un complesso composto da 980 edifici divisi in 8.707 camere, che per quasi 500 anni ha svolto funzione di abitazione degli imperatori delle dinastie Ming e Qing, nonché centro cerimoniale e politico del governo cinese. Insieme alla Grande Muraglia, dal 1987 fa parte dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. 
  • Siamo giunti al termine della nostra tappa pechinese, perciò raggiungiamo l'aeroporto e ci imbarchiamo sul volo per Taipei, a bordo del quale ci viene servito il pranzo. 
  • Atterriamo a Taipei, dove ci godiamo una sontuosa cena a buffet prima di andare a riposare.

GIORNO 4: 

  • Dopo esserci riposati e aver gustato una ricca colazione siamo pronti per affrontare il City Tour di Taipei
  • La prima tappa del nostro itinerario è il National Palace Museum, uno dei più grandi musei d’arte al mondo. Il museo ospita una collezione permanente di oltre 697.490 pezzi di antichi manufatti e opere d'arte cinesi, che ripercorre oltre 8000 anni di storia cinese, dall'età neolitica alla tarda dinastia Qing. 
  • Ci dirigiamo verso il distretto di Zhongzheng, dove visitiamo il National Memorial Chiang Kai-shek, monumento nazionale e memoriale del generalissimo Chiang Kai-shek, ex presidente della Repubblica cinese. L’intero edificio è connotato dal simbolismo del numero otto, in Asia tradizionalmente associato all’abbondanza e alla buona sorte. Due serie di scale bianche, ciascuna di 89 gradini - l'età di Chiang al momento della sua morte - conducono all'ingresso principale. Il piano terra ospita una biblioteca e un museo che documentano la vita e la carriera di Chiang Kai-shek, con mostre che illustrano la storia e lo sviluppo di Taiwan. Circondato da tradizionali giardini orientali e fiancheggiato dal National Theatre e National Concert Hall, questo luogo è naturalmente ricco di arte e poesia, tanto che numerosi musicisti internazionali l’hanno scelto come cornice delle loro esibizioni. 
  • Facciamo rotta verso il distretto di Zhongshan, dove visitiamo il Santuario dei Martiri Rivoluzionari Nazionali, dedicato alle vittime di guerra della Repubblica Cinese. Costruito nel 1969, esso presenta uno stile architettonico maestoso che non solo richiama la Città Proibita, ma soprattutto simbolizza il coraggio e l’ardore delle centinaia di migliaia di uomini che hanno sacrificato le loro vite in nome di ideali più grandi. 
  • L’ultima tappa del nostro tour si trova nel distretto di Xinyi ed è il Taipei 101 (101 come i suoi piani), l'ottavo grattacielo più alto del mondo. Progettato dallo studio di architettura C.Y. Lee & Partners sotto la guida dell'architetto Chung Ping Wang, esso ha una forma “a bambù”, in cui 8 moduli uno sopra l'altro s’innalzano da un basamento piramidale. Sulle 4 facciate poggiano 4 enormi monete e simboli di felicità a forma di nuvole, mentre draghi d’acciaio ne ornano gli angoli. 
  • Siamo quasi giunti al termine della nostra escursione: affrontiamo un ultimo viaggio verso Keelung, dove ci attende la nostra nave.

Cosa c'è da sapere

  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo. 
  • Tutti i pasti sono inclusi. 
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida in lingua inglese. 
  • Per partecipare all'escursione è necessario avere con sé il passaporto e il visto turistico per l'ingresso in Cina richiesto al momento dell'imbarco. 
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode. 
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.

Giorno 20
Keelung
Cod: EXC_037X Durata: 00:00 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Best Tour Adulti da 2.995 € Bambini da 2.096 €

L'eredità del passato imperiale cinese – da Pechino a Taipei (4 giorni/3 notti) - (camera singola)

Descrizione L’imperdibile occasione di trascorrere un’intensa esperienza nel cuore del continente asiatico, visitandone l’affascinante capitale alla scoperta della sua storia millenaria, della monumentale Grande Muraglia e della maestosa Città Proibita.

Cosa vediamo

Giorno 1:

  • Volo da Shenzhen a Beijing

Giorno 2:

  • Grande Muraglia Cinese - Passo di Juyong
  • Via Sacra delle Tombe della Dinastia Ming
  • Stadio Nazionale di Pechino

Giorno 3:

  • Piazza Tienanmen
  • Città Proibita
  • Volo da Beijing a Taipei

Giorno 4:

  • City Tour di Taipei: National Palace Museum, National Taiwan Democracy Hall, Santuario dei Martiri Rivoluzionari Nazionali, Taipei 101
  • Transfer al porto di Keelung
Cosa facciamo

GIORNO 1:

  • Lasciamo il porto di Shenzhen per dirigerci verso l’aeroporto, dove ci imbarchiamo sull’aereo che ci condurrà nel cuore della Repubblica Cinese. Culla dell’Impero cinese e di numerose dinastie, l’attuale capitale della Cina conserva il fascino della tradizione e della storia orientale, pur mostrando un volto moderno e proiettato verso il futuro.
  • Una volta atterrati, raggiungiamo l’hotel, dove ci attende una cena buffet a cinque stelle.

GIORNO 2:

  • Dopo una sfiziosa colazione, ci dirigiamo verso la Grande Muraglia Cinese, più precisamente al Passo di Juyong. Situato nel distretto di Changping, in una valle lunga 18 km chiamata “Guangou”, il Passo di Juyong è uno dei tre grandi Passi della Grande Muraglia, assieme a quello di Jiayuguan e quello di Shanhai, e permette di accedere a una delle sezioni più famose della Grande Muraglia. Costruita a partire dal 215 a.C. circa per volere dell'imperatore Qin Shi Huang e lunga ben 8852 km, la Grande Muraglia è stata dichiarata dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità nel 1987 e inserita fra le Sette Meraviglie del Mondo Moderno nel 2007.
  • Dopo la visita, ci fermiamo in un ristorante tipico, dove potremo assaporare alcune delle specialità locali.
  • Ripartiamo alla volta della Via Sacra, un viale lungo 7 km che conduce alle Tombe della Dinastia Ming. Concepita come rappresentazione allegorica della strada verso il paradiso, essa include nel suo percorso ben 36 statue in marmo bianco di Pechino, 24 figure animali (leoni, unicorni, cammelli, elefanti e cavalli) e 12 umane (generali con la sciabola, mandarini e ministri). Il loro significato era simbolicamente quello di proteggere il sonno eterno degli imperatori.
  • L’ultima tappa di oggi è lo Stadio Nazionale di Pechino, che ha ospitato le cerimonie di apertura e di chiusura e alcune gare dei Giochi della XXIX Olimpiade. Per via della sua forma è stato soprannominato 'Nido d'uccello', ma secondo i progettisti Herzog e De Meuron esso rappresenta molto di più: “una scultura gigantesca, un intreccio di linee caotiche e convergenti, una superficie porosa, una montagna da penetrare e da arrampicare. Una piattaforma pubblica davvero capace di stimolare e legittimare l'aggregazione”.
  • Prima di rientrare in hotel a riposarci non possiamo non fermarci in un ristorante locale e assaggiare la celebre “anatra alla pechinese”, a degna conclusione della nostra prima giornata nella capitale cinese.

GIORNO 3:

  • Dopo la colazione e il check-out, riprendiamo la nostra visita avviandoci verso uno dei luoghi più rappresentativi della città: Piazza Tienanmen, il cuore simbolico della nazione cinese. Coi suoi 440.000 metri quadrati, Piazza Tienanmen è la sesta piazza pubblica più grande al mondo, ma ciò che la rende davvero peculiare è la sua importanza storica: è stata infatti scenario sia della proclamazione della Repubblica Popolare Cinese da parte di Mao Tse-tung nel 1949 che delle dimostrazioni di massa della Protesta Democratica Cinese del 1989.
  • Attraversando la Tienanmen (“porta della Pace Celeste”) che dà nome alla Piazza, giungiamo finalmente alla Città Proibita. Costruita tra il 1406 e il 1420 e connotata da una sfarzosa architettura tradizionale, la “Purpurea Città Proibita” è il più grande “palazzo” al mondo: un complesso composto da 980 edifici divisi in 8.707 camere, che per quasi 500 anni ha svolto funzione di abitazione degli imperatori delle dinastie Ming e Qing, nonché centro cerimoniale e politico del governo cinese. Insieme alla Grande Muraglia, dal 1987 fa parte dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.
  • Siamo giunti al termine della nostra tappa pechinese, perciò raggiungiamo l'aeroporto e ci imbarchiamo sul volo per Taipei, a bordo del quale ci viene servito il pranzo.
  • Atterriamo a Taipei, dove ci godiamo una sontuosa cena a buffet prima di andare a riposare.

GIORNO 4:

  • Dopo esserci riposati e aver gustato una ricca colazione siamo pronti per affrontare il City Tour di Taipei.
  • La prima tappa del nostro itinerario è il National Palace Museum, uno dei più grandi musei d’arte al mondo. Il museo ospita una collezione permanente di oltre 697.490 pezzi di antichi manufatti e opere d'arte cinesi, che ripercorre oltre 8000 anni di storia cinese, dall'età neolitica alla tarda dinastia Qing.
  • Ci dirigiamo verso il distretto di Zhongzheng, dove visitiamo il National Memorial Chiang Kai-shek, monumento nazionale e memoriale del generalissimo Chiang Kai-shek, ex presidente della Repubblica cinese. L’intero edificio è connotato dal simbolismo del numero otto, in Asia tradizionalmente associato all’abbondanza e alla buona sorte. Due serie di scale bianche, ciascuna di 89 gradini - l'età di Chiang al momento della sua morte - conducono all'ingresso principale. Il piano terra ospita una biblioteca e un museo che documentano la vita e la carriera di Chiang Kai-shek, con mostre che illustrano la storia e lo sviluppo di Taiwan. Circondato da tradizionali giardini orientali e fiancheggiato dal National Theatre e National Concert Hall, questo luogo è naturalmente ricco di arte e poesia, tanto che numerosi musicisti internazionali l’hanno scelto come cornice delle loro esibizioni.
  • Facciamo rotta verso il distretto di Zhongshan, dove visitiamo il Santuario dei Martiri Rivoluzionari Nazionali, dedicato alle vittime di guerra della Repubblica Cinese. Costruito nel 1969, esso presenta uno stile architettonico maestoso che non solo richiama la Città Proibita, ma soprattutto simbolizza il coraggio e l’ardore delle centinaia di migliaia di uomini che hanno sacrificato le loro vite in nome di ideali più grandi.
  • L’ultima tappa del nostro tour si trova nel distretto di Xinyi ed è il Taipei 101 (101 come i suoi piani), l'ottavo grattacielo più alto del mondo. Progettato dallo studio di architettura C.Y. Lee & Partners sotto la guida dell'architetto Chung Ping Wang, esso ha una forma “a bambù”, in cui 8 moduli uno sopra l'altro s’innalzano da un basamento piramidale. Sulle 4 facciate poggiano 4 enormi monete e simboli di felicità a forma di nuvole, mentre draghi d’acciaio ne ornano gli angoli.
  • Siamo quasi giunti al termine della nostra escursione: affrontiamo un ultimo viaggio verso Keelung, dove ci attende la nostra nave.?
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Tutti i pasti sono inclusi.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida in lingua inglese.
  • Per partecipare all'escursione è necessario avere con sé il passaporto e il visto turistico per l'ingresso in Cina richiesto al momento dell'imbarco.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.?
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_00GB Durata: 02:00 h Tipo: Best Tour Adulti da 495 € Bambini da 346 €

L'emozione di volare su Hong Kong e il rito del tè pomeridiano

Descrizione

Tra cielo e terra, le emozioni diventano indimenticabili. Sorvolare Hong Kong in elicottero è un'esperienza sensazionale: grattacieli e picchi montuosi circondati dal mare si offrono allo sguardo incredulo del viaggiatore, che sceso a terra viene accolto nel più elegante e lussuoso degli hotel, servito e riverito da uno staff impeccabile, per gustare il tradizionale tè pomeridiano con tutti gli onori, al dolce suono di una piccola orchestra di archi.

Cosa vediamo
  • Lussuoso hotel Peninsula Hong Kong
  • Volo in elicottero su Hong Kong
  • Panorami mozzafiato sulla città e sul mare
  • Grattacieli, picchi montuosi, isole in lontananza
  • Tè pomeridiano nella lobby del Peninsula
  • Manicaretti dolci e salati
  • Accompagnamento musicale di archi
Cosa facciamo
  • Con un breve tragitto raggiungiamo il lussuoso hotel Peninsula Hong Kong, costruito durante i ruggenti anni Venti, una vera e propria leggenda dell'ospitalità asiatica di alta classe.
  • Dopo un briefing sulla sicurezza, saliamo a bordo di un elicottero che sarà il nostro passaporto per un'avventura incredibile: volare nei cieli di Hong Kong e ammirarne dall'alto tutte le meraviglie!
  • Il motore si accende, avvertiamo l'impeto dell'elicottero che si solleva e ci libriamo in volo per abbracciare con lo sguardo l'isola e i suoi principali punti d'interesse.
  • Sotto di noi sfilano i grattacieli del centro città, con i loro scintillanti profili vetrati, e vediamo ergersi gli otto picchi montuosi che sovrastano Hong Kong tingendo il panorama di un verde intenso, mentre in lontananza spuntano dal mare le isole circostanti.
  • Facciamo ritorno al punto di partenza e scendiamo a terra ancora emozionati dall'incredibile esperienza che abbiamo appena vissuto. Ma non è finita qui! Ci attende infatti un delizioso tè pomeridiano nella lobby dell'hotel Peninsula, uno dei luoghi d'incontro più eleganti di Hong Kong.
  • Ci accomodiamo nella splendida sala, con quel suo inconfondibile tocco di stile coloniale asiatico, e ci lasciamo servire dall'impeccabile staff sentendoci veri e propri vip: tazze di porcellana, teiere d'argento e un vasto assortimento di squisite leccornie dolci e salate da accompagnare con un tè caldo e fragrante.
  • Mentre sorseggiamo il nostro tè, l'atmosfera è resa ancora più magica ed esclusiva da una piccola orchestra di archi che suona per noi, diffondendo le note dolci e melodiose di un'incantevole armonia che continua a echeggiare nei nostri ricordi quando facciamo ritorno alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • Peso massimo: 600 kg con 6 passeggeri per elicottero.
  • I posti a disposizione sono limitati si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_02Q4 Durata: 05:00 h Tipo: Dedicata alle famiglie; Dedicata Adulti da 40 € Bambini da 28 €

#costagrammer tour a hong kong

Descrizione

Come veri influencers ci armiamo di fotocamere per catturare l’essenza di Hong Kong. Un’escursione stimolante e innovativa, per chi ama condividere coi propri cari le proprie emozioni e, perché no, farsi un po’ invidiare dai propri followers!

Cosa vediamo

  • Hong Kong Park
  • Victoria Peak
  • Repulse Bay
  • Stanley Market

Cosa facciamo

  • Sfoderiamo le nostre fotocamere pronti a cogliere lo spirito di Hong Kong realizzando un autentico reportage social.
  • La nostra prima tappa è l’Hong Kong Park, un'oasi di verde in mezzo agli svettanti grattacieli, esempio eccezionale di progettazione paesaggistica e di integrazione con il moderno skyline circostante. Abbiamo solo l’imbarazzo della scelta: possiamo infatti fotografare fiori e piante lussureggianti, serre e voliere, parchi giochi e aree picnic, cascate artificiali, specchi d’acqua o vedute panoramiche sulla Bank of China ed il Lippo Center.
  • È giunto il momento di salire al Victoria Peak, la sommità più alta di tutta Hong Kong. Con i suoi 552 metri di altitudine la Tai Ping Shan ('collina della pace assoluta”) è senza dubbio il posto migliore per godere di una vista su tutta la città e la sua baia. Lo strepitoso belvedere ci offre un’infinità di spunti per scattare le nostre fotografie: lasciamoci incantare dallo skyline di Hong Kong, con i suoi scintillanti grattacieli in primo piano, la penisola di Kowloon al di là dello stretto e la linea verde delle colline in lontananza. Non possiamo assolutamente lasciarci scappare l’occasione di immortalare su pellicola questo panorama mozzafiato!
  • Percorriamo un tragitto scenografico che ci porta fuori città, fino a raggiungere una tra le più frequentate e apprezzate spiagge di Hong Kong. Repulse Bay è una spieggia elegante e luminosa, circondata da edifici modernissimi eretti sotto l'occhio vigile di Tin Hau e Kwun Yum, le due imponenti statue delle divinità taoiste che sovrastano la baia. Riusciremo a catturare in un’immagine tutto il suo fascino?
  • Ritorniamo infine in città e ci dirigiamo verso la nostra ultima tappa: lo Stanley Market è un labirintico, chiassoso e colorato mercato, formato da centinaia di negozietti in cui è possibile trovare opere d'arte cinese, pezzi da collezione in seta, piccoli oggetti d'antiquariato e tante altre curiosità originali e interessanti da fotografare e, perché no, anche da acquistare! Anche il lungomare costellato di bar, caffetterie e ristoranti è fonte d’ispirazione per i nostri scatti, non ci resta che armarci di fotocamera e sbizzarrirci!
  • Siamo giunti al termine della nostra escursione: torniamo alla nave pronti a postare online tutte le emozioni della giornata, impresse per sempre nei nostri ricordi e nella nostra gallery fotografica.

Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_02VZ Durata: 01:30 h Adulti da 120 € Bambini da 84 €

Minicrociera sulla giunca aqua luna e spettacolo 'la sinfonia delle luci' - giro del mondo 2020

Descrizione Una fantastica minicrociera a bordo della tipica giunca Aqua Luna per ammirare tutta la magnificenza dello skyline di Hong Kong da una prospettiva privilegiata e assistere all'imperdibile spettacolo della Sinfonia delle Luci, quando i grattacieli del porto vengono illuminati da fari colorati, raggi laser e proiettori. Un must per apprezzare la città di Hong Kong in tutto il suo splendore.

Cosa vediamo
  • Trasferimento al molo pubblico di Kowloon nel distretto di Tsim Sha Tsui
  • Imbarco sulla giunca Aqua Luna e minicrociera lungo la costa e la penisola di Kowloon
  • Splendide vedute dello skyline di Hong Kong: grattacieli scintillanti e colorati
  • Spettacolo 'La sinfonia delle luci' nel porto Victoria con fari colorati, raggi laser e proiettori
  • Tempo libero per passeggiata sul lungomare con negozi e ristoranti
Cosa facciamo
  • Iniziamo la nostra escursione, lasciando il porto in pullman per raggiungere il molo pubblico di Kowloon, nel distretto di Tsim Sha Tsui, zona di Hong Kong rinomata per lo shopping e la vita notturna.
  • Giunti al molo, saliamo a bordo della giunca Aqua Luna, tipica imbarcazione cinese interamente in legno e dalle inconfondibili vele rosse, costruita a mano con metodi tradizionali da sapienti artigiani locali. La giunca è lunga circa 28 metri, può ospitare fino a 80 passeggeri ed è uno dei simboli di Hong Kong.
  • Navighiamo quindi lungo la costa e la penisola di Kowloon per circa 45 minuti, ammirando le splendide vedute dello skyline di Hong Kong con i suoi grattacieli scintillanti e colorati che lambiscono il porto Victoria, cuore pulsante della città.
  • Al calar della sera possiamo assistere alla Sinfonia delle luci, uno spettacolo di 15 minuti famoso in tutto il mondo che mescola musica e illuminazione. Oltre 40 grattacieli prendono vita illuminati da fari colorati, raggi laser e proiettori, seguendo un magnifico percorso narrativo. Mentre assistiamo allo spettacolo, possiamo anche degustare uno squisito cocktail a bordo della giunca.
  • Terminata la minicrociera, prima di fare rientro alla nave, abbiamo ancora del tempo libero a disposizione per fare una passeggiata sullo splendido lungomare di Tsim Sha Tsui, dove troviamo molti negozi e ristoranti e da cui possiamo ammirare ancora una volta la magnificenza notturna dei grattacieli e delle luci di Hong Kong.
Cosa c'è da sapere
  • La minicrociera si svolge su un'imbarcazione a noleggio.
  • Nel prezzo dell'escursione è compreso un drink a persona.
  • Il trasferimento in pullman fino all'imbarco sulla giunca è necessario quando la nave si trova al terminal crociere Kai Tak e richiede circa 40 minuti per tratta. Verranno applicati costi aggiuntivi per i trasferimenti.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_02W0 Durata: 03:30 h Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 90 € Bambini da 63 €

Tour notturno di hong kong in tram storico - giro del mondo 2020

Descrizione Un divertente tour notturno a bordo di un tram storico a due piani, alla scoperta dell'isola di Hong Kong e dei suoi quartieri più famosi: dal mercato occidentale ai vivaci distretti Wan Chai, Admiralty e Causeway Bay, con i loro negozi, i ristoranti orientali e non solo, le bancarelle, le coloratissime insegne al neon, fino ad arrivare al mercato notturno di Temple Street, dove acquistare prodotti di ogni tipo. Un vero caleidoscopio culturale, unico nel panorama asiatico, dove l'oriente si fonde con l'occidente, dove la tradizione si sposa con la modernità.

Cosa vediamo
  • Tour in tram storico a due piani dell'isola di Hong Kong
  • Mercato occidentale e quartieri storici: distretto Centrale, Wan Chai e Admiralty
  • Quartiere giovane e moderno di Causeway Bay
  • Nathan Road, via principale di Kowloon, con negozi e ristoranti
  • Mercato notturno di Temple Street con merci di ogni tipo
  • Tempo libero per shopping e degustazione di cibo locale
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto per andare a scoprire i luoghi più noti e alla moda dell'isola di Hong Kong a bordo di un tram storico a due piani.
  • Passiamo così davanti al Western Market, ovvero il mercato occidentale, ospitato in un edificio realizzato in mattoni rossi in stile edoardiano e restaurato nel 1991, al cui interno si trovano negozi di artigianato e tessuti.
  • Attraversiamo poi alcuni quartieri storici come il moderno distretto Centrale, in cui si stabilirono gli inglesi nel 1842 e oggi centro nevralgico degli affari con alberghi di lusso e centri per lo shopping, il distretto trendy di Wan Chai con le sue stradine strette e i locali alla moda e l'Admiralty, il cui nome si lega al fatto che la zona ospitava un tempo un cantiere navale ed oggi è considerato il tempio dello shopping a Hong Kong, dove poter spaziare tra centri commerciali, boutique e persino bancarelle con merci a buon mercato.
  • Mentre ci spostiamo a bordo del tram, tra il vivace brulichio delle strade e le insegne colorate, la guida ci fornisce informazioni sui luoghi che vediamo, raccontandoci anche qualche curiosità.
  • Arriviamo così a Causeway Bay, quartiere giovane e moderno, con boutique di lusso, enormi centri commerciali, ma anche molti ristoranti e una vivace vita notturna.
  • Proseguendo il tour raggiungiamo la celebre Nathan Road, la via principale di Kowloon che si estende per circa 3 km, con le sue insegne al neon coloratissime e anch'essa costellata di negozi e ristoranti.
  • Prima di rientrare alla nave, c'è ancora un'ultima imperdibile tappa: il mercato notturno di Temple Street che prende il nome dalla presenza del vicino tempio Tin Hau. Questo mercato è molto popolare per quanto riguarda la moda maschile, tanto che viene chiamato anche 'Men’s Street', ma si possono acquistare merci di ogni tipo e anche di seconda mano: abbigliamento, oggetti di antiquariato, elettronica, bigiotteria, prodotti gastronomici ecc. La zona è popolata anche da cartomanti, veggenti, musicisti e artisti di strada ed è stata il set ideale per molti film ambientati ad Hong Kong.
  • Qui a Temple Street scendiamo dal tram e abbiamo circa un'ora di tempo libero per fare acquisti e degustare il cibo locale.
  • Dopo la sosta per lo shopping, facciamo rientro alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Si raccomanda di portare contanti in valuta locale.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_02W1 Durata: 04:00 h Adulti da 60 € Bambini da 42 €

Tour di hong kong by night - giro del mondo 2020

Descrizione Al tramonto del sole, quando si accendono milioni di luci nell'effervescente metropoli, si apre un nuovo scenario a Hong Kong, tutto da vivere! Una serata indimenticabile tra i colori delle bancarelle, i ristoranti, i negozi e gli artisti di strada che popolano il celebre mercato di Temple Street, per poi andare ad abbracciare con lo sguardo tutto questo suggestivo e vibrante brulichio di luci, grattacieli e culture dalla sommità del Victoria Peak. Da non perdere!

Cosa vediamo
  • Mercato notturno di Temple Street con merci di ogni tipo
  • Tempo libero per lo shopping e degustazione di cibo locale
  • Salita al Victoria Peak attraverso il tunnel sottomarino Cross-Harbour
  • Spettacolare vista panoramica sui grattacieli e la baia di Hong Kong
Cosa facciamo
  • Iniziamo il nostro tour notturno di Hong Kong lasciando il porto in pullman per raggiungere il mercato di Temple Street, il più famoso mercato all'aperto di Hong Kong, che prende il nome dalla presenza del vicino tempio Tin Hau. Questo mercato è molto popolare per quanto riguarda la moda maschile, tanto che viene chiamato anche 'Men’s Street', ma si possono acquistare merci di ogni tipo e anche di seconda mano: abbigliamento, oggetti di antiquariato, elettronica, bigiotteria, artigianato, prodotti gastronomici ecc. La zona è popolata anche da cartomanti, veggenti, musicisti e artisti di strada ed è stata il set ideale per molti film ambientati ad Hong Kong.
  • Qui a Temple Street abbiamo circa un'ora di tempo libero per fare acquisti e degustare il cibo locale in uno dei tanti ristoranti della zona.
  • Conclusa la pausa per lo shopping, riprendiamo il pullman e, dopo aver attraversato il famoso tunnel sottomarino Cross-Harbour, lungo circa 2 chilometri e uno dei tratti stradali più trafficati del mondo, saliamo fino al Victoria Peak, la sommità più alta di tutta l'isola (554 metri) e il cui nome in cinese, Tai Ping Shan, significa 'collina della pace assoluta'.
  • Dalla cima della montagna abbiamo una favolosa vista panoramica sulla baia di Hong Kong con i grattacieli luccicanti del centro in primo piano, la penisola di Kowloon al di là dello stretto e, in lontananza, il profilo verde delle colline.
  • Conclusa la visita al Victoria Peak, rientriamo in pullman fino alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • Si raccomanda di portare contanti in valuta locale.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_02WB Durata: 03:00 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 60 € Bambini da 42 €

Tour di hong kong by night in bus scoperto - giro del mondo 2020

Descrizione Un tour notturno di Hong Kong a bordo di un bus scoperto, per ammirare questa scintillante metropoli e le sue principali attrazioni da una prospettiva insolita e originale. Dalle vie principali costellate di grattacieli, banche, negozi, ristoranti e hotel di lusso, passando per i quartieri più importanti, fulcro del commercio e della finanza, fino a quelli residenziali più tranquilli, in un turbinio di culture, colori e luci sfavillanti. Una città che non dorme mai e che sa stupire e ammaliare in un modo unico!

Cosa vediamo
  • Tour notturno in bus scoperto nel centro di Hong Kong
  • Des Voeux Road, via principale con prestigiosi negozi e uffici
  • Central District: quartiere centrale fulcro finanziario e commerciale con banche e hotel di lusso
  • Happy Valley, sobborgo residenziale di lusso nel distretto di Wan Chai
  • Tunnel sottomarino Cross-Harbour
  • Nathan Road, via principale di Kowloon, con negozi e ristoranti e Shanghai Street
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto in pullman per dirigerci al terminal dei bus, da dove iniziamo il nostro tour notturno alla scoperta di Hong Kong.
  • Saliamo quindi a bordo di un bus scoperto e raggiungiamo Des Voeux Road, la via principale dell'isola di Hong Kong, il cui nome deriva dal decimo governatore della città, Sir William Des Vœux. In questa via hanno sede molte importanti società, uffici, grattacieli famosi come quello della Bank of China e prestigiosi negozi.
  • Ci spostiamo quindi verso il Central District, il cuore di Hong Kong, il fulcro finanziario, amministrativo e commerciale della città, con sedi di banche, società internazionali e hotel di lusso che svettano con i loro grattacieli scintillanti e compongono la parte più caratteristica del suo leggendario skyline.
  • Proseguiamo il nostro tour recandoci a Happy Valley, sobborgo residenziale di lusso situato nella parte settentrionale dell'isola e appartenente al distretto di Wan Chai. È una delle comunità più antiche della città ed è sede della 'Happy Valley Racecourse', uno dei due ippodromi per corse di cavalli di Hong Kong.
  • Attraversando il distretto di Wan Chai, arriviamo al tunnel sottomarino Cross-Harbour, il primo tunnel costruito sott'acqua, lungo circa 2 chilometri e uno dei tratti stradali più trafficati del mondo.
  • Prima di fare rientro alla nave, il bus ci porta alla scoperta di due strade importanti di Hong Kong: Nathan Road, la via principale di Kowloon che si estende per circa 3 km, con le sue insegne al neon coloratissime e costellata di negozi e ristoranti, e la Shanghai Street, una delle arterie più antiche della città, lunga 2,3 km e un tempo principale corridoio commerciale della zona.
Cosa c'è da sapere
  • Il tour si svolge di sera.
  • Si raccomanda di portare contanti in valuta locale.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_02WC Durata: 05:00 h Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 60 € Bambini da 42 €

Un'imperdibile visita di hong kong

Descrizione

La magia di Hong Kong nella sua commistione unica di antico e moderno, tipica della cultura cinese, è un'esperienza da non perdere per chiunque si spinga fino al lontano Oriente. Panorami mozzafiato, le vivaci atmosfere di un mercato, opere di fine gioielleria e un porticciolo storico dove il tempo sembra essersi fermato: vediamo di tutto un po', privilegiando gli aspetti più caratteristici e pittoreschi del luogo.

Cosa vediamo
  • Victoria Peak
  • Stanley Market
  • Fabbrica di gioielli
  • Aberdeen
  • Giro in barca a bordo di un sampan
Cosa facciamo
  • Come prima tappa della nostra visita saliamo al Victoria Peak, la sommità più alta di tutta l'isola di Hong Kong. Il suo nome in cinese è Tai Ping Shan che significa "collina della pace assoluta".
  • La sua vista panoramica su tutta la baia di Hong Kong è un'attrattiva notevole per i turisti che arrivano da ogni parte del mondo. Se le condizioni meteo lo consentono possiamo godere di un panorama unico, coadiuvati anche dai numerosi telescopi appositamente posizionati in vari punti a tale scopo.
  • Ritornando verso la città, proseguiamo alla volta del famoso Stanley Market, uno dei principali mercati dove è possibile trovare opere d'arte cinese, pezzi da collezione in seta e tante altre curiosità originali e interessanti.
  • La nostra escursione fa quindi tappa in una delle più grandi fabbriche di gioielli di Hong Kong, dove i creativi specializzati nel settore danno vita a nuovi modelli e a produzioni artistiche di particolare bellezza, impreziosite da molteplici varietà di pietre dure.
  • Ci dirigiamo quindi verso la costa meridionale dell'isola per visitare la zona di Aberdeen, comprendente un porto, il centro abitato e un'isola, che portano tutti lo stesso nome. Buona parte della popolazione, soprattutto emigrata dalla Cina, vive e lavora a bordo delle giunche ancorate nel porto.
  • A nostra volta, saliamo a bordo di un sampan, una tipica imbarcazione di legno di piccole dimensioni, e navighiamo nelle strette vie d'acqua per ammirare da questa prospettiva la cittadina e le sue ferventi attività.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta in inglese.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode.
  • L'escursione è dedicata agli ospiti che non sbarcano a Hong Kong.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_02WD Durata: 04:30 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 110 € Bambini da 77 €

Hong kong by night con cena esotica e spettacolo di luci - giro del mondo 2020

Descrizione Hong Kong illuminata di notte è uno spettacolo straordinario, unico al mondo. Un'escursione imperdibile, quindi, per scoprire le migliaia di colori che accendono i grattacieli e la baia durante la celebre 'Sinfonia delle Luci', creando uno scenario suggestivo ed emozionante. Ma non solo: la vita notturna di questa metropoli si declina anche in altre forme, come quella gastronomica e dello shopping. Ecco allora che allo spettacolo delle luci si aggiungono una squisita cena a base di specialità cinesi e lo shopping nel più famoso mercato all'aperto di tutta Hong Kong. Da non perdere!

Cosa vediamo
  • Cena esotica in ristorante locale con specialità cinesi
  • Centro culturale di Hong Kong e spettacolo 'Sinfonia delle Luci' con fari colorati, raggi laser e proiettori
  • Mercato notturno di Temple Street con merci di ogni tipo
  • Tempo libero per shopping, spettacoli di cantanti dell'opera cantonese, artisti di strada
Cosa facciamo
  • Iniziamo il nostro tour notturno di Hong Kong, lasciando il porto in pullman diretti verso un ristorante locale, dove ci attende una squisita cena esotica con piatti tipici della cucina cinese.
  • Terminata la cena, ci trasferiamo all'Hong Kong Cultural Centre, una struttura polifunzionale situata sul lungomare di Tsim Sha Tsui e adibita a centro culturale, dove si tengono spettacoli di vario tipo.
  • Da qui assistiamo all'incredibile Sinfonia delle Luci, uno spettacolo di 15 minuti famoso in tutto il mondo che mescola musica e illuminazione. Oltre 40 grattacieli prendono vita illuminati da fari colorati, raggi laser e proiettori, seguendo un magnifico percorso narrativo.
  • Dopo lo spettacolo delle luci, proseguiamo il nostro tour con la visita al mercato notturno di Temple Street, il più famoso mercato all'aperto di Hong Kong, che prende il nome dalla presenza del vicino tempio Tin Hau. Questo mercato è molto popolare per quanto riguarda la moda maschile, tanto che viene chiamato anche 'Men’s Street', ma si possono acquistare merci di ogni tipo e anche di seconda mano: abbigliamento, oggetti di antiquariato, elettronica, bigiotteria, artigianato, prodotti gastronomici ecc.
  • La zona è popolata anche da cartomanti, veggenti, musicisti e artisti di strada ed è stata il set ideale per molti film ambientati ad Hong Kong.
  • Prima di fare rientro alla nave, abbiamo circa un'ora di tempo libero per fare acquisti a Temple Street, ma anche per assistere ai tanti spettacoli dei cantanti dell'opera cantonese e degli artisti di strada che popolano la zona.
Cosa c'è da sapere
  • Si raccomanda di portare contanti in valuta locale.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_02WE Durata: 05:00 h Pranzo: Pasto non incluso Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 70 € Bambini da 49 €

L'affascinante isola di lantau e il variopinto monastero po lin

Descrizione

Un'atmosfera completamente diversa da quella del centro di Hong Kong, circondato da immensi grattacieli e attività effervescenti: andiamo alla scoperta dell'isola di Lantau, dove la splendida e rigogliosa vegetazione, il silenzio dei monasteri e l'ambiente rurale tradizionale della millenaria cultura cinese ci riportano indietro nel tempo.

Cosa vediamo
  • Isola di Lantau
  • Monastero Po Lin
  • Villaggio di Ngong Ping
  • Villaggio di Tai O
Cosa facciamo
  • La nostra escursione ha come punto di partenza e di rientro la stazione di Thung Chung, dove arriviamo una volta sbarcati dalla nave. Da qui, prendiamo un comodo pullman che ci porta innanzitutto a visitare l'affascinante monastero di Po Lin, che viene spesso chiamato "il mondo buddista nel sud".
  • Di fronte al monastero si erge la gigantesca statua del Grande Buddha Tian Tan, alta ben 34 metri. Una scalinata di oltre 100 gradini ci conduce ai piedi della statua che sovrasta le dolci e verdeggianti colline dell'isola.
  • Una volta ultimata la nostra visita in questo luogo di intenso misticismo, ci spostiamo nel sottostante villaggio di Ngong Ping, appositamente creato per i turisti che ogni anno arrivano da tutto il mondo. Qui troviamo tanti negozietti di souvenir e articoli di artigianato locale, simpatiche attrazioni per favorire gli scatti di foto e selfie originali, e svariati punti di ristoro che offrono prodotti nazionali e internazionali.
  • Proseguiamo quindi alla volta di un altro villaggio, questa volta un tradizionale piccolo centro di pescatori fuori dal tempo, di nome Ngong Ping. Tra le varie curiosità del luogo possiamo ammirare e fotografare le variopinte casette su palafitte dove vivono gli abitanti, il mercato del pesce e, con un pizzico di fortuna, forse riusciamo anche a catturare le immagini del passaggio di delfini bianchi che vengono spesso avvistati in queste acque.
  • Al termine del nostro giro per il villaggio saliamo nuovamente a bordo del pullman per fare ritorno a Tung Chung e rientrare in nave.
Cosa c'è da sapere
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'escursione è riservata agli ospiti che non sbarcano a Hong Kong.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_02YO Durata: 00:00 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 1.690 € Bambini da 1.183 €

Tour overland tra hong kong e vietnam - da hong kong a nha trang (camera doppia)

Descrizione Un intenso tour di quattro giorni per chi non vuole perdersi nulla delle bellezze di Hong Kong e delle importanti città vietnamite di Hanoi e Nha Trang. I momenti spirituali dedicati a templi ed edifici buddisti si alternano ad altri più rilassanti, come la famosa baia di Halong, immersi in una natura suggestiva e mistica. Non mancherà l’occasione per conoscere aspetti folcloristici e gastronomici e vivere le atmosfere briose dei più famosi mercati vietnamiti.

Cosa vediamo
  • Le attrazioni di Hong Kong, dal complesso buddista Chin Lin Nunnery all'atmosfera vivace del distretto di Tsim Sha Tsui, con le sue splendide vedute sul Victoria Harbour e sul Tsing Ma Bridge
  • La vita notturna di Hanoi: il celebre spettacolo di marionette sull'acqua del Rong Vang Theater e la cena in un ristorante locale della città vecchia
  • L'incantevole baia di Halong, con i suoi paesaggi mistici da scoprire a bordo di una giunca, la Pagoda di Long Tien e il museo Quang Ninh
  • Visita alla Stilt House, residenza dell'amato leader Ho Chi Minh di cui visiteremo anche il mausoleo, alla suggestiva One-Pillar Pagoda e al Tempio della Letteratura, sede della prima università del paese
  • Tappa sulle rive del lago Hoan Kiem per osservare il Tempio di Ngoc Son
  • Trasferimento a Nha Trang ed escursione al mercato notturno a bordo di un buggy
  • Le principali attrazioni di Nha Trang: la pagoda del Buddha bianco di Long Son, le maestose Torri Cham di Po Nagar e shopping al mercato Dam
  • Pranzo in un ristorante sulla spiaggia
Cosa facciamo

GIORNO 1

  • Partiamo in pullman alla volta del Chin Lin Nunnery, un complesso monastico costruito del 1934 come ritiro per le suore buddiste e successivamente ricostruito negli anni 90 in base all'architettura tradizionale cinese risalente alla dinastia Tang, che non utilizza chiodi per fissare le travi in legno, bensì dei sistemi speciali di incastro. Le sale del tempio custodiscono statue in oro, pietra, argilla e legno, raffiguranti le divinità buddiste, mentre l'esterno offre un'incantevole vista su cortili e giardini con laghetti ricchi di fiori di loto e piante di bonsai perfettamente curate.
  • Terminata la visita, risaliamo a bordo del pullman per dirigerci al distretto di Tsim Sha Tsui, una zona turistica molto frequentata di Hong Kong che sorge sul promontorio della penisola di Kowloon, verso Victoria Harbour. Ci dirigiamo verso il lungomare, meta molto popolare tra i turisti per i suoi numerosi ristoranti, musei e negozi, nonché per il panorama unico sul centro di Hong Kong e il Victoria Harbour. Ne approfittiamo per scattare qualche fotografia.
  • Ritorniamo al pullman che ci condurrà all'aeroporto, ma prima ci fermiamo in un altro punto perfetto per scattare altre fotografie, ovvero il belvedere sul Tsing Ma Bridge. Da qui abbiamo una vista incredibile sul ponte, il più grande al mondo dedicato sia alla viabilità stradale che ferroviaria. Riprendiamo quindi la strada verso l'aeroporto dove ci attende il volo per Hanoi della durata di circa un'ora e un quarto.
  • Arriviamo ad Hanoi, una città multiculturale che unisce tesori architettonici unici, come antichi palazzi coloniali e pagode centenarie, a una vivace vita notturna. Raggiungiamo il nostro hotel per il check in, prima di salire nuovamente a bordo di un pullman che ci porta al Rong Vang Theater dove assistiamo al celebre spettacolo delle marionette sull'acqua. Gli spettacoli delle marionette sull'acqua risalgono all'undicesimo secolo e da sempre trattano temi molto comuni alla cultura rurale vietnamita, come la pesca, la raccolta del riso o la vita del villaggio. Su una vasca profonda circa un metro si muovono marionette in legno dai colori sgargianti, comandate abilmente, attraverso lunghe aste di legno, da esperti burattinai nascosti dietro le pareti di bambù che circondano la piscina, mentre i musicisti creano la giusta atmosfera musicale che accompagna lo spettacolo.
  • Terminato lo spettacolo, usciamo dal teatro e raggiungiamo un ristorante locale per la cena. Prima di tornare in hotel, ci concediamo una passeggiata libera tra le chiassose strade della città vecchia di Hanoi, tra mercati notturni, botteghe, ristoranti e locali che richiamano incessantemente i turisti a qualsiasi ora del giorno e della notte.

GIORNO 2

  • Alle sette del mattino il nostro pullman è pronto per condurci alla baia di Halong. Annoverata tra i tesori del patrimonio mondiale dell'umanità e ad oggi la meta turistica più bella ed ambita del Vietnam, la baia di Halong comprende più di mille formazioni rocciose di origine calcarea e innumerevoli isolotti di forme e dimensioni diverse distribuiti lungo la costa di Bay Chay, che si estende per 120 chilometri. In questa baia sorge, ai piedi del Monte Bai Tho, la Pagoda di Long Tien, la più grande della città di Halong. Sebbene sia di costruzione relativamente recente (1941), la sua architettura rispetta alla perfezione i canoni dell'architettura della dinasta Nguyen, con un'entrata a tre porte, statue, cortili e raffigurazioni di draghi. La pagoda non è solo meta per i fedeli, ma anche per i turisti che si recano qui per assistere a spettacoli e festival folcloristici. Usciamo dalla pagoda e ne approfittiamo per un po' di shopping al mercato di Hon Gai, ricco di prodotti tipici locali.
  • Continuiamo la giornata al museo Quang Ninh, ospitato in suggestivo edificio moderno sulla baia. Un sistema di ponti sospesi collega i tre piani della struttura, dedicata alla flora e alla fauna locali, alla storia della provincia e all'industria carboniera del territorio.
  • Concludiamo la nostra giornata a bordo di una giunca, una tipica imbarcazione cinese che ci porta alla scoperta della baia tra gli isolotti calcarei che, secondo la leggenda, sono stati portati dai draghi per proteggere i vietnamiti dagli invasori cinesi. A bordo ci viene servito il pranzo.
  • Ritorniamo ad Hanoi e ceniamo in hotel.

GIORNO 3

  • Lasciamo il nostro hotel e ci dirigiamo in pullman alla Ho Chi Minh Stilt House, una modesta palafitta in tipico stile vietnamita che fu la residenza del Presidente del Vietnam Ho Chi Minh dal 1958 al 1969. Normalmente, la residenza del presidente era nel maestoso palazzo antistante, ma Ho Chi Minh non volle vivere dove si erano insediati i tanto odiati governatori francesi, pertanto commissionò questa semplice abitazione a due stanze nel rispetto della sua popolazione e delle tradizioni del paese.
  • Continuiamo la giornata con una visita alla One-Pillar Pagoda, una pagoda in legno sostenuta da un'unica colonna in pietra che simboleggia la nascita del fiore di loto dalle acque. La colonna è una ricostruzione dell'originale, distrutta durante l'evacuazione dei francesi negli anni 50. Proseguiamo per il Mausoleo di Ho Chi Minh, un imponente monumento funebre in granito che conserva le spoglie del leader più amato del Vietman, Ho Chi Minh, affettivamente chiamato anche 'Uncle Ho'. Ci fermiamo all'esterno per scattare qualche fotografia.
  • Saliamo sul pullman che ci conduce al Tempio della Letteratura. L'edificio risale al 1070 e fu destinato a ospitare la sede della prima università del Vietnam, riservata agli eredi delle famiglie nobili e potenti, fino al XIX secolo quando venne trasferita. Il complesso è formato da cinque spazi concatenati e cinti da mura di mattoni scuri: i primi due sono giardini incantevoli, mentre gli ultimi tre racchiudono le stanze del tempio tra cui la sala di Confucio e la sala Thai Hoc.
  • Terminata la visita risaliamo sul pullman. Ci fermiamo per scattare qualche fotografia sulle rive del lago Hoan Kiem, un incantevole specchio d'acqua nel cuore di Hanoi e considerato il più bel lago della città, dove su un isolotto collegato alla riva da un ponte rosso sorge il Tempio di Ngoc Son (conosciuto anche come il Tempio della montagna di giada). Il tempio è dedicato al dio delle lettere Van Xuong, al generale Tran Hung Dao, che combatté vittoriosamente contro i mongoli nel XIII secolo, e al precursore della medicina La To. Attraversiamo le vie della città e raggiungiamo il ristorante per il pranzo.
  • Dopo il pranzo raggiungiamo l'aeroporto di Hanoi dove ci attende un volo per Nha Trang. Una volta atterrati, ci dirigiamo in hotel dove ci tratterremo per cena. La giornata non è ancora terminata, per cui saliamo a bordo di un buggy per andare alla scoperta del mercato notturno di questa incantevole città balneare, un susseguirsi di bancarelle variopinte dove acquistare souvenir e capi d'abbigliamento di ogni genere. Concluso il nostro tour notturno, ritorniamo in hotel per il pernottamento.

GIORNO 4

  • Il nostro pullman ci attende alle otto per condurci alla Pagoda di Long Son eretta nel 1889 con un design ambizioso e ricostruita diverse volte. L'ingresso e i tetti sono mirabilmente decorati con mosaici che raffigurano draghi realizzati con tessere di vetro e frammenti di piastrelle di ceramica. Chi di noi è pronto per la sfida, può salire i 152 gradini di pietra che portano a un Buddha bianco seduto su un fiore di loto con lo sguardo rivolto verso il basso, accanto al quale si schiude il panorama della città sottostante.
  • Continuiamo il tour alla volta delle Torri Cham di Po Nagar, vestigia dell'antica civiltà Cham. Le torri, costruite e ristrutturate tra il VII e il XII secolo utilizzando pietra e mattoni a secco senza ricorrere a intonaco né malta, erano un luogo di culto dedicato alla dea Yang Ino Po Nagar, dea del clan Dua, che regnò nella parte meridionale del regno Cham.
  • Terminata la visita, ci addentriamo nel mercato di Dam dove siamo immediatamente travolti dai suoi odori e colori. È uno dei principali mercati della città dove è possibile trovare qualsiasi cosa, dai gioielli ai gamberetti essiccati specialità del posto.
  • Il nostro tour si conclude con un delizioso pranzo in un ristorante sulla spiaggia, prima di riprendere il pullman che ci conduce al porto dove ci attende la nave.
Cosa c'è da sapere
  • Per l'ingresso al Tempio della Letteratura, alla Pagoda di Long Son e alle Torri Cham di Po Nagar è necessario togliere le scarpe e avere spalle e ginocchia coperte.
  • È sconsigliata la partecipazione alle donne in gravidanza e agli ospiti con problemi alla schiena e che soffrono il mal di mare.
  • Non dimenticare scarpe da trekking comode, cappello e valuta locale.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_02YP Durata: 00:00 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 1.890 € Bambini da 1.323 €

Tour overland hong kong e vietnam - da hong kong a nha trang (camera singola)

Descrizione Un intenso tour di quattro giorni per chi non vuole perdersi nulla delle bellezze di Hong Kong e delle importanti città vietnamite di Hanoi e Nha Trang. I momenti spirituali dedicati a templi ed edifici buddisti si alternano ad altri più rilassanti, come la famosa baia di Halong, immersi in una natura suggestiva e mistica. Non mancherà l’occasione per conoscere aspetti folcloristici e gastronomici e vivere le atmosfere briose dei più famosi mercati vietnamiti.

Cosa vediamo
  • Le attrazioni di Hong Kong, dal complesso buddista Chin Lin Nunnery all'atmosfera vivace a del distretto di Tsim Sha Tsui, con le sue splendide vedute sul Victoria Harbour e sul Tsing Ma Bridge
  • La vita notturna di Hanoi: il celebre spettacolo di marionette sull'acqua del Rong Vang Theater e cena in un ristorante locale della città vecchia
  • L'incantevole baia di Halong, con i suoi paesaggi mistici da scoprire a bordo di una giunca, la Pagoda di Long Tien e il museo museo Quang Ninh
  • Visita alla Stilt House, residenza dell'amato leader Ho Chi Minh di cui visiteremo anche il mausoleo, alla suggestiva One-Pillar Pagoda e al Tempio della Letteratura, sede della prima università del paese
  • Tappa sulle rive del lago Hoan Kiem per osservare il Tempio di Ngoc Son
  • Trasferimento a Nha Trang ed escursione al mercato notturno a bordo di un buggy
  • Le principali attrazioni di Nha Trang: la pagoda del Buddha bianco di Long Son, le maestose Torri Cham di Po Nagar e shopping al mercato Dam
  • Pranzo in un ristorante sulla spiaggia
Cosa facciamo

GIORNO 1

  • Partiamo in pullman alla volta del Chin Lin Nunnery, un complesso monastico costruito del 1934 come ritiro per le suore buddiste e successivamente ricostruito negli anni 90 in base all'architettura tradizionale cinese risalente alla dinastia Tang, che non utilizza chiodi per fissare le travi in legno, bensì dei sistemi speciali di incastro. Le sale del tempio custodiscono statue in oro, pietra, argilla e legno, raffiguranti le divinità buddiste, mentre l'esterno offre un'incantevole vista su cortili e giardini con laghetti ricchi di fiori di loto e piante di bonsai perfettamente curate.

  • Terminata la visita, risaliamo a bordo del pullman per dirigerci al distretto di Tsim Sha Tsui, una zona turistica molto frequentata di Hong Kong che sorge sul promontorio della penisola di Kowloon, verso Victoria Harbour. Ci dirigiamo verso il lungomare, meta molto popolare tra i turisti per i suoi numerosi ristoranti, musei e negozi, nonché per il panorama unico sul centro di Hong Kong e il Victoria Harbour. Ne approfittiamo per scattare qualche fotografia.

  • Ritorniamo al pullman che ci condurrà all'aeroporto, ma prima ci fermiamo in un altro punto perfetto per scattare altre fotografie, ovvero il belvedere sul Tsing Ma Bridge. Da qui abbiamo una vista incredibile sul ponte, il più grande al mondo dedicato sia alla viabilità stradale che ferroviaria. Riprendiamo quindi la strada verso l'aeroporto dove ci attende il volo per Hanoi della durata di circa un'ora e un quarto.

  • Arriviamo ad Hanoi, una città multiculturale che unisce tesori architettonici unici, come antichi palazzi coloniali e pagode centenarie, a una vivace vita notturna. Raggiungiamo il nostro hotel per il check in, prima di salire nuovamente a bordo di un pullman che ci porta al Rong Vang Theater dove assistiamo al celebre spettacolo delle marionette sull'acqua. Gli spettacoli delle marionette sull'acqua risalgono all'undicesimo secolo e da sempre trattano temi molto comuni alla cultura rurale vietnamita, come la pesca, la raccolta del riso o la vita del villaggio. Su una vasca profonda circa un metro si muovono marionette in legno dai colori sgargianti, comandate abilmente, attraverso lunghe aste di legno, da esperti burattinai nascosti dietro le pareti di bambù che circondano la piscina, mentre i musicisti creano la giusta atmosfera musicale che accompagna lo spettacolo.

  • Terminato lo spettacolo, usciamo dal teatro e raggiungiamo un ristorante locale per la cena. Prima di tornare in hotel, ci concediamo una passeggiata libera tra le chiassose strade della città vecchia di Hanoi, tra mercati notturni, botteghe, ristoranti e locali che richiamano incessantemente i turisti a qualsiasi ora del giorno e della notte.

GIORNO 2

  • Alle sette del mattino il nostro pullman è pronto per condurci alla baia di Halong. Annoverata tra i tesori del patrimonio mondiale dell'umanità e ad oggi la meta turistica più bella ed ambita del Vietnam, la baia di Halong comprende più di mille formazioni rocciose di origine calcarea e innumerevoli isolotti di forme e dimensioni diverse distribuiti lungo la costa di Bay Chay, che si estende per 120 chilometri. In questa baia sorge, ai piedi del Monte Bai Tho, la Pagoda di Long Tien, la più grande della città di Halong. Sebbene sia di costruzione relativamente recente (1941), la sua architettura rispetta alla perfezione i canoni dell'architettura della dinasta Nguyen, con un'entrata a tre porte, statue, cortili e raffigurazioni di draghi. La pagoda non è solo meta per i fedeli, ma anche per i turisti che si recano qui per assistere a spettacoli e festival folcloristici. Usciamo dalla pagoda e ne approfittiamo per un po' di shopping al mercato di Hon Gai, ricco di prodotti tipici locali.
  • Continuiamo la giornata al museo Quang Ninh, ospitato in suggestivo edificio moderno sulla baia. Un sistema di ponti sospesi collega i tre piani della struttura, dedicata alla flora e alla fauna locali, alla storia della provincia e all'industria carboniera del territorio.
  • Concludiamo la nostra giornata a bordo di una giunca, una tipica imbarcazione cinese che ci porta alla scoperta della baia tra gli isolotti calcarei che, secondo la leggenda, sono stati portati dai draghi per proteggere i vietnamiti dagli invasori cinesi. A bordo ci viene servito il pranzo.
  • Ritorniamo ad Hanoi e ceniamo in hotel.

GIORNO 3

  • Lasciamo il nostro hotel e ci dirigiamo in pullman alla Ho Chi Minh Stilt House, una modesta palafitta in tipico stile vietnamita che fu la residenza del Presidente del Vietnam Ho Chi Minh dal 1958 al 1969. Normalmente, la residenza del presidente era nel maestoso palazzo antistante, ma Ho Chi Minh non volle vivere dove si erano insediati i tanto odiati governatori francesi, pertanto commissionò questa semplice abitazione a due stanze nel rispetto della sua popolazione e delle tradizioni del paese.
  • Continuiamo la giornata con una visita alla One-Pillar Pagoda, una pagoda in legno sostenuta da un'unica colonna in pietra che simboleggia la nascita del fiore di loto dalle acque. La colonna è una ricostruzione dell'originale, distrutta durante l'evacuazione dei francesi negli anni 50. Proseguiamo per il Mausoleo di Ho Chi Minh, un imponente monumento funebre in granito che conserva le spoglie del leader più amato del Vietman, Ho Chi Minh, affettivamente chiamato anche 'Uncle Ho'. Ci fermiamo all'esterno per scattare qualche fotografia.
  • Saliamo sul pullman che ci conduce al Tempio della Letteratura. L'edificio risale al 1070 e fu destinato a ospitare la sede della prima università del Vietnam, riservata agli eredi delle famiglie nobili e potenti, fino al XIX secolo quando venne trasferita. Il complesso è formato da cinque spazi concatenati e cinti da mura di mattoni scuri: i primi due sono giardini incantevoli, mentre gli ultimi tre racchiudono le stanze del tempio tra cui la sala di Confucio e la sala Thai Hoc.
  • Terminata la visita risaliamo sul pullman. Ci fermiamo per scattare qualche fotografia sulle rive del lago Hoan Kiem, un incantevole specchio d'acqua nel cuore di Hanoi e considerato il più bel lago della città, dove su un isolotto collegato alla riva da un ponte rosso sorge il Tempio di Ngoc Son (conosciuto anche come il Tempio della montagna di giada). Il tempio è dedicato al dio delle lettere Van Xuong, al generale Tran Hung Dao, che combatté vittoriosamente contro i mongoli nel XIII secolo, e al precursore della medicina La To. Attraversiamo le vie della città e raggiungiamo il ristorante per il pranzo.
  • Dopo il pranzo raggiungiamo l'aeroporto di Hanoi dove ci attende un volo per Nha Trang. Una volta atterrati, ci dirigiamo in hotel dove ci tratterremo per cena. La giornata non è ancora terminata, per cui saliamo a bordo di un buggy per andare alla scoperta del mercato notturno di questa incantevole città balneare, un susseguirsi di bancarelle variopinte dove acquistare souvenir e capi d'abbigliamento di ogni genere. Concluso il nostro tour notturno, ritorniamo in hotel per il pernottamento.

GIORNO 4

  • Il nostro pullman ci attende alle otto per condurci alla Pagoda di Long Son eretta nel 1889 con un design ambizioso e ricostruita diverse volte. L'ingresso e i tetti sono mirabilmente decorati con mosaici che raffigurano draghi realizzati con tessere di vetro e frammenti di piastrelle di ceramica. Chi di noi è pronto per la sfida, può salire i 152 gradini di pietra che portano a un Buddha bianco seduto su un fiore di loto con lo sguardo rivolto verso il basso, accanto al quale si schiude il panorama della città sottostante.
  • Continuiamo il tour alla volta delle Torri Cham di Po Nagar, vestigia dell'antica civiltà Cham. Le torri, costruite e ristrutturate tra il VII e il XII secolo utilizzando pietra e mattoni a secco senza ricorrere a intonaco né malta, erano un luogo di culto dedicato alla dea Yang Ino Po Nagar, dea del clan Dua, che regnò nella parte meridionale del regno Cham.
  • Terminata la visita, ci addentriamo nel mercato di Dam dove siamo immediatamente travolti dai suoi odori e colori. È uno dei principali mercati della città dove è possibile trovare qualsiasi cosa, dai gioielli ai gamberetti essiccati specialità del posto.
  • Il nostro tour si conclude con un delizioso pranzo in un ristorante sulla spiaggia, prima di riprendere il pullman che ci conduce al porto dove ci attende la nave.
Cosa c'è da sapere
  • Per l'ingresso al Tempio della letteratura, alla Pagoda di Long Son e alle Torri Cham di Po Nagar è necessario togliere le scarpe e avere spalle e ginocchia coperte.
  • È sconsigliata la partecipazione alle donne in gravidanza e agli ospiti con problemi alla schiena e che soffrono il mal di mare.
  • Non dimenticare scarpe da trekking comode, cappello e valuta locale.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_6142 Durata: 04:30 h Adulti da 50 € Bambini da 35 €

Una suggestiva passeggiata nella hong kong di ieri e di oggi

Descrizione

Questa elettrizzante metropoli asiatica riserva molteplici attrattive ai turisti che arrivano da ogni parte del mondo per visitarla: esploriamo i luoghi più caratteristici e accattivanti della città per scoprirne i colori, le vie, i templi, i negozi, gli angoli più antichi e le opere più moderne.

Cosa vediamo
  • Tempio di Man Mo
  • Quartiere di Soho
  • Hollywood Road
  • Pottinger Street
  • The Lanes
Cosa facciamo
  • Diamo inizio all'escursione visitando il tempio di Man Mo, costruito nel 1847, dove sono venerate due divinità, il dio della letteratura e il dio della guerra, a cui questo luogo sacro deve il suo nome. È meta di innumerevoli persone che si recano qui per chiedere buoni risultati negli studi e anche per risolvere controversie. Potremmo definirlo un tempio-tribunale!
  • Da qui ci dirigiamo verso la zona di Soho, un quartiere centralissimo, molto amato dagli occidentali e dai residenti della città.
  • Situato in collina, si raggiunge mediante la scala mobile al coperto più lunga del mondo, un'esperienza che non manchiamo di fare anche noi.
  • Passeggiamo quindi lungo Hollywood Road, costellata da localini tranquilli e ristoranti di lusso, e Pottinger Street, che conserva ancora gli antichi gradini in granito, ormai praticamente scomparsi dal resto della città. Visitiamo esternamente anche la stazione di polizia del distretto centrale.
  • Come ultima tappa del nostro percorso passeggiamo lungo le vie Li Yuen Street est e ovest, altrimenti conosciute con il nome di 'the Lanes'. Un tempo sede di numerosi uffici editoriali e di giornali, con il tempo si sono trasformate in vie prettamente commerciali, affollatissime di persone e negozi di tutti i tipi, dove si possono trovare un'infinità di souvenir o capi di abbigliamento, anche ad ottimi prezzi. Senza contare il fatto che possiamo sempre provare a contrattare ulteriormente...
Cosa c'è da sapere
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta in inglese.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode e abbigliamento sportivo.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • L'escursione è dedicata agli ospiti che non sbarcano a Hong Kong.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_6153 Durata: 11:30 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 145 € Bambini da 101 €

I mille volti di macao - giro del mondo 2020

Descrizione Un'imperdibile escursione di un'intera giornata dedicata alla visita di Macao, regione autonoma della Cina, separata da Hong Kong dal delta del Fiume delle Perle. Un viaggio nel viaggio in questa città che, ex territorio portoghese, è oggi caratterizzata da un mix di influenze culturali e, per la presenza dei suoi numerosi casinò, è nota come la 'Las Vegas d'Oriente'. Un tuffo quindi nella storia, nella tradizione di Macao, con i suoi templi, la cattedrale, le piazze, il centro storico dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO nel 2005, ma anche nella modernità di questa scintillante città dai mille volti!

Cosa vediamo
  • Trasferimento al terminal traghetti a Hong Kong: controllo visti e passaporti all'immigrazione
  • In traghetto da Hong Kong a Macao
  • Sosta fotografica alla statua Kun Iam
  • Sosta fotografica al Tempio taoista di A-Ma
  • Squisito pranzo a buffet alla Macau Tower
  • Passaggio alla Portas do Cerco: confine tra Macao e Cina continentale
  • Rovine della Cattedrale di San Paolo: patrimonio UNESCO
  • Piazza del Senato con pavimentazione a mosaico
  • Tempo libero per lo shopping
  • Casinò di Macao: tempo libero
  • Trasferimento al terminal traghetti di Macao: controllo immigrazione
  • Rientro a Hong Kong in serata
Cosa facciamo
  • Iniziamo l'escursione lasciando il porto in pullman per recarci al terminal dei traghetti di Hong Kong, dove passiamo al controllo immigrazione muniti di passaporto e visto.
  • Terminati tutti i controlli, ci imbarchiamo sul traghetto e dopo circa un'ora arriviamo nell'affascinante città di Macao.
  • Qui, dopo aver effettuato nuovamente il controllo passaporti all'immigrazione, saliamo a bordo di un pullman per iniziare il nostro tour alla scoperta della città.
  • La prima tappa è la statua di Kun Iam, dove facciamo una sosta fotografica. Questa statua in bronzo alta 20 m, che emerge, simile alla Vergine Maria, da un fiore di loto alto 7 m, è probabilmente l'unica statua al mondo raffigurante la dea della misericordia a non essere rivolta verso il mare.
  • Proseguiamo il tour facendo un'altra sosta fotografica, questa volta davanti al Tempio taoista di A-Ma, uno dei più antichi templi di Macao con oltre 500 anni di storia, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO e dedicato ad A-Ma, divinità protettrice dei marinai e dei pescatori.
  • Prima di proseguire il nostro giro di Macao, raggiungiamo la Macau Tower dove ci attende uno squisito pranzo a buffet. Questa torre, alta 338 m, è simile nella sua architettura allo Sky Tower di Auckland e, dall'osservatorio di vetro posto a 223 metri di altezza, si ha una vista mozzafiato a 360° sulla città.
  • Terminato il pranzo, ripartiamo alla volta della Portas do Cerco, costruita dai portoghesi nel XIX secolo come porta di confine dopo una battaglia contro l'esercito cinese, nella quale perse la vita il governatore della città. Oggi segna appunto il confine che separa Macao dalla Cina continentale.
  • Lasciata la Portas do Cerco, ci attende un'altra tappa importante: le rovine della Cattedrale di San Paolo, eretta nel XVI secolo nell'allora colonia portoghese e di cui oggi sono rimaste unicamente la facciata e la grandiosa scalinata con 68 gradini. Questi resti, ricchi di statue in stile barocco, fanno ipotizzare che la maestosa cattedrale, distrutta quasi interamente da un tifone e da un incendio, fosse il più grande monumento alla cristianità mai eretto in Asia. Nel 2005, le rovine sono state inserite nell’elenco dei siti del patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO, insieme a tutto il centro storico di Macao.
  • Raggiungiamo quindi la Piazza del Senato, nota come 'Largo do Senado', una delle principali e più grandi piazze di Macao. Il suo nome deriva dal fatto che, fin dai tempi della dinastia Ming, la piazza è situata di fronte al Leal Senado Building. Qui è davvero evidente la passata dominazione portoghese, grazie agli edifici ma soprattutto alla pavimentazione a mosaico che, con la sua decorazione a onde, richiama la città di Sintra, in Portogallo.
  • Abbiamo quindi un po' di tempo libero per fare qualche acquisto nella zona, prima di raggiungere l'ultima meta del nostro tour in città: uno dei tanti casinò per cui Macao è nota coma la 'Las Vegas d'Oriente'. I casinò di Macao danno lavoro a circa il 20% della popolazione, ma gli abitanti della città raramente visitano i casinò per giocare. La stragrande maggioranza dei giocatori proviene dalla Cina e da Hong Kong. Qui abbiamo del tempo a disposizione per tentare la fortuna prima di fare rientro a Hong Kong.
  • Terminata la visita al casinò, torniamo in pullman al terminal dei traghetti, dove passiamo di nuovo ai controlli dell'immigrazione per poi riprendere il traghetto che ci riporta a Hong Kong in serata. All'arrivo troviamo ad attenderci il pullman per fare rientro alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • Gli ospiti che intendono effettuare questa escursione a Macao devono passare i controlli dell'immigrazione a Hong Kong con un VISTO DI INGRESSO, NON DI TRANSITO, poiché potrebbero avere difficoltà nel lasciare Hong Kong per Macao.
  • È richiesta una copia del programma del tour di Macao al fine di esaminare le nazionalità dei partecipanti per questioni di visto.
  • Per partecipare a questa escursione, i passeggeri devono essere muniti di passaporto.
  • Si raccomanda di portare contanti in valuta locale.
Giorno 22
Hong Kong
Cod: EXC_6156 Durata: 07:00 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Dedicata alle famiglie; Best Tou Adulti da 100 € Bambini da 70 €

Affascinante viaggio alla scoperta dei mille volti di hong kong

Descrizione Hong Kong non è soltanto grattacieli e modernità, entro i confini di questa piccola isola si celano tesori nascosti e luoghi sorprendenti: un quartiere pittoresco dove gli abitanti vivono e lavorano su variopinte barche ancorate nel porticciolo, una straordinaria fabbrica di gioielli dove l'estro creativo è all'ordine del giorno, un vivace mercato tradizionale e una sfavillante strada dello shopping e un viaggio culinario attraverso una carrellata di sapori tipici. Questa è Hong Kong!

Cosa vediamo
  • Victoria Peak, la vetta più alta di Hong Kong
  • La pittoresca zona di Aberdeen costruita sull'acqua
  • Crociera tra i canali a bordo di un sampan
  • Viaggio nella cucina cinese: il tradizionale dim sum
  • Visita alla più grande fabbrica di gioielli di Hong Kong
  • L'esclusiva zona di Repulse Bay
  • Shopping a Stanley Market: oggetti e souvenir di ogni tipo
  • Visita del tempio di Man Mo
  • Shopping lungo Hollywood Road
Cosa facciamo
  • Diamo inizio al nostro viaggio nella splendida Hong Kong salendo al Victoria Peak, la sommità più alta di tutta l'isola, da cui possiamo ammirare una favolosa vista panoramica sulla baia di Hong Kong con i grattacieli luccicanti del centro in primo piano, la penisola di Kowloon al di là dello stretto e, in lontananza, il profilo verde delle colline.
  • La nostra prossima tappa è la pittoresca zona di Aberdeen, dove buona parte della popolazione vive e lavora a bordo delle giunche ancorate nel porto.
  • Qui saliamo a bordo di un sampan, una tipica imbarcazione di legno di piccole dimensioni, e navighiamo nelle strette vie d'acqua per ammirare da questa prospettiva la cittadina e le sue ferventi attività.
  • Una volta sbarcati, ci accomodiamo a tavola per gustare un pranzo tradizionale dim sum, una sorta di brunch alla cinese, che comprende una vasta gamma di piatti leggeri da servire insieme al tè.
  • Dopo pranzo, la nostra escursione fa tappa nella più grande fabbrica di gioielli di Hong Kong, dove i creativi specializzati nel settore danno vita a nuovi modelli e a produzioni artistiche di particolare bellezza, impreziosite da molteplici varietà di pietre dure.
  • Ci attende quindi la visita dell'elegante Repulse Bay, spiaggia tra le più frequentate e apprezzate di Hong Kong, circondata da edifici modernissimi eretti sotto l'occhio vigile delle imponenti statue di due divinità taoiste, che sovrastano la baia.
  • Proseguiamo alla volta del famoso Stanley Market, un immenso mercato coperto che si trova nella punta sud di Hong Kong. Qui abbiamo del tempo libero a disposizione per sbizzarrirci con lo shopping, tra capi d'abbigliamento all'ultima moda, articoli da regalo, manufatti artigianali e tanto altro ancora.
  • Visitiamo poi il tempio di Man Mo, uno dei templi più antichi e famosi di Hong Kong consacrato al dio della guerra e al dio della letteratura. È meta di innumerevoli persone che si recano qui per chiedere buoni risultati negli studi e anche per risolvere controversie.
  • Chiudiamo infine l'escursione con una passeggiata in libertà lungo Hollywood Road, costellata da negozi di curiosità, oggetti antichi e artigianato locale, dove possiamo dare ancora una volta libero sfogo alla nostra voglia di shopping prima di rientrare alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
Giorno 25
Nha Trang
Cod: EXC_02YQ Durata: 04:00 h Adulti da 75 € Bambini da 52 €

Le tradizioni dell'entroterra di nha trang

Descrizione Dietro le spiagge bianche, il mare cristallino e le palme del litorale di Nha Trang, si estende un entroterra dalla natura altrettanto spettacolare. Sconfinate risaie verdi, frutteti colorati e piantagioni di bambù faranno da sfondo a un viaggio intimo e coinvolgente attraverso gli usi e i costumi delle popolazioni rurali di questa regione, orgogliose di portare i frutti della propria terra sui banchi di un piccolo mercato locale e di mostrare le tradizioni artigianali, come l'intreccio dei giunchi e il ricamo su seta, ai visitatori più curiosi.

Cosa vediamo
  • Visita a un villaggio rurale per osservare la lavorazione delle stuoie di giunchi
  • Il folclore di un tradizionale mercato contadino
  • Tappa fotografica alle risaie
  • Visita a un'antica casa rurale per conoscere le tradizioni legate al culto degli avi
  • Gli incantevoli ricami su seta degli artisti di Nha Trang
Cosa facciamo
  • Partiamo dal porto a bordo del nostro pullman e ci addentriamo nell'entroterra di Nha Trang, un territorio interessante che merita di essere visitato sia per la sua natura ricca di palme, frutteti e risaie sconfinate, sia per osservare da vicino lo svolgersi delle attività quotidiane dei villaggi rurali. Giungiamo in un villaggio e passeggiamo per le sue strade diretti verso una casa in cui osserviamo la lavorazione di stuoie di giunchi. La famiglia che vive qui raccoglie i giunchi che crescono intorno al villaggio e crea stuoie tradizionali che verranno poi vendute al mercato o barattate in cambio di cibo o altri generi di prima necessità. Il processo richiede abilità e velocità e due persone insieme sono in grado di intrecciare fino a quattro stuoie al giorno.
  • Dopo questa interessante visita, risaliamo a bordo del pullman e dopo un breve tragitto scendiamo al mercato locale. Ci muoviamo tra le bancarelle variopinte di questo mercato folcloristico, ricche di frutta, verdura e altri prodotti del territorio. Le piccole imprese agricole sono la principale fonte di sussistenza per le persone di questo territorio e i contadini e gli allevatori della zona si danno abitualmente appuntamento in questo mercato per vendere i frutti del loro lavoro.
  • Lasciamo le vivaci attività del mercato e percorriamo a bordo del pullman le strade che costeggiano le verdissime risaie che ci offrono uno spettacolo incredibile e uno scenario perfetto per qualche fotografia. L'occhio si perde tra le distese di campi lussureggianti che fioriscono nei mesi estivi, regalando paesaggi davvero mozzafiato.
  • Dopo qualche scatto, riprendiamo il percorso alla volta di un'antica casa rurale. Qui si respira l'atmosfera avvolgente delle tradizioni vietnamite, radicate nel territorio e nella venerazione dei propri antenati. Sebbene questa casa sia molto piccola, gran parte di essa è dedicata a un altare famigliare attorno al quale la famiglia si riunisce per invocare la protezione dei propri avi.
  • Lasciamo l'atmosfera intima di questa abitazione tradizionale per dirigerci al laboratorio di ricamo su seta di Nha Trang, dove osserviamo da vicino la tecnica di questa antichissima tradizione risalente al diciassettesimo secolo e, fino all'età feudale, considerata prerogativa della nobiltà. Oggi sono moltissimi gli artisti vietnamiti, specialmente donne, che portano avanti questa tradizione attraverso la creazione di vere e proprie opere d'arte.
  • Lasciamo il laboratorio e dopo un breve tragitto raggiungiamo il porto.
Cosa c'è da sapere
  • Prestare la massima attenzione in quanto il terreno del mercato locale può risultare scivoloso e bagnato con presenza di ghiaia.
  • Il terreno nei dintorni delle risaie potrebbe risultare irregolare.
  • Non dimenticare cappello, lozione solare protettiva, acqua.
  • È presente il servizio guida.
Giorno 25
Nha Trang
Cod: EXC_02YR Durata: 04:00 h Adulti da 85 € Bambini da 59 €

Nha trang su due ruote

Descrizione Un'imperdibile occasione per scoprire alcune delle principali attrazioni di Nha Trang e della sua campagna in sella a una mountain-bike. Un percorso culturale che da luoghi simboli della città, come la Tram Huong Tower e la Cattedrale di Cristo Re, si conclude dinnanzi all'incantevole scenario delle Torri Cham di Po Nagar e del fiume Cai, passando attraverso sentieri di campagna che conducono a un villaggio tradizionale in cui la comunità si prende cura dei bambini meno fortunati.

Cosa vediamo
  • Tappa fotografica alla famosa Tram Huong Tower, nota per la sua architettura che ricorda un bocciolo di fiore di loto
  • Tappa fotografica alla Cattedrale in stile neogotico della città
  • Visita alla scuola e all'orfanotrofio della Loc Tho Pagoda
  • Visita a un'abitazione tradizionale e sosta presso la caffetteria di un villaggio
  • Tappa fotografica presso le suggestive Torri Cham di Po Nagar e il fiume Cai
Cosa facciamo
  • Saliamo a bordo del nostro pullman che ci conduce al parco pubblico Nha Trang Beach, dove saliamo in sella alla nostra bicicletta per iniziare questa incredibile avventura su due ruote. La prima tappa del nostro tour è la Tram Huong Tower, la cui architettura ricorda il bocciolo di un fiore di loto. Inaugurato alla fine del 2008, questo edificio commerciale sorge nei pressi della via più bella della città, ovvero Tran Phu Boulevard. Ci fermiamo per scattare alcune fotografie a questa torre, simbolo della città, che domina la l'intera baia di Nha Trang.
  • Torniamo in sella e ci dirigiamo verso la Cattedrale di Cristo Re, costruita dai francesi in stile neogotico nel 1928. Saliamo sulla collinetta sulla quale svetta e scattiamo qualche fotografia alla sua imponente facciata, che contribuisce a renderla la chiesa più grande della città, caratterizzata da un alto campanile centrale che ospita tre campane, proprio come vuole l'architettura tipica delle chiese occidentali.
  • Ci allontaniamo dalla città per seguire sentieri rurali che ci conducono fino alla Loc Tho Pagoda, situata a circa quattro chilometri a nord della città. Questa struttura ospita oltre 100 bambini che frequentano qui la scuola, tra cui anche molti orfani che vivono qui accuditi dalle suore, le quali possono contare anche sulle donazioni che giungono perlopiù dalle comunità limitrofe.
  • Riprendiamo il nostro percorso nella campagna vietnamita per osservare da vicino un'abitazione tipica di un villaggio rurale e per una sosta rigenerante in una caffetteria, dove ci vengono serviti cocco e frutta fresca prima di ritornare in sella.
  • Continuiamo il tour alla volta delle Torri Cham di Po Nagar, vestigia dell'antica civiltà Cham. Le torri, costruite e ristrutturate tra il VII e il XII secolo utilizzando pietra e mattoni a secco senza ricorrere a intonaco né malta, erano un luogo di culto dedicato alla dea Yang Ino Po Nagar, dea del clan Dua, che regnò nella parte meridionale del regno Cham. Ci fermiamo per scattare qualche fotografia al tempio e allo splendido scenario del fiume Cai sulla cui sponda settentrionale sorgono le torri. Qui osserviamo l'andirivieni delle barche dei pescatori indaffarati nelle loro attività quotidiane.
  • Riportiamo la bicicletta al parco pubblico e saliamo a bordo del pullman per tornare al porto.
Cosa c'è da sapere
  • Non è consentita la partecipazione ai bambini.
  • Per partecipare all'escursione è necessario saper andare in bicicletta e godere di buona forma fisica.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti con problemi di pressione, cardiaci e alle ossa.
  • Non dimenticare di indossare scarpe comode e di portare con sé lozione solare protettiva e valuta locale.
  • Il costo dell'escursione include: servizio guida e di accompagnamento in lingua inglese, trasferimenti in pullman, ingressi alle attrazioni, noleggio mountain-bike, casco e kit di pronto soccorso, meccanico, acqua, snack e salviette umidificanti, cocco e frutta fresca presso la caffetteria del villaggio.
Giorno 25
Nha Trang
Cod: EXC_02YS Durata: 05:00 h Adulti da 95 € Bambini da 66 €

Le vie del gusto di nha trang a bordo di un buggy

Descrizione Un tour gastronomico a bordo di un buggy per assaporare, tra una fermata e l'altra, il meglio della cucina vietnamita. Il sapore deciso dei Banh can, tradizionali pancake di farina di riso tostata conditi con salsa di pesce, aglio e peperoncino, la piacevole consistenza degli involtini di maiale Nem nuong e la delicatezza dei frutti di mare grigliati, allieteranno le tappe di questa escursione che si concluderà sorseggiando una bevanda tipica sulla spiaggia di Nha Trang.

Cosa vediamo
  • Tour gastronomico a bordo di un buggy
  • Assaggio degli squisiti Banh can, mini-pancake con farina di riso tostata
  • Gli sfiziosi involtini di maiale Nem nuong
  • I frutti di mare alla griglia
  • Tappa in una caffetteria sulla spiaggia per assaporare un caffè o una birra locale
Cosa facciamo
  • Saliamo a bordo del pullman che ci conduce nel luogo in cui ci attendono i buggy, i nostri compagni di viaggio di questo tour gastronomico. La nostra prima tappa è una bottega locale dove assaggiamo gli squisiti Banh can, mini pancake realizzati con farina di riso tostata. Serviti solitamente a coppie, i Banh can vengono guarniti prevalentemente con mango verde, cipolla e cetrioli, e inzuppati in una salsa di pesce, aglio e peperoncino prima di essere consumati.
  • Dopo questo primo assaggio, ci rimettiamo al volante del buggy e ci addentriamo nelle caotiche vie del centro per raggiungere il secondo locale dove assaggeremo un'altra specialità del tour: i Nem nuong. Si tratta di sfiziosi involtini di sfoglia di riso che racchiudono verdure e carne di maiale, generalmente cotti alla griglia e accompagnati da diversi contorni, tra cui gli spaghetti di riso.
  • Proseguiamo quindi per provare una nuova specialità, questa volta i frutti di mare alla griglia, prima di proseguire e gustarci un caffè o una birra locale seduti al tavolino di una caffetteria sulla spiaggia, mentre ci rilassiamo e osserviamo il via vai di persone intente a vivere la propria quotidianità.
  • Una volta lasciato il nostro buggy, ritorniamo al porto a bordo del pullman.
Cosa c'è da sapere
  • Alcune delle specialità proposte potrebbero contenere pesce, pertanto gli allergici devono prestare attenzione.
  • Il trasporto verrà effettuato a bordo di pullman con 16 posti a sedere.
  • Non dimenticare cappello, lozione solare, occhiali da sole, scarpe e abbigliamento comodi.
Giorno 25
Nha Trang
Cod: EXC_02YT Durata: 06:00 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 95 € Bambini da 66 €

Alla scoperta delle specialità gastronomiche del vietnam su due ruote

Descrizione Una splendida dimora rurale costruita trecento anni fa sarà il punto di partenza e di arrivo di questa escursione che, attraverso incantevoli sentieri rurali che costeggiano risaie e campi colorati, fa tappa in un vivace mercato locale che offre la materia prima necessaria a preparare alcune delle specialità culinarie più famose del Vietnam, che verranno poi gustate in un pranzo allestito nel suggestivo giardino della dimora.

Cosa vediamo
  • Gita in bicicletta tra i sentieri di campagna
  • Shopping presso un mercato locale
  • Lezione di cucina vietnamita presso la Memento Country Home
  • Pranzo a base delle specialità preparate durante la lezione alla Memento Country Home
Cosa facciamo
  • Il nostro pullman ci conduce alla Memento Country Home, un'antica residenza di campagna immersa in un'incantevole atmosfera rurale, tra risaie e giardini fioriti. Qui troviamo ad attenderci le nostre biciclette che ci serviranno per raggiungere il vicino mercato locale.
  • Saliamo quindi in sella e percorriamo i sentieri di campagna che conducono al mercato del villaggio, che raggiungiamo dopo un breve sosta alla pagoda e al cimitero locali. Ci muoviamo attenti tra le ricche bancarelle del mercato per non lasciarci sfuggire gli ingredienti migliori che ci serviranno durante la nostra lezione di cucina.
  • Soddisfatti dei nostri acquisti, torniamo alla Memento Country Home, dove ci attende un'intensa lezione culinaria al termine della quale avremo imparato come ricavare la farina di riso per impastare gli squisiti pancake vietnamiti e i segreti di alcune specialità locali, ad esempio degli involtini primavera cotti in una stufa di argilla.
  • Terminata la lezione, ci sediamo nell'accogliente giardino della casa per gustare le specialità preparate con le nostre stesse mani e per goderci un momento di relax prima di tornare al porto.
Cosa c'è da sapere
  • Non è consentita la partecipazione ai bambini.
  • Il trasporto verrà effettuato a bordo di pullman con 16 posti a sedere.
  • L'escursione è sconsigliata alle donne in gravidanza, agli ospiti con problemi cardiaci, alla schiena e alle ginocchia.
  • Non dimenticare cappello, lozione solare protettiva, occhiali da sole, scarpe e abbigliamento comodi.
  • Vengono forniti casco e kit di pronto soccorso.
Giorno 25
Nha Trang
Cod: EXC_02YU Durata: 08:30 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 105 € Bambini da 73 €

Relax sulla spiaggia del lussuoso vinpearl resort

Descrizione Una giornata di puro relax coccolati dai comfort di un resort da sogno raggiungibile con una breve gita in motoscafo. Nel lussuosissimo Vinpearl Resort, la spiaggia di finissima sabbia bianca e l’incantevole mare cristallino saranno la cornice perfetta di una giornata rigenerante. Un gustoso buffet a base di pesce fresco e specialità vietnamite saranno la ciliegina sulla torta di questa giornata indimenticabile in una delle migliore spiagge di Nha Trang.

Cosa vediamo
  • Giornata di relax sulla spiaggia privata dell'hotel a cinque stelle Vinpearl Resort
Cosa facciamo
  • Raggiungiamo in pullman il molo del lussuosissimo Vinpearl Resort, dove un motoscafo ci attende per portarci sulla spiaggia privata di questo incantevole hotel.
  • Raggiungiamo la nostra location da sogno, una delle più belle di tutta Nha Trang. Ritiriamo il nostro asciugamano e troviamo la giusta sistemazione su questa spiaggia di sabbia incredibilmente bianca che lambisce il mare turchese, luogo perfetto per trascorrere una giornata all'insegna del relax e di bagni rigeneranti tra le dolci onde di questo tratto di costa.
  • Tutti i servizi presenti sulla spiaggia sono a nostra disposizione, così come lo squisito buffet a base di pesce fresco e specialità vietnamite che ci viene offerto presso uno degli otto ristoranti del resort.
  • Al termine della giornata, il motoscafo ci riconduce al porto.
Cosa c'è da sapere
  • L’escursione include l’accesso alla spiaggia con telo mare e lettini fino ad esaurimento.
  • I bambini al di sotto dei 99 cm di altezza non pagheranno e condivideranno il lettino e il pasto con i genitori.
  • I partecipanti tra i 100 e i 139 cm di altezza sono considerati bambini e oltre i 140 cm adulti.
  • Non dimenticare cappello, lozione solare protettiva, occhiali da sole, costume.
  • I servizi aggiuntivi come pesca, visite e massaggi, non sono compresi nel costo dell'escursione.
Giorno 25
Nha Trang
Cod: EXC_02YV Durata: 06:00 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 115 € Bambini da 80 €

A tutto snorkeling

Descrizione Una piacevole giornata dedicata a due delle più belle isole della baia di Nha Trang. Con i suoi colori brillanti e fondali mozzafiato, l'isola di Hon Mun sarà la location perfetta per praticare snorkeling tra simpatici pesci colorati, prima di approdare all'isola di Hon Tam per un tipico pranzo a base di pesce e abbandonarsi a qualche ora di relax sulla sua incantevole spiaggia di sabbia bianca.

Cosa vediamo
  • Snorkeling presso il Parco marino dell'isola di Hon Mun
  • Pranzo a base di pesce sull'isola di Hon Tam
  • Relax su una delle spiagge di Hon Tam
Cosa facciamo
  • Scendiamo dalla nave e ci incamminiamo verso la barca che ci accompagnerà alla prima tappa di questa intensa giornata di mare. Siamo diretti verso l'isola di Hon Mun che, insieme ad altri diciotto isolotti, rende la baia di Nha Trang meta prediletta per gli appassionati di snorkeling e immersioni. Data la sua ineguagliabile bellezza, il governo ha decretato questa zona Parco marino nel 2003.
  • Mano a mano che ci avviciniamo all'isola, iniziamo a scorgere il nero delle sue scogliere rocciose che contrasta con il turchese del mare e il verde accesso della sua vegetazione, in mezzo alla quale hanno trovato il loro habitat naturale le salangane, una specie di rondine che costruisce nidi commestibili usati nella cucina tradizionale vietnamita. Ascoltiamo il briefing del nostro istruttore e ci immergiamo nelle acque cristalline per esplorare i fondali. Le correnti calde provenienti dalla zona equatoriale permettono lo sviluppo di un ecosistema incredibilmente vario, dai bellissimi coralli, ai simpatici pesci pagliaccio, passando per i coloratissimi pesci angelo e i singolari pesci scatola. Dopo circa un'ora di esplorazione sottomarina, risaliamo a bordo per uno snack e una bevanda rinfrescante, per poi rituffarci e concludere la nostra 'battuta di snorkeling'.
  • Riprendiamo la navigazione e dopo circa mezzora giungiamo all'isola di Hon Tam, la più grande dell'arcipelago di Nha Trang. Meta turistica molto famosa ed apprezzata, quest'isola offre qualsiasi tipo di servizio, pur conservando scorci naturali di particolare bellezza. Attracchiamo sull'isola e scendiamo per gustarci uno squisito pranzo a base di pesce e per goderci il resto della giornata su una delle sue bianchissime spiagge, tra bagni di sole e nuotate.
  • Ritorniamo alla nostra barca che ci accompagna al porto, dove solo pochi passi ci separano dalla nostra nave.
Cosa c'è da sapere
  • Non dimenticare cappello, lozione solare protettiva, costume da bagno, asciugamano.
  • Ai partecipanti sarà fornito il boccaglio.
  • L'attività prevede la presenza di un istruttore qualificato.
Giorno 25
Nha Trang
Cod: EXC_02YW Durata: 04:00 h Adulti da 90 € Bambini da 63 €

Snorkeling all'isola di hon mun

Descrizione L'incantevole paesaggio dell'arcipelago di Nha Trang, la dolce brezza marina e le tranquille acque turchesi della baia accompagneranno la navigazione verso il Parco marino dell'isola di Hon Mum, dove simpatici pesci colorati e cespugli di corallo attendono solo di essere ammirati in tutto il loro splendore e di rendere indimenticabile questa escursione dedicata allo snorkeling.

Cosa vediamo
  • Snorkeling presso il Parco marino dell'isola di Hon Mun
Cosa facciamo
  • Scendiamo dalla nave e ci incamminiamo verso la barca che ci accompagnerà in questa escursione dedicata allo snorkeling. Siamo diretti verso l'isola di Hon Mun che, insieme ad altri diciotto isolotti, rende la baia di Nha Trang meta prediletta per gli appassionati di snorkeling e immersioni. Data la sua ineguagliabile bellezza, il governo ha decretato questa zona Parco marino nel 2003.
  • Mano a mano che ci avviciniamo all'isola, iniziamo a scorgere il nero delle sue scogliere rocciose che contrasta con il turchese del mare e il verde accesso della sua vegetazione, in mezzo alla quale hanno trovato il loro habitat naturale le salangane, una specie di rondine che costruisce nidi commestibili usati nella cucina tradizionale vietnamita. Ascoltiamo il briefing del nostro istruttore e ci immergiamo nelle acque cristalline per esplorare i fondali. Le correnti calde provenienti dalla zona equatoriale permettono lo sviluppo di un ecosistema incredibilmente vario, dai bellissimi coralli, ai simpatici pesci pagliaccio, passando per i coloratissimi pesci angelo e i singolari pesci scatola. Dopo circa un'ora di esplorazione sottomarina, risaliamo a bordo per una breve pausa a base di bibite rinfrescanti, snack e frutta fresca, per poi rituffarci e concludere la nostra 'battuta di snorkeling'.
  • Riprendiamo la navigazione e arriviamo al porto, dove solo pochi passi ci separano dalla nostra nave.
Cosa c'è da sapere
  • Non dimenticare cappello, lozione solare protettiva, costume da bagno, asciugamano.
  • L'attrezzatura da snorkeling è fornita sul posto.
  • L'attività prevede la presenza di un istruttore qualificato.
Giorno 25
Nha Trang
Cod: EXC_6121 Durata: 05:00 h Pranzo: Pasto non incluso Tipo: Dedicata alle famiglie; Best Tou Adulti da 55 € Bambini da 38 €

Nha trang, viaggio nella cultura vietnamita

Descrizione

Una suggestiva escursione alla scoperta delle tradizioni del Vietnam e della sua cultura, ammirando le meraviglie della Pagoda del drago, con i suoi mosaici, e le Torri panoramiche di Cham di Po.

Cosa vediamo
  • Scuola di ricamo Embroidery XQ
  • Pagoda di Long Son (pagoda sul drago)
  • Torri Cham di Po Nagar
  • Mercato di Dam
Cosa facciamo
  • Lasciato il porto, in pullman ci dirigiamo alla scuola di ricamo Embroidery XQ per una visita di questo luogo in cui si insegna un'arte antichissima.
  • Terminata la visita alla scuola, ci rechiamo alla Pagoda di Long Son (pagoda sul drago). Fondata nel 1889, è caratterizzata da un design ambizioso ed è stata ricostruita diverse volte. Long Son Tu ospita oggi una decina di monaci. L'ingresso e i tetti sono decorati con mosaici raffiguranti dei draghi realizzati con tessere di vetro e frammenti di piastrelle di ceramica. Se ce la sentiamo, possiamo salire i 152 gradini di pietra e arrivare a vedere il Buddha bianco seduto su un fiore di loto con lo sguardo rivolto verso il basso, ad abbracciare il panorama della città sottostante.
  • La nostra prossima meta sono le Torri Cham di Po Nagar, conosciute anche come Thap Ba (Signora della città), vestigia dell'antica civiltà Cham. Le torri, costruite e ristrutturate tra il VII e il XII secolo utilizzando pietra e mattoni a secco senza ricorrere a intonaco né malta, erano un luogo di culto dedicato alla dea Yang Ino Po Nagar, dea del clan Dua, che regnò nella parte meridionale del regno Cham. Dal pendio sul quale sono situate le torri si gode un panorama spettacolare della Baia di Nha Trang, con le sue numerose e variopinte barche di pescatori tirate a secco. Alle torri si recano oggi buddisti cinesi e vietnamiti per pregare e porgere offerte, ognuno secondo le proprie tradizioni.
  • Il nostro itinerario continua con la visita al mercato di Dam, il mercato principale della città. Edificato nel 1969 su una palude di 7 ettari, fu completato nel 1974. Il mercato è costituito da un edificio di due piani dalla forma semicircolare, da un tetto a forma di V e da due condomini di quattro piani.
  • La nostra escursione si conclude con una piacevole e rilassante sosta presso il Sailing club, dove possiamo gustare un delizioso succo di cocco prima di tornare alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode e abbigliamento sportivo.
  • Si raccomanda di portare con sé un repellente per insetti.
  • Per la visita al tempio è necessario togliersi le scarpe e indossare dei calzini.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
  • La visita al Campa Ponagar Tower prevede una scalinata di 154 gradini.
Giorno 25
Nha Trang
Cod: EXC_6123 Durata: 05:30 h Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 65 € Bambini da 45 €

Crociera sul fiume di nha trang ed esplorazione della campagna circostante

Descrizione

Un tour alla scoperta della vita quotidiana nei villaggi vietnamiti per osservarne da vicino usi e costumi.

Cosa vediamo
  • Torri Cham di Po Nagar
  • Fabbrica di imbarcazioni da pesca
  • Esplorazione del fiume Cai
  • Isola dei cocchi
  • Fabbrica delle tradizionali stufe da cucina in argilla
  • Visita al villaggio di Vinh Ngoc
  • Casa comunitaria
  • Visita a una famiglia locale
Cosa facciamo
  • Partiamo in pullman alla volta delle Torri Cham di Po Nagar, conosciute anche come Thap Ba (Signora della città), vestigia dell'antica civiltà Cham. Luogo di culto dedicato alla dea Yang Ino Po Nagar, del clan Dua, antica dinastia regnante nella parte meridionale del regno Cham, le torri furono costruite e ristrutturate tra il VII e il XII secolo utilizzando pietra e mattoni a secco senza ricorrere a intonaco né malta. Dal pendio sul quale si ergono possiamo godere di un panorama mozzafiato sulla Baia di Nha Trang, popolata dalle tante barche di pescatori.
  • La fabbrica delle imbarcazioni da pesca, dove viene effettuata anche la manutenzione delle barche in vista della nuova stagione, è la meta della nostra tappa successiva. Qui, saliamo a bordo di un motoscafo per un'esplorazione del fiume Cai. Nel corso della traversata possiamo ammirare alcuni villaggi di pescatori e alcune fabbriche di grosse navi di legno.
  • Giunti sull'isola dei cocchi osserviamo la raccolta dei cocchi, approfittando dell'occasione per berne il rinfrescante e gustosissimo latte.
  • Lasciata l'isola dei cocchi, il motoscafo ci porta su un'altra isola, dove abbiamo l'opportunità di scoprire come si fabbrica una stufa da cucina in argilla, utensile da cucina presente in tutte le famiglie vietnamite.
  • Visitiamo quindi il pittoresco villaggio di Vinh Ngoc, a 25 km dal centro di Nha Trang. Il villaggio copre un'area di 1.500 ettari e ospita circa 900 famiglie per un totale di oltre 6.000 abitanti, la maggior parte dei quali dediti all'agricoltura. Visitiamo la zona centrale del villaggio, dove un tempo si trovavano le risaie e il cimitero, ora sede delle autorità locali, oltre all'ambulatorio, la guardia medica e il mercato locale. In una scuola materna poco distante avremo modo di scoprire le basi del sistema educativo vietnamita e di conoscere i bambini del luogo.
  • Infine, dopo una visita alla Casa comunitaria, dedicata al Capo dell'Inferno e agli eroi che hanno contribuito allo sviluppo e alla difesa del villaggio, saremo ospiti di una famiglia locale, dove potremo scoprire di persona quanto sia radicato il culto dei propri antenati nella cultura vietnamita.
Cosa c'è da sapere
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode e abbigliamento sportivo.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Si raccomanda di portare con sé un repellente per insetti.
  • Per la visita al tempio è necessario togliersi le scarpe e indossare dei calzini.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
  • Si raccomanda di indossare un cappello per ripararsi dal sole.
Giorno 26
Phu My
Cod: EXC_015P Durata: 09:00 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 90 € Bambini da 63 €

Le gallerie di cu chi e tour panoramico di ho chi minh

Descrizione

Interessante tour alla scoperta dei paesaggi rurali tipici vietnamiti e di un antica base militare con le sue gallerie.

Cosa vediamo
  • Paesaggio rurale, risaie
  • Parco di Cu Chi
  • Visita a un antico quartier generale
  • Tour panoramico di Ho Chi Minh
Cosa facciamo
  • Partiamo in pullman alla volta di Cu Chi, passando però per Ho Chi Minh, città caratterizzata da un elegante stile architettonico di matrice coloniale, viali alberati e strade trafficate da veicoli di ogni genere.
  • Durante il viaggio possiamo ammirare anche l'incantevole paesaggio rurale, contraddistinto da ampie distese di risaie, dove gli industriosi contadini tracciano i solchi usando ancora aratri trainati da bufali indiani.
  • Raggiungiamo il parco di Cu Chi; dopo aver osservato il quadro prospettico dell'intero complesso sotterraneo, seguiamo la nostra guida nella sezione riservata all'antico quartier generale del comandante dell'area, dove resteremo a bocca aperta nell'ammirare le dimensioni e la profondità delle gallerie che ospitavano cucine, alloggi per i soldati, magazzini, ospedali da campo, progettati e costruiti per sostenere la guerriglia. Attraversiamo anche una galleria che era stata allargata per far transitare individui dalla corporatura più massiccia.
  • Facciamo a questo punto una sosta in un ristorante locale per gustare un ottimo pranzo a base di specialità vietnamite.
  • Lasciato Cu Chi, ritorniamo a Ho Chi Minh, dove effettuiamo un tour panoramico della città che tocca il Palazzo della Riunificazione, la cattedrale che emula lo stile gotico di Nôtre Dame, l'Ufficio Centrale delle Poste in stile coloniale, per giungere infine alla piazza principale della città. Concluso il tour facciamo ritorno al porto.
Cosa c'è da sapere
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode e abbigliamento sportivo.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • La durata del trasferimento in pullman tra Ho Chi Minh e le gallerie di Cu Chi è di circa 2 ore.
  • Sono disponibili 3 percorsi a 4 metri di profondità.
  • Si raccomanda di portare con sé un repellente per insetti.
  • La visita alle gallerie di Cu Chi è sconsigliata ai bambini e a chi soffre di claustrofobia.
Giorno 26
Phu My
Cod: EXC_015U Durata: 11:30 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 95 € Bambini da 66 €

Navigando sul delta del fiume mekong

Descrizione

Una suggestiva e originalissima escursione sul delta del Mekong, con visita ad un rinomato allevamento di api e a una fabbrica delle tipiche caramelle al cocco.

Cosa vediamo
  • Traversata del delta del fiume Mekong
  • Visita a una fabbrica di caramelle al cocco
  • Canali di Tan Tach
  • Visita a un famoso allevamento di api con degustazione di tè al miele e frutta tropicale locale
Cosa facciamo
  • Partiamo in pullman percorrendo l'autostrada nazionale fino a My Tho, dove ci aspetta il battello a bordo del quale compiremo una traversata del delta del fiume Mekong, in direzione della circoscrizione di Tan Thach.
  • Scesi dal battello, abbiamo l'opportunità di visitare una fabbrica di caramelle al cocco, tipici dolci del posto. Ripartiamo quindi a bordo di un sampan a motore lungo i canali di Tan Tach per raggiungere uno dei più famosi allevamenti di api della zona, dove possiamo degustare un fragrante tè al miele e frutta tropicale locale.
  • Lasciato l'allevamento di api, torniamo sulla terra ferma per il pranzo, dopo il quale, con il pullman, facciamo ritorno a Ho Chi Minh per imbarcarci sulla nostra nave.
Cosa c'è da sapere
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode e abbigliamento sportivo.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • La durata del trasferimento in pullman tra Ho Chi Minh e il delta del fiume Mekong è di circa 3 ore.
  • Si raccomanda di indossare un cappello per ripararsi dal sole.
  • Si raccomanda di portare con sé un repellente per insetti.
Giorno 26
Phu My
Cod: EXC_015V Durata: 04:30 h Adulti da 60 € Bambini da 42 €

Alla scoperta della campagna di vung tau

Descrizione

Un interessantissimo tour alla scoperta della campagna vietnamita e delle tradizioni delle famiglie contadine del luogo, con sosta al folkloristico tempio di Phuoc.

Cosa vediamo
  • Visita al villaggio di Hoa Long
  • Tempio di Phuoc
  • Mercato di Hoa Long
  • Visita a una tipica casa di contadini vietnamiti
  • Sosta al supermercato locale per l'acquisto di prodotti locali e souvenir
Cosa facciamo
  • Partiamo in pullman alla volta di Hoa Long, un villaggio tradizionale dove possiamo osservare di persona la vita quotidiana vietnamita.
  • La nostra prima tappa è il tempio di Phuoc, un chiaro esempio di architettura folkloristica che ospita numerose sculture davvero uniche in Vietnam. Proprio qui il Santo Padre Hoang benedisse il villaggio locale.
  • Ci dirigiamo quindi al mercato di Hoa Long, sempre affollato di residenti e vera attrazione per i visitatori che arrivano da ogni parte del mondo. Il mercato ci offre un'interessante panoramica sulla vita quotidiana reale degli abitanti della città. Qui infatti possiamo vedere come si produce il vino di riso e guardare mani sapienti impastare e cuocere le tipiche frittelle di riso. Nel mercato possiamo inoltre acquistare liquori, lozioni e medicine tradizionali, tutti realizzati artigianalmente utilizzando ingredienti locali, quali riso awk, mais, erbe varie, manioca o frutta, ma anche ingredienti speciali provenienti da varie parti del Vietnam. Le frittelle, ad esempio, sono realizzate con lo stesso impasto usato per i deliziosi e pregiati involtini primavera, uno dei piatti più tipici del Vietnam.
  • Visitiamo infine una tipica casa di contadini vietnamiti, di cui possiamo osservare usi e costumi, interagendo con la famiglia e assistendo alla preparazione del vino tradizionale e delle frittelle di riso.
  • Prima di tornare in nave, facciamo un'ultima sosta presso un supermercato locale per acquistare prodotti locali e souvenir.
Cosa c'è da sapere
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
Giorno 26
Phu My
Cod: EXC_02W7 Durata: 09:00 h Pranzo: Pasto incluso Adulti da 0 € Bambini da 0 €

Storia recente di ho chi minh e quartiere cinese  

Descrizione Un viaggio nella storia più recente di Ho Chi Minh e dell'intero Vietnam e alla scoperta dell'antico quartiere cinese.

Cosa vediamo
  • Museo dei Residuati Bellici
  • Palazzo della Riunificazione
  • Tour panoramico della città con soste fotografiche nei principali luoghi di interesse
  • Visita al quartiere di Chinatown
  • Pagoda Cinese
Cosa facciamo
  • Lasciato il porto di Ho Chi Minh il pullman ci porta al Museo dei Residuati Bellici. Conosciuto un tempo con il nome di Museo dei crimini di guerra cinesi e americani, è oggi il museo più famoso di Ho Chi Minh e raccoglie le testimonianze delle atrocità commesse durante la guerra del Vietnam.
  • Effettuiamo quindi una visita al Palazzo della Riunificazione, conosciuto anche come Palazzo dell'Indipendenza, il cui ingresso principale il 30 aprile 1975 fu sfondato da un carro armato nordvietnamita, sancendo così l'avvenuta liberazione del paese. Il palazzo fu ricostruito e completato nel 1966 sul luogo in cui sorgeva il Palazzo Norodom, bombardato nel 1962.
  • Terminata la visita al Palazzo, il nostro tour prosegue verso Ho Chi Minh, dove effettuiamo un tour panoramico della città, con soste fotografiche dinanzi al Palazzo della Riunificazione, alla cattedrale in stile gotico che richiama quello di Nôtre Dame, l'Ufficio Centrale delle Poste, evidente esempio di stile coloniale, e nella piazza principale.
  • Ci dirigiamo quindi verso un ristorante locale dove ci viene offerto un delizioso pranzo a base di specialità tipiche della cucina vietnamita.
  • Il nostro tour prosegue con una visita al quartiere di Chinatown. Il quartiere, a ovest della zona centrale della città e un tempo chiamato Cho Lon (Grande Mercato), fu costruito da cinesi e vietnamiti nel 1788. Qui visitiamo la famosa Pagoda Cinese o Pagoda Thien Hau, costruzione del XVIII secolo dedicata alla dea cinese del mare, Thien Hau. Al suo interno possiamo ammirare una meravigliosa raccolta di statuette di ceramica e un modello in scala di un'antica imbarcazione cinese.
  • Per concludere in pieno relax l'escursione abbiamo un po' di tempo da dedicare allo shopping nei negozi del centro o nel caratteristico e affollatissimo mercato di Ben Thanh, dove possiamo sicuramente trovare articoli di ogni genere.
Cosa c'è da sapere
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode e abbigliamento sportivo.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
  • Si raccomanda di portare con sé un repellente per insetti.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
  • Le visite al Palazzo della Riunificazione e al Museo dei Residui Bellici non sono consigliate ai bambini e alle persone impressionabili.
Giorno 28
Singapore
Cod: EXC_0105 Durata: 04:00 h Adulti da 94 € Bambini da 70 €

L'essenza di Singapore

Descrizione

La città-stato di Singapore è un crogiolo di culture diverse. Andiamo alla scoperta di tre differenti tradizioni che convivono tra loro, quella cinese, malesiana e indiana, per poi scoprire le vestigia del dominio coloniale britannico. Concludiamo con un giro in battello per ammirare scorci panoramici in cui antico e moderno si fondono in un unico skyline.

Cosa vediamo
  • Chinatown
  • Tempio indù Sri Mariamman
  • Little India
  • Giro in trishaw
  • Moschea del Sultano
  • Drink al Raffles Hotel?
  • Crociera sul fiume
  • Clarke Quay
Cosa facciamo
  • Iniziamo la nostra escursione con un giro panoramico a Chinatown, il centro culturale di Singapore che, con i suoi templi, i suoi balconi decorati e le strade animate offre ancora scorci di quella che era la vita nei tempi passati.
  • Visitiamo il più antico tempio indù di Singapore, il magnifico Sri Mariamman, un'alta torre tempestata di statue colorate delle divinità che si staglia contro il cielo, in una scenografia di moderni grattacieli.
  • Facciamo una passeggiata attraverso Little India, un quartiere vivace e colorato contraddistinto da piccoli negozi, dove possiamo curiosare alla ricerca di spezie, sete colorate, gioielli sfavillanti, fiori freschi e altri oggetti esotici.
  • Saliamo quindi a bordo di un trishaw, tipico carretto a pedali usato per il trasporto di persone.
  • Con il trishaw percorriamo Arab Street, passando davanti alla Moschea del Sultano, luogo di culto musulmano emblematico di Singapore.
  • La moschea, costruita nel 1928, con la sua spettacolare cupola dorata è il segno distintivo di questo quartiere.
  • Facciamo una sosta al Raffles Hotel? per sorseggiare il leggendario drink 'Singapore Sling', creato nel 1915 proprio in questo bar.
  • Concludiamo l'escursione con una crociera sul fiume, salendo su uno dei colorati battelli che transitano nelle vie fluviali di Singapore.
  • Davanti ai nostri occhi scorre un caleidoscopio di immagini: le botteghe storiche e i magazzini sul fiume, i sei ponti costruiti dagli inglesi e i graziosi palazzi sul vecchio lungomare che contrastano con lo skyline del nuovo centro economico.
  • Scendiamo a terra al pittoresco molo di Clarke Quay, affollato di colori, luci e suoni, e facciamo ritorno alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Gli ospiti con difficoltà motorie non potranno partecipare al giro in barca e sul trishaw.
  • Il giro in trishaw ha una durata di circa 20/30 minuti.
  • Per entrare nel Raffles Hotel è richiesto un abbigliamento casual'elegante
  • L'imbarcazione non è dotata di aria condizionata.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
  • L'escursione è riservata agli ospiti che non sbarcano a Singapore.
Giorno 28
Singapore
Cod: EXC_6099 Durata: 04:30 h Adulti da 56 € Bambini da 42 €

Lo spirito di Singapore (termina all'aeroporto)

Descrizione

Coloniale e multiculturale, città moderna con un occhio alla conservazione del patrimonio naturale: questo tour ci accompagna nella vivacissima città di Singapore per ammirarne i contrasti che la rendono così unica.

Cosa vediamo
  • Little India
  • Punto di arrivo di Sir Raffles
  • Parliament House
  • Victoria Theatre
  • Empress Place Building
  • City Hall
  • Corte Suprema
  • Raffles Hotel
  • Merlion
  • Shenton Way
  • Chinatown
  • Giardini botanici
  • Monte Faber
Cosa facciamo
  • A bordo di un pullman ci dirigiamo dapprima nell'esotico quartiere di Little India dove il profumo delle ghirlande di gelsomino pervade l'aria attorno alle vivaci bancarelle e ai colorati negozi ristrutturati. I venditori espongono di tutto: dai sari alle spezie aromatiche fino agli ornamenti dalle forme più complesse e disparate.
  • Per la tappa successiva ci spostiamo nel luogo dove Sir Thomas Stamford Raffles, fondatore di Singapore nel 1819, mise piede la prima volta che giunse a Singapore (presso il fiume omonimo).
  • Continuiamo il nostro tour alla volta del centro della città, dove vediamo in successione il Palazzo del Parlamento, il Victoria Theatre, l'Empress Place Building e le numerose vestigia dell'epoca coloniale restaurate e restituite al loro antico splendore.
  • Nuovamente a bordo del pullman, ammiriamo altri palazzi costruiti secondo i dettami dello stile coloniale tra cui la City Hall, il palazzo della Corte Suprema e il Raffles Hotel.
  • Un tour per scoprire le principali attrattive di Singapore non può fare a meno di passare davanti alla statua del Merlion, la mitologica figura con testa di leone e corpo di sirena che costituisce ormai un simbolo della città.
  • Oltrepassato il fiume Singapore, il nostro pullman attraversa Shenton Way, conosciuta anche come la Wall Street d'Asia e fa il suo ingresso nello storico quartiere di Chinatown.
  • Una passeggiata tra i vicoli e le stradine di questo pittoresco quartiere, caratterizzate da un'alternanza di negozi di medicina tradizionale cinese, sale da tè, agopuntori e calligrafi, immersi nelle consuetudini della gente che ci vive e ci lavora, ha il sapore di un vero e proprio tuffo nel passato.
  • Il nostro tour prosegue nei giardini botanici di Singapore, recentemente insigniti del titolo di Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, che ospitano 60.000 piante esposte in uno scenario naturale, tra le quali la più grande collezione di orchidee al mondo.
  • Il nostro tour volge al termine con una sosta al monte Faber, dove possiamo godere di una vista unica sull'isola di Sentosa e sullo skyline di Singapore; uno spettacolo da immortalare in scenografiche fotografie.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode e abbigliamento sportivo.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
  • L’escursione termina in aeroporto.
  • L'escursione è riservata agli ospiti che sbarcano a Singapore con volo in partenza dalle 17:30 in poi.
Giorno 28
Singapore
Cod: EXC_6100 Durata: 06:30 h Pranzo: Pasto incluso Tipo: Dedicata alle famiglie; Best Tou