Il valore dei voucher

Ci sono diverse possibilità a tutela del viaggiatore: l’organizzatore del viaggio ha facoltà di offrire un pacchetto sostitutivo di qualità equivalente o superiore, può procedere al rimborso oppure può emettere un voucher, da utilizzare entro un anno dalla sua emissione, di importo pari al rimborso spettante. Come abbiamo visto, ciascuna compagnia ha scelto la soluzione che ha ritenuto più opportuna cosicché il viaggiatore potrà recuperare la cifra sborsata, il viaggio saltato o addirittura farne uno nuovo con maggiori benefit.
Per quanto riguarda il voucher, di solito viene emesso nel momento in cui un viaggio salta per cause di forza maggiore. Alcune compagnie lo hanno chiamato Future Cruise Credit (Fcc), in sostanza è un buono per una crociera futura.

Si tratta in ogni caso di un credito personale, nominativo, non trasferibile, perché a copertura della prenotazione effettuata in precedenza. Il voucher copre la quota della crociera e di solito non altre spese come tasse portuali o spese a bordo della nave. Ma anche in questo caso ciascuna compagnia può prendere decisioni leggermente diverse dalle altre.
Per questo noi di Ticketcrociere siamo a disposizione di ogni singolo viaggiatore che ha bisogno di chiarimenti in merito alla propria prenotazione.

Il nostro Centro Prenotazioni Crociere, al numero 0105733006, resta aperto dal lunedì al venerdì h.9-18 e il sabato h.9-16, con 16 linee attive, per rispondere a tutte le vostre domande.