Home Compagnie Oceania Cruises Nord Europa Marina Southampton martedì 16 luglio 2024

Oceania Cruises Nord Europa: 44 notti da Southampton con Marina
16 lug 2024

Gran Bretagna, Germania, Danimarca, Svezia, Lituania, Polonia, Norvegia, Svalbard, Irlanda, Islanda, Groenlandia, Isole Faroe

da 15.169,00 €
Prezzo per persona Tax Incl.
Nord Europa con Marina da 15.169,00 €
Prezzo per persona Tax Incl.

Itinerario della crociera
imbarco: Southampton ➞ Sbarco: Southampton

  • location_on
    martedì 16 luglio 2024 - 05:00
    Southampton chevron_right
  • location_off
    mercoledì 17 luglio 2024 -- --
    Navigazione
  • location_on
    giovedì 18 luglio 2024 10:00 - 07:00
    navigazione chevron_right
  • location_on
    venerdì 19 luglio 2024 09:00 - 10:00
    Kiel chevron_right
  • location_on
    sabato 20 luglio 2024 06:00 - 10:00
    Warnemünde chevron_right
  • location_on
    domenica 21 luglio 2024 08:00 - 05:00
    Ronne chevron_right
  • location_on
    lunedì 22 luglio 2024 08:00 - 05:00
    Visby chevron_right
  • location_on
    martedì 23 luglio 2024 08:00 - 04:00
    Stoccolma chevron_right
  • location_on
    mercoledì 24 luglio 2024 11:00 - 08:00
    Klaipeda chevron_right
  • location_on
    giovedì 25 luglio 2024 06:00 - 02:00
    Gdynia chevron_right
  • location_on
    venerdì 26 luglio 2024 07:00 - 06:00
    Copenaghen chevron_right
  • location_on
    sabato 27 luglio 2024 11:00 - 09:00
    Oslo chevron_right
  • location_on
    domenica 28 luglio 2024 10:00 - 07:00
    Kristiansand chevron_right
  • location_on
    lunedì 29 luglio 2024 08:00 - 06:00
    Bergen chevron_right
  • location_off
    martedì 30 luglio 2024 -- --
    Navigazione
  • location_on
    mercoledì 31 luglio 2024 07:00 - 05:00
    Leknes chevron_right
  • location_on
    giovedì 1 agosto 2024 09:00 - 06:00
    Harstad chevron_right
  • location_on
    venerdì 2 agosto 2024 09:00 - 06:00
    Alta chevron_right
  • location_on
    sabato 3 agosto 2024 07:00 - 11:00
    Honningsvåg chevron_right
  • location_on
    domenica 4 agosto 2024 07:00 - 03:00
    Hammerfest chevron_right
  • location_on
    lunedì 5 agosto 2024 06:00 - 06:00
    Tromso chevron_right
  • location_off
    martedì 6 agosto 2024 -- --
    Navigazione
  • location_on
    mercoledì 7 agosto 2024 08:00 - n.d.
    Longyearbyen chevron_right
  • location_on
    giovedì 8 agosto 2024 n.d. - 02:00
    Longyearbyen chevron_right
  • location_off
    venerdì 9 agosto 2024 -- --
    Navigazione
  • location_on
    sabato 10 agosto 2024 09:00 - 07:00
    Húsavík chevron_right
  • location_on
    domenica 11 agosto 2024 08:00 - 06:00
    Siglufjordur chevron_right
  • location_off
    lunedì 12 agosto 2024 -- --
    Navigazione
  • location_off
    martedì 13 agosto 2024 -- --
    Navigazione
  • location_on
    mercoledì 14 agosto 2024 08:00 - 05:00
    Paamiut chevron_right
  • location_on
    giovedì 15 agosto 2024 07:00 - 04:00
    Nuuk chevron_right
  • location_on
    venerdì 16 agosto 2024 11:00 - 08:00
    Qaqortoq chevron_right
  • location_off
    sabato 17 agosto 2024 -- --
    Navigazione
  • location_off
    domenica 18 agosto 2024 -- --
    Navigazione
  • location_on
    lunedì 19 agosto 2024 08:00 - 06:00
    Grundarfjordur chevron_right
  • location_on
    martedì 20 agosto 2024 05:00 - 07:00
    Reykjavik chevron_right
  • location_on
    mercoledì 21 agosto 2024 08:00 - 05:00
    Isafjordur chevron_right
  • location_on
    giovedì 22 agosto 2024 07:00 - 04:00
    Húsavík chevron_right
  • location_on
    venerdì 23 agosto 2024 07:00 - 04:00
    Eskifjörður chevron_right
  • location_on
    sabato 24 agosto 2024 11:00 - 08:30
    Torshavn chevron_right
  • location_off
    domenica 25 agosto 2024 -- --
    Navigazione
  • location_on
    lunedì 26 agosto 2024 08:00 - 07:00
    Glasgow chevron_right
  • location_on
    martedì 27 agosto 2024 07:00 - 05:00
    Dún Laoghaire chevron_right
  • location_on
    mercoledì 28 agosto 2024 10:00 - 05:30
    Falmouth chevron_right
  • location_on
    giovedì 29 agosto 2024 07:00 09:00
    Southampton chevron_right
Southampton

Southampton


Southampton è una città che si trova a sud della Gran Bretagna e il suo porto è uno dei principali in Europa. Da qui è possibile salpare per una crociera transatlantica Cunard per arrivare a New York, oppure visitare Amsterdam e il Belgio con una crociera MSC. La città offre, oltre al New Forest National Park, vasto parco naturale ricco di boschi suggestivi, anche molti musei e gallerie d’arte e opere architettoniche degne di nota. Da vedere il King John’s Palace, di origine normanna, come anche le antiche mura all’interno delle quali si aprono sette porte di ingresso alla città. Una testimonianza dell’epoca vittoriana è la Tudor House, che custodisce oggetti risalenti a quel periodo. Per gli amanti dell’arte, la Southampton City Art Gallery offre esposizioni di ogni forma d’arte, dal disegno alla fotografia con mostre itineranti che attirano moltissimi visitatori.

Southampton è una città della contea dell'Hampshire nella regione del Sud Est del Regno Unito. È situata sul bordo meridionale della Gran Bretagna, sul golfo del Solent di fronte all'isola di Wight. Ha una popolazione di 221.000 abitanti, con una densità di 4.438 ab/km².

Il suo porto, uno dei maggiori della costa meridionale, è anche ricordato perché da qui salpò il Titanic. In passato fu celebre scalo di transatlantici verso il Nordamerica: ancora oggi la Cunard Line assicura il collegamento marittimo con New York proprio da Southampton. Una delle tracce del disco The Final Cut (1983) dei Pink Floyd si intitola Southampton Dock, proprio in riferimento all'importanza di Southampton durante la Seconda guerra mondiale.

La città ospita due università, la University of Southampton e la Southampton Solent University, istituita nel 2005. A Southampton si tiene ogni anno il PSP Boat Show, salone nautico internazionale giunto nel 2010 alla quarantaduesima edizione.

Kiel

Kiel

Kiel è una città che si affaccia sul fiume Eder e posizionata vicino al Mar Baltico. Tra le città vicine, vi sono Amburgo, che dista circa 90 chilometri, e Lubecca. Le origini di Kiel risalgono al XII secolo: fondata dalla casata dei Schauenburg, era la città più a nord del Sacro Romano Impero. Tra le strutture degne di nota, l’Università, tra le più antiche, risale al 1665.
Nel corso degli anni, Kiel subì l’influenza dei paesi limitrofi e fu, infatti, proprietà sia danese che svedese, per poi tornare alla Germania nel 1815. Alla fine del XIX secolo venne aperto il Canale di Kiel, lungo quasi 100 chilometri, che mette in collegamento il Mar Baltico con il Mare del Nord e fu uno dei canali più trafficati del mondo. Kiel è un porto importante per le crociere nel Nord Europa e ha tutta l'estate moltissime partenze per le capitali baltiche e i fiordi norvegesi.

Kiel non è una città che attiri un grande numero di turisti, tuttavia, è un porto fondamentale per il mercato crocieristico: molte delle crociere nel Nord Europa partono proprio da qui. Non a caso, Kiel è il porto d’attracco più importante della Germania.

Warnemünde

Warnemünde

Le crociere da Warnemundë sono ideali per partire alla scoperta dei fiordi norvegesi o delle capitali baltiche visto che quasi tutte le navi offrono interessanti itinerari in queste zone. Potrai salpare alla volta di Polonia, Lettonia, Estonia...

Ronne

Ronne

Rønne è la città principale della piccola isola rocciosa di Bornholmed, è anche una metropoli portuale che collega Bornholm in Danimarca (Køge, a sud di Copenaghen), Svezia, Germania e Polonia. La città di Ronne e Nexø sono state bombardate dopo la fine della seconda guerra mondiale. Nonostante questo, ci sono ancora molti vecchi edifici ricchi di storia. Lo Stato svedese ha donato 175 particolari case rosse, di legno, per aiutare a ricostruire la città tutt’oggi visibili. Capitale culturale dell'isola: ha il più antico teatro in Danimarca, il Bornholm Concert Hall. Considerata come punto di partenza per le escursioni intorno all'isola, gli è stato conferito il nome di Perla del Baltico. Con la sua bellissima campagna, coste rocciose e spiagge di sabbia, il luogo è una popolare destinazione turistica. Scopri la fortezza medievale di Hammershus, il più grande del Nord Europa, una chiesa rotonda del Medioevo, un mulino tradizionale, un'aringa il fumo e molto altro ancora. Il punto più orientale della Danimarca è l'isola di Christiansø, caratterizzata dall'assenza di autoveicoli. L'isola vive principalmente di pesca, artigianato, agricoltura e turismo estivo, ma anche impegnata alla crescita e allo sviluppo delle energie rinnovabili.

Visby

Visby

Visby è la capitale di Gotland, la più grande isola del Baltico, situata a metà strada tra la Svezia e la Lettonia, una delle città medievali preminente della Scandinavia e inserita nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO .

Visby è una destinazione popolare di vacanza per gli scandinavi durante l'estate e riceve migliaia di turisti ogni anno. E ' di gran lunga la località più popolosa al di fuori del continente svedese.
Ogni agosto, ospita la sua settimana medievale, con abito autentico, feste e giostre. Ma non c'è bisogno di visitare Visby nel mese di agosto per ottenere un senso della sua storia medievale. Basta seguire le strade che si snodano in tutta la città, fare un giro del suo centro storico e visitare la chiesa del 13° secolo.
Il Museo Fornsal evidenzia 8000 anni di storia locale. La collezione comprende: pietre dipinte con data antecedente i vichinghi, vecchie pietre tombali, tesori d'argento e sculture medievali.
Nella città di Gotland ha una straordinaria collezione di chiese medievali, 93 delle quali sono ancora in uso oggi. Alcuni hanno ancora dipinti su vetro medievali e la maggioranza di essi contengono affreschi medievali.

Stoccolma

Stoccolma

Capitale della Svezia è considerata una delle città più belle del mondo, un miraggio di edifici color zafferano e terrecotte cangianti tra il blu dell'acqua ed i cieli ancor più blu dell'estate svedese, o candida, coperta di neve e punteggiata di luci d'inverno. È anche una città vivace, moderna, famosa per la produzione di design elegante, moda tagliente e locali notturni di classe mondiale.

La città vecchia, Gamla Stan, è un compatto piccolo labirinto apparentemente costruito per le persone piccole e sottili. Le pareti di stucco rosso, arancio e vaniglia degli edifici che sembrano incurvarsi gli uni verso gli altri ospitano gli innumerevoli negozi di souvenir e gelaterie.

Appena a sud di Gamla Stan vi è un altro quartiere-isola, Södermalm, dove colline alta waterfront sono abbellite da belle residenze e i viali principali sono costellati di negozi bohemien, gallerie d'arte e Clubs. Da altro lato di Gamla Stan è il centro principale della città, una vivace metropoli in cui boutiques e ristoranti animano le fresche serate svedesi.

Klaipeda

Klaipeda

La città si trova in prossimità del delta del Niemen, all'estremità settentrionale della Penisola di Neringa passando dallo Stretto di Memel. Collega con un traghetto la Svezia, la Danimarca e la Germania.

Principale porto di mare lituano, Klaipėda è la terza città più grande della Lituania dopo Vilnius e Kaunas. A lungo contesa tra il Regno di Lituania e dai Cavalieri Teutonici.
Iniziando con una visita alla città vecchia, potrete vedere vecchie case, ornate di cespugli di uva. Diversi edifici architettonici richiamano i disegni di racconti contemporanei e le piccole case con tetti di tegole circondate da fiori e cespugli.
Le strade della città vecchia sono tortuose e labirintiche. Piazza del Teatro è la parte centrale della città vecchia di Klaipeda. Qui potrete vedere Simon Fontana Dach e un altro simbolo permanente della città, la scultura di Anika Toravy, personaggio storico in una delle vecchie canzoni lituane.
Oltre alle belle passeggiate per le strade della città, dovete assolutamente visitare il Museo degli orologi. Qui ci sono le collezioni dei primi dispositivi con cui i nostri antenati hanno determinato l'ora. Essi assomigliano vagamente gli orologi che vengono utilizzati oggi. Sarete sorpresi di sapere che ci sono orologi ad acqua e orologi a fuoco. Una varietà di orologi solari e clessidre amplierà la vostra comprensione dei meccanismi di produzione. Il Museo è un'altra istituzione culturale notevole.
E’ possibile passeggiare e vedere molti monumenti nel parco delle sculture, per finire il tour con una visita al Museo Marittimo. Klaipeda si preparerà per i suoi ospiti con un sacco di divertimento per tutti i gusti. Resta solo da fare la scelta giusta e godersi la vacanza.

Gdynia

Gdynia

Gdynia è una località, situata a nord della Polonia, nella baia di Danzica e Varsavia, la capitale, dista circa 380 km. Parte di una combinazione di tre città, (Gdynia, Danzica e Sopot) rappresentano la "lità” una popolazione di oltre un milione di abitanti. Una volta conosciuta come un piccolo villaggio di pescatori, la città si è sviluppata notevolmente, in particolar modo dopo la fine della seconda guerra mondiale diventando il più grande porto polacco. Il suo ambiente unico e moderno delizia i turisti sia per le sue infrastrutture marittime che per la sua vita culturale. Il territorio accoglie vari eventi culturali come il Festival del Cinema Polacco, soprannominato il "polacco Cannes." Il festival della musica all'aperto, che riunisce diversi artisti internazionali, viene proposta ogni anno vicino alla spiaggia locale. La città è particolarmente popolata in estate: i turisti vengono attirati grazie alla sua vicinanza sul mare e alle sue grandi spiagge di sabbia. Durante tutto l'anno, svolge il ruolo di uno dei principali porti marittimi in Polonia e sede di un importante cantiere navale. Nei pressi dello scalo, troverete musei di diverse navi che potranno essere visitati. Il paese è relativamente moderno, tuttavia i vacanzieri che vengono a soggiornare in questo territorio, sono spesso alla ricerca del suo passato e dei suoi edifici storici, come la popolare e antica chiesa di San Michele Arcangelo o la casa neo-gotica del XVII secolo. Le colline e le coste incuriosiscono anche gli amanti della natura. La passeggiata, con una lunghezza di 1,5 km, è molto apprezzata. Insomma questo luogo sarà una destinazione perfetta per chi cerca riposo ma senza rinunciare ai piaceri della vita, offrendovi una vasta gamma di attività, tra cui mercatini, locali e ottimi ristoranti.

Copenaghen

Copenaghen

Copenaghen, letteralmente “porto dei mercanti” è la capitale della Danimarca e una delle città con la più alta densità di popolazione di questo Paese. Originariamente una città prevalentemente popolata da pescatori, diventò un porto di fondamentale importanza per gli scambi commerciali.
Copenaghen è meta turistica tutto l’anno e d’estate il flusso di turisti aumenta notevolmente grazie alle crociere nel Nord Europa: è molto frequente combinare un soggiorno in città prima della crociera per visitarla e respirare l’atmosfera rilassante che la caratterizza.

Copenaghen (in danese København, in italiano anche "Copenaga"[senza fonte]) è la capitale e la città più popolosa della Danimarca con 518 574 abitanti nel Comune (1 167 569 nell'area urbana). È situata sulle isole Sjælland e di Amager ed è separata dalla città di Malmö, in Svezia, dallo stretto di Øresund.

Tra le attrazioni più famose non può mancare la statua della Sirenetta che si trova proprio all’ingresso del porto e i Giardini Tivoli, uno dei più grandi parchi divertimenti inaugurato nel 1843 e amato da tutti.

Oslo

Oslo

Oslo, situata nella parte sud-orientale del Paese, è la capitale e la città più grande della Norvegia. Oslo è una città vivace che fonde perfettamente la sua ricca storia con lo sviluppo urbano moderno, rendendola un luogo dinamico e attraente da vivere e visitare.

Fu fondata intorno al 1040 dal re Harald Hardrada e divenne capitale del Paese nel 1299 sotto il re Håkon V. La città fu parzialmente distrutta da un incendio nel 1624 e la sua ricostruzione iniziò sotto il regno di re Cristiano IV. Il re Cristiano IV ribattezzò la città Christiania. Il nome originale, Oslo, fu ripristinato solo nel 1925. Oslo è nota per i suoi splendidi paesaggi naturali, tra cui foreste, colline e laghi. Grazie ai suoi splendidi paesaggi, è possibile praticare numerose attività all'aria aperta come l'escursionismo, lo sci e il canotaggio.

Queste caratteristiche uniche rendono la città la destinazione ideale per gli amanti della natura. La città ospita diversi musei rinomati in tutto il mondo, tra cui il Museo delle navi vichinghe, il Museo Munch (dedicato alle opere di Edvard Munch, famoso per “L'urlo”) e la Galleria Nazionale. Non perdete l'occasione di visitarne uno di questi musei e di condividere le vostre foto con gli amici! Ogni anno Oslo ospita uno degli eventi culturali più importanti, il Premio Nobel per la Pace che viene assegnato ogni anno in città presso il Municipio.

Kristiansand

Kristiansand

Bergen

Bergen

Circondata da sette colli e sette fiordi, Bergen è una città bellissima, affascinante, con bellezze ed intrattenimenti per tutti i gusti.

Con il vivace porto di Vågen come suo fulcro, Bergen si arrampica sulle colline con centinaia di case rivestite in legno, mentre funivie offrono una splendida vista dall'alto. Grandi musei, gente amichevole ed una vita culturale dinamica fanno di Bergen una meta gettonatissima negli ultimi tempi, anche grazie alle bellezze naturali circostanti. Questa spettacolare regione vi abbaglierà con uno scenario veramente indescrivibile. Hardanger­Fjord, Sognefjord e Geirangerfjord sono tutte le varianti sullo stesso tema: ripide pareti di roccia cristallina che precipitano con forza sublime direttamente nel mare, spesso decorato con cascate e piccole fattorie che si fondono armoniosamente con il paesaggio naturale.

Leknes

Leknes

Harstad

Harstad

Alta

Alta

Honningsvåg

Honningsvåg

Hammerfest

Hammerfest

Tromso

Tromso

Tromsø è la città più grande della Norvegia settentrionale e una delle più popolate e si trova a circa 350 km dal circolo polare artico. Il centro della città si sviluppa su un’isola chiamata Tromsøya, mentre la popolazione abita sulla terraferma, Tromsdalen: sono molti i ponti che collegano le isole con la terraferma, conferendo alla città un carattere decisamente particolare. La zona su cui poi è nata Tromsø è abitata fin dall’era glaciale. Nel Medioevo furono i Sami a stanziarsi in quest’area e fu proprio in questo periodo che divenne una città di frontiera con la Russia.
Per la sua vicinanza al circolo polare artico, è possibile assistere a spettacoli naturali quali il sole di mezzanotte, che si verifica in prossimità del solstizio d’estate e che fa sì che non cali mai la notte. Tromsø è meta turistica soprattutto per il fenomeno dell’aurora boreale: tra fine settembre e fine marzo, è possibile assistere a questo spettacolo naturale che attira visitatori da tutto il mondo e che non si fanno spaventare dalle basse temperature, perché ne vale davvero la pena. Gli amanti della fotografia troveranno pane per i loro denti e potranno portare a casa dei veri e propri trofei fotografici.
Tromsø è una città universitaria e sono molto gli studenti che la popolano, sia autoctoni che stranieri. In città è possibile visitare un museo che raccoglie reperti delle spedizioni verso il circolo polare artico: quasi tutte le spedizioni sono partite proprio da qui.
Tromsø è un porto importante anche per il mercato crocieristico: le crociere sui fiordi norvegesi fanno tappa qui perché i visitatori possano ammirare la sua bellezza. In primavera ed estate, unici periodi dell’anno in cui è possibile visitare queste zone in crociera, le valli si colorano di un verde brillante e sono un vero spettacolo da ammirare a bordo di una nave da crociera.

Longyearbyen

Longyearbyen

Longyearbyen

Longyearbyen

Húsavík

Húsavík

Siglufjordur

Siglufjordur

Paamiut

Paamiut

Nuuk

Nuuk

Nuuk, piccola cittadina della Groenlandia, è situata lungo la costa sud-ovest della Groenlandia. La sua natura incontaminata, di una bellezza unica nel suo genere, la sua storia molto antica e le sue vecchie tradizioni la rendono un luogo ideale per conoscere al meglio la cultura groenlandese. Il nome della città, simbolo della sua identità culturale, significa "capo/promontorio" ed è legato alla sua conformazione fisica.

Questo nome non è quello originario, ma fu assegnato alla città solo nel 1979. La storia della città ha origini molto antiche, i primi insediamenti risalgono al 2200 a.C ad opera popolazioni aborigene. In seguito, i vichinghi invasero la città e la assoggettarono al loro potere per più di cinque secoli per poi abbandonarla intorno al 1450. Nonostante la sua storia antica, la data di fondazione della città risale effettivamente al 1728 quando il missionario Hans Egede raggiunse il territorio per conto della corona di Danimarca e Norvegia per convertire la regione al luteranesimo. La città ha una ricca tradizione culturale legata principalmente alle popolazioni aborigene che abitano il territorio.

Si stima che la città abbia il più alto tasso di popolazione aborigena rispetto a qualsiasi altra città del Paese. La città è un mix perfetto fra cultura aborigena e influenza danese. La presenza di questi ultimi nella regione è visibile ancora oggi ad esempio nelle casette colorate monofamiliari sparse per tutta la città. Fra le numerose attività offerte dalla città, quella che attrae il maggior numero di turisti ogni anno è l'aurora boreale. Il periodo ideale per assistere a questo spettacolo è da agosto ad aprile. Nuuk è un importante porto per le navi da crociera alla scoperta della Groenlandia e Nord America. Il porto accoglie sempre numerose navi da crociera, offrendo ai passeggeri la possibilità di esplorare la città e il resto del Paese.

Qaqortoq

Qaqortoq

Grundarfjordur

Grundarfjordur

Reykjavik

Reykjavik

La porta dell'Islanda, terra dalle incredibili meraviglie naturali, che spaziano da enormi ghiacciai a piscine termali e geyser.

Reykjavik, la capitale dell'Islanda, è di piccole dimensioni ma vanta un vasto patrimonio storico e culturale. Fondata migliaia di anni fa dai coloni nordici, questa destinazione si mostra su una costa mozzafiato con penisole sceniche, stretti e pittoresche isole. Nota per la sua naturale bellezza e fascino la piccola città, Reykjavik è anche nota per attrarre viaggiatori come "la capitale della vita notturna del Nord" per la sua atmosfera vibrante e sociale. Il paesaggio dell'isola sembra di essere in un continuo processo di trasformazione come la società, che unisce alla tradizione nordica una tecnologia sofisticata.

Isafjordur

Isafjordur

Húsavík

Húsavík

Eskifjörður

Eskifjörður

Torshavn

Torshavn

Glasgow

Glasgow

Dún Laoghaire

Dún Laoghaire

Dún Laoghaire (IPA: [duːn ˈɫeːrʲə], anglicizzato Dunleary) già Kingstown, è una città irlandese sul mare ed un porto per traghetti situato circa 12 km a sud di Dublino, ed è il centro amministrativo della contea di Dún Laoghaire-Rathdown.

Dún Laoghaire è collegata a Dublino centrale dalla ferrovia suburbana DART, da un frequente servizio di autobus e ha un collegamento marittimo con Holyhead nell'Anglesey (Galles).

Falmouth

Falmouth

Southampton

Southampton


Southampton è una città che si trova a sud della Gran Bretagna e il suo porto è uno dei principali in Europa. Da qui è possibile salpare per una crociera transatlantica Cunard per arrivare a New York, oppure visitare Amsterdam e il Belgio con una crociera MSC. La città offre, oltre al New Forest National Park, vasto parco naturale ricco di boschi suggestivi, anche molti musei e gallerie d’arte e opere architettoniche degne di nota. Da vedere il King John’s Palace, di origine normanna, come anche le antiche mura all’interno delle quali si aprono sette porte di ingresso alla città. Una testimonianza dell’epoca vittoriana è la Tudor House, che custodisce oggetti risalenti a quel periodo. Per gli amanti dell’arte, la Southampton City Art Gallery offre esposizioni di ogni forma d’arte, dal disegno alla fotografia con mostre itineranti che attirano moltissimi visitatori.

Southampton è una città della contea dell'Hampshire nella regione del Sud Est del Regno Unito. È situata sul bordo meridionale della Gran Bretagna, sul golfo del Solent di fronte all'isola di Wight. Ha una popolazione di 221.000 abitanti, con una densità di 4.438 ab/km².

Il suo porto, uno dei maggiori della costa meridionale, è anche ricordato perché da qui salpò il Titanic. In passato fu celebre scalo di transatlantici verso il Nordamerica: ancora oggi la Cunard Line assicura il collegamento marittimo con New York proprio da Southampton. Una delle tracce del disco The Final Cut (1983) dei Pink Floyd si intitola Southampton Dock, proprio in riferimento all'importanza di Southampton durante la Seconda guerra mondiale.

La città ospita due università, la University of Southampton e la Southampton Solent University, istituita nel 2005. A Southampton si tiene ogni anno il PSP Boat Show, salone nautico internazionale giunto nel 2010 alla quarantaduesima edizione.