Home Compagnie Norwegian Cruise Line Isole Greche Norwegian Pearl Il Pireo sabato 31 maggio 2025

Norwegian Cruise Line Isole Greche: 11 notti da Il Pireo con Norwegian Pearl
31 mag 2025

Grecia, Montenegro, Croazia, Slovenia, Italia
da 2.349,00 €
Prezzo per persona Tax Incl.
Isole Greche con Norwegian Pearl da 2.349,00 €
Prezzo per persona Tax Incl.
Vedi altre date

Itinerario della crociera
imbarco: Il Pireo ➞ Sbarco: Trieste

  • location_on
    sabato 31 maggio 2025 - 08:00
    Il Pireo chevron_right
  • location_on
    domenica 1 giugno 2025 10:00 - 10:00
    Santorini chevron_right
  • location_on
    lunedì 2 giugno 2025 08:00 - 06:00
    Mykonos chevron_right
  • location_on
    martedì 3 giugno 2025 08:00 - 06:00
    Heraklion chevron_right
  • location_on
    mercoledì 4 giugno 2025 09:30 - 06:00
    Katakolon chevron_right
  • location_on
    giovedì 5 giugno 2025 08:00 - 05:00
    Corfù chevron_right
  • location_on
    venerdì 6 giugno 2025 08:00 - 06:00
    Kotor chevron_right
  • location_on
    sabato 7 giugno 2025 07:00 - 07:00
    Dubrovnik chevron_right
  • location_on
    domenica 8 giugno 2025 08:00 - 04:00
    Spalato chevron_right
  • location_off
    lunedì 9 giugno 2025 -- --
    Navigazione
  • location_on
    martedì 10 giugno 2025 08:00 - 06:00
    Capodistria chevron_right
  • location_on
    mercoledì 11 giugno 2025 06:30
    Trieste chevron_right
Il Pireo

Il Pireo

 

Quando Visitare Il Pireo: Clima e Stagionalità

Il Pireo gode di un clima mediterraneo, con estati calde e secche e inverni miti. Il periodo migliore per visitare la città è senza dubbio la primavera e l'autunno, quando le temperature sono piacevoli e le giornate soleggiate. In estate, il Pireo offre numerose attività all'aperto, come passeggiate lungo la costa e visite ai siti archeologici, mentre in inverno è possibile godere di una atmosfera più tranquilla e rilassata.

Attrazioni Imperdibili al Pireo

Il Pireo vanta una ricca storia e numerose attrazioni da non perdere. Tra queste spiccano il Museo Archeologico, che ospita una straordinaria collezione di reperti provenienti da tutta la Grecia, e il Tempio di Poseidone, imponente sito archeologico affacciato sul mare. I crocieristi non possono mancare una visita al Museo Navale, che racconta la storia marittima della Grecia, e una passeggiata lungo la Promenade, il lungomare che offre una splendida vista sull'Acropoli di Atene. Inoltre, il Pireo è un ottimo punto di partenza per escursioni ad Atene e alle isole greche circostanti.

Specialità Culinarie e Prodotti Tipici del Pireo

La cucina del Pireo è fortemente influenzata dalla sua vocazione marittima, con una vasta selezione di pesce e frutti di mare freschi. Tra i piatti tipici spiccano il Psarosoupa, una zuppa di pesce, e il Garides Saganaki, gamberi alla greca. Non mancano inoltre le specialità della cucina greca, come la Moussaka, la Dolmades e il Tzatziki. I crocieristi potranno inoltre assaggiare i rinomati vini greci e acquistare prodotti artigianali locali, come ceramiche, tessuti e gioielli.

Scopri il Meglio della Grecia a Bordo di una Crociera dal Pireo

Il Pireo rappresenta un punto di partenza ideale per una crociera alla scoperta delle meraviglie della Grecia e del Mediterraneo orientale. Imbarcarsi su una crociera che parte dal Pireo significa avere l'opportunità di visitare destinazioni iconiche come le Isole Greche, Cipro e Israele, ammirando paesaggi mozzafiato, esplorando siti archeologici e vivendo esperienze culturali uniche in ogni tappa del viaggio. Che tu scelga di navigare verso le Cicladi, le Isole Ionie o la Turchia, una crociera dal Pireo ti regalerà ricordi indimenticabili e ti farà scoprire il meglio della Grecia e del Mediterraneo.

Santorini

Santorini

Santorini si trova nella parte meridionale delleCicladi.La sua speciale configurazione geologica dona una bellezza spettacolare, selvaggia e unica, diventando una delle principali destinazioni turistiche in Europa.
L' attuale forma a mezzaluna di Santorini è una conseguenza dell'enorme esplosione vulcanica che distrusse gran parte dell'isola causando la formazione della caldera presente sul territorio, all'interno del quale formano una serie di piccole isole meravigliose.
L'isola è un santuario di pace e calma, un angolo idilliaco dove i turisti provenienti da tutto il mondo godono di qualche momento di piacevole relax. Però la tranquilla Santorini è allo stesso tempo, uno dei luoghi più suggestivi e festosi in Grecia. La piazza nel centro di Fira e le spiagge di Kamari, Perivolos e Perissa sono i luoghi più vivaci e alla moda.
Le spiagge vulcaniche di Santorini non sono le più note della Grecia, ma si fanno distinguere per la loro diversità, il loro fascino singolare e i colori unici della sabbia e delle pietre. Santorini offre una vista spettacolare della città una cucina eclettica, gallerie d'arte incantevoli, una divertentissima vita notturna e ottimi vini.

Mykonos

Mykonos

Mykonos è famosa per essere una destinazione cosmopolita tra le isole greche ed ampiamente riconosciuta come una delle mecche del grande turismo. È una delle isole più turistiche nel Mar Egeo. Mykonos tende ad essere estremamente affollato di visitatori in luglio e agosto. Il periodo migliore per visitare Mykonos è metà maggio fino a giugno (all'inizio della stagione, la sistemazione è molto più economico e non è che caldo), o da settembre a metà ottobre.

Heraklion

Heraklion

Heraklion si trova nel centro della costa settentrionale dell'isola greca. Con più di 100.000 abitanti, la località è la capitale e città più grande di Creta, roccaforte veneziana durante il Medioevo.
L'antica città, tra piazze e ampie strade lastricate, balconi che si affacciano sul mare, conserva numerose fortificazioni. Particolare importanza e bellezza sono i suoi magnifici monumenti come: la chiesa di Agia Ekaterini, risalente al 1555, è dove ospita il museo di Arte Sacra. Il Museo Archeologico, dimora di sculture ceramiche, gioielli e affreschi sulla cultura minoica. Il Museo Storico, luogo dell’unica opera esposta del pittore Domenico Theotokopoulos (Il Greco), e dove è possibile avere una vista del Monte Sinai. La Cattedrale di San Mena, santo patrono della città, costruita tra il 1862 e il 1895 è uno degli edifici più grandi della zona.
Heraklion ha un importante porto e considerevole centro per il commercio costiero di olio, sapone, vino e pelli. Dispone di traghetti e imbarcazioni con percorsi regolari per le isole di Santorini, Ios, Paros, Mykonos, Rodi, Karpathos e Syros. Ci sono anche diversi traghetti giornalieri per il Pireo, sud-ovest di Atene. La fortezza veneziana, ancora in perfette condizioni, protegge l'entrata del porto.
La grande combinazione tra realtà e mitologia, tradizione e modernità, fanno di Heraklion un centro cosmopolita e una delle mete turistiche più importanti del Mediterraneo. Grandi spiagge, intensa vita notturna, persone solari, ottima cucina e lo strano "gioco" tra il vecchio e il nuovo, assicura ai turisti una vacanza indimenticabile.

Katakolon

Katakolon

Katakolon è una località balneare del comune di Pyrgos nella Grecia occidentale. È situata su un pittoresco promontorio che si affaccia sul Mar Ionio e che separa il Golfo di Kyparissia dal resto del Mar Ionio. È 11 km ad ovest del centro di Pyrgos. Il piccolo villaggio di Agios Andreas si trova a nord-ovest di Katakolon. Il porto di Katakolon è una tappa molto popolare per le navi da crociera, offrendo un'opportunità per i passeggeri di visitare il sito dell'antica Olimpia. Basse colline con foreste circondano Katakolo. Nel 1865 fu costruito il faro di Katakolon. Uno dei più importanti siti di Katakolon è il Museo della tecnologia dell'antica grecia.

Corfù

Corfù

L'isola greca è un paradiso naturale. E' la seconda isola più grande della Grecia, dispone di 220 km di costa. La sua geografia è dominata da catene montuose, che, raggiungendo i 1000 metri di altezza sopra il livello del mare, troverete il Monte Pantocrátoras.

Questa montagna divide l'isola in tre aree distinte. La parte settentrionale, dove abbondano piantagioni di olive, dispone di verdi vallate e coste che formano piccole e grandi baie. La parte centrale, quella più popolosa e importante, è coperta da una fitta vegetazione e da lussureggianti colline. La zona sud è costituita da una grande pianura con meno vegetazione rispetto alle altre, ma decisamente più fertile. La zona più animata della città si trova a Liston, molto simile alla Rue de Rivioli a Parigi, una grande via dove troverete splendidi locali e ottimi ristoranti. D'altro canto il luogo possiede anche di bellissime spiagge bagnate dal Mar Jonio.
Una delle più belle passeggiate della capitale è il viale del porto, accanto alla muraglia dove poter contemplare la vista della città.

Corfù è stata la prima isola greca ad aprire le porte al turismo diventando un importante centro turistico internazionale che attira molti visitatori ogni anno. Anche se il turismo è evidente nelle zone costiere, il territorio è riuscito a conservare l'autenticità dell'isola.

Kotor

Kotor


La parte centrale di Cattaro fu costruita tra il XII e XIV. Un centro storico circondato da un muro piuttosto spesso, quattro chilometri e mezzo di lunghezza e quindici metri di altezza. Questa immensa muraglia fortificata raggiunge il bastione di Sveti Ivan (San Giovanni).
All'interno delle mura, conserva una rete urbana tagliata nella pietra. La sua opera più emblematica è la Cattedrale di San Trifone, costruito nel XII secolo. All'interno della chiesa contiene oggetti e affreschi scolpiti durante il XIV secolo. Inoltre, La Chiesa ortodossa di San Nicolas, costruita tra il 1902 e il 1909 in stile neo–bizantino e quella di San Luca (XIII secolo) edificata in stile romanico e bizantino.


Insieme alle chiese, nella città includono molti palazzi che raccontano la sua storia: il Museo Marittimo, situato nel Palazzo Grgurina, uno splendido edificio barocco ubicato nel centro storico del paese. La casa Drago, con le sue bellissime finestre gotiche, l’edificio Prima, dove si combinano linee rinascimentali e barocche, il Palazzo Ducale e il Bizanti, entrambi del XVII secolo e il teatro Napoleone nel periodo XIX.
A Cattaro, è molto comune vedere locali situati lungo la costa rocciosa nella parte inferiore della città. Nella parte vecchia della zona troverete molti negozi e ristoranti che deliziano i vostri occhi. Questa località è la classica città ideale per passare giorni tranquilli o per una fuga romantica.

Dubrovnik

Dubrovnik

Pittoresca e artistica, Dubrovnik è un centro turistico e porto nel sud della Dalmazia ai piedi della montagna di Srd. Con un punto di vista storico e culturale, è stata inserita nella lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Grazie alla sua bellezza e le sue importanti offerte turistiche, Dubrovnik è una delle destinazioni più attraenti del Mediterraneo, tanto che la città può essere visitata tutto l'anno.

Oltre al suo patrimonio architettonico di fama mondiale, questo luogo ha bellissime spiagge rocciose, spiagge di ghiaia e spiagge di sabbia, gode di un clima mediterraneo e ha anche una vegetazione lussureggiante. La strada pedonale principale, Placa, è un melange di caffetterie e negozi con monumenti a ciascuna estremità. Chiese, monasteri e musei ornati da pietra finemente scolpita, ricorda una storia movimentata ed una vivace tradizione artistica. Al di là della città vi è un paesaggio paradisiaco di spiagge, penisole boscose ed un mare cristallino disseminato da isole lussureggianti. La città è nota anche per la sua buona cucina e per le sue infrastrutture turistico alberghiere.

La città offre una vasta selezione di ristoranti di prima classe, numerose attività sportive e ricreative, così come gli eventi culturali e di intrattenimento.

Spalato

Spalato

Spalato (in croato Split, in dalmatico Spalatro, in greco antico Ασπάλαθος Aspálathos), è una città della Croazia, capoluogo della regione spalatino-dalmata, principale centro della Dalmazia e, con i suoi 178.192 abitanti (2011), seconda città del Paese. Spalato è anche sede universitaria e arcivescovile.

Il nome della città deriva dalla ginestra spinosa, arbusto molto comune nella regione, che in greco antico era denominato Aspálathos (Aσπάλαθος). Sotto l'Impero romano la città si chiamò "Spalatum" e nel Medioevo "Spalatro" in lingua dalmatica. In lingua slava viene denominata "Split" mentre in italiano "Spalato". Nei primi anni del XIX secolo il nome divenne "Spljet" per poi tornare di nuovo alla forma "Split".

Capodistria

Capodistria

Capodistria (in sloveno Koper, in croato Kopar, in tedesco Gafers) è una città della Slovenia di 24.864 abitanti, capoluogo del Comune città di Capodistria (53.322 abitanti) e principale porto del Paese; si affaccia sul mare Adriatico. Tra i principali luoghi di interesse di Capodistria si trovano il palazzo Pretorio del XV secolo, in stile gotico veneziano, la chiesa Carmine Rotunda del XII secolo e la cattedrale di San Nazario con il suo campanile (55 m) del XIV secolo. Capodistria è sede vescovile con la Diocesi di Capodistria, suffraganea dell'Arcidiocesi di Lubiana.

Trieste

Trieste

Trieste (Trst in sloveno, Triest in tedesco, Trieszt in ungherese) è un comune italiano di 208.924 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Friuli-Venezia Giulia. È il quindicesimo comune italiano per popolazione, nonché il più popoloso e più densamente abitato della regione.

Trieste, fulcro della regione storico-geografica della Venezia Giulia, fa da ponte tra Europa occidentale e centro-meridionale, mescolando caratteri mediterranei e mitteleuropei. È un importante snodo ferroviario e marittimo. Il suo porto fu il principale sbocco marittimo dell'Impero Asburgico, che nel 1719 gli riconobbe lo status porto franco. Il porto franco venne mantenuto (con il nome di Porto Libero di Trieste) anche nel Trattato di Parigi fra l'Italia e le potenze alleate del 1947 con il quale veniva istituito il Territorio Libero di Trieste, e più oltre anche nel 1954, quando il Governo Militare Alleato cedette l'amministrazione civile all'Italia in virtù del Memorandum di Londra. Oggi è uno snodo internazionale per i flussi di scambio terra-mare tra i mercati dell'Europa centro-orientale e l'Asia. Nel 2013 Trieste è stato il primo porto in Italia in termini di volume complessivo di merci in transito, con circa 56 milioni di tonnellate.