Mediterraneo: Spagna - Francia - Italia

Richiesta 4 prenotazioni nelle ultime 72 ore
7 persone stanno guardando questa crociera

Crociera Costa Victoria con imbarco da Palma di Maiorca
Partenza 02 settembre 2020, Arrivo 09 settembre 2020

Compagnia: Costa Crociere
Nave: Costa Victoria
Durata: 7 Notti
Imbarco: Palma di Maiorca
Partenza: 02 settembre 2020
Arrivo: 09 Settembre 2020
Codice: VI07200902
Solo 6 cabine rimaste sul nostro sito
Prezzo per Persona Tasse Incluse
Il prezzo indicato si riferisce alla quota per adulto in cabina doppia. Alcuni prezzi possono riferirsi a Promozioni con disponibilità limitata.
Per ricevere le Promozioni:
Spagna Giorno 1
Palma di Maiorca

Arrivo: - Partenza: 20:00
palma-di-maiorca
Spagna Giorno 2
Port Mahon

Arrivo: 08:00 Partenza: 18:00
port-mahon
Francia Giorno 3
Ajaccio

Arrivo: 08:00 Partenza: 20:00
ajaccio
Italia Giorno 4
Olbia

Arrivo: 08:00 Partenza: 20:00
olbia
Giorno 5
Navigazione

Arrivo: - Partenza: -
Italia Giorno 6
Salerno

Arrivo: 08:00 Partenza: 17:00
salerno
Italia Giorno 7
Portoferraio

Arrivo: 09:00 Partenza: 18:00
portoferraio
Italia Giorno 8
Savona

Arrivo: 08:00 Partenza: -
savona
Costa Victoria-1 Costa Victoria-2 Costa Victoria-3 Costa Victoria-4 Costa Victoria-5 Costa Victoria-6 Costa Victoria-7 Costa Victoria-8

Elegante e totalmente rinnovata, Costa Victoria vanta uno stile inconfondibile che coniuga il classico gusto navale con un design essenziale, finiture di pregio e opere d’arte. Scenografica a partire dal suo ingresso, una hall spaziale, essa è dotata di saloni incredibilmente decorati, arricchiti, a prua, con vetrate vista mare ed impreziositi da opere uniche, come il bar Capriccio, con il suo inimitabile e pregiato mosaico firmato Emilio Tadini.
Anche gli spazi nelle cabine sono particolarmente accoglienti, conciliando un arredamento moderno ed informale con elementi ricercati.

Dati Tecnici
Anno costruzione: 1996
Anno rinnovo: 2004
N° Ospiti: 2394
N° Equipaggio: 790
N° Ponti: 12
Stazza: 75166 tonnellate
Lunghezza: 252.00 metri
Larghezza: 32.00 metri
Velocità crociera: 22 nodi
Servizi
Giardino infanzia
Zona bambini
Servizio 24h
Cassaforte in cabina
Telefono in cabina
Interna

Interna (IN)


Le Cabine internne offrono i comfort di una cabina standard e la libertà di usufruire di tutti i servizi e le attrezzature che la nave mette a disposizione.
Le cabine sono fornite di bagno privato con doccia, aria condizionata con termostato individuale, TV satellitare e telefono, minibar, cassaforte ed asciugacapelli.

Interna Premium Interna Premium

Interna Premium (IP)


Le Cabine Premium, privilegiate per dimensione e per la loro posizione, riservano attenzioni speciali per i loro ospiti come la colazione continental, gratuita e su richiesta, servita in cabina, il Servizio gratuito in cabina 24h e la possibilità di scegliere il servizio al ristorante per cena. Inoltre, prenotando una Cabina Premium, si potrà usufruire di uno sconto del 10% sulla prossima crociera (da effettuare entro i 2 anni successivi).
Le cabine sono fornite di: bagno privato con doccia, aria condizionata con termostato individuale, TV satellitare e telefono, minibar, cassaforte ed asciugacapelli.

Interna Basic Interna Basic

Interna Basic (IV)


Le Cabine Classic offrono i prezzi più accessibili garantendo i comfort di una cabina standard e la libertà di usufruire di tutti i servizi e le attrezzature che la nave mette a disposizione.
Le cabine sono fornite di: bagno privato con doccia, aria condizionata con termostato individuale, TV satellitare e telefono, minibar, cassaforte ed asciugacapelli.

Esterna

Esterna (ET)


Le Cabine Esterne offrono prezzi accessibili garantendo i comfort di una cabina standard e la libertà di usufruire di tutti i servizi ed attrezzature che la nave mette a disposizione.

Esterna Basic Esterna Basic

Esterna Basic (EV)


Le Cabine Esterne Basic offrono prezzi accessibili garantendo i comfort di una cabina standard e la libertà di usufruire di tutti i servizi ed attrezzature che la nave mette a disposizione.

Balcone

Balcone (BA)


La cabina con Balcone sul mare permette di vivere pienamente la tua Crociera.   Troverai tutte le comodità di una cabina Costa con i vantaggi di un balcone privato affacciato sul mare.

Esterna con Balcone Basic Esterna con Balcone Basic

Esterna con Balcone Basic (BV)


Le Cabine Classic offrono prezzi accessibili garantendo i comfort di una cabina standard e la libertà di usufruire di tutti i servizi ed attrezzature che la nave mette a disposizione.

Minisuite con balcone Minisuite con balcone

Minisuite con balcone (MB)


Soggiorno con divano letto singolo, letto matrimoniale, aria condizionata, bagno privato con doccia e balcone.

Mini Suite Vista Mare Mini Suite Vista Mare

Mini Suite Vista Mare (MS)


Mini Suite Vista Mare

Suite Vista Mare Suite Vista Mare

Suite Vista Mare (S)


Suite Vista Mare

Costa Victoria 76 opinioni: 7.9/10


7.9
Destinazioni
8.6
Bar
8.1
Spettacoli
8
Cabina
7
Pulizia
8
Qualità
7.9
Camera
7.1
Ristorante
8.3
Staff
8.3
Cibo
8.3
Strutture
7.4
Escursioni
4.9

Crbmmr54m45i054o
23 Settembre 2019
8
  • Il cibo e le destinazioni che io ho scelto
  • Nave piccola e vecchia,mancanza di un televisore negli spazi comuni per vedere lo sport ,televisore rotto in camera

Carlo alfano
08 Settembre 2019
8
  • L estrema cortesia del personale di servizio
  • La cabina piccolissima per 4 persone

Mediterraneo
17 Giugno 2019
5
  • il ritrovo nel terrazzo coperto a prua
  • ristorante e cibo

Costa
17 Giugno 2019
10
  • tutto
  • niente

Anna
11 Giugno 2019
9
  • Tutto a parte la cabina
  • Non mi è piaciuta la camera ..era troppo piccola per 5 persone

Rosaria
05 Maggio 2019
5
  • La mia compagnia con chi ero ci siamo divertiti
  • Non sapevevano parlare una parola italiano e questo non mi è piaciuto per niente...

Rotta verso est
27 Aprile 2019
8
  • ricchezza del menu e del buffet, cortesia, personale
  • - porta scorrevole del bagno in cabina rotta - errori di ortografia/grammatica nel today e nel menu di gala - personale di bordo con malore: troppo stress?

Agostino
25 Aprile 2019
6
  • Amici che viaggiano con me
  • Cabina

Julie
21 Febbraio 2019
9
  • L'organisation , le personnel très compétant,toujours de bonne humeur et souriant .La propreté ,dans tout l'ensemble,les infos journaliers du<Diario di bordo > ,très utiles pour s'organiser .Et surtout la tenue de tout le personnel : BRAVO .
  • RAS

Marco le mura
03 Febbraio 2019
9
  • Destinazione
  • Temperature all'interno della nave

Adria
11 Novembre 2018
9
  • Itinerario e lunghezza delle soste
  • Nulla di negativo.

Roberta /jean-pierre
30 Ottobre 2018
10
  • Nave di medie dimensioni; nel complesso eccellente. Personale di bordo disponibile e gentile.
  • Come si fa a dare giudizi negativi.

Re walter giuseppe
29 Ottobre 2018
6
  • la sala da pranzo, la cordialità del personale e basta!
  • Quasi tutto, Cabina rumorosissima, puntuale sveglia alle 5 del mattino per 26 gg.!!!! Escursioni carissime e non ben strutturate.. Clientela molto maleducata e non adatta a vivere in ambienti sociali e ristretti: Forse per riempire le caboine interne Costa ha fatto dei prezzi stracciati per cui è salita la peggior specie della gente. Non prenoterò più con le agenzie in quanto Costa Vi vede con il fumo negli occhi e non permette la minima variazione al programma, tant'e' che ci ha richiesto 440 euro a persona per sostituire un volo Roma/Linate con un Roma/Caselle, provocandoci pesanti disagi.

Giacomin gianni valentino
18 Ottobre 2018
8
  • le destinazioni della crociera
  • l'informazioni date, hospitality Desk incompetente, acqua nelle cabine, nelle toilette, anche dopo tre giorni dopo il temporale, ruggine nella doccia cabina 10405, organizzazione strana, prima il salvataggio, poi cena, seguito l'aperitivo VIP, a hui non abbiamo potuto partecipare, perché sravamo cenando; se fosse il primo viaggio con COSTA non ne faremmo mai più uno!!

Valentina
01 Ottobre 2018
10
  • È stato tutto meravigliosamente fantastico..
  • Niente da commentare...

Salvatore
25 Settembre 2018
9
  • L organizzazione
  • Nulla

Massimo depalmas
19 Settembre 2018
10
  • Personale di bordo
  • Cabina piccola

Alessandro depalmas
18 Settembre 2018
8
  • Il personale gentile e simpatico.
  • La cambina minuscola e senza finestre. Indecente

Pasquale bruno
17 Settembre 2018
7
  • La cucina.
  • La nave, anche se ristrutturata, è un pò datata. Il bagno puzzava di muffa. Tarragona, dove abbiamo fatto scalo per la prima volta, non ci è proprio piaciuta, non offre molto da vedere.

Monica moscatelli
17 Settembre 2018
8
  • La nave è di dimensioni "umane". Quindi non è dispersiva e non può portare troppe persone. È tutto più semplice. C'è possibilità sia alla reception che nei ristoranti di essere serviti senza lunghe attese. Stessa cosa per sbarchi e imbarchi
  • Nel ristorante self service pochissimi dispenser per acqua a volte malfunzionanti e a volte proprio chiusi. Qualità del cibo non proprio buona. Ripetitivo al buffet e nei ristoranti non sempre buono

Giardino infanzia
Zona bambini
Servizio 24h
Cassaforte in cabina
Telefono in cabina
Le escursioni elencate sono fornite da Costa Crociere per questa specifica partenza ma possono essere soggette a disponibilità limitata o possono subire variazioni non dipendenti dalla nostra volontà.
Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_00WC Durata: 04:30 h Livello: Moderata Pranzo: Degustazione Adulti da 56 € Bambini da 39 €

Tour enogastronomico di minorca  e villaggio di binibeca

Descrizione

Un tour tutto dedicato ai sensi per conoscere questa straordinaria isola attraverso i suoi vini e i prodotti della gastronomia locale, per poi perderci nel labirinto di stradine e case imbiancate del villaggio di Binibeca.

Cosa vediamo
  • Hort de Sant Patrici?, degustazione di vino e prodotti locali
  • Villaggio di pescatori di Binibeca
Cosa facciamo
  • L'isola di Minorca, dichiarata Riserva della Biosfera dall'Unesco nel 1993, vanta una lunga tradizione vinicola che risale ai tempi dei Romani. Dopo un periodo di abbandono, negli ultimi anni la viticoltura locale ha recuperato nuova vitalità, conquistando fama e popolarità grazie alla qualità dei vini e dei metodi di produzione. Visitiamo Hort de Sant Patrici, tipica cantina minorchina, dove potremo degustare le varietà di vino prodotte e assaggiare ottimi prodotti locali, tra cui formaggi e le squisite marmellate di vino.
  • Dopo un breve tragitto in un pullman arriviamo a Binibeca, tradizionale villaggio di pescatori di grande impatto scenografico, con il suo labirinto di strette stradine su cui si affacciano incantevoli casette imbiancate. Qui potremo passeggiare senza fretta, ammirando la bellezza del paese e delle insenature circostanti, e scattare qualche foto in ricordo della piacevole giornata passata a Minorca.
Cosa c'è da sapere
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni in base agli orari di apertura della cantina.
Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_01QM Durata: 04:00 h Livello: Moderata Tipo: Dedicata agli sportivi Adulti da 30 € Bambini da 21 €

Alla scoperta di mahÓn a piedi

Descrizione

Visitiamo a piedi il centro storico di Mahón per scoprire i tesori storici e artistici che custodisce, spaziando dai secoli più remoti fino ai giorni nostri e chiudendo in bellezza con un bicchiere di champagne.

Cosa vediamo
  • Centro di Mahón
  • Chiesa del Carmen e chiostro carmelitano
  • Chiesta di Santa Maria e organo monumentale
  • Portal de San Roque
  • Carrer Isabel II
  • Teatro Principal de Maó
  • Bicchiere di champagne
Cosa facciamo
  • La nostra passeggiata ci porta nel cuore di Mahón, capitale dell'isola di Minorca, che si sviluppa intorno al più grande porto naturale del Mediterraneo.
  • Percorrendo le strade del centro storico, raggiungiamo la Chiesa del Carmen, costruita a cavallo tra il XVIII e il XIX secolo in tipico stile neoclassico.
  • Parallelo alla chiesa, si trova lo splendido chiostro carmelitano, confiscato nel 1835 e adattato a diversi usi nel corso del tempo: prigione, tribunale, scuola pubblica e infine mercato, destinazione che conserva ancora oggi.
  • Proseguiamo alla volta della Chiesa di Santa Maria, costruita nel XVIII secolo sul sito di una precedente chiesa gotica risalente al XIII secolo.
  • L'interno è d'ispirazione neogotica e ospita un organo monumentale di grande qualità strumentale ed artistica, costruito tra il 1807 e il 1810. È considerato un autentico gioiello, con 4 tastiere e 3600 canne di cui 197 di legno e le rimanenti in metallo.
  • Ammiriamo quindi il Portal de San Roque, antica porta d'ingresso alla città e unica testimonianza rimasta della cinta muraria medievale.
  • Proseguiamo su Carrer Isabel II, dove sorge il maggior numero di palazzi signorili costruiti a Mahón durante il XVIII secolo.
  • La nostra ultima tappa è al Teatro Principal de Maó, il più antico teatro d'opera di tutta la Spagna, che nel corso della sua lunga storia ha ospitato i più grandi artisti internazionali del belcanto.
  • Abbiamo l'opportunità di visitare gli interni, riportati a nuova vita con un approfondito restauro tra il 1997 e il 2001, e ci viene offerto un bicchiere di champagne, prima di fare rientro alla nave.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione prevede lunghi tratti a piedi, su superfici irregolari e ciottoli, pertanto è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_01QP Durata: 05:00 h Livello: Moderata Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 30 € Bambini da 21 €

Un giro sulla costa: fornells e playa arenal d'en castell

Descrizione

Questa escursione ci porta sulla costa nord-orientale di Minorca alla scoperta di due località marinare pittoresche e rilassanti per conoscere le atmosfere tipiche dell'isola senza farci mancare un tuffo in mare.

Cosa vediamo
  • Tour panoramico
  • Fornells
  • Playa Arenal d'en Castell
  • Relax in spiaggia
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto in pullman per intraprendere un tour panoramico verso le sponde settentrionali dell'isola di Minorca.
  • La nostra prima meta è Fornells, un pittoresco borgo marinaro di case bianchissime, posto all'ingresso di una grande baia naturale chiusa con acque protette.
  • Nel tempo libero a disposizione possiamo passeggiare sul lungomare, graziosamente ornato di palme, famoso per i suoi ristorantini di pesce affacciati sull'acqua e per le atmosfere rilassate.
  • Riprendiamo il pullman alla volta di Playa Arenal d'en Castell, una delle più belle spiagge Minorca, particolarmente adatta alle famiglie grazie alla sua sabbia dorata e al suo arenile che scende gradatamente in acque cristalline.
  • Qui possiamo trascorrere la mattinata rilassandoci sulla spiaggia, nuotando nel blu del Mediterraneo o approfittando del centro abitato per passeggiare tra negozi, bar e ristoranti.
Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_02DF Durata: 04:00 h Adulti da 45 € Bambini da 31 €

Ciudadela, il tipico porto spagnolo

Descrizione Raggiungiamo l'affascinante Ciutadella, un tempo capitale dell'isola, e passeggiamo per le belle strade del centro storico alla scoperta dei monumenti più significativi e degli scorsi più suggestivi. Cosa vediamo

  • Ciutadella
  • Passeggiata in città
  • Centro storico arabo-medievale
  • Plaça des Born
  • Porto e cattedrale

Cosa facciamo

  • Lasciamo il porto di Mahón e attraversiamo l'isola di Minorca per raggiungere Ciutadella, un magnifico esempio di città spagnola e antica capitale dell'isola.
  • La città ha una storia millenaria che inizia ben prima dei Romani e oggi offre al visitatore un'affascinante commistione di architettura araba e medievale, che ci parla della sua lunga storia attraverso i secoli.
  • Esploriamo questa incantevole città con una passeggiata nel centro tra i vicoli suggestivi e le strade fiancheggiate da eleganti palazzi appartenenti alle antiche famiglie nobili dell'isola.
  • Ci addentriamo nel quartiere vecchio, dove sorge la Plaça des Born, l'antica piazza d'armi, centro nevralgico della città, da cui si può vedere il porto naturale e dove sorge un obelisco in commemorazione dell'assalto turco alla città avvenuto il 9 luglio 1558.
  • Contempliamo il caratteristico porto, steso ai piedi delle antiche mura e fiancheggiato da graziose abitazioni color bianco candido.
  • Non manchiamo di ammirare la quattrocentesca cattedrale, un magnifico edificio in stile gotico catalano con facciata barocca, costruito su una precedente moschea di cui si rintracciano ancora alcuni resti nell'ex minareto oggi convertito in campanile.

Cosa c'è da sapere

  • L'escursione prevede una passeggiata su strade acciottolate, o altre tipologie di terreni sconnessi, e alcuni gradini. Si raccomanda di indossare scarpe comode e di vestirsi a strati.
  • Il tour non è consigliato agli ospiti con difficoltà motorie.  ?

Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_02DG Durata: 04:30 h Livello: Moderata Adulti da 45 € Bambini da 31 €

Minorca coast to coast

Descrizione Partiamo alla scoperta dei litorali di Minorca in un'escursione coast to coast che ci porta dapprima sui litorali a nord-est dell'isola per poi virare all'interno e raggiungere la costa meridionale dove ammiriamo due tra le spiagge più affascinanti di questo angolo di paradiso. Cosa vediamo

  • Tour panoramico della costa orientale
  • Port d'Addaia
  • Platges de Fornells e Far de Cavalleria (panoramica) ?
  • Cala Galdana
  • Spiaggia di Santo Tomás

Cosa facciamo

  • Ci lasciamo alle spalle il porto di Mahón e intraprendiamo un tour panoramico della costa orientale, ammirando gli splendidi panorami sul mare che scorrono davanti ai nostri finestrini.
  • Raggiungiamo Port d'Addaia, piacevole zona residenziale situata su un promontorio e sviluppata intorno a un porto naturale, rispettosamente integrato nell'ambiente circostante, e ammiriamo la spettacolare torre difensiva.
  • Il nostro itinerario lungo la costa settentrionale ci porta quindi a Platges de Fornells, un tranquillo insediamento residenziale molto curato di case bianchissime che si affacciano su una una grande baia.
  • Poco distante, ammiriamo la magnifica veduta che ci regala il Far de Cavalleria, il faro più antico di tutta la Spagna che segna il punto più settentrionale dell'isola di Minorca.
  • Attraversiamo l'intera larghezza dell'isola per portarci sulla costa meridionale, dove il nostro viaggio tocca due favolose spiagge: Cala Galdana, tra le più frequentate, è delimitata da pinete che costeggiano una mezzaluna di soffice sabbia chiara, mentre la spiaggia di Santo Tomás ci offre uno dei panorami sul mare più suggestivi di Minorca, con la sua meravigliosa distesa di sabbia circondata da colline di pini.
  • Ritorniamo infine verso il porto e tocca a noi decidere quale sia la degna conclusione di questo tour: possiamo fermarci per una pausa di shopping a Mahón oppure rientrare al porto in pullman, in entrambi i casi portando con noi splendidi ricordi.

Cosa c'è da sapere

  • L'escursione prevede brevi tratti a piedi su terreni regolari e accessibili.?

Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_02DH Durata: 04:30 h Livello: Moderata Adulti da 50 € Bambini da 35 €

Minorca riserva della biosfera

Descrizione Esploriamo le ricchezze naturalistiche di Minorca visitando un suggestivo parco naturale con al centro un'immensa laguna, luogo di residenza di innumerevoli uccelli, e la Fortezza di Isabella II?. Cosa vediamo

  • Parco naturale di s'Albufera des Grau
  • Sosta a Es Grau
  • Fortezza di Isabella II?

Cosa facciamo

  • L'isola di Minorca è stata dichiarata riserva della biosfera dall'Unesco, come riconoscimento dell'armonia in cui gli abitanti e la natura hanno sempre convissuto. E noi non ci lasciamo sfuggire l'occasione di ammirare i luoghi più belli!
  • La prima tappa del nostro viaggio ci porta nel Parco naturale di s'Albufera des Grau, la zona umida di maggior interesse di Minorca, che ospita una grande laguna di quasi 70 ettari, separata dal mare da una stretta barriera di sabbia.
  • Esploriamo questo habitat meraviglioso, circondato da colline terrose dove crescono densi cespugli e magnifici boschi di tamarindo, un autentico paradiso per gli amanti dell'ornitologia: qui si possono ammirare intere colonie di uccelli migratori, soprattutto in inverno.
  • Al termine della visita, facciamo una breve sosta a Es Grau, un piccolo borgo grazioso che si affaccia su una lunghissima spiaggia, divisa in due da un promontorio roccioso.
  • Riprendiamo il viaggio in pullman e ci spostiamo verso nord per ammirare la Fortezza di Isabella II. Essa fu costruita nel XIX secolo per difendere l'entrata del porto di Mahon. È un superbo esempio di architettura militare del XIX secolo e il suo fossato secco, i suoi recinti fortificati, i depositi di munizioni e le postazioni di cannoniere furono tutti progettati su scala impressionante. Fino a pochi anni fa era una zona militare limitata, e solo di recente è stato aperto al pubblico.

Cosa c'è da sapere

  • L'escursione prevede lunghi tratti a piedi piuttosto faticosi.

Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_02FF Durata: 04:30 h Livello: Facile Pranzo: Degustazione Adulti da 55 € Bambini da 38 €

Le specialitÀ di minorca

Descrizione Con questo tour variegato andiamo a conoscere molteplici aspetti di Minorca, da un santuario dedicato alla patrona dell'isola a una fabbrica di calzature esclusive passando per una fattoria dove ci attende una gustosa degustazione fino a chiudere con una pausa di relax in un locale assolutamente unico. Cosa vediamo
  • Monte Toro e Santuario della Vergine
  • Ferreries: fabbrica di calzature
  • Fattoria Subaida
  • Degustazione di formaggi, insaccati e biscotti
  • Cova d'en Xoroi?
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto a bordo di un pullman e percorriamo una tortuosa strada per giungere il cima al Monte Toro, il punto più alto dell'isola di Minorca.
  • Sulla sommità si erge il santuario della Vergine, dove è stata costruita una piccola chiesa di origine gotica in cui viene custodita la statua lignea della Vergine del Toro, patrona dei minorchini. Dall'alto del santuario possiamo godere di una splendida vista che ci regala attimi di pace interiore.
  • Dopo la visita, riprendiamo il tour per raggiungere la località di Ferreries, noto per essere il borgo più alto di tutta Minorca, dove abbiamo l'opportunità di vistare una fabbrica di calzature tra le più famose dell'isola, dove l'azienda produce scarpe casual ed eleganti che incontrano il gusto delle celebrità.
  • Proseguiamo il nostro itinerario alla volta della fattoria Subaida, dove facciamo una visita guidata di questa grande azienda agricola a conduzione familiare e osserviamo il processo di produzione del formaggio.
  • Al termine del tour, abbiamo tempo per indulgere in una degustazione di prodotti locali: vari tipi di formaggi, insaccati e biscotti. Facciamo anche una capatina nello spaccio della fattoria dove possiamo acquistare le delizie che abbiamo assaggiato.
  • La nostra ultima tappa è il famoso locale Cova d'en Xoroi, abbarbicato su una scogliera a strapiombo sul mare e in parte ricavato all'interno di grotte, da cui si gode una vista mozzafiato sul mare. Rilassarci sulle suggestive terrazze è il modo migliore per congedarci dall'isola.?
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione prevede lunghi tratti a piedi piuttosto faticosi.
  • Al Cova d'en Xoroi è necessario salire 90 gradini.
Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_02TA Durata: 03:30 h Livello: Moderata Tipo: Dedicata agli sportivi Adulti da 80 € Bambini da 56 €

In motoscafo alla scoperta di illa del aire

Descrizione Un’esperienza unica lungo la costa sud di Minorca e sullo splendido isolotto di Illa del Aire. Le spiagge bagnate dal sole e il ritmo lento di questo gioiello delle Baleari sono solo una parte di questa fantastica escursione in motoscafo: uno sguardo all’incantevole città portuale di Mahón, dal fascino discreto e originale grazie al retaggio anglo-spagnolo, e poi via ad ammirare le baie di sabbia bianca e dorata che rendono questa costa lunga oltre 200 km una delle mete più belle del Mediterraneo. Cosa vediamo

  • Tour in motoscafo tra numerosi isolotti e placide acque
  • Bagno nelle acque cristalline ed esplorazione delle grotte marine
  • Passeggiata a Illa del Aire alla scoperta del faro e della fauna endemica
  • Tempo libero per nuotare e praticare snorkeling?

Cosa facciamo

  • Dal porto di arrivo, percorriamo un breve tratto a piedi verso il porto della città, ammirando la bellezza del paesaggio e le imbarcazioni ormeggiate lungo il litorale e di Mahón, arroccata sopra la costa sud con le sue caratteristiche case bianche e un fascino anglo-spagnolo senza tempo.
  • Saliamo quindi a bordo del motoscafo che ci attende per il nostro tour, lasciandoci incantare dai numerosi isolotti che punteggiano il grande porto naturale di Mahón mentre ne solchiamo le placide acque.
  • Durante la navigazione il nostro sguardo si posa sui meravigliosi scorci offerti dalla costa sud di Minorca: disseminato di spiagge sabbiose e calette, questo versante dell’isola custodisce gran parte delle spiagge più belle.
  • Lungo il percorso ci concediamo del tempo per tuffarci nelle acque cristalline di alcune delle baie più spettacolari dell’isola ed esplorarne le grotte marine.
  • Riprendiamo il nostro tour alla volta della paradisiaca Illa del Aire, un isolotto a sud di Minorca, dove sbarchiamo per una passeggiata all’insegna della scoperta. Infatti, oltre a ospitare un faro ottocentesco, per lungo tempo il più alto delle Baleari, l’Illa del Aire è popolata da una straordinaria fauna endemica, tra cui una varietà di lucertole nere che diventano verdi allontanandosi dal proprio habitat naturale.
  • Al termine della nostra esplorazione, abbiamo un po’ di tempo libero per nuotare nelle acque trasparenti dell’isola. Qui possiamo anche decidere di dedicarci allo snorkeling per ammirare l’incredibile Posidonia oceanica, che ricopre il fondo marino come un manto oltre a ospitare numerose specie di pesci e molluschi.
  • Al termine di questa favolosa avventura tra i panorami di Minorca e le acque di Illa del Aire, facciamo ritorno al porto di Mahón.

Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_02TB Durata: 04:30 h Livello: Difficile Tipo: Dedicata agli sportivi Adulti da 95 € Bambini da 66 €

Una passeggiata a cavallo sui sentieri di minorca

Descrizione L’isola di Minorca è un gioiello del Mediterraneo, abitata da popolani orgogliosi che hanno voluto fermamente difenderne le bellezze paesaggistiche. La lista di cose da vedere a Minorca non può quindi non attingere al ricco patrimonio naturale dell’isola, in primo luogo le sue splendide spiagge. Per conoscere in profondità l’anima di Minorca, però, non si può prescindere da una visita nell’entroterra, tra i paesaggi variegati e gli scorci panoramici dell’isola dichiarata Riserva della Biosfera dall’Unesco nel 1993. E se si sceglie di farlo in sella a un cavallo di razza autoctona l’escursione non può che essere indimenticabile. Cosa vediamo

  • Cala Algaiarens tra cavalcate nei boschi e sulla spiaggia
  • Il sentiero Camí de Cavalls
  • Cala Mitjana, baia incontaminata dalla bellezza mozzafiato?

Cosa facciamo

  • Lasciamo il porto per raggiungere l’altro lato dell’isola, attraversandone il meraviglioso entroterra. Abituati ad ammirarne il mare, le coste e i principali centri abitati, difficilmente si riesce a immaginare quanto in realtà Minorca sia verdeggiante, rigogliosa e fertile.
  • Giunti alle scuderie Son Àngel, la nostra guida equestre ci mostra quanto è facile cavalcare nei boschi e sulle rive di una spiaggia incontaminata nei pressi di Cala Algaiarens.
  • Il nostro percorso si snoda lungo sentieri rurali e il Camí de Cavalls, che circonda tutta l’isola e trae il nome dai soldati locali che pattugliavano Minorca in sella ai propri cavalli. Oggi è uno dei sentieri più battuti dagli amanti del trekking perché viene utilizzato per raggiungere le spiagge più remote ma anche per esplorare l’isola a cavallo.
  • Il Camí de Cavalls è indubbiamente il modo migliore per addentrarsi nella natura selvaggia di Minorca e raggiungere, attraverso pinete verdeggianti e profumate, un paradiso incontaminato sulla costa meridionale dell’isola: Cala Mitjana.
  • Minorca, l’isola più a nord delle Baleari, ha un ritmo tutto suo e un’atmosfera magica che un’escursione in sella a un cavallo minorchino può far vivere al meglio. Originaria dell’isola, infatti, questa razza equina si distingue per nobiltà, resistenza, fedeltà e armonia dei movimenti.
  • Ammiriamo quindi la bellezza naturale di quest’area da un punto d’osservazione privilegiato, con viste mozzafiato sulla costa, sul mare turchese e sulle baie di sabbia bianca.
  • Un’esperienza indelebile e unica nel suo genere che rimarrà impresso nella nostra mente ben oltre il rientro alle scuderie e al porto.

Cosa c'è da sapere

  • I partecipanti devono avere almeno 6 anni di età. ?
  • I bambini di età compresa fra 3 e 5 anni possono accompagnare un adulto utilizzando una sella doppia.
  • Peso massimo: 95 kg.

Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_02TC Durata: 05:00 h Livello: Facile Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 55 € Bambini da 38 €

In compagnia degli animali allo lloc de minorca

Descrizione Il centro zoologico Lloc de Menorca è l’ideale per un’escursione all’insegna degli animali e del divertimento. A metà tra un parco faunistico e una fattoria didattica, il santuario zoologico è un inno alla biodiversità, con flora e fauna autoctone ma anche un’ampia varietà di specie provenienti da tutto il mondo. Una tappa alla celebre spiaggia Bandiera Blu di Son Bou completa questa fantastica escursione da vivere tutti insieme. Cosa vediamo

  • Centro zoologico Lloc de Menorca
  • Ricca fauna marina e ampia varietà di animali
  • Rettilario e voliera
  • Son Bou, spiaggia Bandiera Blu
  • Tempo libero in famiglia

Cosa facciamo

  • Lasciata la nostra nave raggiungiamo, dopo un breve viaggio in pullman dal porto di Mahón, il centro zoologico Lloc de Menorca, nella città di Alaior.
  • Il parco è un dedalo di laghi e stagni ricchi di fauna marina, lungo i quali è possibile incontrare un’ampia varietà di animali, tra cui simpatiche scimmie, capre nane, tartarughe giganti, porcospini e pavoni.
  • La struttura ospita anche un rettilario con numerose varietà di serpenti e una voliera con diverse specie avicole, tra cui gli irriverenti pappagalli nascosti tra le fronde. Per la felicità di grandi e piccini, inoltre, il centro è provvisto di un parco giochi e di uno snack bar.
  • Lloc de Menorca non è un semplice zoo ma un centro zoologico che accoglie animali selvatici maltrattati e abbandonati per poi curarli e guarirli in modo che possano poi rientrare nel proprio habitat naturale.
  • Per completare questa bella giornata in famiglia, riprendiamo il pullman alla volta di Son Bou, che con i suoi due chilometri e mezzo di lunghezza e cinquanta metri di larghezza è la spiaggia più estesa di Minorca.
  • Qui, prima di fare ritorno alla nostra nave, abbiamo del tempo a disposizione per ammirare la stupenda cornice naturale della spiaggia, insignita della Bandiera Blu europea secondo i criteri di qualità delle acque, servizi e sicurezza nonché conservazione ambientale.

Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_02TD Durata: 03:30 h Livello: Difficile Tipo: Dedicata agli sportivi Adulti da 85 € Bambini da 59 €

In kayak lungo la costa di mahÓn

Descrizione

?Cogliamo l’impedibile occasione di vivere un'avventura spensierata a bordo di un kayak, circondati dalle meravigliose acque turchesi di Minorca.

Cosa vediamo

  • Fornells
  • Escursione in Kayak

Cosa facciamo

  • Saliamo sul transfer che ci conduce verso uno dei gioielli della costa minorchina: si tratta di Fornells, un villaggio di pescatori situato lungo una baia lunga e sottile dalle acque tranquille e turchesi, l’ideale per praticare sport acquatici!
  • Dopo un breve briefing da parte del nostro istruttore certificato, possiamo finalmente salire a bordo del nostro kayak.
  • Costeggiamo il litorale dell’isola, lungo le splendide baie di Cabra Salada e Cala Rotja, e rollando sulle onde avvistiamo anche le piccole isole di Sargantana e Ravells.
  • Dopo aver respirato a fondo la brezza mediterranea ed esserci tuffati nelle acque incontaminate per fare un po’ di snorkelling, torniamo infine a Fornells, pronti a ritornare alla nostra nave.

Cosa c'è da sapere

  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • L'escursione non prevede guida, ma soltanto l'assistenza di un accompagnatore.
  • Equipaggiamento da snorkelling incluso.

Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_02TE Durata: 01:30 h Livello: Facile Adulti da 12 € Bambini da 8 €

A bordo del don juan: mahÓn sopra e sotto il mare

Descrizione

?A bordo del catamarano Don Juan intraprendiamo un rilassante viaggio alla scoperta del Porto di Mahón, per conoscere la sua storia e le sue interessanti peculiarità e ammirarne i fondali attraverso lo scafo trasparente.

Cosa vediamo

  • Porto di Mahón
  • Fondali sottomarini

Cosa facciamo

  • Giunti al molo, saliamo bordo del Don Juan, il più grande, moderno e confortevole catamarano di Minorca.
  • Solchiamo le acque minorchine e ammiriamo gli incantevoli panorami dell’isola.
  • Dal ponte possiamo godere della vista sullo splendido Porto di Mahón mentre scendendo sottocoperta possiamo osservarne i fondali grazie a 24 “finestre sull’oceano” che ci permettono di catturare la bellezza del paesaggio sia sopra che sotto il livello del mare.
  • Torniamo infine al molo, pronti a rientrare alla nostra nave.

Cosa c'è da sapere

  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'escursione non prevede guida, ma soltanto l'assistenza di un accompagnatore.

Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_0591 Durata: 04:00 h Livello: Moderata Adulti da 45 € Bambini da 31 €

I talayotes e i villaggi della costa meridionale di minorca

Descrizione

Un tour che attraversa gli incantevoli villaggi della costa meridionale di Minorca, portandoci alla scoperta dei talayotes, i misteriosi monumenti preistorici dell'isola

Cosa vediamo
  • Torralba d'en Salord , complesso preistorico e talayotes
  • Es Castell, San Lluis e il villaggio di pescatori di Binibeca
  • Mahon, chiesa di Santa Maria (visita esterna) e centro storico
Cosa facciamo
  • Partiamo alla scoperta del complesso preistorico di Torralba d'en Salord , dove potremo ammirare i talayotes, costruzioni megalitiche datate a partire dal III millennio a.C. con base circolare o ovale, molto simili ai nuraghi sardi, probabilmente usati nell'antichità come torrette di guardia .
  • Tocchiamo quindi alcune interessanti località dell'isola, tra cui la cittadina di Es Castell, che ha il primato di essere la città più orientale della Spagna, e il villaggio di San Lluis , famoso per la bellezza della costa, punteggiata di scogliere e baie di sabbia finissima.
  • Arriviamo quindi a Binibeca, tradizionale villaggio di pescatori di grande impatto scenografico, con il suo labirinto di strette stradine su cui si affacciano incantevoli casette imbiancate.
  • Facciamo ritorno a Mahon, dove possiamo passeggiare a piedi per le vie e le piazzette del centro storico e vedere la chiesa di Santa Maria per poi fare ritorno a piedi insieme alla guida. Se però siamo troppo stanchi, possiamo rientrare comodamente in pullman alla nave.
Giorno 2
Port Mahon
Cod: EXC_0595 Durata: 05:00 h Livello: Facile Adulti da 30 € Bambini da 21 €

Sport e relax sulla spiaggia di son bou

Descrizione

A Son Bou, la spiaggia più grande e famosa di Minorca, due chilometri e mezzo di sabbia bianca bagnata da acque cristalline dove trascorrere qualche piacevole ora di relax e praticare sport e giochi acquatici.

Cosa vediamo
  • Spiaggia di Son Bou
  • Sabbia dorata e acqua cristallina
  • Chiringuitos e sport acquatici
Cosa facciamo
  • Partiamo a bordo del pullman alla volta di Son Bou, la spiaggia principale di Minorca. Con i suoi due chilometri e mezzo di sabbia dorata, è la spiaggia più lunga e famosa dell'isola. Qui potremo rilassarci al sole e tuffarci nelle acque cristalline del Mediterraneo.
  • La spiaggia offre una grande varietà di chiringuitos, i tipici chioschi in riva al mare dove sorseggiare una bibita e fare quattro chiacchiere in completo relax.
  • I più dinamici potranno praticare sport e giochi acquatici (a pagamento).
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione non prevede guida. Un accompagnatore locale fornirà informazioni generali in lingua inglese.
  • È necessario saper nuotare.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'escursione è riservata agli ospiti che non sbarcano a Minorca.
Giorno 3
Ajaccio
Cod: EXC_0247 Durata: 04:00 h Livello: Moderata Pranzo: Drink incluso Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 40 € Bambini da 28 €

Tour di ajaccio, la costa e relax in spiaggia

Descrizione

Alla scoperta dei luoghi più caratteristici di Ajaccio, dedicati al suo più illustre cittadino. Il tour, da cui si potranno apprezzare panorami meravigliosi, si concluderà con un piacevole momento di relax in spiaggia.

Cosa vediamo
  • Cours Napoléon e il Casone
  • Isole Sanguinarie, Torre genovese e rovine del lazzaretto
  • La sabbia bianca della Corsica
Cosa facciamo
  • Lasciato il porto, percorriamo l'ampio viale alberato del Cours Napoléon fino al Casone, memoriale di Napoleone, realizzato in onore del più celebre cittadino della città. Ne approfittiamo per curiosare anche nella "grotta", luogo dove il futuro imperatore francese era solito giocare da bambino.
  • Sulla sommità del Casone sorge l'imponente statua di bronzo di Napoleone, replica di quella eretta vicino alla sua tomba a "Les Invalides" di Parigi, mentre, scolpite sul marmo del piedistallo, sono riportate le più grandi vittorie e conquiste napoleoniche.
  • Durante il tour panoramico in pullman lungo la costa fino alle Isole Sanguinarie, porta sul Golfo di Ajaccio protetto dalla seicentesca Torre Genovese, possiamo ammirare meravigliosi scenari, particolarmente suggestivi verso il tramonto, quando il sole illumina la costa rocciosa di una caratteristica luce purpurea.
  • Apprezziamo anche le rovine di un antico lazzaretto per lebbrosi, risalente ai primi dell'800, da cui si ipotizza possa derivare il nome stesso dell'arcipelago.
  • Il percorso in pullman ci conduce poi a una splendida spiaggia di sabbia bianca, dove ci concediamo un bagno ristoratore o gustiamo una bevanda dissetante prima di rientrare in porto.
Giorno 3
Ajaccio
Cod: EXC_02CB Durata: 02:00 h Adulti da 35 € Bambini da 24 €

Giorno 3
Ajaccio
Cod: EXC_0400 Durata: 06:30 h Livello: Moderata Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 64 € Bambini da 44 €

Le formazioni di roccia dei calanchi di piana e la baia di porto, patrimonio dell'unesco

Descrizione

Un'escursione che propone un ventaglio variegato di panorami spettacolari sui Golfi di Sagone e di Porto, sui picchi del Monte Cinto, sulle Gole di Spelunca e sulle straordinarie formazioni naturali dei Calanchi di Piana.

Cosa vediamo
  • Passo di San Bastiano con vista sul Golfo di Sagone e il Monte Cinto
  • Cargèse e le sue due chiese (fuori)
  • I Calanchi di Piana
  • Golfo e baia di Porto
  • Evisa e le Gole di Spelunca
Cosa facciamo
  • Percorrendo la Statale 193 in direzione Nord, saliamo fino al Passo di San Bastiano, da dove ci lasciamo incantare da una vista mozzafiato sul Golfo di Sagone e sulle imponenti cime del Monte Cinto che raggiunge i 2.713 metri.
  • Raggiungiamo e visitiamo il villaggio greco di Cargèse e le sue due caratteristiche chiese, una cattolica, l'altra ortodossa, erette l'una di fronte all'altra.
  • Passando attraverso i Calanchi di Piana, ne ammiriamo le singolari formazioni naturali di roccia rossa che hanno assunto forme suggestive: il Cuore degli Innamorati, il Vescovo, l'Aquila, la Testa di cane, la Tartaruga. Il tutto in una cornice di magnifici colori che contrastano con il blu del mare.
  • Proseguiamo poi verso la baia di Porto, con le sue acque cristalline e viste panoramiche che le sono valse la nomina di Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO insieme ad altre baie famose come quella di Rio de Janeiro e Halong Bay in Vietnam.
  • Dopo un po' di tempo libero per il pranzo, intraprendiamo la via del ritorno percorrendo la strada dei Calanchi verso il Golfo di Porto; ammiriamo le sfumature intense del rosso delle sue rocce a strapiombo nel mare blu e il porticciolo di Porto, sovrastato dall'imponente Torre Genovese.
  • Lungo il tragitto montano che ci riporta verso la zona costiera e il porto di Ajaccio, attraversiamo anche il villaggio di Evisa e le Gole di Spelunca.
Giorno 3
Ajaccio
Cod: EXC_0401 Durata: 04:00 h Livello: Facile Pranzo: Drink incluso Tipo: Dedicata alle famiglie; Best Tou Adulti da 55 € Bambini da 38 €

Natura e storia si incontrano: ajaccio e il parco delle tartarughe

Descrizione

Attraversiamo e ci immergiamo nella natura corsa, visitando il celebre parco dedicato alle tartarughe, prima di proseguire verso la capitale e ammirarne i luoghi più celebri.

Cosa vediamo
  • Parco delle Tartarughe
  • Ajaccio: Cours Napoléon, Place de Gaulle, Cours Grandval e Place d'Austerlitz
  • Cattedrale barocca e antico quartiere genovese
Cosa facciamo
  • Accompagnati dalla nostra guida, ci dirigiamo in pullman verso il famoso Parco delle Tartarughe, chiamato "A Cupulatta" dal termine corso per questo straordinario rettile.
  • Durante il tragitto, attraversiamo con piacere la splendida campagna corsa e ammiriamo la profumata macchia mediterranea e la moltitudine di paesaggi di quest'incantevole isola definita, a ragione, "una montagna nel mare".
  • Visitiamo il parco, immerso nel verde, che accoglie ben 130 specie differenti di tartarughe e testuggini, tra le quali anche la specie endemica della Corsica, la Testudo hermanni. Per allietare ulteriormente la sosta ci viene offerta una bevanda dissetante.
  • L'escursione prosegue verso la capitale Ajaccio, celebre per aver dato i natali a Napoleone Bonaparte. Una volta raggiunto il centro città, una piacevole passeggiata lungo il Cours Napoléon ci conduce alla Place de Gaulle, dove sorge la statua bronzea dedicata proprio all'imperatore e ai suoi quattro fratelli.
  • Proseguendo sul Cours Grandval raggiungiamo la Place d'Austerlitz dove ci fermiamo ad ammirare un'imponente copia della statua di Napoleone conservata a Les Invalides a Parigi, che riporta impresse le sue più importanti vittorie e conquiste.
  • Torniamo infine verso il centro dove visitiamo la splendida Cattedrale barocca e scopriamo i segreti dell'antico nucleo genovese della città, per poi far rientro a piedi alla nave, attraccata a circa 300 metri dal centro, accompagnati dalla nostra guida.
Giorno 3
Ajaccio
Cod: EXC_0403 Durata: 03:30 h Livello: Moderata Pranzo: Degustazione Tipo: Consigliata ai disabili Adulti da 50 € Bambini da 35 €

Tour panoramico di ajaccio e degustazione dei suoi sapori caratteristici

Descrizione

Il tour inizia nel cuore della città e ce ne presenta il cittadino più illustre, Napoleone, raccontandone le gesta e le curiosità. Prima di assaporare le delizie locali e di immergerci poi nei vicoli storici del nucleo genovese, ammiriamo gli splendidi paesaggi costieri lungo la strada delle Sanguinarie.

Cosa vediamo
  • Cours Napoléon
  • Casone
  • Cappelle funerarie
  • Punta della Parata
  • Degustazione di prodotti tipici locali
  • La città vecchia
Cosa facciamo
  • Il pullman ci porta all'arteria principale della città, il Cours Napoléon, ampio viale alberato che conduce al Casone, un monumento eretto in onore di Napoleone, sovrastato da una statua in bronzo dell'imperatore, copia esatta di quella conservata nel complesso Les Invalides di Parigi.
  • Incise sui gradoni di marmo, scopriamo le principali vittorie e le imprese di Napoleone Bonaparte, come la riforma del sistema giuridico, la Banca di Francia, l'Università. Il giardino al di là della statua nasconde una grotta, dove si narra che Napoleone si rifugiasse da bambino per giocare e studiare, prima di essere mandato alla Scuola Militare in Francia all'età di 9 anni.
  • Risaliti sul pullman, proseguiamo il tragitto lungo la costa, dove colpisce il contrasto tra le imponenti Cappelle Funerarie delle famiglie ajaccesi e le ville, gli edifici moderni, gli alberghi e i ristoranti. Costeggiando il mare e gli scogli rossi, il tour prosegue verso le Isole Sanguinarie; sul promontorio della Punta della Parata ammiriamo l'omonima torre, eretta per proteggere il Golfo di Ajaccio dalle incursioni dei barbari.
  • Prima di dirigerci nuovamente verso il centro della città, ci concediamo una pausa rigenerante assaporando le delizie locali. Per concludere in bellezza, ci immergiamo nelle vie strette e pittoresche della città vecchia in stile genovese e ne passiamo in rassegna i punti più caratteristici: la Cattedrale, Piazza De Gaulle, la casa natale di Napoleone, Piazza delle Palme e il Comune.
Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_00AM Durata: 04:00 h Livello: Difficile Pranzo: Degustazione Tipo: Dedicata agli sportivi Adulti da 110 € Bambini da 77 €

In jeep alla scoperta dei tipici nuraghi

Descrizione

Un'avventura in jeep attraverso la provincia di Olbia alla scoperta dei caratteristici nuraghi, condita da una deliziosa degustazione di specialità sarde.

Cosa vediamo
  • San Pantaleo
  • Tombe dei Giganti
  • Nuraghe Albucciu
  • Chiesa di San Giacomo
  • Degustazione di specialità sarde
Cosa facciamo
  • In porto saltiamo a bordo della jeep, pronti ad attraversare la campagna sarda. Prima tappa: San Pantaleo per ammirare e fotografare la vallata.
  • Proseguiamo poi verso le Tombe dei Giganti (tumbas de sos gigantes in lingua sarda) di Coddu Vecchiu o Capichera. Guardiamo impressionati questi pregevoli complessi nuragici in granito sardo risalenti circa al 2500 a.C., esempio magistrale della tipica architettura dei monumenti funerari della preistoria sarda fatta di monoliti di pietra di grandi dimensioni conficcati nella terra.
  • Ripartiamo alla volta di Arzachena, dove incontreremo il Nuraghe Albucciu, costruito probabilmente nella Media Età del Bronzo (1600 a.c. circa) per essere poi rioccupato, dopo un temporaneo abbandono, intorno all'VIII-VII secolo a.C.. Il complesso viene considerato un nuraghe di tipo misto, con tratti caratteristici dei nuraghi "a tholos" (monotorre) e dei protonuraghi "a corridoio".
  • Guardiamo da vicino il nuraghe, addossato ad una formazione granitica e con l'entrata rivolta verso est e coperta da un'architrave. La sommità della facciata è coronata da otto caratteristici mensoloni di pietra, forse per ostacolare la scalata alla fortezza dall'esterno. In una torre nell'angolo nord, accessibile dal terrazzo, sono ricavate due scale, che conducono rispettivamente alle formazioni rocciose e a un ambiente ormai crollato. Risaliti in jeep, ci inoltriamo nella Gallura fino a raggiungere la Chiesa di San Giacomo, dove ci fermiamo per ammirare le vette imponenti e per degustare *specialità sarde prima di rientrare a Olbia.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione non prevede guida; le informazioni saranno fornite dall'autista.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode e abbigliamento sportivo.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie e alle donne in gravidanza.
  • Età minima: 12 anni.
  • Capacità per jeep: 6 persone. Di solito, la priorità è quella di venire incontro alle esigenze di coppie, famiglie e piccoli gruppi; tuttavia, capita che l'escursione si svolga in jeep separate, che seguono comunque lo stesso itinerario in carovana.
  • L'escursione è riservata agli ospiti che non sbarcano a Olbia.
Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_0106 Durata: 04:00 h Livello: Moderata Adulti da 60 € Bambini da 42 €

Alla scoperta della sardegna, terra dei nuraghi

Descrizione

Un tuffo nel passato ci accompagna dall'età del ferro all'epoca romana, svelandoci i segreti dei misteriosi nuraghi.

Cosa vediamo
  • Civiltà nuragica, Nuraghi
  • Nuraghe La Prisgiona
  • Tombe dei Giganti di Coddu Vecchiu
  • Cannigione
Cosa facciamo
  • L'escursione ci porta a scoprire la celebre civiltà nuragica e ad ammirare uno dei più estesi insediamenti nuragici del Nord della Sardegna.
  • La civiltà nuragica si sviluppa in Sardegna in un'epoca che nel resto del bacino mediterraneo e dell'Europa Occidentale corrisponde all'età del ferro e all'età del bronzo (1800 a.C.), fino all'epoca romana (II secolo a.C.). La cività deve il suo nome alle imponenti costruzioni megalitiche dette Nuraghi, termine che si ipotizza derivi a sua volta dalla radice prelatina Nur, che dovrebbe significare "mucchio di pietre, mucchio cavo".
  • Si stima che di queste straordinarie costruzioni rimangano in piedi circa settemila esemplari sparsi su tutta l'isola, mediamente uno ogni 3 km², che pertanto caratterizzano fortemente il paesaggio sardo. Considerata tra le più antiche d' Europa, la Civiltà Nuragica nacque dall'incontro tra genti mediterranee e fu il frutto della graduale evoluzione di preesistenti culture già diffuse sul suolo sardo sin dal Neolitico.
  • I nuragici avevano un'unità etnico culturale molto forte, pur essendo politicamente organizzati in tribù e le tribù in clan. Il loro assetto economico era basato prevalentemente sull'agricoltura e sulla pastorizia. Si presume quindi che fossero frequenti gli scontri tra tribù rivali, in contesa per il possesso dei territori più ricchi e fertili.
  • Da Olbia ci dirigiamo a nord-ovest, verso Arzachena, per raggiungere il vasto sito archeologico che ospita il Nuraghe La Prisgiona, unico nel contesto nuragico gallurese e gioiello pregiato del grande tesoro storico del territorio. La posizione in cui si trova, la dimensione e la complessità della struttura architettonica ne testimoniano il ruolo prominente rivestito in passato.
  • Il Nuraghe La Prisgiona, che visitiamo, è un nuraghe di tipo complesso, detto a "tholos", in cui domina una torre centrale (il mastio) attorno al quale si estende il villaggio che conta circa una novantina di capanne.
  • Raggiungiamo, nelle immediate vicinanze, anche le Tombe dei Giganti (in sardo tumbas de sos gigantes) di Coddu Vecchiu o Capichera, esempio magistrale della tipica architettura dei monumenti funerari della preistoria sarda, inseriti nella campagna di Capichera, coltivata a vite e circondata da ulivi selvatici.
  • Al termine della visita ci trasferiamo a Cannigione, rinomato centro di villeggiatura balneare che vanta una posizione centrale rispetto alle località turistiche e alle spiagge della Costa Smeralda, lambito dalle acque del Golfo di Arzachena del quale è, da sempre, il porto naturale.
  • Prima di proseguire per Olbia, abbiamo a disposizione un po' di tempo libero per concludere l'escursione in tutto relax.
Cosa c'è da sapere
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • Per svolgere l'escursione è necessario essere in buona forma fisica.
  • L'itinerario in pullman si svolge su varie tipologie di terreno.
  • Per visitare i nuraghi è necessario attraversare cunicoli o passaggi stretti.
  • Durante la stagione turistica i tempi di percorrenza potrebbero subire variazioni a causa dell'intenso traffico.
  • L'escursione è riservata agli ospiti che non sbarcano a Olbia.
Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_0109 Durata: 05:00 h Livello: Facile Pranzo: Degustazione Adulti da 65 € Bambini da 45 €

Un angolo storico di sardegna

Descrizione

Immergiamoci nella natura e nella storia della regione della Gallura, di cui conosciamo gli "abitanti" più longevi, ovvero i celebri olivastri millenari, e visitiamo due caratteristici paesi: Luras e Telti.

Cosa vediamo
  • Luras
  • Museo Etnografico della Gallura
  • Valle di Carana
  • Telti
  • Degustazione di Mirto
Cosa facciamo
  • L'escursione, con partenza dal porto, ci porta a scoprire l'interno della regione della Gallura, a contatto con la natura incontaminata e lontano dalle luci e dalla confusione della costa.
  • La prima tappa è prevista a Luras, un vivace paese dalle origini incerte; pur essendo situato nel cuore della Gallura, ha conservato il dialetto sardo tipico della regione occidentale di Logudoro. Gli studiosi ipotizzano che questo lindo paese sia stato fondato da una colonia di 4000 ebrei deportati in Sardegna dall'Imperatore Tiberio nell'anno 19 d.C.
  • Dopo una breve visita del paese, ci rechiamo al Museo Etnografico della Gallura dove, tra gli oltre 5000 pezzi esposti, si ritrova anche il martelletto che si ritiene venisse utilizzato dalla cosiddetta ?Femina Accabadora", ovvero colei che poneva fine alle sofferenze umane: una sorta di eutanasia ante litteram.
  • Terminata la visita, ci rechiamo alla Valle di Carana, dove si possono ammirare alcuni fra gli alberi più antichi d'Europa: gli olivastri millenari, il più antico dei quali ha una circonferenza alla base del tronco di oltre 12 metri.
  • Proseguiamo poi alla volta di Olbia, con una sosta a Telti per visitare il piccolo centro storico e il nucleo abitativo del paese, sviluppati attorno alla piazza del Duomo dove sorge la Chiesa di Santa Vittoria, dove possiamo ammirare il colore del granito locale e i vari murales.
  • Prima di rientrare alla nave, non può mancare una degustazione del prodotto tipico locale: il Mirto, liquore prodotto dalle bacche dell'omonima pianta.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_02CW Durata: 04:00 h Livello: Moderata Tipo: Dedicata agli sportivi Adulti da 105 € Bambini da 73 €

Visita alle aree marine protette di molara e tavolara

Descrizione

Un'escursione da non perdere alle isole di Molara e Tavolara, per un bagno rigenerante nelle meravigliose acque turchesi di quest'area marina protetta.

Cosa vediamo
  •  Area marina protetta delle isole di Molara e Tavolara
  • Sosta a Capo Ceraso: calette e spiagge
  • Piscine di Molara, snorkeling
  • Scogliere dell'isola di Tavolara
  • Tuffi a Punta Spalmatore
Cosa facciamo
  • Iniziamo la nostra escursione dal Molo Brin, accanto al porto di Olbia, salendo a bordo di un comodo gommone e dirigendoci verso l'area marina protetta delle isole di Molara e Tavolara. Quest'area, istituita nel 1997 con decreto del Ministero dell'Ambiente, si estende su 15.000 ettari di mare e per circa 76 km di costa da capo Ceraso all'Isola Ruia, a sud di capo Coda Cavallo, includendo anche le isole di Molara e Molarotto. L'area è stata divisa in tre zone di salvaguardia, dette A, B e C, in cui sono vietate la navigazione libera, la caccia o la cattura della fauna.Dopo una breve navigazione in questa splendida area, facciamo una prima sosta per un bagno a Capo Ceraso, promontorio granitico coperto da una vegetazione ricca delle principali varietà arboree della macchia mediterranea (come il corbezzolo, l'olivastro, il leccio, la quercia da sughero) e caratterizzato da numerose calette, insenature e spiagge di rara bellezza. Protagonista assoluto in questa meraviglia naturale è il mare, limpido e di un colore blu profondo con gradazioni di verde e azzurro.
  • La seconda sosta della nostra escursione è alle Piscine di Molara, uno specchio d’acqua costituito appunto da piscine naturali color turchese, delimitate da numerosi e affascinanti scogli e in cui abbiamo tempo per fare snorkeling.
  • Riprendiamo la navigazione per raggiungere Tavolara, isola molto famosa per le sue affascinanti scogliere a picco che si ergono a oltre 500 metri sopra il livello del mare.
  • Prima di tornare al porto, ci concediamo un ultimo rapido tuffo a Punta Spalmatore, nella parte sud dell'isola di Tavolara. Questa zona è la più frequentata dell'isola grazie alla sua spiaggia di color crema, a grana fine e morbida, di origine granitica e calcarea.
Cosa c'è da sapere
  • Posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'escursione non prevede guida, né un accompagnatore locale.
  • Età minima: 4 anni.
Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_02CZ Durata: 07:00 h Livello: Moderata Pranzo: Pasto non incluso Tipo: Best Tour Adulti da 65 € Bambini da 45 €

Isola della maddalena e caprera

Descrizione In traghetto verso il celebre Arcipelago della Maddalena: panorami meravigliosi, natura e storia garibaldina sulle splendide isole di La Maddalena e Caprera. Cosa vediamo

  • Palau
  • Arcipelago della Maddalena: La Maddalena e Caprera

Cosa facciamo

  • Saliamo in pullman al porto di Olbia, in direzione del porto turistico di Palau, dove ci imbarchiamo sul traghetto che, solcando un mare chiaro e cristallino, ci conduce all'Arcipelago della Maddalena. Durante la navigazione restiamo estasiati dal meraviglioso panorama.
  • Dopo un tour a piedi di La Maddalena, un pullman ci porta all'isola di Caprera.
  • Dopo questo excursus , saliamo nuovamente a bordo del nostro pullman per un tour panoramico dell'isola di La Maddalena, dedicato a tutti gli amanti della natura.
  • Prima dell'imbarco per Palau, abbiamo a disposizione un po' di tempo libero per pranzare o fare shopping e godere fino all'ultimo istante delle bellezze di questa splendida isola.

Cosa c'è da sapere

  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti con difficoltà motorie, in quanto sono richiesti spostamenti tra pullman e traghetto e previsti percorsi a piedi e su gradini.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che soffrono il mal di mare.
  • Durante la stagione turistica i tempi di percorrenza potrebbero subire variazioni a causa dell'intenso traffico
  • L'escursione è riservata agli ospiti che non sbarcano a Olbia.
  • Vi informiamo che il Museo Garibaldino è chiuso il lunedì, pertanto il tour prevede la visita esterna del complesso Casa-Museo.

Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_02FO Durata: 07:00 h Livello: Facile Adulti da 35 € Bambini da 24 €

Transfer alla spiaggia di mannena

Descrizione

Trascorriamo una pausa di genuino relax su una favolosa spiaggia della Costa Smeralda, perfetta per il divertimento di grandi e piccoli, con lo scintillio del Mediterraneo ai nostri piedi.

Cosa vediamo
  • Panorami della Gallura
  • Spiaggia di Mannena
  • Relax in spiaggia a nostro piacimento
Cosa facciamo
  • Lasciata Olbia, ci muoviamo in direzione di Arzachena attraverso le caratteristiche strade della Sardegna settentrionale incastonate tra le selvagge rocce della Gallura, che allieta il nostro tour con panorami da cartolina.
  • Ci fermiamo nei pressi della località di Cannigione, dove giace la bella spiaggia di Mannena. Un facile accesso all'arenile bianco, lungo circa un chilometro, ci conduce alla spiaggia anche conosciuta con il nome di Barca Bruciata, dove abbiamo tempo libero a disposizione per rilassarci a nostro piacimento.
  • Il fondale piuttosto basso e sabbioso ci regala una bellissima policromia cangiante tra il verde smeraldo e l'azzurro con acque cristalline: non possiamo resistere alla tentazione di tuffarci subito in mare!
  • Alle estremità, la spiaggia è delimitata da due bassi promontori nei quali è possibile scovare tane di varie specie faunistiche. Andiamo a caccia di granchietti delle rocce e proviamo ad avvistare qualche pesciolino: il divertimento è assicurato per grandi e piccini.
  • Alle spalle della spiaggia si estende una bassa vegetazione mediterranea che ci offre un assaggio della varietà di insoliti paesaggi tra entroterra e mare di quest'isola meravigliosa. Ammirare lo splendido panorama può diventare una delle nostre attività principali in questa fantastica giornata che non ci annoia mai.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione non prevede guida.
  • Potrebbero essere presenti alghe in riva, in base ai venti/mari, ma la situazione non è monitorabile.
Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_0370 Durata: 07:00 h Livello: Facile Pranzo: Pranzo al sacco Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 40 € Bambini da 28 €

Un'intera giornata nell'incantevole spiaggia della cinta di san teodoro

Descrizione

L'escursione ci porta verso la località di San Teodoro, dove ci attende la splendida distesa di sabbia bianca della Spiaggia della Cinta, di fronte alla quale ammiriamo il massiccio dell'Isola di Tavolara, che ci incanta con la sua maestosità e ci incuriosisce con la sua particolare storia.

Cosa vediamo
  • San Teodoro
  • Spiaggia della Cinta
  • Isola di Tavolara
Cosa facciamo
  • Partendo da Olbia, ci dirigiamo a sud, verso la località di San Teodoro. Durante il tragitto in pullman, la guida ci illustra i misteri e le particolarità della terra sarda, un territorio ancora impervio e incontaminato, ricco di storia e cultura.
  • Giunti alla Spiaggia della Cinta, ci troviamo di fronte al maestoso massiccio calcareo a picco sul mare dell'Isola di Tavolara.
  • Per una serie di fortuite vicissitudini, la minuscola isola pare sia stata riconosciuta ufficialmente come il regno più piccolo del mondo, con a capo un pastore locale che nel 1836 si presentò al Re Carlo Alberto di Savoia come il sovrano dell'isola.
  • Approfittiamo del tempo libero a nostra disposizione, prima che il pullman ci riporti a Olbia, per crogiolarci al sole su questa lunga distesa di finissima sabbia bianca, lambita da acque cristalline.
Cosa c'è da sapere
  • La durata del trasferimento in pullman a San Teodoro è di circa 45 minuti.
  • Disponibili in loco sdraio, lettini e ombrelloni (costo non incluso nel prezzo dell'escursione).
Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_0373 Durata: 04:00 h Livello: Facile Adulti da 45 € Bambini da 31 €

#costagrammer tour in costa smeralda

Descrizione

Come veri influencers ci armiamo di fotocamere per catturare l’essenza di Olbia. Un’escursione stimolante e innovativa, per chi ama condividere coi propri cari le proprie emozioni e, perché no, farsi un po’ invidiare dai propri followers!

Diventa anche tu un vero #costagrammer: pubblica i tuoi scatti più belli con l'hashtag #costagrammer e non dimenticare di taggare il nostro profilo Instagram ufficiale @costacruisesofficial !?

Cosa vediamo
  • Costa Smeralda
  • Baia Sardinia
  • San Pantaleo
  • Porto Cervo
Cosa facciamo

  • Una Sardegna tutta da scoprire e da vivere, un'avventura emozionante attraverso le mille sfaccettature dell'isola. Sfoderiamo le nostre fotocamere pronti a cogliere il suo spirito realizzando un autentico reportage social.
  • L'escursione ci offre un’infinità di spunti per scattare le nostre fotografie, conducendoci attraverso habitat ancora splendidamente affascinanti e misteriosi, tra leggendari nuraghi e fertili e ridenti campagne che rappresentano la fonte principale di guadagno della regione, la cui economia è ancora prevalentemente incentrata su agricoltura e pastorizia.
  • Prima tappa di questo magico tour è però la splendida Costa Smeralda, una distesa di circa 40 km di spiagge incantate, distese lungo la costa nord-orientale dell'isola. Un tratto che deve il suo nome probabilmente al particolare colore del suo mare, dalle trasparenze verdi e turchesi. Riusciremo a catturare in un’immagine tutto il suo fascino?
  • Di fronte ai nostri occhi si presenta un paesaggio meraviglioso, dominato da roccioni granitici dalle forme più fantasiose. Non possiamo assolutamente lasciarci scappare l’occasione di immortalare su pellicola questo panorama mozzafiato!
  • Grazie alla nostra guida locale, scopriamo alcune delle 'perle' della Costa Smeralda, come Baia Sardinia, il paese di San Pantaleo e l'esclusivo approdo di Porto Cervo, famosissima località di villeggiatura.
  • Ci lasciamo trasportare dal brio della vita mondana dell'elegante zona shopping, oppure incantare dai tanti oggetti di artigianato locale, dal legno alla ceramica, dagli intrecci più fantasiosi delle paglie, alla lavorazione del sughero e del ferro battuto, e tante altre curiosità originali e interessanti da fotografare!
  • Siamo giunti al termine della nostra escursione: torniamo alla nave pronti a postare online tutte le emozioni della giornata, impresse per sempre nei nostri ricordi e nella nostra gallery fotografica.

Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_0374 Durata: 04:30 h Livello: Facile Adulti da 50 € Bambini da 35 €

I graniti della valle della luna

Descrizione

Un'escursione verso il cuore della Gallura, regione rinomata per la produzione di sughero. Andremo alla scoperta delle maestose quanto bizzarre formazioni granitiche della caratteristica Valle della Luna nei pressi di Aggius.

Cosa vediamo
  • ?Calangianus
  • Tempio Pausania
  • Monte Limbara
  • Aggius
  • Valle della Luna
Cosa facciamo
  • A bordo del nostro pullman raggiungiamo Calangianus, il centro della Gallura abitato già in epoca preistorica e oggi noto in tutto il mondo per la produzione, la trasformazione e l'esportazione del sughero.
  • Proseguiamo poi verso Tempio Pausania, ubicato su un altipiano granitico ricco di alberi da sughero e vigneti, da dove si possono intravedere sia la cima che le irte punte del maestoso Monte Limbara. Una breve sosta ci permette di visitare la cittadina e di ammirarne l'architettura improntata ad un'austera eleganza.
  • Saliamo nuovamente sul pullman verso la tappa successiva, una breve sosta fotografica nella località di Aggius, dal caratteristico paesaggio roccioso granitico.
  • Risalendo le colline dalle forme armoniose, si apre davanti ai nostri occhi la Valle della Luna: un suggestivo altipiano che richiama l'immagine di un fantastico paesaggio lunare, costituito da massi erratici di granito, frutto dell'azione erosiva del vento. Lasciando spaziare liberamente la fantasia, ci divertiamo a individuare forme umane o animali.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_0375 Durata: 05:00 h Livello: Facile Pranzo: Degustazione Adulti da 80 € Bambini da 56 €

Escursione in treno nel cuore della gallura

Descrizione Nel cuore selvaggio della Gallura su un mezzo di eccezione: il caratteristico Trenino Verde. Cosa vediamo
  • Arzachena (transito)
  • Tempio Pausania
  • Trenino Verde
  • Degustazione di pane carasau e altre specialità
Cosa facciamo
  • Un'escursione che ci porta a scoprire il cuore della Gallura in modo insolito: un caratteristico Trenino Verde ci conduce al centro di questa regione primitiva e selvaggia, dove la distanza dal mare ha fatto sì che lo stile di vita degli abitanti e la natura rimanessero immutati nel corso dei secoli.
  • Raggiungiamo in pullman da Olbia la città di Tempio Pausania, dove ci aspetta un caratteristico treno, con interni in legno, appositamente prenotato per la nostra escursione. Si parte per un avventuroso itinerario attraverso valli verdeggianti, rocce granitiche scavate e modellate dal vento e pareti calcaree: uno straordinario spettacolo della natura!
  • Scendiamo alla Stazione di Tempio Pausania, un gioiello in stile Liberty incastonato in un'incantevole cittadina, e ci avviamo per una passeggiata lungo le stradine del centro.
  • Prima che sia ora di salire sul pullman che ci riporta ad Olbia, possiamo assaporare alcune specialità tipiche, come il pane carasau, il formaggio piccante e il vino locale al Lago di Liscia
Cosa c'è da sapere
  • Il trenino ha una struttura e sedili in legno ed è sprovvisto di aria condizionata
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo
Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_1353 Durata: 05:00 h Livello: Moderata Pranzo: Pasto non incluso Adulti da 60 € Bambini da 42 €

I colori della maddalena, perla del mediterraneo

Descrizione

In traghetto verso il celebre arcipelago de La Maddalena: panorami meravigliosi, natura e tempo libero su questa splendida isola.

Cosa vediamo

  • La Maddalena?

Cosa facciamo

  • Lasciando il porto di Olbia, dopo circa un'ora arriveremo al paese di Palau. Qui imbarcheremo su un traghetto e ci dirigeremo verso l'arcipelago. 
  • Attraversando le acque cristalline e un bellissimo panorama arriveremo all'isola della Maddalena dove inizieremo un tour panoramico con alcune fermate fotografiche. 
  • Seguirà una visita guidata del posto e di tempo a disposizione per gli acquisti. 
  • Imbarcheremo nuovamente sul traghetto verso Palau, da cui riprenderemo il bus verso Olbia.

Cosa c'è da sapere

  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti con difficoltà motorie, in quanto sono richiesti spostamenti tra pullman e traghetto e previsti percorsi a piedi e su gradini. 
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che soffrono il mal di mare. 
  • Durante la stagione turistica i tempi di percorrenza potrebbero subire variazioni a causa dell'intenso traffico. 
  • L'escursione è riservata agli ospiti che non sbarcano a Olbia. 
  • I posti a disposizione sono limitati. Vi raccomandiamo di prenotare per tempo. 
  • Il tragitto in traghetto dura circa 20 minuti. 
  • Il traghetto utilizzato per gli spostamenti è un traghetto pubblico. 
  • Il tragitto da Olbia a Palau dura circa un’ora. 

Giorno 4
Olbia
Cod: EXC_1354 Durata: 05:00 h Livello: Moderata Tipo: Dedicata alle famiglie Adulti da 30 € Bambini da 21 €

Momenti di relax nell'incantevole spiaggia della cinta di san teodoro

Descrizione

Spirito vacanziero per quest'uscita in spiaggia nella rinomata località turistica di San Teodoro - La Cinta, per godere delle bellezze paesaggistiche della Sardegna e del suo incantevole mare cristallino.

Cosa vediamo
  • San Teodoro - La Cinta
  • Spiaggia della Cinta
  • Isola di Tavolara
Cosa facciamo
  • Saliamo in pullman a Olbia per raggiungere la rinomata località turistica di San Teodoro - La Cinta. Lungo il percorso, la nostra guida ci illustra i misteri e le particolarità della meravigliosa terra di Sardegna, territorio ancora prevalentemente impervio e incontaminato, ricco di storia e cultura.
  • All'arrivo alla Spiaggia della Cinta, si dispiega davanti ai nostri occhi uno scenario unico e sorprendente: il maestoso e imponente massiccio calcareo dell'Isola di Tavolara.
  • Per una serie di fortuite vicissitudini, la minuscola isola pare sia stata riconosciuta ufficialmente come il regno più piccolo del mondo, con a capo un pastore locale che nel 1836 si presentò al Re Carlo Alberto di Savoia come il sovrano dell'isola.
  • Approfittiamo del tempo libero a nostra disposizione, prima che il pullman ci riporti a Olbia per l'imbarco, per crogiolarci al sole su questa lunga distesa di finissima sabbia bianca, lambita da acque cristalline.
Cosa c'è da sapere
  • La durata del trasferimento in pullman a San Teodoro è di circa 45 minuti.
  • La spiaggia è attrezzata con bar e servizi.
  • Disponibili in loco sdraio, lettini e ombrelloni (costo non incluso nel prezzo dell'escursione). In alternativa è possibile usufruire della spiaggia libera lunga 3 km.
Giorno 6
Salerno
Cod: EXC_002P Durata: 08:30 h Livello: Moderata Pranzo: Pasto incluso Adulti da 145 € Bambini da 101 €

Premium experience: dalla villa cimbrone di ravello all'intramontabile positano

Descrizione

Ravello con la sua suggestiva Villa Cimbrone e Positano con la sua storia millenaria: le perle della Costiera amalfitana renderanno magica questa escursione.

Cosa vediamo
  • Ravello, Villa Cimbrone con i suoi giardini, belvedere dell'Infinito
  • Positano, centro storico, shopping
Cosa facciamo
  • Partiamo alla volta di Ravello, una delle perle della Costiera amalfitana dove troveremo la suggestiva Villa Cimbrone. Nell'estate del 1835 i lussureggianti giardini della villa furono definiti dal viaggiatore tedesco Gregorovius di bellezza "incomparabile... che sorge tra le rose e gli oleandri su di un altopiano da dove lo sguardo spazia nel mare?. I giardini hanno origini remote che si fondono con la storia stessa di Ravello, decorati come sono di statue, tempietti, epigrafi, fontane, grotte naturali e anfratti creati ad arte, il cui massimo splendore è rappresentato dallo scenografico belvedere dell'Infinito, da dove possiamo ammirare quello che lo scrittore Gore Vidal ha definito "il panorama più bello del mondo".
  • Conclusa la visita della bellissima villa, ci attende un gustoso pranzo presso un ristorante locale.
  • Ripartiamo quindi per Positano, perla della Costiera amalfitana e tra le mete turistiche più spettacolari e famose d'Italia. Le origini di Positano si perdono nella notte dei tempi, mentre storia e leggenda si tramandano contaminandosi l'un l'altra; secondo il mito Positano fu fondata da Poseidone, dio del mare, per amore della ninfa Pasitea.
  • Visitiamo a piedi il caratteristico paesino, in modo da godere di tutta la bellezza del dedalo di vicoli e stradine che si intrecciano e si aggrovigliano in un curioso susseguirsi di casupole bianche, archi, cupole, loggiati e scale scavati nella roccia.
  • Abbiamo poi un po' di tempo libero da dedicare allo shopping tra le tante e colorate botteghe artigiane locali, dove troveremo una grande varietà di stoffe tipiche e modelli originali. Proprio qui nacque negli anni Sessanta la famosa "moda Positano": gli abitanti del posto, infatti, per soddisfare le richieste della facoltosa ed esigente clientela dell'epoca alla ricerca di indumenti freschi e leggeri da indossare al mare, iniziarono a improvvisarsi sarti utilizzando foulard, asciugamani di lino e anche i corredi delle spose per creare parei, bermuda, pantaloncini, costumi e anche vestiti da sera ideali da indossare nella splendida baia dorata di Positano.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
Giorno 6
Salerno
Cod: EXC_00DY Durata: 04:30 h Livello: Facile Adulti da 75 € Bambini da 52 €

La splendida reggia di caserta

Descrizione

Una dimora reale magnifica e architettonicamente imponente che, come era nelle intenzioni del re di Napoli Carlo di Borbone, non ha nulla da invidiare alla reggia di Versailles.

Cosa vediamo
  • Reggia di Caserta, visita guidata
  • Visita in libertà del parco
Cosa facciamo
  • Partiamo dal porto di Salerno in pullman in direzione della Reggia di Caserta, una magnifica dimora storica che apparteneva alla casa reale dei Borbone di Napoli. Dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, è anche uno dei siti più visitati del ricchissimo patrimonio artistico italiano.
  • La sua costruzione si deve al re di Napoli Carlo di Borbone che, colpito dalla bellezza del paesaggio di Caserta e desideroso di dare una degna sede di rappresentanza al governo di Napoli e al suo regno, volle che fosse costruita una reggia tale da poter reggere il confronto con quella di Versailles.
  • Il progetto, affidato a Luigi Vanvitelli, fu approvato dal re nel 1751 e i lavori di costruzione ebbero inizio il 20 gennaio 1752 quando, nel corso di una solenne cerimonia alla presenza della famiglia reale e con squadroni di cavalleggeri e dragoni schierati a segnare il perimetro dell'edificio, fu posta la prima pietra.
  • Il re chiese che il progetto comprendesse, oltre al palazzo, il parco e la sistemazione dell'area urbana circostante, con l'approvvigionamento da un nuovo acquedotto.
  • Il palazzo reale è circondato da un ampio parco che si estende per tre chilometri di lunghezza ed è suddiviso in due settori: il giardino all'italiana, dove si trovano diverse fontane e la famosa cascata Grande, e il giardino all'inglese, caratterizzato da fitte foreste.
  • Conclusa l'interessantissima visita guidata all'interno della Reggia, che ci darà modo di vedere da vicino le maestose stanze della reggia, abbiamo tempo libero a sufficienza per visitare in libertà il parco di quella che è considerata una delle creazioni architettoniche più armoniche del mondo.
Giorno 6
Salerno
Cod: EXC_0263 Durata: 04:00 h Livello: Moderata Tipo: Best Tour Adulti da 65 € Bambini da 45 €

Gli scavi archeologici di pompei

Descrizione

Un autentico viaggio nel tempo, tra storia e leggenda, nella città antica seppellita da una coltre di ceneri e lapilli durante l'eruzione del Vesuvio del 79 d.C. e riportata alla luce dagli scavi archeologici iniziati per volere di Carlo III di Borbone.

Cosa vediamo
  • Porta Marina
  • Foro
  • Tempio di Giove
  • Basilica
  • via dell'Abbondanza
  • Casa del Fauno
Cosa facciamo
  • Partiamo dal porto di Salerno alla volta di Pompei, meta di grande interesse storico e archeologico. Antica città di origine osca, pochi anni dopo essere stata danneggiata da un violento terremoto venne completamente sepolta sotto una cascata di lapilli e di cenere durante l'eruzione del Vesuvio del 79 d.C. Gli scavi, avviati nel '700 e poi proseguiti sistematicamente nel secolo scorso, hanno riportato alla luce reperti di inestimabile valore, che non possono che colpire profondamente chi visita questi luoghi famosi in tutto il mondo.
  • La nostra escursione comincia a Porta Marina, attraverso cui si accede al Foro, centro della vita politica ed economica della città, dominato dal Tempio di Giove e dalla Basilica, l'edificio pubblico più imponente di Pompei.
  • Percorriamo la via dell'Abbondanza, fiancheggiata da case e da botteghe destinate all'attività commerciale, fino a giungere alla Casa del Fauno, nobile dimora privata, e alle Terme del Foro.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione prevede una passeggiata a piedi di circa 2 ore, si raccomanda pertanto di indossare scarpe comode da passeggio.
Giorno 7
Portoferraio
Cod: EXC_001T Durata: 08:30 h Livello: Facile Pranzo: Pasto incluso Adulti da 125 € Bambini da 87 €

Experience- alla scoperta dell'isola di pianosa

Descrizione

Un'esperienza unica e indimenticabile sulla suggestiva isola di Pianosa, nota anche come Isola del Diavolo in quanto sede, fino a pochi anni fa, di un carcere di massima sicurezza, collegata da un unico traghetto giornaliero da Marina di Campo e riservata a un numero molto limitato di turisti.

Cosa vediamo
  • Isola di Pianosa
  • Carcere e Forte Teglia
  • Bagni di Agrippa Postumo
  • Pranzo
  • Cala Giovanna
Cosa facciamo
  • L'escursione ci conduce alla scoperta di una delle isole più suggestive dell'intero Arcipelago toscano: Pianosa, un tempo sede di un carcere di massima sicurezza, trasformato in tempi recenti in un bellissimo parco nazionale.
  • Dopo tanti anni di solitudine e isolamento, e dopo la chiusura del famoso penitenziario, l'Isola di Pianosa ha aperto le sue porte a un numero molto ristretto di visitatori. Le aree accessibili sono ancora piuttosto limitate e includono le zone attorno al porto e al comune, tutte visitabili esclusivamente con l'ausilio di una guida professionista.
  • Ad accoglierci troviamo lo stile inusuale del porto di Pianosa. La sua elegante struttura architettonica, che ancora oggi affascina i visitatori, si deve al Cav. Ponticelli, secondo direttore del carcere per oltre vent'anni. Altrettanto suggestivo è ilForte Teglia, un complesso fortificato fatto costruire da Napoleone Bonaparte sempre su progetto del Ponticelli.
  • Una passeggiata lungo la spiaggia ci conduce nella parte posteriore delle rovine dei Bagni di Agrippa Postumo, una villa romana parzialmente conservata in cui il nipote di Augusto fu esiliato e poi giustiziato, per permettere a Tiberio di prendere il potere.
  • Come per ogni tesoro nascosto, l'accesso a Pianosa è tutt'altro che semplice: da Portoferraio ci rechiamo a Marina di Campo, il punto di partenza del traghetto che quotidianamente consente ai turisti di raggiungere l'isola.
  • Pranziamo presso l'unico bar/ristorante self-service dell'isola e abbiamo poi un po' di tempo libero per nuotare nelle acque cristalline davanti alla spiaggia di Cala Giovanna, una delle più belle dell'isola e unico luogo dove sia permessa la balneazione.
  • Al termine della giornata il traghetto ci riporta a Marina di Campo dove ci attende il pullman per rientrare a Portoferraio.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode.
Giorno 7
Portoferraio
Cod: EXC_001U Durata: 03:00 h Livello: Moderata Pranzo: Degustazione Tipo: Best Tour Adulti da 95 € Bambini da 66 €

Experience: portoferraio: un viaggio tra storia, musica e gastronomia

Descrizione

Un'indimenticabile escursione sull'Isola d'Elba, alla scoperta dei luoghi più caratteristici, della storia e della vita quotidiana di Portoferraio. Visitiamo la residenza napoleonica, assistiamo a una rappresentazione teatrale e gustiamo le delizie della splendida Enoteca della Fortezza, presidio "Slow Food".

Cosa vediamo
  • Darsena
  • Villa dei Mulini
  • Fortezze Medicee
  • Forte Stella
  • Teatro napoleonico dei Vigilanti
  • Enoteca della Fortezza
Cosa facciamo
  • Il tour inizia con una passeggiata guidata lungo la Darsena di Portoferraio, con le sue navi eleganti, i suoi vivaci caffè e i negozi esclusivi.
  • Qualsiasi tour dell'Elba non può dirsi completo se non comprende anche una visita alla residenza di Napoleone; attraversando la Porta a Mare, raggiungiamo quindi il museo napoleonico della Villa dei Mulini, la residenza destinata alla vita pubblica e di rappresentanza dell'imperatore corso durante la sua permanenza sull'isola.
  • Passeggiando per la parte più antica della città, ammiriamo le Fortezze Medicee e il Forte Stella, affacciato sul mare dall'alto di un promontorio scosceso.
  • Il tour prosegue alla volta del Teatro napoleonico dei Vigilanti dove veniamo rapiti da un concerto di famose arie italiane.
  • Al termine della rappresentazione, ci attende una visita all'Enoteca della Fortezza (Condotta Slow Food): un vero e proprio tesoro nascosto, ricco di delizie gastronomiche e inserito in uno scenario unico, la grotta della cinquecentesca Fortezza dei Medici, costruita da Cosimo de' Medici, granduca di Toscana, a dominare lo straordinario panorama della città vecchia e del golfo di Portoferraio.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode.
Giorno 7
Portoferraio
Cod: EXC_00G9 Durata: 08:00 h Livello: Moderata Pranzo: Degustazione Adulti da 100 € Bambini da 70 €

Gran tour dell'elba

Descrizione

Le spiagge dorate di Marciana Marina e Marina di Campo, le attività produttive caratteristiche come i profumi artigianali di Marciana Marina e i minerali di Porto Azzurro; un approfondimento sulla loro storia, con il cuore medievale di Marciana e la Villa Romana delle Grotte.

Cosa vediamo
  • Marciana Marina
  • Degustazione vini DOC oppure visita laboratorio di profumi
  • Marciana
  • Rinfresco con specialità locali
  • Marina di Campo
  • Golfo di Lacona
  • Villa Romana delle Grotte
  • Fortezze Medicee
Cosa facciamo
  • L'escursione ci conduce alla scoperta di questa piccola isola incantata presentandocene i luoghi più suggestivi ed esclusivi.
  • La prima tappa di questo tour ci porta a Marciana Marina, per una rilassante passeggiata sul lungomare ombreggiato dai tamerici.
  • Per conoscere più da vicino le peculiarità del territorio, possiamo scegliere tra una degustazione di vini DOC dell'Elba oppure una visita al laboratorio artigianale dei Profumi dell'Elba.
  • La prossima tappa ci porta a scoprire lo storico comune di Marciana, di cui ammiriamo il romantico cuore medievale e dove gustiamo uno spuntino a base di specialità locali.
  • Risaliti sul pullman, ci lasciamo condurre lungo la costa occidentale dell'isola, attraversando piccoli e pittoreschi paesi sul mare.
  • Dopo una breve sosta fotografica, si riparte per raggiungere la località di Marina di Campo; un tempo piccolo villaggio di pescatori, oggi una delle località turistiche più rinomate, con la spiaggia di sabbia più lunga dell'isola. Qui abbiamo tempo libero a disposizione per rilassarci sui 2 km di sabbia finissima, lambita da un mare cristallino.
  • Da Marina di Campo, il tour prosegue verso Porto Azzurro, lungo la strada panoramica che costeggia il Golfo di Lacona.
  • Una volta giunti a Porto Azzurro, possiamo sfruttare il tempo libero a nostra disposizione per esplorare questo vivace paese sul mare, un tempo dedito all'estrazione e alla lavorazione di minerali, che ancora oggi rappresentano un'importante attrazione turistica.
  • L'ultima sosta prima di rientrare a Porto Ferraio, ci propone una breve visita agli scavi della Villa Romana delle Grotte, situata in posizione panoramica sopra l'omonimo promontorio affacciato sul Golfo di Portoferraio, da dove possiamo ammirare le Fortezze Medicee e la nostra nave ormeggiata in porto.
Cosa c'è da sapere

  • I posti a disposizione sono limitati, si consiglia di prenotare per tempo.

Giorno 7
Portoferraio
Cod: EXC_00GP Durata: 04:00 h Livello: Facile Adulti da 40 € Bambini da 28 €

Marina di campo in liberta'

Descrizione

Un transfer per goderci in tutta libertà la deliziosa località di Marina di Campo, per un bagno di sole e mare o anche una passeggiata in centro.

Cosa vediamo
  • Marina di Campo
Cosa facciamo
  • Dal porto di Portoferraio, arriviamo in pullman nella splendida spiaggia di Marina di Campo.
  • Giunti a destinazione, possiamo goderci in tutta libertà la spiaggia di sabbia fine dorata, scegliendo se fermarci alla spiaggia libera o usufruire del comfort degli stabilimenti, attrezzati con bar e ristoranti che si affacciano sul mare.
  • E vista la vicinanza tra la spiaggia e il paese, abbiamo tempo a sufficienza anche per una breve visita di questa pittoresca località.
  • Il tragitto in pullman da Portoferraio a Marina di Campo ha una durata di circa 1 ora.
  • Una volta arrivati a Marina di Campo, l'accompagnatore fornirà le informazioni necessarie per il ritorno.
Cosa c'è da sapere

  • I posti a disposizione sono limitati, si consiglia, quindi, di prenotare per tempo. 
  • L'escursione non prevede guida. 

Giorno 7
Portoferraio
Cod: EXC_0252 Durata: 04:00 h Livello: Moderata Adulti da 60 € Bambini da 42 €

Passeggiata alla scoperta di portoferraio e porto azzurro

Descrizione

L'escursione propone due piacevoli passeggiate nelle caratteristiche località di Portoferraio e Porto Azzurro e un tour panoramico in pullman per ammirare e immortalare scenari mozzafiato.

Cosa vediamo
  • Lacona e Golfo Stella
  • Porto Azzurro
  • Portoferraio
  • Villa dei Mulini
Cosa facciamo
  • L'escursione parte dalla splendida cittadina di Portoferraio, considerata la capitale della piccola e affascinante Isola d'Elba.
  • Lungo il tragitto in pullman, ammiriamo il magnifico panorama delle montagne che piombano a picco sul mare e della vegetazione lussureggiante dell'isola.
  • Una breve sosta ci consente anche di osservare e immortalare i panorami di due delle sue baie più belle: Lacona e Golfo Stella, prima di proseguire in direzione di Porto Azzurro.
  • Dominato da una fortezza medievale, questo piccolo porto di pescatori ci offre l'occasione per una piacevole passeggiata nei suoi caratteristici vicoli, disseminati di negozi d'artigianato locale e gioielli.
  • Una volta rientrati a Portoferraio ci rechiamo alla Villa dei Mulini, residenza dell'imperatore Napoleone I e della sua corte. Chi lo desidera, al termine della visita, può raggiungere il molo a piedi.
Cosa c'è da sapere
  • Per evitare ingorghi stradali, il tour si svolgerà in 2 gruppi, con pullman che seguiranno due itinerari contrapposti.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
Giorno 8
Savona
Cod: EXC_009T Durata: 05:00 h Livello: Facile Adulti da 29 € Bambini da 20 €

Genova in libertÀ

Descrizione Adagio Tour è un’esperienza pensata in collaborazione con Costa Crociere Foundation e Aism per soddisfare le esigenze di tutti gli ospiti che desiderano ritmi più “lenti” e accessibili per assaporarne al meglio le tappe e le sue attrattive, con un itinerario che limiti al massimo le barriere architettoniche. La versione 'Adagio Tour' di questa escursione è disponibile esclusivamente su Costa Diadema fino al 26/10 e su Costa Smeralda a partire dal 30/11.Scopriamo Genova, città più rinomata della Liguria, resa famosa da Cristoforo Colombo, che ospita lo spettacolare Acquario, lo splendido porto e un centro storico considerato il più grande quartiere medievale d'Europa. Cosa vediamo
  • Genova, centro storico, Porto Antico
Cosa facciamo
  •  Lasciamo il porto di Savona con il nostro pullman per raggiungere il cuore di Genova. Da Piazza Caricamento, antico scalo dove le merci venivano caricate e scaricate dai manovali, ci si incammina verso il complesso del Porto Antico con i suoi musei, i bar e i ristoranti, lo spettacolare Acquario, gli ampi spazi all’aperto e tante altre diverse attrazioni.
  • Lasciandoci alle spalle Piazza Caricamento e il maestoso Palazzo San Giorgio, entriamo invece nella parte più medievale della città, scoprendone in totale libertà il fascino della delle strette vie che i locali chiamano 'caruggi”, alla scoperta di curiosità, misteri e segreti. Restiamo incantati dalle bellezze architettoniche, tra cui i Palazzi dei Rolli, dal 2006 Patrimonio Unesco. I Rolli erano palazzi e dimore eccellenti delle nobili famiglie genovesi, che su base di un sorteggio pubblico ambivano a ospitare le alte personalità in transito in città. In epoche successive, le medesime abitazioni hanno ospitato viaggiatori illustri che includevano il capoluogo ligure nei loro Grand Tour culturali o turistico-economici.
  • Nella meravigliosa Via Garibaldi, detta anche “Strada nuova”, la visita di Palazzo Rosso, sede dei Musei di Strada Nuova assieme a Palazzo Bianco e Tursi è effettuabile in autonomia anche da ospiti con mobilità limitate. Palazzo Bianco e Tursi, sede istituzionale del Comune di Genova, sono dotati di un accesso laterale e WC accessibili.
  •  Al fondo di Via Garibaldi è possibile fare una variazione di percorso sino a Piazza Portello, prendere l’ascensore per il belvedere di Spianata Castelletto e godere del meraviglioso panorama sulla città!
  • Proseguendo verso Piazza De Ferrari, di fronte alla stupenda fontana, si trova Palazzo Ducale, antica sede dei dogi della Repubblica di Genova, oggi polo culturale della città di Genova, totalmente reso accessibile grazie a ingressi con rampe e ascensori all’interno. 
  • A pochi minuti da Palazzo Ducale, dal lato di Piazza Matteotti, è possibile raggiungere la magnifica Cattedrale di San Lorenzo, capolavoro di arte gotica e romanica, accessibile da un ingresso laterale tramite rampa. Terminato il tempo a nostra disposizione torniamo in pullman al porto di Savona.
Cosa c'è da sapere
  • La durata del trasferimento a Genova è di circa 1 ora.
  • Per gli ospiti disabili è necessaria la presenza di un accompagnatore.
  • Per gli ospiti con sedia a rotelle la prenotazione dell’Adagio Tour deve necessariamente essere effettuata tramite il proprio referente crociera.
Giorno 8
Savona
Cod: EXC_00B0 Durata: 05:00 h Livello: Moderata Pranzo: Degustazione Adulti da 35 € Bambini da 24 €

Alla scoperta di genova e dei suoi sapori

Descrizione

Un'appassionante passeggiata per il centro storico di Genova: dal Porto Antico alla Casa di Colombo passando per le antiche botteghe, con una deliziosa degustazione di prodotti tipici.

Cosa vediamo
  • Porto Antico
  • Centro storico, antiche botteghe
  • Casa di Colombo
  • Degustazione prodotti tipici
Cosa facciamo
  • 'È un luogo che non si finisce mai di conoscere. Sembra che ci sia sempre qualche cosa da scoprire. È ricca dei più strani contrasti: ad ogni svoltata, vi si presentano allo sguardo cose pittoresche, brutte, abbiette, magnifiche, deliziose e gradevoli'. Charles Dickens descriveva così Genova nel 1843, una città che resta ancora oggi tutta da scoprire, ricca di storia, curiosità e leggende.
  • La visita del centro storico di Genova parte dal Porto Antico: da qui la nostra guida ci accompagna all'interno del reticolato dei caratteristici vicoli, i cosiddetti 'caruggi', alla scoperta di angoli nascosti.
  • Passeggiamo soffermandoci sulle botteghe antiche, testimonianza delle tradizioni e delle eccellenze enogastronomiche.
  • Nei pressi della Casa di Colombo, punto finale della nostra passeggiata, ci attende la degustazione di uno dei prodotti di eccellenza tipici e noto in tutto il mondo: la focaccia genovese.
Cosa c'è da sapere
  • La durata del trasferimento a Genova è di 1 ora circa.
Giorno 8
Savona
Cod: EXC_00YX Durata: 04:00 h Livello: Moderata Pranzo: Degustazione Adulti da 49 € Bambini da 34 €

Albenga tra sapori e storia

Descrizione

Sull'estuario del fiume Centa, allungandosi come una penisola verso il mare, sorge Albenga, città di antichissimi natali che scopriamo insieme al nostro accompagnatore prima di assaggiare un tipico e rinomato prodotto locale: l'olio ligure.

Cosa vediamo
  • Albenga
  • Centro storico: Piazza e Cattedrale di San Michele
  • Tempo libero a disposizione
  • Museo dell'Olio e degustazione con stuzzichini
Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto e raggiungiamo l'affascinante meta della nostra escursione: Albenga, con le sue svettanti torri rosse e la sua cinta muraria che racchiude, come in uno scrigno, testimonianze architettoniche romane, medioevali e rinascimentali.
  • La nostra guida ci accompagnerà fra le stradine dense di suggestioni per scoprire quanto di meglio ha da offrire questa cittadina del ponente ligure. Potrete scegliere di visitare autonomamente le 'Magiche Trasparenze', allestita con i reperti in vetro recuperati durante gli scavi nelle necropoli di Albenga tra i quali è presente un pezzo unico al mondo, il cosiddetto Piatto Blu.
  • Attraversiamo la scenografica Piazza San Michele all'ombra dell'omonima Cattedrale in stile romanico-gotico e ammiriamo il Battistero del V secolo, il più antico monumento paleocristiano della Liguria, un edificio a pianta ottagonale che racchiude nell’interno un importante mosaico.
  • Durante la permanenza ad Albenga, abbiamo del tempo libero a disposizione per approfondire la conoscenza del centro storico, visitando i luoghi che più destano la nostra curiosità e percorrendo le antiche vie del centro dove si affacciano negozi e botteghe caratteristiche.
  • Ma le sorprese non sono finite: visitiamo il Museo dell'Olio, ospitato negli antichi locali di Sommariva, produttore dell'apprezzato olio di oliva ligure, dove scopriamo i segreti di questo prezioso prodotto in compagnia di appetitosi stuzzichini.
Cosa c'è da sapere

  • L'ingresso al Museo delle Magiche trasparenze e al Battistero non sono inclusi ma gli ospiti Costa Crociere riceveranno uno sconto sul prezzo del biglietto.

Giorno 8
Savona
Cod: EXC_014S Durata: 02:00 h Livello: Facile Tipo: Dedicata agli sportivi Adulti da 50 € Bambini da 50 €

Snorkeling all'isola di bergeggi: i magnifici fondali dell'area marina protetta

Descrizione

Un tuffo nel Mar Ligure alla scoperta dei magnifici fondali dell'isola di Bergeggi, oggi area marina protetta, dove tra falesie ricche di grotte e piccole insenature, ci attende uno scrigno di biodiversità, storia e leggenda.

Cosa vediamo
  • Isolotto di Bergeggi
  • Snorkeling: fondali di coralli, anemoni e fauna marina tipica
Cosa facciamo
  • Partiamo in gommone dal porto di Savona per raggiungere l'isolotto di Bergeggi, situato di fronte al comune omonimo. L'isola, nota anche come 'isola di sant'Eugenio dista circa 200 metri circa dalla costa ed è un cono di roccia calcarea ricoperto da macchia mediterranea ed è una delle maggiori attrazioni turistiche della regione per gli amanti dello snorkeling e degli ambienti marini.
  • L'isola presenta segni di insediamento umano, nella fattispecie di popolazioni liguri risalenti a epoca pre-romana. Nella fase di avvicinamento potrete scorgere sulla sommità una torre di avvistamento a base circolare.
  • Durante lo snorkeling possiamo ammirare, dalla superficie dell'acqua, i suoi fondali di coralli ricchi di massi ricoperti da alghe e la fauna marina tipica del Mar Ligure. Sui fondali più sabbiosi è possibile ammirare le praterie di Posidonia oceanica e, talvolta, si può essere sorpresi dalla presenza di anemoni, molluschi e piccoli pesci colorati.
  • Al termine dello snorkeling, facciamo ritorno al porto in gommone.
Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Per svolgere l'escursione, è necessario saper nuotare ed essere in buona forma fisica.
  • Età minima: 8 anni.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode.
  • Durante l'escursione, ai partecipanti vengono forniti maschera, boccaglio, pinne e giubbotto di salvataggio.
Giorno 8
Savona
Cod: EXC_01QJ Durata: 04:30 h Livello: Moderata Adulti da 45 € Bambini da 31 €

I tesori nascosti d'italia - finalborgo e noli

Descrizione

Compiamo un vero e proprio viaggio nel Medioevo esplorando Finalborgo e Noli, due borghi tra i più belli d'Italia, che vantano una lunghissima storia e atmosfere suggestive da cui ci sentiremo trasportati indietro nel tempo.

Cosa vediamo
  • Finalborgo
  • Castel San Giovanni
  • Basilica di San Biagio
  • Convento di Santa Caterina
  • Noli
  • Torre del Canto e torre del Comune
  • Cinta muraria medievale
  • Cattedrale di San Paragorio
Cosa facciamo
  • Insieme al nostro accompagnatore, lasciamo il porto a bordo di un pullman e raggiungiamo la prima meta del nostro viaggio: Finalborgo, annoverato tra i borghi più belli d'Italia. Le sue origini risalgono al Medioevo, anche se recenti studi sembrano retrodatare la sua fondazione di qualche secolo.
  • Passeggiando tra le strade della città vecchia, assaporiamo l'atmosfera medievale del suo glorioso passato, ricreata dall'imponente Castel San Giovanni, che si erge maestoso a difesa della città, e dalle altre notevoli testimonianze artistiche quali la Basilica di San Biagio, l'antico Convento di Santa Caterina e i numerosi palazzi di epoca rinascimentale.
  • Salutiamo Finalborgo per raggiungere un altro gioiello di origini medievali della riviera ligure: Noli. Questa graziosa cittadina diede i natali a capaci mercanti e arditi navigatori, diventando una repubblica marinara indipendente.
  • Passeggiamo nel centro storico, ammirando i numerosi edifici che evocano un passato denso di fascino, come la torre del Canto e la torre del Comune, tra le ultime superstiti delle settantadue torri di Noli, tratti della cinta muraria che racchiudeva il borgo in una barriera impenetrabile e la cattedrale di San Paragorio, emblema del romanico ligure, risalente al XII secolo.
Cosa c'è da sapere
  • L’escursione non prevede guida
Giorno 8
Savona
Cod: EXC_02GY Durata: 03:30 h Livello: Moderata Pranzo: Degustazione Adulti da 29 € Bambini da 20 €

Discovery &amp; taste: alla scoperta di savona con degustazione

Descrizione Esploriamo a piedi il centro di Savona, che si dipana lentamente sotto i nostri occhi, tra chiese e palazzi fino all'imponente fortezza. Chiudiamo con una deliziosa degustazione tipica e la visita del Museo della Ceramica. Cosa vediamo
  • Passeggiata nel centro storico
  • Cattedrale dell'Assunta
  • Fortezza del Priamar (visita esterna)
  • Degustazione salata con calice di vino
  • Visita al Museo della Ceramica
Cosa facciamo
  • La nostra guida ci viene incontro direttamente al molo e insieme intraprendiamo una passeggiata nel centro di Savona, alla scoperta dei suoi monumenti più suggestivi. Visitiamo l'imponente Cattedrale dell'Assunta, che ci accoglie con la sua facciata barocca e all'interno ci sorprende con il suo mirabile coro ligneo, una pregevolissima opera di intarsio che risale al XVI secolo.
  • Proseguiamo la passeggiata alla volta della Fortezza del Priamar, un'imponente struttura che sovrasta il porto, famosa per essere stata il luogo di prigionia di Giuseppe Mazzini. Fu il primo nucleo della città e oggi è sede di un museo archeologico che raccoglie testimonianze della storia di Savona.
  • Dopo tanto ammirare, rientriamo al porto per una breve incursione nella tradizione culinaria ligure con una degustazione di pesce fresco fritto, o farinata di ceci, in ogni caso accompagnati da un fragrante bicchiere di vino locale.
  • Per chi ha ancora voglia di scoprire, l'escursione non finisce qui! Visiteremo lo splendido Museo della Ceramica: quattro piani di storia e un allestimento innovativo che ci conducono in un viaggio affascinante tra epoche e stili, dal Rinascimento al design contemporaneo.
Cosa c'è da sapere
Giorno 8
Savona
Cod: EXC_0377 Durata: 07:00 h Livello: Moderata Pranzo: Pranzo al sacco Tipo: Best Tour Adulti da 69 € Bambini da 48 €

Il principato di monaco: dalla cittÀ antica alla mondana montecarlo

Descrizione Il Principato di Monaco è uno dei più piccoli Stati indipendenti del mondo ma nonostante le sue dimensioni offre un'incredibile varietà di attrattive, tutte da scoprire: dalla città antica, al Casinò, al circuito di Formula 1. Cosa vediamo
  • Monaco Ville: Piazza del Palazzo reale, Cattedrale
  • Montecarlo: Casinò, boutique
Cosa facciamo
  • Per raggiungere la nostra destinazione percorriamo in pullman l'Autostrada dei Fiori, che ci offre scorci suggestivi su alcuni tipici borghi liguri.
  • Dopo aver superato il confine francese, raggiungiamo il Principato di Monaco, uno dei più piccoli Stati indipendenti al mondo, le cui origini e la cui storia sono indissolubilmente legate alla famiglia Grimaldi, da oltre 700 anni dinastia regnante. In particolare, il principe Ranieri III, che ha regnato dal 1949 al 2005, ha dato un notevole impulso alla crescita del Principato. Grazie alla nozze da favola con l'attrice americana Grace Kelly e alle numerose iniziative da lui sostenute , il casato Ranieri ha di fatto inserito questo minuscolo Stato tra le mete più frequentate dal jet set internazionale trasformandolo in un luogo dove si svolgono innumerevoli avvenimenti mondani, alcuni dei quali squisitamente a carattere benefico.
  • La nostra visita inizia da Monaco-Ville, la città antica, che si sviluppa su una rocca fortificata in una posizione molto suggestiva a picco sul mare. Qui abbiamo occasione di ammirare la piazza del Palazzo Reale e, in base all'orario di arrivo, potremmo forse assistere al cambio della guardia.
  • Meta successiva di questa escursione è la piccola Cattedrale, dove sono custodite le spoglie del Principe Ranieri e dell'amatissima Principessa Grace, tragicamente scomparsa in un incidente stradale ancora avvolto nel mistero.
  • In tarda mattinata ci rechiamo in pullman a Montecarlo, la zona più famosa del Principato, con il suo Casinò, gli hotel di lusso, la vita mondana e le strade su cui ogni anno si disputa il celebre Gran Premio di Formula 1. Qui possiamo impiegare il tempo libero a nostra disposizione facendo una piacevole passeggiata o dedicandoci allo shopping esclusivo tra le boutique delle griffe più affermate al mondo.
Cosa c'è da sapere
  • La durata del trasferimento a Monaco è di circa 2 ore.
  • In caso di celebrazioni religiose, la visita della cattedrale sarà effettuata solo esternamente.
  • Documenti obbligatori - ospiti Europei: Carta Costa e Carta di identità o Passaporto; ospiti non Europei: Carta Costa e Passaporto.
Giorno 8
Savona
Cod: EXC_0381 Durata: 05:00 h Livello: Facile Pranzo: Pasto non incluso Tipo: Dedicata alle famiglie; Best Tou Adulti da 65 € Bambini da 45 €

Acquario di genova, porto antico e giro in battello

Descrizione Immergiamoci nel mondo sottomarino in uno degli acquari più importanti d'Europa, un'attrazione imperdibile situata nel suggestivo contesto della zona del Porto Antico, che quest'escursione ci consente di ammirare anche dal mare grazie a un piacevole giro in battello. Cosa vediamo
  • Acquario di Genova
  • Porto Antico
  • Bigo
Cosa facciamo
  • Raggiungiamo in pullman la zona dell'expo, dove si trova l'Acquario di Genova, uno dei principali acquari d'Europa. Immergendoci nella molteplice e variopinta natura sottomarina scopriamo pesci tropicali dai mille colori, spugne e meduse, coralli naturali, squali dallo sguardo di ghiaccio e ancora i simpaticissimi delfini, le foche e i pinguini. Un vero e proprio 'giro per i mari del Mondo' unico ed indimenticabile.
  • Al termine della visita, saliamo sul battello per ammirare Genova e il suo animato porto da un punto di osservazione privilegiato.
  • In seguito approfittiamo di un po' di tempo libero per girovagare nell'area del Porto Antico. Passeggiando tra i vecchi Magazzini del Cotone, oggi ristrutturati e trasformati in negozi, bar e ristoranti, possiamo ammirare il Bigo, l'originale costruzione ideata dal noto architetto genovese Renzo Piano che, insieme alla Lanterna, è entrato di diritto nel cuore di tutti i genovesi come uno dei simboli più caratteristici dell'antica città denominata 'Superba'.
  • Ancora con gli occhi colmi delle bellezze di questa città, riprendiamo il pullman per tornare in autostrada a Savona.
Cosa c'è da sapere
  • La durata del trasferimento a Genova è di circa 1 ora.
Giorno 8
Savona
Cod: EXC_2068 Durata: 05:00 h Livello: Moderata Pranzo: Degustazione Adulti da 55 € Bambini da 38 €

Genova antica: porto, centro storico e strada nuova tra meraviglie e sapori

Descrizione Alla scoperta del cuore del centro storico di Genova, dei suoi sfarzosi palazzi e dei suoi sapori. Cosa vediamo
  • Lanterna, Castelletto
  • Via Garibaldi, Palazzo Bianco, Palazzo Imperiale (ingresso esclusivo Costa Crociere), Casa di Colombo, Porta Soprana
  • Palazzo ducale, Porto Antico, Via San Lorenzo, Portici di Sotto Ripa
Cosa facciamo
  • Raggiungiamo Genova con un tragitto panoramico in autostrada lungo la costa della Riviera di Ponente, tra scorci marini e macchia mediterranea.
  • Costeggiando il porto ammiriamo la Lanterna, da sempre punto di riferimento per i marinai, e proseguiamo in pullman alla scoperta dei luoghi più interessanti della città fino ad arrivare a Castelletto, uno dei quartieri più antichi e signorili di Genova che sorge sulle alture che sovrastano il centro storico.
  • Da qui uno degli ascensori storici della città ci trasporta nel cuore della stessa, nella via che Rubens definì la 'strada più bella d'Europa': Via Garibaldi, meglio conosciuta come Strada Nuova. Quest'arteria pedonale comprende alcuni dei più fastosi palazzi di Genova, costruiti nel Cinquecento come dimore delle famiglie nobiliari più importanti e riportati allo splendore originario in occasione di 'Genova 2004'.
  • A questo punto ci dedichiamo alla visita in tutta libertà di Palazzo Bianco e Palazzo Imperiale (ingresso esclusivo per Costa Crociere) seguita da una deliziosa degustazione.
  • Dalla via signorile passiamo alla parte della città che storicamente la legava al mare, passando per Porta Soprana, la Casa di Colombo, Via San Lorenzo, Palazzo Ducale e il Porto Antico.
  • Nel tempo libero a disposizione a conclusione del tour, possiamo ripercorrere gli antichi e caratteristici portici di Sotto Ripa.
Cosa c'è da sapere
  • La durata del trasferimento a Genova è di circa 1 ora.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
Giorno 8
Savona
Cod: EXC_2072 Durata: 07:00 h Livello: Facile Pranzo: Degustazione Adulti da 65 € Bambini da 45 €

Gourmet tour: le langhe, terra di barolo e di tartufo

Descrizione

Un suggestivo e golosissimo itinerario attraverso il paesaggio delle Langhe, coperto da vigneti e piccoli villaggi, ma anche dai castelli che dominano le colline e le piccole caratteristiche valli.

Cosa vediamo
  • Barolo: azienda vinicola
  • Alba: degustazione del tartufo Tuber Magnatum Pico
Cosa facciamo
  • La nostra escursione inizia con un trasferimento in pullman fino a Barolo, dove visitiamo il piccolo villaggio accompagnati da una guida.
  • L'area del Piemonte meridionale è una delle mete preferite dagli amanti dei prodotti di eccellenza come il vino Barolo, il vero "re" della tavola, insieme al tartufo, raro frutto di questa terra! Noi non vogliamo essere da meno, perciò ci spostiamo in un'azienda vinicola a produzione familiare, dove abbiamo la possibilità di assaggiare un vino di ottima qualità.
  • La visita prosegue in direzione di Alba, considerata la capitale delle Langhe e dei vini Piemontesi. Una visita guidata attraverso il suo centro storico ci conduce alla nostra prossima tappa: una degustazione del famoso e raro tartufo Tuber Magnatum Pico.
  • Soddisfatti e deliziati da tante prelibatezze, torniamo al porto di Savona in pullman.
Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è riservata agli ospiti che non sbarcano a Savona.
  • La durata del trasferimento a Barolo è di circa 1 ora e mezza